Campionato europeo di calcio Under-21 2023

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Campionato europeo di calcio Under-21 2023
2023 UEFA Under-21 Championship
Logo della competizione
Logo della competizione
Competizione Campionato europeo di calcio Under-21
Sport Calcio
Edizione 24ª
Organizzatore UEFA
Date dal 21 giugno 2023
all'8 luglio 2023
Luogo Bandiera della Romania Romania (2 città)
Bandiera della Georgia Georgia (3 città)
Partecipanti 16 (53 alle qualificazioni)
Risultati
Vincitore Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra
(3º titolo)
Secondo Bandiera della Spagna Spagna
Semi-finalisti Bandiera d'Israele Israele
Bandiera dell'Ucraina Ucraina
Statistiche
Miglior giocatore Bandiera dell'Inghilterra Anthony Gordon[1]
Miglior marcatore Bandiera della Spagna Sergio Gómez
Bandiera della Spagna Abel Ruiz
Bandiera dell'Ucraina Heorhij Sudakov (3)
Incontri disputati 31
Gol segnati 72 (2,32 per incontro)
Pubblico 319 082
(10 293 per incontro)
Cronologia della competizione

Il Campionato europeo di calcio Under-21 2023 è stata la 24ª edizione del torneo. La fase finale si è svolta in Romania (già ospitante dell'edizione 1998) e in Georgia,[2] con la prima che ha ospitato la partita inaugurale e la seconda che ha ospitato la finale. È stata la seconda edizione con 16 partecipanti alla fase finale, che si è svolta dal 21 giugno all'8 luglio.

Il torneo si è disputato un anno prima dei Giochi olimpici estivi di Parigi e ha determinato le tre squadre europee qualificate al torneo olimpico di calcio maschile assieme alla Francia, già qualificata come Paese ospitante.[3] Le altre tre squadre ammesse al torneo olimpico sono state le semifinaliste Israele, Spagna e Ucraina, mentre la quarta semifinalista Inghilterra non aveva i requisiti per partecipare ai Giochi olimpici, nei quali gli atleti inglesi rappresentano la Gran Bretagna.[4][5]

Il torneo è stato vinto dall'Inghilterra, al terzo titolo nella manifestazione.

Scelta del Paese ospitante[modifica | modifica wikitesto]

L'assegnazione dei paesi per la fase finale del torneo è stata decisa dal comitato esecutivo dell'UEFA, riunitosi il 3 dicembre 2020. Nonostante avessero presentato una candidatura separata, Romania e Georgia hanno ottenuto una candidatura congiunta.[6][7][8]

La formula[modifica | modifica wikitesto]

Come nell'edizione precedente, la formula del torneo prevedeva la suddivisione delle 16 squadre qualificate in quattro gruppi da 4, in cui hanno avuto accesso ai quarti di finale le prime e le seconde classificate di ogni girone.

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera della Romania Romania
Bucarest Cluj-Napoca
Stadio Steaua Stadio Rapid-Giulești Cluj Arena Stadio Constantin Rădulescu
Capienza: 31 254 Capienza: 14 047 Capienza: 30 201 Capienza: 22 198
Bandiera della Georgia Georgia
Tbilisi Batumi Kutaisi
Stadio Boris Paichadze Stadio Mikheil Meskhi Batumi Arena Stadio Givi Kiladze
Capienza: 54 202 Capienza: 27 223 Capienza: 20 000 Capienza: 14 700

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Pr. Squadra Data di qualificazione certa Partecipante in quanto Partecipazioni precedenti al torneo Ultima presenza
1 Bandiera della Romania Romania 3 dicembre 2020 Rappresentativa della nazione organizzatrice della fase finale 3 (1998, 2019, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
2 Bandiera della Georgia Georgia 3 dicembre 2020 Rappresentativa della nazione organizzatrice della fase finale Esordiente
3 Bandiera del Belgio Belgio 29 marzo 2022 1ª classificata nel Gruppo I 3 (2002, 2007, 2019) Italia 2019
4 Bandiera della Spagna Spagna 2 maggio 2022[9] 1ª classificata nel Gruppo C 15 (1982, 1984, 1986, 1988, 1990, 1994, 1996, 1998, 2000, 2009, 2011, 2013, 2017, 2019, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
5 Bandiera della Germania Germania 3 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo B 13 (1982, 1990, 1992, 1996, 1998, 2004, 2006, 2009, 2013, 2015, 2017, 2019, 2021)[10] Ungheria-Slovenia 2021
6 Bandiera del Portogallo Portogallo 6 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo D 9 (1994, 1996, 2002, 2004, 2006, 2007, 2015, 2017, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
7 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 7 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo G 16 (1978, 1980, 1982, 1984, 1986, 1988, 2000, 2002, 2007, 2009, 2011, 2013, 2015, 2017, 2019, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
8 Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 8 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo E 8 (1988, 1992, 1998, 2000, 2006, 2007, 2013, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
9 Bandiera della Francia Francia 9 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo H 10 (1982, 1984, 1986, 1988, 1994, 1996, 2002, 2006, 2019, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
10 Bandiera dell'Italia Italia 14 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo F 21 (1978, 1980, 1982, 1984, 1986, 1988, 1990, 1992, 1994, 1996, 2000, 2002, 2004, 2006, 2007, 2009, 2013, 2015, 2017, 2019, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
11 Bandiera della Norvegia Norvegia 14 giugno 2022 1ª classificata nel Gruppo A 2 (1998, 2013) Israele 2013
12 Bandiera della Svizzera Svizzera 14 giugno 2022 2ª classificata nel Gruppo E, qualificata come migliore seconda 4 (2002, 2004, 2011, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
13 Bandiera dell'Ucraina Ucraina 27 settembre 2022 2ª classificata nel Gruppo H, qualificata ai play-off 2 (2006, 2011) Danimarca 2011
14 Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca 27 settembre 2022 2ª classificata nel Gruppo G, qualificata ai play-off 14 (1978, 1980, 1988, 1990, 1992, 1994, 1996, 2000, 2002, 2007, 2011, 2015, 2017)[11] Ungheria-Slovenia 2021
15 Bandiera della Croazia Croazia 27 settembre 2022 2ª classificata nel Gruppo A, qualificata ai play-off 4 (2000, 2004, 2019, 2021) Ungheria-Slovenia 2021
16 Bandiera d'Israele Israele 27 settembre 2022 2ª classificata nel Gruppo B, qualificata ai play-off 2 (2007, 2013) Israele 2013

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le liste ufficiali, composte da ventitré giocatori (di cui tre portieri), erano da presentare entro 10 giorni dall'inizio della manifestazione.

Erano selezionabili solo i calciatori nati dopo il 1º gennaio 2000.

Fase a gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Alla competizione hanno partecipato 16 squadre, divise in quattro gironi da quattro compagini. Hanno passato il turno, accedendo ai quarti di finale, le prime due classificate di ogni gruppo. Nel caso in cui due o più squadre si sono classificate a pari punti nello stesso girone, si sono utilizzati i seguenti criteri per determinare la posizione in classifica:[3]

  1. maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate;
  2. migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate;
  3. maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate

Se, dopo aver utilizzato i criteri precedenti, ancora due o più squadre fossero state in parità, sarebbero stati applicati nuovamente i criteri da 1 a 3 prendendo in considerazione gli scontri tra queste squadre rimanenti. In caso di ulteriore parità si sarebbero applicati i seguenti criteri:

  1. migliore differenza reti nell'intero girone;
  2. maggior numero di reti segnate nell'intero girone;
  3. più basso punteggio disciplinare (classifica fair play) calcolato così:
    1. ogni cartellino rosso diretto: +3 punti,
    2. ogni cartellino rosso da doppia ammonizione: +3 punti,
    3. ogni cartellino giallo: +1 punto,
  4. più alta posizione nel ranking UEFA Under-21 vigente al momento del sorteggio.

Se però due squadre, che avessero avuto gli stessi punti e lo stesso numero di goal segnati e subiti, si fossero affrontate nell'ultima giornata del girone e al termine dei tempi regolamentari si fossero trovate ancora in parità, con nessuna altra squadra del girone classificatasi a pari punti, si sarebbero effettuati i tiri di rigore tra le due squadre per determinarne la migliore classificata.

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bandiera della Georgia Georgia 5 3 1 2 0 5 3 +2
2. Bandiera del Portogallo Portogallo 4 3 1 1 1 3 4 -1
3. Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi 3 3 0 3 0 2 2 0
4. Bandiera del Belgio Belgio 2 3 0 2 1 3 4 -1

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tbilisi
21 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Georgia Bandiera della Georgia2 – 0
referto
Bandiera del Portogallo PortogalloStadio Boris Paichadze (24 447 spett.)
Arbitro: Bandiera della Norvegia Espen Eskås

Tbilisi
21 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Belgio Bandiera del Belgio0 – 0
referto
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi BassiStadio Mikheil Meskhi (1 029 spett.)
Arbitro: Bandiera dell'Azerbaigian Əliyar Ağayev

Tbilisi
24 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Georgia Bandiera della Georgia2 – 2
referto
Bandiera del Belgio BelgioStadio Boris Paichadze (41 886 spett.)
Arbitro: Bandiera della Croazia Duje Strukan

Tbilisi
24 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Portogallo Bandiera del Portogallo1 – 1
referto
Bandiera dei Paesi Bassi Paesi BassiStadio Mikheil Meskhi (1 526 spett.)
Arbitro: Bandiera della Romania Horațiu Feșnic

Tbilisi
27 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Paesi Bassi Bandiera dei Paesi Bassi1 – 1
referto
Bandiera della Georgia GeorgiaStadio Boris Paichadze (43 004 spett.)
Arbitro: Bandiera della Slovenia Rade Obrenovič

Tbilisi
27 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Portogallo Bandiera del Portogallo2 – 1
referto
Bandiera del Belgio BelgioStadio Mikheil Meskhi (1 373 spett.)
Arbitro: Bandiera della Francia Willy Delajod

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bandiera della Spagna Spagna 7 3 2 1 0 6 2 +4
2. Bandiera dell'Ucraina Ucraina 7 3 2 1 0 5 2 +3
3. Bandiera della Croazia Croazia 1 3 0 1 2 0 3 -3
4. Bandiera della Romania Romania 1 3 0 1 2 0 4 -4

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Bucarest
21 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Ucraina Bandiera dell'Ucraina2 – 0
referto
Bandiera della Croazia CroaziaStadio Rapid-Giulești (1 677 spett.)
Arbitro: Bandiera della Svezia Mohammed Al-Hakim

Bucarest
21 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Romania Bandiera della Romania0 – 3
referto
Bandiera della Spagna SpagnaStadio Steaua (21 227 spett.)
Arbitro: Bandiera del Belgio Erik Lambrechts

Bucarest
24 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Romania Bandiera della Romania0 – 1
referto
Bandiera dell'Ucraina UcrainaStadio Steaua (14 309 spett.)
Arbitro: Bandiera della Danimarca Morten Krogh

Bucarest
24 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Spagna Bandiera della Spagna1 – 0
referto
Bandiera della Croazia CroaziaStadio Rapid-Giulești (2 921 spett.)
Arbitro: Bandiera dei Paesi Bassi Allard Lindhout

Bucarest
27 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Croazia Bandiera della Croazia0 – 0
referto
Bandiera della Romania RomaniaStadio Steaua (7 816 spett.)
Arbitro: Bandiera del Portogallo João Pinheiro

Bucarest
27 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Spagna Bandiera della Spagna2 – 2
referto
Bandiera dell'Ucraina UcrainaStadio Rapid-Giulești (2 027 spett.)
Arbitro: Bandiera della Lituania Donatas Rumšas

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 9 3 3 0 0 6 0 +6
2. Bandiera d'Israele Israele 4 3 1 1 1 2 3 -1
3. Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca 3 3 1 0 2 2 4 -2
4. Bandiera della Germania Germania 1 3 0 1 2 2 5 -3

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Batumi
22 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Rep. Ceca Bandiera della Rep. Ceca0 – 2
referto
Bandiera dell'Inghilterra InghilterraBatumi Arena (8 168 spett.)
Arbitro: Bandiera della Romania Horațiu Feșnic

Kutaisi
22 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Germania Bandiera della Germania1 – 1
referto
Bandiera d'Israele IsraeleStadio Givi Kiladze (2 442 spett.)
Arbitro: Bandiera della Francia Willy Delajod

Batumi
25 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Rep. Ceca Bandiera della Rep. Ceca2 – 1
referto
Bandiera della Germania GermaniaBatumi Arena (5 023 spett.)
Arbitro: Bandiera della Norvegia Espen Eskås

Kutaisi
25 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra2 – 0
referto
Bandiera d'Israele IsraeleStadio Givi Kiladze (5 106 spett.)
Arbitro: Bandiera della Slovenia Rade Obrenovič

Kutaisi
28 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Israele Bandiera d'Israele1 – 0
referto
Bandiera della Rep. Ceca Rep. CecaStadio Givi Kiladze (2 175 spett.)
Arbitro: Bandiera della Croazia Duje Strukan

Batumi
28 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra2 – 0
referto
Bandiera della Germania GermaniaBatumi Arena (9 587 spett.)
Arbitro: Bandiera dell'Azerbaigian Əliyar Ağayev

Girone D[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bandiera della Francia Francia 9 3 3 0 0 7 2 +5
2. Bandiera della Svizzera Svizzera 3 3 1 0 2 5 8 -3
3. Bandiera dell'Italia Italia 3 3 1 0 2 4 5 -1
4. Bandiera della Norvegia Norvegia 3 3 1 0 2 2 3 -1

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Cluj-Napoca
22 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Norvegia Bandiera della Norvegia1 – 2
referto
Bandiera della Svizzera SvizzeraStadio Constantin Rădulescu (1 279 spett.)
Arbitro: Bandiera del Portogallo João Pinheiro

Cluj-Napoca
22 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Francia Bandiera della Francia2 – 1
referto
Bandiera dell'Italia ItaliaCluj Arena (11 286 spett.)
Arbitro: Bandiera dei Paesi Bassi Allard Lindhout

Cluj-Napoca
25 giugno 2023, ore 18:00 CEST
Svizzera Bandiera della Svizzera2 – 3
referto
Bandiera dell'Italia ItaliaCluj Arena (4 339 spett.)
Arbitro: Bandiera della Svezia Mohammed Al-Hakim

Cluj-Napoca
25 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Norvegia Bandiera della Norvegia0 – 1
referto
Bandiera della Francia FranciaStadio Constantin Rădulescu (1 507 spett.)
Arbitro: Bandiera della Lituania Donatas Rumšas

Cluj-Napoca
28 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Italia Bandiera dell'Italia0 – 1
referto
Bandiera della Norvegia NorvegiaCluj Arena (2 347 spett.)
Arbitro: Bandiera del Belgio Erik Lambrechts

Cluj-Napoca
28 giugno 2023, ore 20:45 CEST
Svizzera Bandiera della Svizzera1 – 4
referto
Bandiera della Francia FranciaStadio Constantin Rădulescu (1 652 spett.)
Arbitro: Bandiera della Danimarca Morten Krogh

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto previsto dal regolamento, per tutti gli incontri della fase a eliminazione diretta, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari si sono giocati due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno, in caso di ulteriore parità si è ricorso ai tiri di rigore.[3]

Per quanto riguarda la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi del 2024, la Francia era già qualificata come Paese ospitante, mentre l'Inghilterra non aveva i requisiti per partecipare in quanto gli atleti inglesi rappresentano la Gran Bretagna alle Olimpiadi. Nel caso in cui né la Francia né l'Inghilterra fossero arrivate alle semifinali, le due finaliste sarebbero state qualificate per i Giochi, mentre le due perdenti delle semifinali si sarebbero affrontate in uno spareggio per determinare la quarta nazione europea qualificata. Se solo una tra Francia e Inghilterra fosse arrivata alle semifinali, come poi si è verificato, le altre tre semifinaliste sono state automaticamente qualificate alle Olimpiadi. Nel caso in cui sia Francia che Inghilterra avessero raggiunto le semifinali, le altre due semifinaliste sarebbero state qualificate per i Giochi assieme alla Francia, mentre lo spareggio per stabilire la quarta qualificata si sarebbe disputato tra le due migliori squadre sconfitte nei quarti di finale. I criteri per la scelta di queste ultime due squadre sarebbero stati i seguenti:[3][5]

  1. migliore classifica nella fase a gironi;
  2. maggior numero di punti nella fase a gironi;
  3. miglior differenza reti nella fase a gironi;
  4. maggior numero di reti segnate nella fase a gironi;
  5. miglior differenza reti allo scadere dei tempi regolamentari nei quarti di finale;
  6. maggior numero di reti segnate allo scadere dei tempi regolamentari nei quarti di finale;
  7. più basso punteggio disciplinare (classifica fair play) calcolato così:
    1. ogni cartellino rosso diretto: +3 punti,
    2. ogni cartellino rosso da doppia ammonizione: +3 punti,
    3. ogni cartellino giallo: +1 punto,
  8. più alta posizione nel ranking UEFA Under-21 vigente al momento del sorteggio.

Anche per lo spareggio, in caso di parità al termine dei tempi regolamentari si sarebbero giocati due tempi supplementari da 15 minuti ciascuno, in caso di ulteriore parità si sarebbe ricorso ai tiri di rigore. La UEFA si è riservata di comunicare il programma, la data e la sede di gioco dell'eventuale spareggio nel corso del torneo.

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
1A Bandiera della Georgia Georgia 0 (3)
2C Bandiera d'Israele Israele (dtr) 0 (4) 2C Bandiera d'Israele Israele 0
1C Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 1 1C Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 3
2A Bandiera del Portogallo Portogallo 0 1C Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra 1
1B Bandiera della Spagna Spagna (dts) 2 1B Bandiera della Spagna Spagna 0
2D Bandiera della Svizzera Svizzera 1 1B Bandiera della Spagna Spagna 5
1D Bandiera della Francia Francia 1 2B Bandiera dell'Ucraina Ucraina 1
2B Bandiera dell'Ucraina Ucraina 3

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Tbilisi
1º luglio 2023, ore 18:00 CEST
Georgia Bandiera della Georgia0 – 0
(d.t.s.)
referto
Bandiera d'Israele IsraeleStadio Mikheil Meskhi (44 338 spett.)
Arbitro: Bandiera della Norvegia Espen Eskås

Bucarest
1º luglio 2023, ore 21:00 CEST
Spagna Bandiera della Spagna2 – 1
(d.t.s.)
referto
Bandiera della Svizzera SvizzeraStadio Rapid-Giulești (3 861 spett.)
Arbitro: Bandiera del Belgio Erik Lambrechts

Kutaisi
2 luglio 2023, ore 18:00 CEST
Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra1 – 0
referto
Bandiera del Portogallo PortogalloStadio Givi Kiladze (6 920 spett.)
Arbitro: Bandiera della Slovenia Rade Obrenović

Cluj-Napoca
2 luglio 2023, ore 21:00 CEST
Francia Bandiera della Francia1 – 3
referto
Bandiera dell'Ucraina UcrainaCluj Arena (6 281 spett.)
Arbitro: Bandiera del Portogallo João Pinheiro

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Batumi
5 luglio 2023, ore 18:00 CEST
Israele Bandiera d'Israele0 – 3
referto
Bandiera dell'Inghilterra InghilterraBatumi Arena (11 801 spett.)
Arbitro: Bandiera della Danimarca Morten Krogh

Bucarest
5 luglio 2023, ore 21:00 CEST
Spagna Bandiera della Spagna5 – 1
referto
Bandiera dell'Ucraina UcrainaStadio Steaua (9 230 spett.)
Arbitro: Bandiera del Belgio Erik Lambrechts

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Batumi
8 luglio 2023, ore 18:00 CEST
Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra1 – 0
referto
Bandiera della Spagna SpagnaBatumi Arena (18 498 spett.)
Arbitro: Bandiera della Norvegia Espen Eskås

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Inghilterra
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Spagna
P 1 James Trafford Ammonizione al 74’ 74’
D 14 James Garner
D 4 Levi Colwill Ammonizione al 45+6’ 45+6’
D 5 Taylor Harwood-Bellis
D 2 Max Aarons
C 10 Emile Smith Rowe Uscita al 66’ 66’
C 17 Curtis Jones
C 7 Morgan Gibbs-White  69’, 90+12’ Uscita al 73’ 73’
C 21 Angel Gomes Ammonizione al 24’ 24’ Uscita al 73’ 73’
A 20 Cole Palmer Uscita al 82’ 82’
A 11 Anthony Gordon Uscita al 82’ 82’
Sostituzioni:
C 23 Noni Madueke Ingresso al 66’ 66’
A 9 Cameron Archer Ingresso al 73’ 73’
C 6 Oliver Skipp Ingresso al 73’ 73’
C 19 Harvey Elliott Ingresso al 82’ 82’
C 18 Tommy Doyle Ingresso al 82’ 82’
Allenatore:
Lee Carsley
P 1 Arnau Tenas
D 2 Víctor Gómez Uscita al 73’ 73’
D 14 Aitor Paredes
D 5 Jon Pacheco
D 3 Juan Miranda
C 6 Antonio Blanco  37’, 90+12’ Uscita al 83’ 83’
C 16 Álex Baena Ammonizione al 34’ 34’ Uscita al 59’ 59’
C 10 Rodri Sánchez Uscita al 59’ 59’
C 8 Oihan Sancet Ammonizione al 45+6’ 45+6’ Uscita al 59’ 59’
C 17 Sergio Gómez
A 9 Abel Ruiz
Sostituzioni:
C 18 Gabri Veiga Ingresso al 59’ 59’
C 19 Aimar Oroz Ammonizione al 62’ 62’ Ingresso al 59’ 59’
A 7 Rodrigo Riquelme Ammonizione al 86’ 86’ Ingresso al 59’ 59’
A 11 Ander Barrenetxea Ingresso al 73’ 73’
A 21 Sergio Camello Ingresso al 83’ 83’
Allenatore:
Santiago Denia Ammonizione al 77’ 77’

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

3 reti
2 reti
1 rete
Autoreti

Premi[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti premi sono stati assegnati alla fine del torneo:

Squadra del torneo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il torneo, la squadra Under-21 è stata selezionata dagli osservatori tecnici UEFA.[13]

Posizione Giocatore
Portiere Bandiera dell'Inghilterra James Trafford
Difensori Bandiera della Spagna Juan Miranda
Bandiera dell'Inghilterra Levi Colwill
Bandiera dell'Inghilterra Taylor Harwood-Bellis
Bandiera dell'Inghilterra James Garner
Centrocampisti Bandiera della Spagna Rodri
Bandiera della Spagna Antonio Blanco
Bandiera dell'Inghilterra Curtis Jones
Bandiera della Spagna Sergio Gómez
Attaccanti Bandiera della Spagna Abel Ruiz
Bandiera dell'Inghilterra Anthony Gordon

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) England's Anthony Gordon named 2023 Under-21 EURO Player of the Tournament, su uefa.com, 8 luglio 2023. URL consultato l'8 luglio 2023.
  2. ^ (EN) Romania and Georgia to host 2023 Under-21 EURO, su uefa.com, 3 dicembre 2020.
  3. ^ a b c d (EN) Regulations of the UEFA European Under-21 Championship - 2021-23, su documents.uefa.com, pp. 16-18.
  4. ^ (EN) Quarter-final round-up: England and Ukraine join Israel, Spain in U21 semis, su uefa.com, 2 luglio 2023.
  5. ^ a b (EN) 2023 UEFA European Under-21 Championship preview: Full schedule and how to watch live action, su olympics.com (archiviato il 20 giugno 2023).
  6. ^ (RO) România nu va organiza EURO U21: UEFA va da turneul final Georgiei, su prosport.ro, 26 novembre 2020.
  7. ^ (EN) Tirana to host first UEFA Europa Conference League Final, su uefa.com, 3 dicembre 2020.
  8. ^ (RO) România va organiza EURO U21 din 2023, su prosport.ro, 3 dicembre 2020.
  9. ^ Il 2 maggio 2022 la UEFA ha annunciato che la Russia era stata rimossa dalle qualificazioni al torneo a causa dell'invasione russa dell'Ucraina, con tutti i risultati precedenti considerati nulli. La Spagna si è quindi qualificata per la manifestazione, poiché nessun'altra squadra poteva superarla nel proprio raggruppamento.
  10. ^ Nelle edizioni del 1982 e 1990 partecipante come Germania Ovest
  11. ^ Nelle edizioni del 1978, 1980, 1988, 1990, 1992 e 1994 partecipante come Cecoslovacchia
  12. ^ (EN) Under-21 EURO Top Scorers: Abel Ruiz, Sergio Gómez and Georgiy Sudakov tie, su uefa.com, 8 luglio 2023. URL consultato l'8 luglio 2023.
  13. ^ (EN) 2023 Under-21 EURO Team of the Tournament, su uefa.com, 11 luglio 2023. URL consultato l'11 luglio 2023.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio