Davor Šuker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Davor Šuker
Davor Šuker 300x450px.jpg
Davor Šuker nel 2007
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Croazia Croazia (dal 1991)
Altezza 183 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2003 - giocatore
Carriera
Giovanili
1984 Osijek
Squadre di club1
1984-1989 Osijek 91 (40)
1989-1991 Dinamo Zagabria 60 (34)
1991-1996 Siviglia 153 (76)
1996-1999 Real Madrid 86 (38)
1999-2000 Arsenal 22 (8)
2000-2001 West Ham Utd 11 (2)
2001-2003 Monaco 1860 25 (5)
Nazionale
1987 Jugoslavia Jugoslavia U-20 6 (6)
1988 Jugoslavia Jugoslavia olimpica 2 (0)
1990-1991 Jugoslavia Jugoslavia 2 (1)
1992-2002 Croazia Croazia 68 (45)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Oro Cile 1987
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Francia 1998
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 giugno 2012

Davor Šuker (Osijek, 1º gennaio 1968) è un dirigente sportivo ed ex calciatore croato, fino al 1991 jugoslavo, di ruolo attaccante.

Incluso nel FIFA 100,[1] la sua federazione lo ha designato come miglior calciatore croato da quando la Croazia è uno stato indipendente (1992).[1] Quale miglior giocatore croato è stato scelto anche per il Golden Player della UEFA.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Trasferitosi in Spagna nel 1991, vestì le maglie di Siviglia e Real Madrid, squadra con cui vinse la Liga nel 1996-1997 e la Champions League nel 1997-1998.

Viste le sue ottime prestazioni ai Mondiali 1998 e la Champions vinta con il Real quell'anno, giunse secondo nella classifica del Pallone d'oro dietro a Zinédine Zidane e terzo in quella del FIFA World Player dietro allo stesso Zidane e a Ronaldo.

Nel 1999 si trasferisce all'Arsenal, di cui non fu un titolare, ma segnò comunque 8 goal in 22 partite di Premier. Nella finale di Coppa UEFA 1999-2000 l'allenatore dei Gunners Arsène Wenger decide di tenerlo in panchina per tutta la gara, facendolo entrare a un minuto dal termine dei supplementari, utilizzandolo praticamente solo per tirare i rigori (il suo tiro finì sul palo).

Prima del ritiro avvenuto nel 2003, giocò ancora con le maglie di West Ham e Monaco 1860.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Jugoslavia[modifica | modifica wikitesto]

Vestì a inizio carriera anche la maglia della Nazionale jugoslava prima della disgregazione del 1991, segnando il suo primo gol internazionale. Con la Nazionale balcanica venne convocato per il mondiale italiano del 1990, senza mai venire impiegato.

Croazia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine della Jugoslavia Šuker ha rappresentato la Croazia con cui ha disputato gli Europei del 1996 e i Mondiali del 1998 e del 2002. Ai Mondiali di Francia 1998 Šuker (che già era reduce da una grande stagione culminata dalla vittoria della Champions League con il Real) raggiunge il picco della sua carriera e portando (con l'aiuto delle altre stelle in squadra come Zvonimir Boban) il terzo posto con la Nazionale croata, segnando la rete decisiva per tale piazzamento contro i Paesi Bassi; in tutta la competizione ha segnato 6 reti, risultando esserne il capocannoniere.

Con la maglia della Nazionale croata ha segnato in 69 partite complessivamente 45 gol, record tuttora imbattuto.[2]

Post-ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Dal luglio 2012 è presidente della federazione calcistica della Croazia (Croatian Football Federation), mentre dal 2011 al 2015 è stato membro della Commissione Calcio dell'UEFA. A partire dal 2015 è vicepresidente della Commissione consultiva Marketing e membro del Comitato Esecutivo UEFA.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Jugoslavia[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Jugoslavia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27-2-1991 Smirne Turchia Turchia 1 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
16-5-1991 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 7 – 0 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 1992 1
Totale Presenze 2 Reti 1

Croazia[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
22-10-1992 Zagabria Croazia Croazia 3 – 0 Messico Messico Amichevole 2
25-6-1993 Zagabria Croazia Croazia 3 – 1 Ucraina Ucraina Amichevole 1
23-3-1994 Valencia Spagna Spagna 0 – 2 Croazia Croazia Amichevole 1 cap.
4-6-1994 Zagabria Croazia Croazia 0 – 0 Argentina Argentina Amichevole -
4-9-1994 Tallinn Estonia Estonia 0 – 2 Croazia Croazia Qual. Euro 1996 2
9-10-1994 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Lituania Lituania Qual. Euro 1996 -
16-11-1994 Palermo Italia Italia 1 – 2 Croazia Croazia Qual. Euro 1996 2
25-3-1995 Zagabria Croazia Croazia 4 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Euro 1996 2
29-3-1995 Vilnius Lituania Lituania 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 1996 - cap.
26-4-1995 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Euro 1996 1
11-6-1995 Kiev Ucraina Ucraina 1 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 1996 -
3-9-1995 Zagabria Croazia Croazia 7 – 1 Estonia Estonia Qual. Euro 1996 3
8-10-1995 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 1996 1
15-11-1995 Lubiana Slovenia Slovenia 1 – 2 Croazia Croazia Qual. Euro 1996 1 cap.
13-3-1996 Zagabria Croazia Croazia 3 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - cap.
10-4-1996 Osijek Croazia Croazia 4 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole 1 cap.
24-4-1996 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
2-6-1996 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 2 Croazia Croazia Amichevole 1
11-6-1996 Nottingham Turchia Turchia 0 – 1 Croazia Croazia Euro 1996 - 1º turno -
16-6-1996 Sheffield Croazia Croazia 3 – 0 Danimarca Danimarca Euro 1996 - 1º turno 2
19-6-1996 Nottingham Croazia Croazia 0 – 3 Portogallo Portogallo Euro 1996 - 1º turno -
23-6-1996 Manchester Germania Germania 2 – 1 Croazia Croazia Euro 1996 - Quarti di finale 1
8-10-1996 Bologna Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 1 – 4 Croazia Croazia Qual. Mondiali 1998 -
10-11-1996 Zagabria Croazia Croazia 1 – 1 Grecia Grecia Qual. Mondiali 1998 1
29-3-1997 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 1998 1
30-4-1997 Salonicco Grecia Grecia 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 1998 1
6-9-1997 Zagabria Croazia Croazia 3 – 2 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 1998 -
10-9-1997 Copenaghen Danimarca Danimarca 3 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 1998 1
11-10-1997 Lubiana Slovenia Slovenia 1 – 3 Croazia Croazia Qual. Mondiali 1998 1
29-10-1997 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 1998 -
15-11-1997 Kiev Ucraina Ucraina 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 1998 -
22-4-1998 Osijek Croazia Croazia 4 – 1 Polonia Polonia Amichevole -
29-5-1998 Pola Croazia Croazia 1 – 2 Slovacchia Slovacchia Amichevole -
3-6-1998 Fiume Croazia Croazia 2 – 0 Iran Iran Amichevole 1
6-6-1998 Zagabria Croazia Croazia 7 – 0 Australia Australia Amichevole 3
14-6-1998 Lens Giamaica Giamaica 1 – 3 Croazia Croazia Mondiali 1998 - 1º turno 1
20-6-1998 Lens Giappone Giappone 0 – 1 Croazia Croazia Mondiali 1998 - 1º turno 1 cap.
26-6-1998 Bordeaux Argentina Argentina 1 – 0 Croazia Croazia Mondiali 1998 - 1º turno -
30-6-1998 Bordeaux Romania Romania 0 – 1 Croazia Croazia Mondiali 1998 - Ottavi di finale 1
4-7-1998 Lione Germania Germania 0 – 3 Croazia Croazia Mondiali 1998 - Quarti di finale 1
8-7-1998 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Croazia Croazia Mondiali 1998 - Semifinale 1
11-7-1998 Parigi Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 1998 - Finale 3º posto 1
10-10-1998 La Valletta Malta Malta 1 – 4 Croazia Croazia Qual. Euro 2000 1
14-10-1998 Zagabria Croazia Croazia 3 – 2 Macedonia Macedonia Qual. Euro 2000 1
10-2-1999 Spalato Croazia Croazia 0 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole -
10-3-1999 Marousi Grecia Grecia 3 – 2 Croazia Croazia Amichevole 1
5-5-1999 Siviglia Spagna Spagna 3 – 1 Croazia Croazia Amichevole 1
5-6-1999 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2000 1
18-8-1999 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2000 -
21-8-1999 Zagabria Croazia Croazia 2 – 1 Malta Malta Qual. Euro 2000 -
4-9-1999 Zagabria Croazia Croazia 1 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Euro 2000 1 cap.
9-10-1999 Zagabria Croazia Croazia 2 – 2 Jugoslavia Jugoslavia Qual. Euro 2000 - cap.
13-11-1999 Parigi Francia Francia 3 – 0 Croazia Croazia Amichevole -
23-2-2000 Spalato Croazia Croazia 0 – 0 Spagna Spagna Amichevole - cap.
29-3-2000 Zagabria Croazia Croazia 1 – 1 Germania Germania Amichevole - cap.
28-5-2000 Zagabria Croazia Croazia 0 – 2 Francia Francia Amichevole - cap.
2-9-2000 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2002 - cap.
28-2-2001 Fiume Croazia Croazia 1 – 0 Austria Austria Amichevole - cap.
24-3-2001 Osijek Croazia Croazia 4 – 1 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2002 - cap.
25-4-2001 Varaždin Croazia Croazia 2 – 2 Grecia Grecia Amichevole -
2-6-2001 Varaždin Croazia Croazia 4 – 0 San Marino San Marino Qual. Mondiali 2002 1
6-6-2001 Riga Lettonia Lettonia 0 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2002 - cap.
15-8-2001 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 2 Croazia Croazia Amichevole 1
1-9-2001 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2002 -
5-9-2001 Serravalle San Marino San Marino 0 – 4 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2002 -
27-3-2002 Zagabria Croazia Croazia 0 – 0 Slovenia Slovenia Amichevole -
17-4-2002 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole 1 cap.
3-6-2002 Niigata Messico Messico 1 – 0 Croazia Croazia Mondiali 2002 - 1º turno - cap.
Totale Presenze (13º posto) 68 Reti (1º posto) 45

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 1996-1997
Real Madrid: 1997

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 1997-1998
Real Madrid: 1998

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Jugoslavia: Cile 1987

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

1992, 1994, 1995, 1996, 1998
1996-1997

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del duca Trpimir con collare e Danica - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del duca Trpimir con collare e Danica
«Di iniziativa della Presidente della Repubblica di Croazia.[3]»
— Zagabria, 13 novembre 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]