Srečko Katanec

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Srečko Katanec
Srečko Katanec.jpg
Katanec nel 2007
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Slovenia Slovenia (dal 1991)
Altezza 190 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Slovenia Slovenia
Ritirato 1995 - giocatore
Carriera
Giovanili
1970-1979 FC Lubiana FC Lubiana
Squadre di club1
1979-1981 FC Lubiana FC Lubiana 30 (1)
1981-1984 Olimpia Lubiana Olimpia Lubiana 81 (10)
1984-1986 Dinamo Zagabria Dinamo Zagabria 21 (3)
1986-1988 Partizan Partizan 56 (10)
1988-1989 Stoccarda Stoccarda 26 (1)
1989-1994 Sampdoria 87 (12)
Nazionale
1983-1990
1994
Jugoslavia Jugoslavia
Slovenia Slovenia
31 (5)
5 (1)
Carriera da allenatore
1996-1998 Slovenia Slovenia U-21
1998 Gorica Gorica
1998-2002 Slovenia Slovenia
2002-2003 Olympiakos Olympiakos
2006-2009 Macedonia Macedonia
2009-2011 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
2013- Slovenia Slovenia
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Los Angeles 1984
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Srečko Katanec (Lubiana, 16 luglio 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore sloveno.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Katanec in azione con la Sampdoria nella stagione 1990-1991

Di origini croate, iniziò a giocare a calcio all'età di 7 anni nell'NK Lubiana. Nel 1981 si trasferì all'Olimpia Lubiana e nel 1985 alla Dinamo Zagabria. Un anno più tardi fu acquistato dal Partizan Belgrado, con cui vinse il campionato jugoslavo nel 1987. Nel 1988 passò allo Stoccarda, formazione con la quale raggiunse la finale della Coppa UEFA 1988-1989, persa contro il Napoli. Per la stagione seguente fu acquistato dalla Sampdoria per 3,325 miliardi di lire,[1] squadra con cui si aggiudicò la Coppa delle Coppe 1989-1990. Nella compagine blucerchiata militò fino al 1995, vincendo lo scudetto nel campionato 1990-1991, la Coppa Italia nel 1994 e perdendo la finale di Coppa dei Campioni 1991-1992.

Ha vestito la maglia della Nazionale jugoslava al campionato d'Europa 1984 e nello stesso anno alle Olimpiadi di Los Angeles, oltre che al campionato del mondo 1990.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Come allenatore guidò la Slovenia ad una sorprendente qualificazione al campionato d'Europa 2000, dove la Nazionale ottenne due pareggi alla sua prima partecipazione ad una competizione internazionale di rilievo. Due anni più tardi Katanec condusse la squadra alla qualificazione ai Mondiali di Giappone e Corea del Sud, dove la Slovenia perse tutte e tre le partite della prima fase. Il 2 aprile 2002 diventa tecnico dell'Olympiakos.[2] Vincendo il titolo, il 7 febbraio 2003 viene esonerato dall'incarico.[3] Il 9 febbraio 2006 diventa ct dalla Nazionale macedone.[4] Il 6 aprile 2009 rassegna le dimissioni per mancanza serenità in squadra.[5]

Il 22 giugno 2009 diventa tecnico degli Emirati Arabi.[6] Il 9 settembre 2011 dopo la sconfitta con il Libano viene esonerato.[7]

Il 2 gennaio 2013 torna alla guida della Slovenia.[8]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Partizan Belgrado: 1986-1987
Sampdoria: 1990-1991
Sampdoria: 1993-1994
Sampdoria: 1991

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sampdoria: 1989-1990

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Jugoslavia:1984

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Olympiakos: 2002-2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 6 (1989-1990), Panini, 11 giugno 2012, p. 10.
  2. ^ Katanec accepts Olympiakos challenge, uefa.com, 2 november 2002.
  3. ^ Katanec pays the price, uefa.com, 7 February 2003.
  4. ^ El eslovaco Katanec, nuevo entrenador de Macedonia, terra.com, 9 febrero 2006.
  5. ^ Katanec lascia la Macedonia, uefa.it, 6 aprile 2009.
  6. ^ Emirati Arabi, l'ex blucerchiato Katanec nuovo tecnic, itasportpress.it, 22 giugno 2009.
  7. ^ Emirati Arabi Uniti: Katanec esoneroto, calciomercato.com, 9 settembre 2011.
  8. ^ Katanec, ufficiale: Ex Samp torna ct della Slovenia, calciomercato.com, 2 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Srečko Katanec su National-football-teams.com, National Football Teams.