Prva Liga 1979-1980

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prva Liga 1979-1980
Competizione Prva Liga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 51ª
Organizzatore FSJ
Date dal 15 luglio 1979
al 29 giugno 1980
Luogo Jugoslavia Jugoslavia
Partecipanti 18
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Stella Rossa
(13º titolo)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1978-1979 1980-1981 Right arrow.svg

L'edizione 1979-80 della Prva Liga vide la vittoria finale della Stella Rossa Belgrado.

Capocannoniere del torneo furono Safet Sušić (FK Sarajevo) e Dragoljub Kostić (Napredak Kruševac), con 17 reti.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Mappa di localizzazione: Jugoslavia
Dinamo
Dinamo
Hajduk
Hajduk
Stella RossaPartizan
Stella Rossa
Partizan
SarajevoŽeljezničar
Sarajevo
Željezničar
Velež
Velež
Vojvodina
Vojvodina
Olimpia
Olimpia
Radnički N.
Radnički N.
Sloboda
Sloboda
Rijeka
Rijeka
Borac
Borac
Budućnost
Budućnost
Osijek
Osijek
Napredak
Napredak
Čelik
Čelik
Vardar
Vardar
Ubicazione delle squadre della Prva Liga 1979-80
Squadra Città Repubblica/Provincia Stagione 1978-79
Borac Banja Luka Bosnia Erzegovina 11º
Budućnost Titograd Montenegro
Čelik Zenica Bosnia Erzegovina 1º nel Girone Ovest della Druga Liga
Dinamo Zagabria Croazia
Hajduk Spalato Croazia Campione
Napredak Kruševac Serbia 14º
Olimpia Lubiana Slovenia 16º
Osijek Osijek Croazia 13º
Partizan Belgrado Serbia 15º
FK Radnički Niš Niš Serbia
Rijeka Fiume Croazia 10º
Sarajevo Sarajevo Bosnia Erzegovina
Sloboda Tuzla Bosnia Erzegovina
Stella Rossa Belgrado Serbia
Vardar Skopje Macedonia 1º nel Girone Est della Druga Liga
Velež Mostar Bosnia Erzegovina
Vojvodina Novi Sad Voivodina 12º
Željezničar Sarajevo Bosnia Erzegovina

Morte di Tito[modifica | modifica wikitesto]

La partita della 25ª giornata fra Hajduk e Stella Rossa è stata caratterizzata da un grande lutto pubblico. Disputata nel pomeriggio di domenica 4 maggio 1980 allo Stadio di Poljud, al 41º minuto tre uomini sono entrati in campo segnalando all'arbitro Husref Muharemagić di interrompere la partita. Il sindaco di Spalato Ante Skataretiko ha preso il microfono ed ha informato la folla di 35.000 persone che il presidente jugoslavo Josip Broz Tito era morto. Improvvisamente sono seguite scene di pianto di massa ed anche alcuni giocatori come Zlatko Vujović[1] sono crollati a terra a piangere. La folla si è lanciata a cantare "Druže Tito, mi ti se kunemo, da sa tvoga puta ne skrenemo" (= Compagno Tito, non ti tradiremo, dalla tua strada non devieremo)[2], canzone popolare che professa lealtà e devozione per il leader defunto. La partita è stata annullata e ripetuta nello stesso stadio mercoledì 21 maggio 1980 con la vittoria della Stella Rossa per 3-1.

Anche Sarajevo-Osijek e Dinamo-Željezničar sono state interrotte contemporaneamente per lo stesso motivo.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Stella Rossa 48 34 19 10 5 54 26 +28
2. Sarajevo 41 34 17 7 10 55 41 +14
3. Radnički Niš 39 34 14 11 9 49 32 +17
4. Napredak Kruševac 39 34 17 5 12 56 53 +3
5. Hajduk Spalato 38 34 15 8 11 50 41 +9
6. Sloboda Tuzla 38 34 15 8 11 33 36 -3
7. Vardar 35 34 11 13 10 38 34 +4
8. Velež Mostar 32 34 11 10 13 34 34 0
9. Željezničar 32 34 14 4 16 45 52 -7
10. Rijeka 31 34 10 11 13 35 34 +1
11. Budućnost 31 34 11 9 14 45 56 -11
12. Dinamo Zagabria 29 34 11 7 16 35 38 -3
13. Partizan 29 34 8 13 13 32 39 -7
14. Borac Banja Luka 29 34 9 11 14 43 51 -8
15. Olimpia Lubiana 29 34 9 11 14 39 47 -8
16. Vojvodina 29 34 11 7 16 34 53 -16
17. Osijek 28 34 8 12 14 32 39 -7
18. Čelik Zenica 22 34 5 12 17 30 55 -25

Legenda:
      Campione di Jugoslavia e qualificato per la Coppa dei Campioni 1980-1981
      Vincitore della coppa nazionale e qualificato per la Coppa delle Coppe 1980-1981
      Qualificato per la Coppa UEFA 1980-1981
      Retrocesso in Druga Liga 1980-1981

Note:
Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • Stella Rossa Belgrado Campione della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia 1979-80.
  • NK Osijek e Celik Zenica retrocesse.

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Reti Marcatore Squadra
17 Safet Sušić Sarajevo
17 Dragoljub Kostić Napredak Kruševac
14 Zlatko Kranjčar Dinamo Zagabria
13 Dušan Savić Stella Rossa
12 Mersed Kovačević Sloboda Tuzla
12 Dragan Okuka Velež Mostar
12 Ranko Đorđić Čelik Zenica
11 Zlatko Vujović Hajduk Spalato
10 Vasil Ringov Vardar
10 Milan Radović Rijeka
10 Dragan Vujović Budućnost

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Fudbalski klub Crvena zvezda 1979-1980.

giocatori (presenze/reti):
Jugoslavia Srebrenko Repčić (33/7)
Jugoslavia Cvijetin Blagojević (31/2)
Jugoslavia Milan Jovin (31/1)
Jugoslavia Dušan Savić (28/11)
Jugoslavia Vladimir Petrović (28/5)
Jugoslavia Miloš Šestić (28/4)
Jugoslavia Zlatko Krmpotić (25/0)
Jugoslavia Zoran Filipović (24/6)
Jugoslavia Zdravko Borovnica (24/0)
Jugoslavia Nedeljko Milosavljević (23/3)
Jugoslavia Živan Ljukovčan (23/0) -portiere-
Jugoslavia Ivan Jurišić (19/0)
Jugoslavia Dragan Miletović (18/0)
Jugoslavia Dušan Nikolić (16/1)
Jugoslavia Slavoljub Muslin (15/0)
Jugoslavia Đorđe Milovanović (14/3)
Jugoslavia Boško Đurovski (14/1)
Jugoslavia Nikola Jovanović (14/0)
Jugoslavia Aleksandar Stojanović (11/0) -portiere-
Jugoslavia Radomir Savić (9/3)
Jugoslavia Srboljub Stamenković (1/0)
Jugoslavia Zoran Mitić (1/0)
Jugoslavia Borisav Mitrović (1/0)

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

  • 3 partite della 25ª giornata sono state rinviate per la morte del presidente Josip Broz Tito. Questa ha causato anche uno slittamento delle altre giornate, infatti la 26ª è stata disputata dopo la 27ª.
  • 2 partite della 28ª giornata (in programma domenica 25 maggio) sono state disputate mercoledì 28 maggio poiché sabato 24 Stella Rossa e Dinamo Zagabria erano impegnate nel ritorno della finale della coppa nazionale.
Andata (1ª) 1ª giornata Ritorno (18ª)
15 lug.
1979
0-0 Olimpija - Buducnost 0-1 2 mar.
1980
1-2 Vojvodina - Velez 0-1
2-0 Zeljeznicar - Borac 1-1
1-0 Stella Rossa - Sloboda 1-1
2-1 Hajduk - Osijek 0-0
5-1 Dinamo - Partizan 0-1
1-0 Radnicki - Sarajevo 0-2
3-1 Vardar - Rijeka 0-4
1-1 Celik - Napredak 0-0
Andata (2ª) 2ª giornata Ritorno (19ª)
22 lug.
1979
3-0 Olimpija - Vojvodina 0-2 9 mar.
1980
1-0 Rijeka - Celik 0-1
3-0 Sarajevo - Vardar 0-0
1-1 Partizan - Radnicki N 0-1
1-0 Osijek - Dinamo 0-1
3-1 Sloboda - Hajduk 1-2
1-1 Borac - Stella Rossa 0-2
3-0 Velez - Zeljeznicar 1-3
0-0 Buducnost - Napredak 0-2


Andata (3ª) 3ª giornata Ritorno (20ª)
29 lug.
1979
0-0 Vojvodina - Buducnost 1-3 12 mar.
1980
0-0 Zeljeznicar - Olimpija 0-0
0-3 Stella Rossa - Velez 2-0
3-0 Hajduk - Borac 0-0
2-1 Dinamo - Sloboda 0-0
2-0 Radnicki N - Osijek 0-2
5-0 Vardar - Partizan 2-3
0-1 Celik - Sarajevo 2-2
5-1 Napredak - Rijeka 1-2
Andata (4ª) 4ª giornata Ritorno (21ª)
1º ago.
1979
1-0 Olimpija - Stella Rossa 1-2 16 mar.
1980
2-1 Vojvodina - Zeljeznicar 0-3
0-1 Sarajevo - Napredak 0-2
0-0 Partizan - Celik 1-1
1-0 Osijek - Vardar 0-1
2-2 Sloboda - Radnicki N 0-1
2-0 Borac - Dinamo 0-0
2-1 Velez - Hajduk 0-2
1-2 Buducnost - Rijeka 0-2


Andata (5ª) 5ª giornata Ritorno (22ª)
5 ago.
1979
3-1 Zeljeznicar - Buducnost 0-3 6 apr.
1980
7-1 Stella Rossa - Vojvodina 2-1
3-0 Hajduk - Olimpija 1-0
2-1 Dinamo - Velez 1-1
1-1 Radnicki N - Borac 0-2
2-0 Vardar - Sloboda 2-5
2-1 Celik - Osijek 0-0
1-0 Napredak - Partizan 0-0
1-1 Rijeka - Sarajevo 0-2
Andata (6ª) 6ª giornata Ritorno (23ª)
12 ago.
1979
3-1 Olimpija - Dinamo 0-0 13 apr.
1980
1-4 Vojvodina - Hajduk 2-2
0-3[3] Zeljeznicar - Stella Rossa 1-2
2-0 Partizan - Rijeka 0-0
0-1 Osijek - Napredak 0-3
1-0 Sloboda - Celik 0-0
3-0 Borac - Vardar 2-5
1-1 Velez - Radnicki N 1-2
0-2 Buducnost - Sarajevo 2-2


Andata (7ª) 7ª giornata Ritorno (24ª)
19 ago.
1979
1-0 Stella Rossa - Buducnost 0-2 20 apr.
1980
2-2 Hajduk - Zeljeznicar 1-1
4-1 Dinamo - Vojvodina 1-2
4-0 Radnicki N - Olimpija 0-2
0-1 Vardar - Velez 2-2
1-0 Celik - Borac 1-2
1-1 Napredak - Sloboda 2-5
0-0 Rijeka - Osijek 0-2
2-2 Sarajevo - Partizan 0-2
Andata (8ª) 8ª giornata Ritorno (25ª)
26 ago.
1979
1-1 Olimpija - Vardar 2-2 4 mag.
1980
1-1 Vojvodina - Radnicki N 1-5
0-1 Sloboda - Rijeka 0-1
2-0 Borac - Napredak 0-1
5-1 Velez - Celik 0-0
2-0 Buducnost - Partizan 1-1
2-0 Zeljeznicar - Dinamo 1-4 21 mag.
1980
0-1 Stella Rossa - Hajduk 3-1
2-3 Osijek - Sarajevo 1-2


Andata (9ª) 9ª giornata Ritorno (26ª)
2 set.
1979
1-0 Hajduk - Buducnost 1-3 18 mag.
1980
2-2 Dinamo - Stella Rossa 1-2
3-0 Radnicki N - Zeljeznicar 2-4
2-0 Vardar - Vojvodina 0-2
2-3 Celik - Olimpija 0-1
0-0 Napredak - Velez 1-1
0-0 Rijeka - Borac 0-3
2-1 Sarajevo - Sloboda 2-4
0-0 Partizan - Osijek 0-1
Andata (10ª) 10ª giornata Ritorno (27ª)
5 set.
1979
0-2 Olimpija - Napredak 0-3 11 mag.
1980
1-0 Vojvodina - Celik 1-0
0-0 Zeljeznicar - Vardar 1-1
1-0 Stella Rossa - Radnicki N 1-1
1-1 Hajduk - Dinamo 0-1
2-0 Sloboda - Partizan 0-2
0-2 Borac - Sarajevo 0-1
3-1 Velez - Rijeka 0-1
2-0 Buducnost - Osijek 0-0


Andata (11ª) 11ª giornata Ritorno (28ª)
8 set.
1979
4-0 Radnicki N - Hajduk 3-2 25 mag.
1980
2-3 Celik - Zeljeznicar 0-2
2-1 Napredak - Vojvodina 0-1
2-0 Rijeka - Olimpija 1-0
1-0 Sarajevo - Velez 2-1
3-1 Partizan - Borac 0-1
1-1 Osijek - Sloboda 0-1
0-0 Vardar - Stella Rossa 1-2 28 mag.
1980
0-0 Dinamo - Buducnost 1-1
Andata (12ª) 12ª giornata Ritorno (29ª)
7 ott.
1979
2-1 Olimpija - Sarajevo 0-6 1º giu.
1980
3-1 Vojvodina - Rijeka 1-1
1-1 Zeljeznicar - Napredak 0-0
1-0 Stella Rossa - Celik 0-0
0-0 Hajduk - Vardar 0-1
1-1 Dinamo - Radnicki N 1-0
1-1 Borac - Osijek 1-2
0-0 Velez - Partizan 1-0
0-0 Buducnost - Sloboda 1-2


Andata (13ª) 13ª giornata Ritorno (30ª)
14 ott.
1979
2-0 Radnicki N - Buducnost 1-2 4 giu.
1980
1-1 Vardar - Dinamo 2-2
1-3 Celik - Hajduk 0-3
1-2 Napredak - Stella Rossa 0-0
2-2 Rijeka - Zeljeznicar 1-1
1-0 Sarajevo - Vojvodina 0-1
3-1 Partizan - Olimpija 0-2
2-1 Osijek - Velez 0-1
2-1 Sloboda - Borac 0-1
Andata (14ª) 14ª giornata Ritorno (31ª)
21 ott.
1979
2-0 Olimpija - Osijek 0-4 8 giu.
1980
1-2 Vojvodina - Partizan 0-0
1-1 Zeljeznicar - Sarajevo 3-1
3-0 Stella Rossa - Rijeka 2-2
3-1 Hajduk - Napredak 2-2
0-0 Dinamo - Celik 2-2
0-0 Radnicki N - Vardar 2-2
5-1 Velez - Sloboda 0-2
3-0 Buducnost - Borac 1-3


Andata (15ª) 15ª giornata Ritorno (32ª)
4 nov.
1979
1-1 Vardar - Buducnost 1-1 15 giu.
1980
1-0 Celik - Radnicki N 1-4
3-0 Napredak - Dinamo 3-0
2-0 Rijeka - Hajduk 1-4
2-1 Sarajevo - Stella Rossa 1-4
3-0 Partizan - Zeljeznicar 0-0
2-0 Osijek - Vojvodina 0-2
2-0 Sloboda - Olimpija 0-0
4-2 Borac - Velez 0-2
Andata (16ª) 16ª giornata Ritorno (33ª)
18 nov.
1979
3-0 Olimpija - Borac 0-1 22 giu.
1980
1-0 Vojvodina - Sloboda 0-2
1-1 Zeljeznicar - Osijek 0-2
2-0 Stella Rossa - Partizan 0-0
1-0 Hajduk - Sarajevo 2-4
5-1 Dinamo - Rijeka 0-2
2-0 Radnicki N - Napredak 0-0
2-0 Vardar - Celik 2-0
2-0 Buducnost - Velez 1-2


Andata (17ª) 17ª giornata Ritorno (34ª)
25 nov.
1979
3-0 Celik - Buducnost 0-0 29 giu.
1980
0-0 Napredak - Vardar 1-2
0-0 Rijeka - Radnicki N 0-2
4-2 Sarajevo - Dinamo 2-2
3-0 Partizan - Hajduk 1-4
1-1 Osijek - Stella Rossa 0-3[4]
3-1 Sloboda - Zeljeznicar 1-1
1-1 Borac - Vojvodina 0-1
0-0 Velez - Olimpija 1-3

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vedi l'immagine con Tomislav Ivić.
  2. ^ Vedi storiedelboskov.
  3. ^ A tavolino, sul campo 1-3: il portiere ospite ha subito un'agressione durante la partita.
  4. ^ Partita interrotta alla fine del primo tempo per aggressione all'arbitro da parte di un giocatore dell'Osijek.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio