Repubblica Socialista di Slovenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo Stato sorto dal crollo dell'Ex-Jugoslavia, vedi Slovenia.
Slovenia
Slovenia – BandieraSlovenia - Stemma
(dettagli)(dettagli)
Locator map Slovenia in Yugoslavia.svg
Dati amministrativi
Nome completoSlovenia Federale
(1945-1946)
Repubblica Popolare di Slovenia
(1946-1963)
Repubblica Socialista di Slovenia
(1963-1990)
Repubblica di Slovenia
(1990-1991)
Nome ufficialeFederalna Slovenija
(1945-1946)
Ljudska Republika Slovenija
(1946-1963)
Socialistična Republika Slovenija
(1963-1990)
Republika Slovenija
(1990-1991)
Lingue ufficialisloveno
Coufficiale: italiano (Capodistria, Isola d'Istria e Pirano) e ungherese (Oltremura)
Lingue parlatesloveno, ungherese, italiano
CapitaleLubiana
Dipendente daJugoslavia Jugoslavia
Politica
Forma di StatoStato socialista federato
Forma di governoDirettoriale
Organi deliberativiAssemblea
Nascita19 febbraio 1945
Causaistituzione del Comitato di liberazione nazionale sloveno
Fine25 giugno 1991
Causadichiarazione d'indipendenza della Slovenia dalla Jugoslavia
Territorio e popolazione
Massima estensione20.273 km² nel 1950-90
Popolazione1.913.355 nel 1991
Economia
ValutaDinaro jugoslavo
Religione e società
Religioni preminentiCattolicesimo
Evoluzione storica
Preceduto daItalia Italia (Provincia di Lubiana)
Germania Germania (Carinzia-Stiria)
bandiera Territorio Libero di Trieste
Ungheria Ungheria
Succeduto daSlovenia Slovenia

La Repubblica Socialista di Slovenia (in sloveno Socialistična republika Slovenija; in serbocroato Socijalistička republika Slovenija/Социјалистичка република Словенија) fu la forma politica che l'attuale Slovenia ebbe in seno alla Repubblica Socialista Federale di Iugoslavia dal 1963 al 1991, anno in cui la Slovenia proclamò l'indipendenza riconosciuta dalla CEE nel 1992.

La Repubblica Popolare di Slovenia fu proclamata clandestinamente con atto rivoluzionario dai partigiani comunisti di Tito il 19 febbraio 1944, ma poté esercitare effettivamente i suoi poteri solo dopo la cacciata dei nazisti nel maggio del 1945. La lingua ufficiale su tutto il territorio era lo sloveno, cui si affiancava l'italiano nei tre comuni litoranei di Capodistria, Isola d'Istria e Pirano, e l'ungherese nel Prekmurje. La riforma costituzionale del 1963, che modificò il nome dello Stato, non intaccò l'assetto reale del potere nel paese, saldamente nelle mani della Lega dei Comunisti di Jugoslavia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN243434342 · GND (DE4055302-4 · WorldCat Identities (ENviaf-243434342
Slovenia Portale Slovenia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Slovenia