Stemma della Slovenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Grb Slovenije (Emblema della Slovenia)
Coat of arms of Slovenia.svg
Blasonatura
Blasonatura: Monte Tricorno in bianco su sfondo blu

Lo stemma sloveno è l'emblema della Repubblica di Slovenia. È costituito da uno scudo blu bordato di rosso, sul quale è stilizzato il monte Tricorno (Triglav).[1] Nella parte inferiore del monte ci sono due linee ondulate blu, rappresentanti i fiumi e il mare del Paese, mentre sopra al monte sono poste tre stelle a sei punte, prese dall'emblema dei conti di Celie. È stato adottato a partire dal 1991, cioè dall'indipendenza della Slovenia.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Emblema della Repubblica Socialista di Slovenia
Coat of Arms of the Socialist Republic of Slovenia.svg

La Repubblica Socialista di Slovenia, una delle sei repubbliche che formavano la Repubblica Socialista Federale di Iugoslavia con Lubiana come capitale,[3] aveva un emblema contenente il monte Tricorno con sotto tre linee ondulate; circondati da spighe di grano intrecciate con foglie di tiglio tenute insieme da un nastro rosso e il tutto sormontato da una stella rossa bordata di bianco.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Crisafulli, Il mosaico dei Balcani Occidentali. Cronache di viaggio attraverso i Paesi dell’ex Jugoslavia, goWare, 2018, ISBN 978-88-33-63016-8.
  2. ^ Jože Pirjevec, Serbi, Croati, Sloveni, Il Mulino, 1995, ISBN 978-88-15-04852-3, p.173: “Alle otto di sera del 26 giugno 1991 la bandiera jugoslava fu ammainata davanti al parlamento di Lubiana e sul pennone fu issato il tricolore bianco, rosso e blu, ornato (...) Vi erano raffigurati il mare, il monte Tricorno e tre stelle gialle; richiamo al passato (essendo il Tricorno il simbolo della Slovenia)”.
  3. ^ Steve Fallon, Slovenia, EDT srl, 2007, ISBN 978-88-60-40149-6, p.62.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica