Prva Liga 1990-1991

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prva Liga 1990-1991
Competizione Prva Liga (Jugoslavia)
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 62ª
Organizzatore UEFA
Date dal 5 agosto 1990
al 29 maggio 1991
Luogo Jugoslavia Jugoslavia
Partecipanti 19
Risultati
Vincitore Stella Rossa
(18º titolo)
Statistiche
Miglior marcatore Jugoslavia Darko Pančev (34)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1989-1990 1991-1992 Right arrow.svg

La stagione 1990-1991 è stata la sessantaduesima edizione della Prva Liga, massimo livello del campionato jugoslavo.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato (che vide aumentato a 19 il numero di compagini presentatesi ai nastri di partenza, nel tentativo di coinvolgere più città e usare anche il calcio per tenere insieme il paese) registrò nuovamente la Stella Rossa confermarsi agevolmente campione nazionale (vinse 17 delle 18 partite casalinghe)[1], ma anche l'aumentare delle tensioni tra i tifosi in ragione di un quadro politico e sociale ormai compromesso[1]: il culmine si raggiunse in occasione del match del 26 settembre 1990 tra Hajduk Split e Partizan Belgrado, dove gli ultras croati invasero il campo nel tentativo di aggredire i giocatori della squadra serba in vantaggio per 2-0[2][3]. Al termine della stagione, le squadre facente parti della Croazia e della Slovenia si ritirarono dalla competizione in seguito alla proclamazione di indipendenza delle repubbliche di appartenenza[1][4].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Profili[modifica | modifica wikitesto]

Club partecipanti Città Stadio Stagione 1989-1990
Budućnost dettagli Titograd Stadion Pod Goricom 10° in Prva Liga
Borac Banja Luka dettagli Banja Luka Gradski Stadion 14° in Prva Liga
Dinamo Zagabria dettagli Zagabria Stadion Maksimir 2° in Prva Liga
Hajduk Spalato dettagli Split Stadion Poljud 3° in Prva Liga
Olimpia Lubiana dettagli Lubiana Stadion Bežigrad 8° in Prva Liga
Osijek dettagli Osijek Stadion Gradski vrt 16° in Prva Liga
Partizan dettagli Belgrado Stadion JNA 4° in Prva Liga
Proleter Zrenjanin dettagli Zrenjanin Karađorđev Park 2° in Druga Liga
Rad Belgrado dettagli Belgrado Stadion Rad 5° in Prva Liga
Radnički Niš dettagli Niš Stadion Čair 15° in Prva Liga
Rijeka dettagli Fiume Stadion Kantrida 6° in Prva Liga
Sarajevo dettagli Sarajevo Stadion Koševo 13° in Prva Liga
Sloboda Tuzla dettagli Tuzla Stadion Tušan 9° in Prva Liga
Spartak Subotica dettagli Subotica Gradski Stadion 12° in Prva Liga
Stella Rossa dettagli Belgrado Stadion Crvena Zvezda Campione di Jugoslavia
Velež Mostar dettagli Mostar Stadion Bijeli Brijeg 17° in Prva Liga
Vojvodina dettagli Novi Sad Stadion Vojvodine 11° in Prva Liga
Željezničar dettagli Sarajevo Stadion Grbavica 7° in Prva Liga
Zemun dettagli Belgrado Stadion Zemun 1° in Druga Liga

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Fudbalski klub Crvena zvezda 1990-1991.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V P GF GS DR
1. Stella Rossa 54 36 25 (4) 5 (2) 88 54 +34
Coat of arms of Croatia.svg 2. Dinamo Zagabria 44 36 20 (6) 6 (4) 72 36 +36
3. Partizan 41 36 18 (5) 10 (3) 62 36 +26
4. Borac Banja Luka 35 36 14 (7) 11 (4) 42 38 +4
5. Proleter Zrenjanin 35 36 17 (1) 15 (3) 50 49 +1
Coat of arms of Croatia.svg 6. Hajduk Spalato 33 36 15 (3) 12 (6) 49 38 +11
7. Vojvodina 33 36 14 (5) 13 (4) 47 52 -5
8. Rad Belgrado 32 36 14 (4) 15 (3) 42 34 +8
Coat of arms of Croatia.svg 9. Osijek 32 36 14 (4) 16 (2) 52 57 -5
10. Radnički Niš 32 36 14 (4) 17 (1) 35 49 -14
11. Sarajevo 31 36 13 (5) 13 (5) 37 48 -11
12. Velež Mostar 30 36 12 (6) 14 (4) 54 55 -1
13. Zemun 30 36 12 (6) 14 (4) 40 53 -13
Coat of arms of Slovenia.svg 14. Olimpia Lubiana 30 36 14 (2) 19 (1) 41 59 -18
Coat of arms of Croatia.svg 15. Rijeka 29 36 13 (3) 13 (7) 33 25 +8
16. Željezničar 29 36 11 (7) 12 (6) 35 41 -6
17. Budućnost 28 36 13 (2) 17 (4) 43 48 -5
18. Sloboda Tuzla 23 36 11 (1) 18 (6) 36 56 -20
19. Spartak Subotica 4 36 1 (2) 25 (8) 25 74 -49

Legenda:

         Campione di Jugoslavia e qualificata in Coppa dei Campioni 1991-1992
         Vincitrice della Kup Maršala Tita e qualificata in Coppa delle Coppe 1991-1992
         Qualificate in Coppa UEFA 1991-1992

Note:

Due punti a vittoria, uno per la vincitrice ai tiri di rigore, zero a sconfitta.
I numeri tra parentesi indicano le vittorie e le sconfitte dopo i tiri di rigore.
Dinamo Zagabria, Hajduk Spalato, Osijek e Rijeka abbandonano il campionato per effetto dell'iscrizione in Prva HNL.
Olimpia Lubiana abbandona il campionato per effetto dell'iscrizione in Prva Liga slovena.
Spartak Subotica ripescata a reintegrazione degli organici.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[1]

Gol Giocatore Squadra
34 Jugoslavia Darko Pančev Stella Rossa
22 Jugoslavia Davor Šuker Dinamo Zagabria
16 Jugoslavia Zvonimir Boban Dinamo Zagabria
14 Jugoslavia Predrag Mijatović Partizan
14 Jugoslavia Dragiša Binić Stella Rossa
13 Jugoslavia Ljubomir Vorkapić Vojvodina
13 Jugoslavia Vladimir Gudelj Velež Mostar
13 Jugoslavia Anto Drobnjak Budućnost

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Yugoslavian First Division 1990-91
  2. ^ INCIDENTI A SPALATO, La Repubblica, 27 settembre 1990
  3. ^ Vladimir Stankovic, Hajduk: vergüenza yugoslava, El Mundo Deportivo, 29 settembre 1990
  4. ^ 1990/91 su RSSSF
  5. ^ Svi Hajdukovi treneri od 1911. do danas

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio