Vladimir Gudelj

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vlado Gudelj
Vladimir Gudelj.JPG
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina (dal 1992)
Altezza 185 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 2003
Carriera
Giovanili
Velež Mostar
Squadre di club1
1985-1991Velež Mostar ? (?)
1991-1999 Celta Vigo 231 (95)
1999-2001 Compostela 55 (19)
2001-2003 Hajduk Spalato ? (?)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Vladimir Gudelj detto Vlado (Mostar, 27 novembre 1966) è un ex calciatore bosniaco, in precedenza jugoslavo, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Esordi e Celta Vigo[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Velež Mostar, squadra della sua città natale, debutta nel 1985 con la prima squadra nella massima categoria della Jugoslavia.

Nel 1991 passa al Celta Vigo, il club si trova in Segunda División spagnola per la seconda stagione consecutiva. Debutta il 1 settembre 1991 contro il Lleida (3-0) e segna subito una doppietta.

La prima stagione di Gudelj nella nuova squadra è molto positivo: con 27 reti in campionato (9 doppiette) guadagna il titolo di capocannoniere e porta il Celta alla vittoria della Segunda División e di conseguenza al ritorno in massima serie. Fa il suo esordio in Liga con i galiziani alla seconda giornata di campionato, il 13 settembre 1992 contro il Valencia (0-0). Il 27 settembre segna il suo primo gol in Liga, realizzando un rigore che permette al Celta Vigo di battere l'Athletic Bilbao per 1-0. Durante questa stagione segna 7 gol.

Nella stagione 1993-1994 arriva in finale di Coppa del Re ma viene sconfitto ai rigori dal Real Saragozza. Gudelj è il capocannoniere del torneo e realizza anche il secondo dei rigori della sua squadra.

Nella stagione 1994-1995 è terzo nella classifica marcatori con 17 reti, a pari merito con Davor Šuker. Nel 1998 la squadra biancoceleste arriva al sesto posto in campionato, ottenendo la qualificazione alla Coppa UEFA. Il 24 novembre 1998 Gudelj debutta nelle competizioni internazionali in una vittoria casalinga contro il Liverpool, segnando il gol del definitivo 3-1.

Compostela e Hajduk Spalato[modifica | modifica wikitesto]

A fine stagione, nel 1999, passa a un'altra squadra della Galizia, il Compostela, in Segunda División. Debutta alla prima giornata, il 22 agosto, contro il Recreativo de Huelva (3-0) segnando una doppietta.

Nella stagione 2000-2001 la squadra retrocede in Segunda B, Gudelj lascia il club per trasferirsi all'Hajduk Spalato, nella massima divisione croata. Nella prima stagione in Croazia arriva al secondo posto, dietro all'NK Zagabria. Nella stagione 2002-2003 arriva nuovamente secondo, dietro la Dinamo Zagabria, ma vince in Coppa di Croazia battendo in finale l'Uljanik Pola. A fine stagione Gudelj decide di ritirarsi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Celta Vigo: 1991-1992
Hajduk Spalato: 2002-2003

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1991-1992 (27 gol)
1993-1994 (7 gol)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]