Ljuboslav Penev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ljuboslav Penev
Lyuboslav Penev 1.JPG
Ljuboslav Penev nel 2010
Nome Ljuboslav Mladenov Penev
Nazionalità Bulgaria Bulgaria
Altezza 188 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra CSKA Sofia CSKA Sofia
Ritirato 2002 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1984-1989 CSKA Sofia CSKA Sofia 101 (80)
1989-1995 Valencia 167 (67)
1995-1996 Atletico Madrid Atlético Madrid 37 (16)
1996-1998 Compostela Compostela 69 (32)
1998-1999 Celta Vigo Celta Vigo 32 (14)
2001-2002 CSKA Sofia CSKA Sofia 22 (8)
2002 Lokomotiv Plovdiv Lokomotiv Plovdiv 4 (0)
Nazionale
1985
1987-1998
Bulgaria Bulgaria U-20
Bulgaria Bulgaria
1+ (1)
62 (13)
Carriera da allenatore
2009-2010 CSKA Sofia CSKA Sofia
2010-2011 Liteks Loveč Liteks Loveč
2011-2014 Bulgaria Bulgaria
2014 Botev Plovdiv Botev Plovdiv
2015- CSKA Sofia CSKA Sofia
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2014

Ljuboslav Mladenov Penev (in bulgaro: Любослав Младенов Пенев?; Sofia, 31 agosto 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore bulgaro, di ruolo attaccante, tecnico del CSKA Sofia.

È nipote di Dimităr Penev.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Penev ha esordito nel CSKA Sofia a 18 anni nel 1984. Con il CSKA Penev ha vinto 2 campionati bulgari (1988 e 1989) e 4 Coppe di Bulgaria (1985, 1987, 1988 e 1989). Nel 1988 fu votato come Calciatore bulgaro dell'anno.

Nel 1989, dopo aver dimostrato il suo valore nel campionato bulgaro, fece un passo importante per la sua carriera trasferendosi nella Primera División. In Spagna Penev giocò per quattro differenti club: Valencia, Atlético Madrid, Compostela e Celta Vigo. La sua migliore stagione in terra iberica fu sicuramente quella del 1995-1996, quando con l'Atlético Madrid conquistò la Primera División e la Coppa del Re. Penev fu il giocatore più presente in entrambe le competizioni e concluse la stagione con 22 gol in 44 partite.

Penev ha rappresentato la Bulgaria nei Europei 1996 e nei Mondiali 1998. Non ha partecipato al Mondiale 1994 poiché gli fu diagnosticato un tumore ai testicoli.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Da marzo 2009 è l'allenatore del CSKA Sofia, ma il 6 novembre 2009 si dimette per protesta contro il club che aveva annullato la sua decisione di sospendere quattro giocatori per aver fatto tardi in discoteca.[1] Penev ha lasciato l'incarico al rientro da Basilea dove la sconfitta per 3-1 è costata l'eliminazione dall'Europa League.

Nel 2010-2011 è chiamato a sostituire Angel Červenkov sulla panchina del Litex Lovec con cui vince il campionato bulgaro.

Dal 2 novembre 2011 al 20 novembre 2014 è il commissario tecnico della Bulgaria al posto dell'esonerato Lothar Matthäus.

Il 28 aprile 2015 è stato ingaggiato come allenatore del CSKA Sofia[2].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

CSKA Sofia: 1986-1987, 1988-1989
CSKA Sofia: 1984-1985, 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989
Atlético Madrid: 1995-1996
Atlético Madrid: 1995-1996

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1988

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bulgaria, in nove puniti per eccessi notturni. URL consultato il 13-12-2011.
  2. ^ Bulgaria, UFFICIALE: Penev guida il CSKA Sofia in calciomercato.com, 28 aprile 2015. URL consultato il 28 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]