Vavá

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vavá
Brasil - 1958.jpg
Brasile 1958
Nome Edvaldo Izidio Neto
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 174[1] cm
Peso 71[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1969
Carriera
Squadre di club1
1949-1950 Sport? (?)
1951-1958 Vasco da Gama? (191)
1958-1961 Atlético Madrid71 (31)
1961-1963 Palmeiras142 (71)
1964-1967 América? (?)
1967-1968 Toros Neza? (?)
1968San Diego Toros28 (5)
1969Portuguesa? (?)
Nazionale
1952 Brasile Brasile Olimpica 2 (1)
1955-1964 Brasile Brasile 20 (14)[2]
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Oro Svezia 1958
Oro Cile 1962
Transparent.png Taça das Nações
Argento Brasile 1964
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Edvaldo Izidio Neto, noto semplicemente come Vavá (Recife, 12 novembre 1934Rio de Janeiro, 19 gennaio 2002), è stato un calciatore brasiliano di ruolo attaccante, campione del mondo con la Nazionale brasiliana nel 1958 e 1962.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera nella squadra della sua città natale, lo Sport Club do Recife, quindi, nel 1952 passò al Vasco da Gama, nel quale giocò per sei stagioni, vincendo due volte il Campionato Carioca e un Torneo Rio-San Paolo, e mettendo a segno 150 reti.

Nel 1958 passò a giocare nella Liga nelle file dell'Atletico Madrid, col quale vinse due Coppe del Re, disputando 71 partite e segnando 31 reti (di cui 16 nella prima), per fare ritorno, nel 1961 in Brasile nella squadra del Palmeiras.

Nel 1963 andò a giocare in Messico, prima nel Club América e poi nel Toros Neza; passò nella NASL in forza ai San Diego Toros.

Nel 1967 tornò in Brasile, per giocare nella Portuguesa, dove chiuse la sua carriera nel 1968.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Particolarmente illustre è stata la sua carriera a livello internazionale: vestì infatti per 25 volte la maglia della Seleção, vincendo due Campionati del mondo, nel 1958 (prendendo il posto di Altafini dalla quarta partita) e nel 1962, con un bottino, rispettivamente, di 5 e 4 reti (capocannoniere del torneo insieme ad altri cinque calciatori). Avendo segnato 2 gol nella finale del Mondiale del 1958 e 1 nella finale del 1962, è uno dei pochissimi giocatori ad aver segnato in due diverse finali Mondiali. In nazionale formò assieme a Pelé, Garrincha, Zagallo e Didi quella che è considerata una delle più grandi linee d'attacco di tutti i tempi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Vasco da Gama: 1956, 1958
Vasco da Gama: 1958
Atlético Madrid: 1959-1960, 1960-1961
Palmeiras: 1963

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1958, 1962

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) World Cup Champions Squads 1930-2006, RSSSF. URL consultato il 2 aprile 2010.
  2. ^ 23 (14) se si comprendono anche le amichevoli non ufficiali disputate con la Nazionale maggiore brasiliana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]