Oldřich Nejedlý

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oldřich Nejedlý
Oldrich nejedly.jpg
Nazionalità Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Altezza 174 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Ritirato 1939
Carriera
Squadre di club1
1931-1939Sparta Praga187 (161)
Nazionale
1931-1939 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 44 (29)
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Argento Italia 1934
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Oldřich Nejedlý (Praga, 26 dicembre 1909Žebrák, 11 giugno 1990) è stato un calciatore cecoslovacco, di ruolo centrocampista o attaccante.

Intorno alla metà degli anni 30 del XX secolo era ritenuto tra i giocatori più forti della propria nazionale.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un'ala sinistra.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Nejendý è legata allo Sparta Praga con cui debuttò nel 1931, disputando 187 partite andando a segno 161 volte. Vinse diversi titoli nazionali ed una Mitropa Cup con i granata. Oggi è noto maggiormente per aver vinto la classifica marcatori del Mondiale 1934, con 5 gol.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fece parte della Nazionale di calcio della Cecoslovacchia negli anni trenta, partecipando ai Mondiali del 1934 e del 1938.

Nel 1934 divenne capocannoniere del campionato con 5 reti e gli venne assegnata la Scarpa d'oro, mentre nel 1938 segnò due gol, il che lo rende il miglior marcatore nella storia della Cecoslovacchia ai Mondiali con 7 reti in 6 presenze.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sparta Praga: 1931-1932, 1935-1936, 1937-1938, 1938-1939

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sparta Praga: 1935

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Italia 1934 (5 gol) [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Planicka, il portiere dell'impossibile, in La Stampa, 26 ottobre 1935.
  2. ^ Inizialmente la FIFA assegnò a Nejedlý quattro gol, il che lo insignerebbe comunque del titolo di capocannoniere, ma in coabitazione con Angelo Schiavio dell'Italia e Edmund Conen della Germania. Tuttavia, nel novembre 2006 i gol del cecoslovacco furono considerati cinque, facendone l'indiscusso vincitore della classifica marcatori.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]