Televisión Española

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Televisión Española S.A.
Logo
Stato Spagna Spagna
Forma societaria Azienda pubblica
Fondazione 1956
Sede principale Madrid
Persone chiave Javier Pons Tubio
Settore Media
Sito web

La Televisión Española (TVE) è l'azienda pubblica televisiva operante in Spagna, parte di RTVE. Essa è sostenuta economicamente dalle sovvenzioni governative e da altre fonti come la vendita di programmi all'estero, poiché in Spagna ormai da decenni è stato abolito il canone televisivo a causa dell'alta evasione, e dal 2010 non trasmette spot. La TVE complessivamente fa parte della Fondazione RTVE, l'ente pubblico spagnolo per le trasmissioni radio-televisive, riorganizzato dopo le due riforme tv volute dal governo Zapatero. Dal 1º gennaio 2010 la TVE è quasi senza pubblicità, poiché quella degli eventi sportivi e sui cosiddetti "patrocini culturali" è ancora permessa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

TVE iniziò le sue trasmissioni il 28 ottobre 1956. In seguito nel 1966 al canale VHF già esistente fu aggiunto il secondo in UHF, che dopo cambierà nome in TVE 2 o La 2. I due canali sono oggi conosciuti come La 1 (TVE 1) e La 2 (TVE 2). Questi due canali televisivi furono gli unici in Spagna fino ai primi anni '80 quando, in seguito alla progressiva liberalizzazione del mercato televisivo, nacquero nuovi canali: nel 1983 un tentativo di dare un terzo canale a TVE su base regionale come accaduto in Francia e Italia, si trasformò invece nella possibilità, per le comunità autonome spagnole, di dotarsi di propri canali; mentre nel 1990 nacquero le private nazionali Antena 3, Telecinco e Canal+. Da allora per la televisione di stato TVE iniziò un progressivo calo dell'audience, che attualmente oscilla intorno al 17% (dato riferito per tutte le reti del gruppo). Il programma più seguito è il Telediariotrasmesso su La 1. Da marzo 2010 ha cessato di trasmettere nella televisione analogica terrestre.

Programmi televisivi e canali tematici[modifica | modifica wikitesto]

Altri programmi con grande seguito sono l'Eurovision Song Contest, alcune fiction (ad esempio Cuéntame cómo pasó, La señora, Águila roja, El ministerio del tiempo), alcuni programmi di approfondimento e, di recente, il fortunato talent show culinario MasterChef che ha superato 10 edizioni tra versione standard, Junior e Celebrity. Nel 2005 ha iniziato a trasmettere su digitale terrestre e ai canali generalisti si sono affiancati 24h (all-news), Teledeporte (sport) e Clan TVE (ragazzi). L'anno dopo ha festeggiato i 50 anni di attività, ricordati in un canale apposito che condivideva il segnale con Clan. Un altro canale, TVE Internacional, è ricevibile in tutto il mondo via satellite (in Italia oltre che su Hotbird e Astra anche su Sky e Tivùsat), esso trasmette i migliori contenuti dei cinque, anche in diretta. È stato creato anche un canale in alta definizione, in onda sul digitale terrestre, TVE HD (testato durante le Olimpiadi di Pechino), la cui copertura ha raggiunto tutto il territorio spagnolo il 3 aprile 2010, data dello spegnimento del sistema analogico. Dal 1º gennaio dello stesso anno TVE non trasmette più pubblicità. Dal 31 dicembre 2013 TVE HD è stato sostituito dalla versione HD di La 1.

Canali televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

senza cornice senza cornice senza cornice senza cornice
1956-1962 1962-1991 1991-2008 2008-presente

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]