Futbol'ny Klub Dynama Minsk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Dinamo Minsk" rimanda qui. Se stai cercando l'omonima squadra di hockey su ghiaccio, vedi Chokkejnyj Klub Dinamo Minsk.
Dinamo Minsk
Calcio Football pictogram.svg
Dinamo
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Azzurro e Bianco2.svg Azzurro, bianco
Dati societari
Città Minsk
Nazione Bielorussia Bielorussia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Belarus.svg BFF
Fondazione 1927
Presidente Bielorussia Yuri Čiž
Allenatore Ucraina Roman Pylypčuk
Stadio Stadio Traktar
(16.500 posti)
Sito web www.dinamo-minsk.by
Palmarès
Titoli nazionali 7 Campionati bielorussi
1 Campionati sovietici
Trofei nazionali 3 Coppe di Bielorussia
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbol'ny Klub Dynama Minsk (in bielorusso: Футбольны клуб Дынама Мінск?, Futbol'ny Klub Dynama Minsk; in russo: футбольный клуб Динамо Минск?, traslitterato: Futbol'nyj Klub Dinamo Minsk), meglio noto come Dinamo Minsk, è una società calcistica bielorussa con sede nella città di Minsk. Milita nella Vyšėjšaja Liha, la massima divisione del campionato bielorusso.

Fu l'unico club della RSS Bielorussa ad essere presente nella massima divisione del campionato sovietico di calcio, cui partecipò per 39 delle 54 stagioni in cui esso si disputò e che vinse nel 1982 sotto la guida dell'allenatore Ėduard Malafeeŭ. Ha vinto inoltre 7 campionati bielorussi e 3 Coppe di Bielorussia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Epoca sovietica[modifica | modifica wikitesto]

La Dinamo Minsk fu fondata nel 1927 come sezione calcistica della Società Sportiva Dinamo. Dopo aver trascorso alcuni anni nelle categorie inferiori del campionato sovietico di calcio, nel 1940 fu promossa nella Vysšaja Liga, divenendo in tal modo la prima squadra bielorussa a partecipare alla massima divisione sovietica. Nel 1952 retrocesse, ma tornò immediatamente in massima serie l'anno dopo. Nel 1954 si piazzò terza, miglior piazzamento di sempre nel campionato sovietico, e si sciolse per poi ricostituirsi con il nome di Spartak Minsk. Nel 1959 divenne Belarus Minsk, tre anni dopo tornò al nome originario di Dinamo Minsk. Nel 1955 e nel 1957 soffrì due altre retrocessioni dalla massima serie, in cui fece ritorno nel 1960. Dopo una nuova retrocessione, nel 1973, arrivò un'altra promozione in massima serie nel 1975, ma nel 1976 la Dinamo retrocesse ancora una volta. Nel 1978 fu promossa ancora nella Vysšaja Liga.

Nel 1982 la Dinamo Minsk si aggiudicò il campionato sovietico di massima divisione per la prima e unica volta nella sua storia, sotto la guida dell'allenatore Ėduard Malafeeŭ, che aveva militato nel club di Minsk come calciatore dal 1963 al 1972. Nella stagione 1983-1984 debuttò quindi nella Coppa dei Campioni, dove eliminò gli svizzeri del Grasshoppers e gli ungheresi del Raba, prima di essere eliminata dai rumeni della Dinamo Bucarest ai quarti di finale. Nella stagione 1984-1985 la Dinamo raggiunse i quarti di finale della Coppa UEFA dopo aver superato HJK Helsinki, Sporting Lisbona e Widzew Łódź, prima di cadere eliminata contro gli jugoslavi dello Željezničar. Anche nella Coppa delle Coppe 1987-1988 furono fatali per i bielorussi i quarti di finale: dopo aver eliminato Gençlerbirliği e Real Sociedad, la squadra si arrese ai belgi del Malines.

La Dinamo Minsk partecipò anche al campionato della Repubblica Socialista Sovietica Bielorussa, ma dalla metà degli anni '50 le sue apparizioni in questo torneo furono sporadiche e negli ultimi anni prima della dissoluzione dell'URSS a rappresentare la Dinamo nella competizione furono formazioni giovanili. Il club conta 7 vittorie in questo campionato.

Epoca bielorussa[modifica | modifica wikitesto]

Sjarhej Hurėnka ha militato nella Dinamo Minsk nel 2008-2009 e in seguito ne è stato l'allenatore in due riprese.

Dopo l'indipendenza della Bielorussia, la Dinamo Minsk partecipò alla prima edizione del campionato bielorusso di massima serie, che vinse nel 1992. Dal 1992 al 1995 si aggiudicò 5 titoli nazionali consecutivi, partecipando anche alla UEFA Champions League nel 1993-1994 (eliminazione ai sedicesimi di finale contro il Werder Brema). Dopo il titolo vinto nel 1997, però, la Dinamo riuscì a ripetersi solo nel 2004. Da allora visse un lungo periodo di astinenza di successi, arrendendosi spesso al BATĖ Borisov nella lotta per il titolo e finendo spesso seconda.

Nel 2014-2015, dopo aver eliminato nei turni preliminari i finlandesi del MyPa, i rumeni del Cluj e i portoghesi del Nacional, si qualificò per la fase a gironi di UEFA Europa League, divenendo la seconda bielorussa dopo il BATE a riuscire nell'impresa. Inserita nel gruppo con Fiorentina, Guingamp e PAOK Salonicco, chiuse ultima con 4 punti, frutto del pareggio interno contro il Guingamp (0-0) e della storica vittoria per 2-1 contro una Fiorentina già qualificata allo Stadio Artemio Franchi, all'ultima giornata.

Prende parte ai preliminari di UEFA Europa League 2018-2019 dove elimina prima gli irlandesi del Derry City (2-0 in Irlanda e sconfitta casalinga per 2-1) e poi gli slovacchi del DAC Dunajska Streda (vincente in entrambi i match per 3-1 e 4-1). Dopodiché la squadra bielorussa affronta lo Zenit San Pietroburgo e si rende protagonista in negativo di un record, quello della più ampia rimonta subita in una competizione europea: difatti i bielorussi stravincono a sorpresa in casa per 4-0, ma al ritorno lo Zenit eguaglia il risultato portando la sfida ai supplementari, per poi vincere per 8-1 ed eliminare la Dinamo di Minsk.

Cronistoria del nome[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1982
1992, 1993, 1994, 1995, 1996, 1997, 2004
1992, 1994, 2003
1956 (Girone 1)

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 1954, 1963, 1983
Secondo posto: 1951, 1975
Terzo posto: 1974, 1978
Finalista: 1965, 1986-1987
Semifinalista: 1965-1966, 1984, 1990
Finalista: 1989
Secondo posto: 1996, 2001, 2005, 2006, 2008, 2009, 2014, 2015, 2017
Terzo posto: 2000, 2003, 2012, 2013, 2016, 2018
Finalista: 1995-1996, 1997-1998, 2012-2013
Semifinalista: 2000-2001, 2007-2008, 2014-2015, 2018-2019
Finalista: 1993
Semifinalista: 1996

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche nelle competizioni UEFA[modifica | modifica wikitesto]

Tabella aggiornata alla fine della stagione 2019-2020.

Competizione Partecipazioni G V N P RF RS
UEFA Champions League 4 12 3 5 3 18 18
Coppa delle Coppe 1 6 2 3 1 7 5
Coppa UEFA/UEFA Europa League 20 104 40 24 40 138 137
Coppa Intertoto 3 16 7 3 6 28 17

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2019[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata all'agosto 2019.[1]

N. Ruolo Giocatore
1 Bielorussia P Denis Shpakovskiy
2 Bielorussia D Aleksandr Chizh
3 Bielorussia D Maksim Shvyatsow
4 Bielorussia D Ihar Šytaŭ
5 Serbia C Aleksandar Pejović
6 Ghana C Seidu Yahaya
7 Nigeria A Kehinde Fatai
8 Bielorussia C Nikita Kaplenko
10 Belgio C Danilo
12 Kirghizistan D Valerij Kičin
13 Bielorussia D Andrey Zaleski
14 Bielorussia C Aleksandr Ksenofontov
15 Russia D Georgij Tigiev
17 Bielorussia A Jahor Zubovič
18 Croazia C Dinko Trebotić
19 Bielorussia D Vladislav Lyakh
N. Ruolo Giocatore
20 Ucraina C Dmytro Bilonoh
21 Bielorussia C Filip Ivanow
22 Bielorussia D Nikita Khalimonchik
23 Bielorussia C Ėdhar Aljachnovič
24 Bielorussia C Nikita Demchenko
25 Bielorussia D Aljaksej Haŭrylovič
26 Croazia D Nino Galović
27 Bielorussia A Kiryl Vyarheychyk
29 Bielorussia A Vladislav Lozhkin
33 Russia D Dmitri Yatchenko
35 Bielorussia P Syarhey Ignatovich
44 Bielorussia C Mikalay Ivanow
49 Bielorussia P Maksim Plotnikov
77 Bielorussia A Dmitry Antilevsky
Bielorussia C Anton Susha
Bielorussia C Daniil Kovalev

Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ FC Dinamo-Minsk first team, in dinamo-minsk.by. URL consultato l'8 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160127264 · WorldCat Identities (EN160127264