Víctor Valdés

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Víctor Valdés
Víctor Valdés (2010).jpg
Valdés durante la sua militanza al Barcellona nel 2010
Nome Víctor Valdés Arribas
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 183[1] cm
Peso 78[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Middlesbrough
Carriera
Giovanili
? non conosciuta Peña Cinco Copas
? non conosciuta Los Cristianos
1992 Barcellona
1992-1995 Tenerife
1995-2000 Barcellona
Squadre di club1
2000 Barcellona C 16 (-?)
2000-2003 Barcellona B 77 (-55)
2002-2014 Barcellona 387 (-322)
2015-2016 Manchester Utd 2 (-1)
2016 Standard Liegi 5 (-10)[2]
2016 Manchester Utd 0 (-0)
2016- Middlesbrough 3 (-6)
Nazionale
2000-2001 Spagna Spagna U-18 11 (-4)
2001 Spagna Spagna U-19 3 (-1)
2001 Spagna Spagna U-20 1 (-1)
2002-2003 Spagna Spagna U-21 11 (-4)
2010-2014 Spagna Spagna 20 (-9)
2001-2011 Catalogna Catalogna 12 (-7)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Sudafrica 2010
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Polonia-Ucraina 2012
Transparent.png Confederations Cup
Argento Brasile 2013
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 settembre 2016

Víctor Valdés Arribas (L'Hospitalet de Llobregat, 14 gennaio 1982) è un calciatore spagnolo, portiere del Middlesbrough.

Con la maglia del Barcellona ha vinto tre Champions League (2005-2006, 2008-2009, 2010-2011), due Coppe del mondo per club (2009, 2011) e svariati titoli nazionali, mentre con la Nazionale spagnola ha conquistato il Campionato mondiale nel 2010 e il Campionato europeo nel 2012.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Portiere dal rendimento discontinuo ma tendenzialmente positivo,[3] ha nelle uscite basse e nella visione di gioco le sue doti migliori;[3][4] la sua abilità coi piedi gli consente di contribuire in modo determinante alla manovra della propria squadra.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona[modifica | modifica wikitesto]

Valdés ha iniziato la sua carriera nelle giovanili del Barcellona nel luglio del 1992. Nel settembre dello stesso anno, però, si trasferì con la sua famiglia a Tenerife e quindi fu costretto a lasciare il club, ritornandovi solo dopo tre anni. Al rientro fece rapidi progressi con la squadre giovanili, entrando nella squadra B nel 2000 e in prima squadra a partire dalla stagione 2002-2003. La prima parte della stagione lo vide riserva di Roberto Bonano, all'epoca titolare anche nella Nazionale argentina. L'arrivo di Radomir Antic nella panchina azulgrana gli diede qualche opportunità in più per giocare da titolare.

Valdés festeggia la vittoria del Mondiale per club nel 2011.

Nella stagione 2003-2004, Valdés divenne primo portiere del Barcellona, e in quella successiva disputò quasi tutte le partite dei blaugrana, contribuendo al ritorno al successo in Liga dopo sei anni di attesa. Sempre in quella stagione, vinse anche il Trofeo Zamora come miglior portiere del campionato spagnolo.

Nella stagione 2005-2006 Valdés mantenne alte le sue prestazioni, aiutando il Barcellona a vincere sia la Liga sia la Champions League. In particolare, nella finale di Parigi contro l'Arsenal è stato decisivo, negando due tentativi di gol a Thierry Henry quando le squadre erano ancora sul punteggio di 0-0. Il Trofeo Zamora, tuttavia, fu vinto da Santiago Cañizares, mentre Valdés giunse alle sue spalle. Nelle altre due stagioni dimostra di essere un buon portiere per il Barcellona.

Nel luglio del 2009 ha rinnovato il suo contratto con i blaugrana fino al 2014. Il 1º novembre 2011 ha superato il record di imbattibilità precedentemente tenuto da Miguel Reina (824 minuti).[6][7][8]

Il 31 gennaio 2014 il Barcellona smentisce le voci su un possibile rinnovo del contratto del giocatore, rispettando la sua scelta di lasciare il club a fine stagione.[9] Il 26 marzo seguente, nella sfida vinta per 3-0 contro il Celta Vigo, subisce la rottura del legamento crociato del ginocchio destro, che lo costringe ad uno stop di circa sette mesi.[10] A fine stagione lascia il Barcellona dopo 12 anni di permanenza in blaugrana, 536 presenze collezionate e 21 titoli vinti.

Manchester United e prestito allo Standard Liegi[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2014 trova un accordo economico con i francesi del Monaco, ma non supera le visite mediche con il club del Principato ed è quindi costretto a rinunciare al trasferimento.[11] A partire dal 23 ottobre dello stesso anno inizia ad allenarsi con il Manchester United.[12] L'8 gennaio 2015, in seguito al parere positivo dei medici, firma un contratto di un anno e mezzo con i Red Devils, per fare il vice del giovane connazionale David de Gea.[13] Debutta con la nuova maglia il 17 maggio seguente nel corso di Manchester-Arsenal 1-1 sostituendo De Gea al 74'. Gioca poi da titolare l'ultima partita di campionato la settimana seguente contro l'Hull City (0-0). A fine stagione viene messo ai margini della squadra per delle incomprensioni avute con il mister Louis Van Gaal.

Il 24 gennaio 2016 passa in prestito allo Standard Liegi.[14] Il 20 marzo vince da titolare la Coppa di Belgio. Il 29 aprile il giocatore decide di interrompere il prestito, dopo aver collezionato otto presenze col club belga (con tredici reti subite), facendo così ritorno allo United.[15] Il 10 giugno seguente la squadra inglese annuncia che al termine della stagione verrà svincolato.[16]

Middlesbrough[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 luglio firma un contratto biennale con il Middlesbrough, club neopromosso in Premier League.[17]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Ha preso parte ad alcune partite con la nazionale della Catalogna ma, dato che la UEFA e la FIFA non riconoscono ai catalani lo status di squadra nazionale, può ugualmente giocare in nazionale. Conta anche alcune presenze con la Nazionale spagnola Under-21

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

L'11 maggio 2010 viene inserito nella lista dei 30 pre-convocati che dovrebbero partecipare al mondiale,[18] e il 20 maggio viene scelto definitivamente tra i 23 convocati per il mondiale in Sudafrica.[19] Il 3 giugno ottiene la sua prima presenza in nazionale, giocando una amichevole tra Spagna e Corea del Sud a Innsbruck, in Austria, partita vinta 1-0 dalla Roja.[20] I mondiali terminano con la vittoria della sua Nazionale, anche se non gioca alcuna partita. Partecipa anche agli europei del 2012, svoltisi in Polonia e Ucraina. La competizione termina con la vittoria della Spagna e anche in questo caso Valdés non gioca nessuna partita. Deve rinunciare a disputare i mondiali del 2014 in Brasile, a causa di un infortunio al legamento crociato del ginocchio destro.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 settembre 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Spagna Barcellona C TD 16 -? - - - - - - - - - 16 -?
2000-2001 Spagna Barcellona B SDB 14 -10 - - - - - - - - - 14 -10
2001-2002 SDB 37+6[21] -30 - - - - - - - - - 43 -30
2002-2003 SDB 20 -15 - - - - - - - - - 20 -15
Totale Barcellona B 77 -55 - - - - - - 77 -55
2002-2003 Spagna Barcellona PD 14 -15 CR 0 -0 UCL 6 -3 - - - 20 -18
2003-2004 PD 33 -32 CR 6 -4 CU 5 -3 - - - 44 -39
2004-2005 PD 35 -25 CR 0 -0 UCL 8 -11 - - - 43 -36
2005-2006 PD 35 -29 CR 0 -0 UCL 12 -5 SS 2 -1 49 -35
2006-2007 PD 38 -33 CR 0 -0 UCL 8 -6 SS+SU+Cmc 1+1+2 -1 + -3 + -0 50 -43
2007-2008 PD 35 -35 CR 6 -5 UCL 11 -5 - - - 52 -45
2008-2009 PD 35 -31 CR 0 -0 UCL 14 -11 - - - 49 -42
2009-2010 PD 38 -24 CR 0 -0 UCL 12 -10 SS+SU+Cmc 2+1+2 -1 + -0 + -2 55 -37
2010-2011 PD 32 -16 CR 0 -0 UCL 11 -9 SS 1 -0 44 -25
2011-2012 PD 35 -28 CR 1 -0 UCL 11 -10 SS+SU+Cmc 2+1+2 -4 + -0 + -0 52 -42
2012-2013 PD 31 -33 CR 0 -0 UCL 11 -17 SS 2 -4 44 -54
2013-2014 PD 26 -21 CR 0 -0 UCL 6 -3 SS 2 -1 34 -25
Totale Barcellona 387 -322 13 -9 115 -93 21 -18 536 -442
gen.-giu. 2015 Inghilterra Manchester United PL 2 -1 FACup+CdL 0 -0 - - - - - - 2 -1
2015-gen. 2016 PL 0 -0 FACup+CdL 0 -0 UCL 0 -0 - - - 0 -0
gen.-apr. 2016 Belgio Standard Liegi PL 5+1[22] -10 + -1 CB 2 -2 UEL - - - - - 8 -13
apr.-giu. 2016 Inghilterra Manchester United PL 0 -0 FACup+CdL 0 -0 UCL+UEL 0 -0 - - - 0 -0
Totale Manchester Utd 2 -1 0 -0 0 -0 - - 2 -1
2016-2017 Inghilterra Middlesbrough PL 3 -6 FACup+CdL 0 -0 - - - - - - 3 -6
Totale carriera 491 -395+ 15 -11 115 -93 21 -18 642 -517+

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Spagna Spagna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
03/06/2010 Innsbruck Spagna Spagna 1 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11/08/2010 Città del Messico Messico Messico 1 – 1 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 45’ 45’
08/09/2010 Buenos Aires Argentina Argentina 4 – 1 Spagna Spagna Amichevole -1 Ingresso al 46’ 46’
07/06/2011 Puerto La Cruz Venezuela Venezuela 0 – 3 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 89’ 89’
10/08/2011 Bari Italia Italia 2 – 1 Spagna Spagna Amichevole -1 Ingresso al 46’ 46’
11/10/2011 Alicante Spagna Spagna 3 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2012 -1
15/11/2011 San Jose Costa Rica Costa Rica 2 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
03/06/2012 Siviglia Spagna Spagna 1 – 0 Cina Cina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
07/09/2012 Pontevedra Spagna Spagna 5 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole - Uscita al 72’ 72’
14/11/2012 Panamá Panama Panama 1 – 5 Spagna Spagna Amichevole - Uscita al 60’ 60’
06/02/2013 Doha Spagna Spagna 3 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -1
22/03/2013 Gijón Spagna Spagna 1 – 1 Finlandia Finlandia Qual. Mondiali 2014 -1
26/03/2013 Saint-Denis Francia Francia 0 – 1 Spagna Spagna Qual. Mondiali 2014 -
12/06/2013 New York Spagna Spagna 2 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole - Uscita al 59’ 59’
23/06/2013 Fortaleza Nigeria Nigeria 0 – 3 Spagna Spagna Conf. Cup 2013 - 1º turno -
14/08/2013 Guayaquil Ecuador Ecuador 0 – 2 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 50’ 50’
10/09/2013 Lancy Spagna Spagna 2 – 2 Cile Cile Amichevole -2 Uscita al 59’ 59’
11/10/2013 Palma di Maiorca Spagna Spagna 2 – 1 Bielorussia Bielorussia Qual. Mondiali 2014 -1
19/11/2013 Johannesburg Sudafrica Sudafrica 1 – 0 Spagna Spagna Amichevole -1 Ingresso al 46’ 46’ - Uscita al 81’ 81’
05/03/2014 Madrid Spagna Spagna 1 – 0 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 20 Reti -9
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Catalogna Catalogna
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29/12/2001 Barcellona Catalogna Catalogna 1 – 0 Cile Cile Amichevole - Ingresso al 51’ 51’
18/05/2002 Barcellona Catalogna Catalogna 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -2 Uscita al 63’ 63’
28/12/2003 Barcellona Catalogna Catalogna 4 – 2 Ecuador Ecuador Amichevole -1 Uscita al 46’ 46’
25/05/2004 Barcellona Catalogna Catalogna 2 – 5 Brasile Brasile Amichevole -2 Uscita al 46’ 46’
29/12/2004 Barcellona Catalogna Catalogna 0 – 3 Argentina Argentina Amichevole -1 Uscita al 64’ 64’
28/12/2005 Barcellona Catalogna Catalogna 1 – 1 Paraguay Paraguay Amichevole - Uscita al 53’ 53’
24/05/2006 Terrassa Catalogna Catalogna 2 – 0 Costa Rica Costa Rica Centenario Terrassa FC - Uscita al 56’ 56’
08/10/2006 Barcellona Catalogna Catalogna 2 – 2 Paesi Baschi Paesi Baschi Amichevole -1 Uscita al 46’ 46’
24/05/2008 Barcellona Catalogna Catalogna 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 46’ 46’
22/12/2009 Barcellona Catalogna Catalogna 4 – 2 Argentina Argentina Trofeu Catalunya Internacional 2009 - Uscita al 78’ 78’
28/12/2010 Barcellona Catalogna Catalogna 4 – 0 Honduras Honduras Trofeu Catalunya Internacional 2010 - Uscita al 52’ 52’
30/12/2011 Barcellona Catalogna Catalogna 0 – 0 Tunisia Tunisia Trofeu Catalunya Internacional 2011 - Uscita al 51’ 51’
Totale Presenze 12 Reti -7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Víctor Valdés, fcbarcelona.com. URL consultato il 4 luglio 2012.
  2. ^ 6 (-11) se si considerano i play-off per la qualificazione alla UEFA Europa League 2016-2017.
  3. ^ a b Speciale Goal.com - La Top 5 dei portieri-Liga: Casillas=Zamora!, in Goal.com, 22 aprile 2009. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  4. ^ (EN) Adam Crafton, Victor Valdes plays like an outfield player and has a huge fan in Manchester United coach Frans Hoek... David de Gea has some serious competition at Old Trafford, in Daily Mail, 8 gennaio 2015. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  5. ^ (EN) Victor Valdes' guide to distribution, FourFourTwo. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  6. ^ Viktoria Plzen-Barcellona, record per Victor Valdes, calciomercato.it, 1º novembre 2011. URL consultato il 23 agosto 2014.
  7. ^ Barcellona da record, 202 Messi. Victor Valdes supera Reina, ilpallonaro.com, 2 novembre 2011. URL consultato il 23 agosto 2014.
  8. ^ Champions: Barcellona, notte da record, datasport.it, 1º novembre 2011. URL consultato il 23 agosto 2014.
  9. ^ Ufficiale: Barcellona, Valdes non rinnoverà: addio a fine stagione, tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2014. URL consultato il 23 agosto 2014.
  10. ^ Barcellona, Valdes torna tra 7 mesi. Bartomeu: "Se vuole può restare", gazzetta.it, 31 marzo 2014. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  11. ^ Valdes-Monaco sfuma. Visite mediche non superate, gazzetta.it, 10 giugno 2014. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  12. ^ Victor Valdes si allena con il Manchester United, gazzetta.it, 23 ottobre 2014. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  13. ^ (EN) Manchester United sign Victor Valdes, manutd.com, 8 gennaio 2015. URL consultato il 9 gennaio 2015.
  14. ^ (EN) Victor Valdés signs for the Rouches, standard.be, 24 gennaio 2016. URL consultato il 25 gennaio 2016.
  15. ^ (EN) Ioannis MANIATIS and Victor VALDES, standard.be, 29 aprile 2016. URL consultato il 29 aprile 2016.
  16. ^ (EN) Powell and Valdes released by United, su manutd.com. URL consultato il 10 giugno 2016.
  17. ^ (EN) Boro Sign Barcelona Legend Victor Valdes, mfc.co.uk, 7 luglio 2016.
  18. ^ Mondiali 2010 - Del Bosque chiama Pedro e Valdes, it.eurosport.yahoo.com, 11 maggio 2010. URL consultato il 23 agosto 2014.
  19. ^ Mondiali: Spagna, tra i 23 anche Pedro e Valdes, gazzetta.it, 20 maggio 2010. URL consultato il 23 agosto 2014.
  20. ^ (ES) Valdés debuta con La Roja, marca.com, 3 giugno 2010. URL consultato il 23 agosto 2014.
  21. ^ Regular season + Play off.
  22. ^ Play-off per la qualificazione alla UEFA Europa League 2016-2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN310501755