Isaac Cuenca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isaac Cuenca
Isaac Cuenca 2011 FIFA Club World Cup Final.jpg
Isaac Cuenca con la maglia del Barcellona
Nome Joan Isaac Cuenca López
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 181 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Hapoel Be'er Sheva
Carriera
Giovanili
2001-2003 Espanyol
2003-2006 Barcellona
2006-2008 non conosciuta Damm
2008-2009 Reus
2009-2010 Barcellona
Squadre di club1
2010-2011 Sabadell 28 (4)[1]
2011 Barcellona B 6 (2)
2011-2013 Barcellona 16 (2)
2013 Ajax 3 (0)
2013-2014 Barcellona 0 (0)
2014-2015 Deportivo 27 (2)
2015-2016 Bursaspor 12 (1)
2016-2017 Granada 37 (4)
2017- Hapoel Be'er Sheva 3 (1)
Nazionale
2011 Spagna Spagna U-21 2 (0)
2012 Spagna Spagna olimpica 1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 ottobre 2017

Joan Isaac Cuenca López, meglio conosciuto come Isaac Cuenca (Reus, 27 aprile 1991), è un calciatore spagnolo, attaccante dell'Hapoel Be'er Sheva.

Nel 2012 è stato inserito nella lista dei migliori giovani nati dopo il 1991 stilata da Don Balón.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Prima di diventare calciatore professionista era un freestyler e si esibiva in tipologie di palleggio complesse, acrobatiche, visivamente spettacolari e molto tecniche. Questa disciplina nasce dal calcio di strada.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato normalmente come ala, ha una grande capacità di dribbling e di mettere buoni cross.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Si unisce al Barcellona nel 2003, a 12 anni. Al terzo anno delle giovanili torna alla squadra della sua città natale cioè al Reus dove rimane per due stagioni.

Nel 2009 torna al Barcellona fino ad arrivare nel 2010 nelle trafile del Barcellona B. Fa il suo debutto professionistico nel 2010 in prestito al Sabadell, squadra della Catalogna, in quell'anno militante nella Terza Divisione spagnola. Ha concluso il prestito al Sabadell dopo aver disputato 32 presenze segnando 4 gol e ottenendo la promozione nella Seconda Divisione.

Barcellona e il prestito all'Ajax[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno del 2011 viene chiamato da Josep Guardiola, allenatore della prima squadra del Barcellona, ad allenarsi con la prima squadra nel ritiro pre-stagionale, venendo impiegato nell'amichevole estiva contro l'Hajduk Spalato.[5]

Cuenca debutta nel Barcellona B il 4 settembre 2011, giocando gli ultimi 29 minuti e segnando l'ultimo gol dei quattro gol segnati al Cartagena.[6]

Il 19 ottobre 2011 arriva l'esordio con la maglia della prima squadra, in Champions League, sostituendo David Villa nella partita vinta 2 a 0 contro il Viktoria Plzeň.[7] Il 25 ottobre 2011 esordisce anche nel massimo campionato spagnolo, giocando tutti i 90 minuti contro il Granada.[8] Quattro giorni dopo, nuovamente titolare, mette a segno il suo primo gol nella Liga nella partita vinta 5 a 0 contro il Mallorca.[9]

Il 19 dicembre 2011 vince il suo primo titolo con la maglia Blaugrana, conquistando la Coppa del mondo per club giocata in Giappone. In questo torneo scende in campo nel vittorioso 4-0 in semifinale contro l'Al-Sadd.[10]

Il 22 dicembre 2011 nella partita di Copa del Rey contro l'Hospitalet, partita poi vinta per 9 a 0, segna la sua prima doppietta personale con la maglia blaugrana.[11]

Il 25 maggio 2012 vince il suo secondo titolo con il Barcellona, battendo in finale l'Athletic Club e conquistando la Coppa del Re.[12]

Il 31 gennaio 2013 viene ufficializzato il suo passaggio in prestito secco all'Ajax, dove sceglie la maglia numero 11. Il 10 febbraio esordisce nell'Eredivisie nel pareggio per 1-1 contro il Roda JC, fornendo l'assist, per il pareggio, a Daley Blind.[13] Il 14 febbraio, invece, esordisce in Europa League nella vittoria per 2-0 contro la Steaua Bucarest. Il 5 maggio seguente vince il suo primo campionato olandese. Dopo 5 presenze totali torna al Barcellona per fine prestito.

Dopo una stagione passata come fuori rosa, il 10 luglio 2014, di comune accordo, decide di rescindere il proprio contratto, che lo legava fino al 30 giugno 2015, con il club catalano.[14] L'esperienza al Barcellona finisce con un totale di 30 presenze, 4 reti e 3 trofei vinti.

Deportivo La Coruña[modifica | modifica wikitesto]

Cuenca, dopo aver rescisso consensualmente il contratto che lo legava al Barcellona, decide di firmare con il club del Deportivo La Coruña.[15] Esordisce il 23 agosto 2014 nella sconfitta per 2-1 contro il Granada.[16] Il 31 agosto successivo arriva la prima rete con la nuova maglia realizzando il calcio di rigore, al 90º minuto, che fissa il risultato sul 2-2 finale contro il Rayo Vallecano.[17][18] Conclude l'esperienza con la maglia del Deportivo con un bottino di 29 presenze e 2 reti siglate.

Bursaspor[modifica | modifica wikitesto]

Il 7 agosto 2015 firma un contratto triennale con i turchi del Bursaspor.[19] L'esordio arriva il 15 agosto successivo in occasione della sconfitta esterna, per 1-0, contro il Trabzonspor. Il primo gol con la maglia della squadra turca arriva il 28 ottobre 2015 in occasione della partita casalinga, vinta proprio per 1-0, contro il Sivasspor. A gennaio 2016, dopo appena 5 mesi, rescinde il proprio contratto che lo legava alla squadra turca.

Granada[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 2016, dopo 5 mesi passati in Turchia, decide di tornare in Spagna e di firmare un contratto, con durata di un anno e mezzo, con il Granada.[20] L'esordio arriva il 14 febbraio successivo in occasione della sconfitta esterna, per 3-0, contro la Real Sociedad. L'8 maggio 2016 mette a segno le sue prime due reti con la maglia rossobianca in occasione della trasferta vinta, per 1-4, contro il Siviglia. Conclude la stagione con un bottino di 12 presenze e 2 reti.

Hapoel Be'er Sheva[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2017 viene acquistato dal club israeliano dell'Hapoel Be'er Sheva. L'esordio arriva il 16 agosto successivo in occasione dello spareggio di Champions League vinto, per 2-1, contro gli sloveni del Maribor. Il 9 settembre invece disputa la sua prima partita di Ligat ha'Al in occasione della vittoria casalinga, per 1-0, contro l'Hapoel Ashkelon. Il 14 ottobre arriva la prima marcatura nel campionato israeliano in occasione della trasferta vinta, per 1-3, contro l'Hapoel Ra'anana. Si ripete anche cinque giorni più tardi in Europa League nella sconfitta, per 1-2, contro i rumeni della Steaua Bucarest.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 novembre 2011, dopo aver disputato ottime prestazioni con il Barcellona B e il Barcellona, viene convocato da Luis Milla nella Nazionale di calcio della Spagna Under-21 per le partite contro Estonia e Svizzera, valide per le Qualificazioni al campionato europeo di calcio Under-21 2013.[21] Il 10 novembre 2011 arriva l'esordio con la maglia de La Rojita nella partita vinta 6 a 0 contro l'Estonia.[22]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 ottobre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2010-2011 Spagna Sabadell SDB 28+4[23] 4+1[23] - - - - - - - - - 32 5
2011-2012 Spagna Barcellona B SD 6 2 - - - - - - - - - 6 2
2011-2012 Spagna Barcellona PD 16 2 CR 6 2 UCL 7 0 SS+SU+Cmc 0+0+1 0 30 4
2012-gen. 2013 PD 0 0 CR 0 0 UCL 0 0 SS 0 0 0 0
gen.-giu. 2013 Paesi Bassi Ajax ED 3 0 CO 0 0 UCL+UEL 0+2 0+0 SO 0 0 5 0
2013-2014 Spagna Barcellona PD 0 0 CR 0 0 UCL 0 0 SS 0 0 0 0
Totale Barcellona 16 2 6 2 7 0 1 0 30 4
2014-2015 Spagna Deportivo PD 27 2 CR 2 0 - - - - - - 29 2
2015-gen. 2016 Turchia Bursaspor SL 12 1 CT 7 0 - - - ST 0 0 19 1
gen.-giu. 2016 Spagna Granada PD 12 2 CR 0 0 - - - - - - 12 2
2016-2017 PD 25 2 CR 1 0 - - - - - - 26 2
Totale Granada 37 4 1 0 - - - - 38 4
2017-2018 Israele Hapoel Be'er Sheva LhA 3 1 CI+CdL 0+1 0 UCL+UEL 1[24]+2 0+1 SI 0 0 7 2
Totale carriera 136 17 17 2 12 1 1 0 166 20

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
28-02-2012 Torrelavega Spagna olimpica Spagna 3 – 1 Egitto Egitto olimpica Amichevole -
Totale Presenze 1 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Spagna Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-11-2011 Melilla Spagna Under-21 Spagna 6 – 0 Estonia Estonia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 - Uscita al 65’ 65’
14-11-2011 Cordova Spagna Under-21 Spagna 3 – 0 Svizzera Svizzera Under-21 Qual. Europeo Under-21 2013 - Ingresso al 57’ 57’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2011-2012
Barcellona: 2013
Ajax: 2012-2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Barcellona: 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 32 (5) se si comprendono anche i play-off.
  2. ^ (EN) The top 101 youngsters in world football (Don Balon list 2012), 101greatgoals.com, 12 novembre 2012. URL consultato il 29 marzo 2017.
  3. ^ Cuenca, del 'freestyle' callejero al césped del Camp Nou, sport.es, 20 ottobre 2011. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  4. ^ Isaac Cuenca López, fcbarcelona.cat, 4 dicembre 2014. URL consultato il 4 dicembre 2014.
  5. ^ El Barça debuta sin dinamita (Barça has unexplosive debut); Marca, 23 luglio 2011 (ES)
  6. ^ Vuelve el mejor Barça B con un festival goleador en Cartagonova (The best Barça B returns with a scoring festival in Cartagonova); Marca, 4 settembre 2011 (ES)
  7. ^ Barcelona flex muscles without overwhelming Plzeň, UEFA.com, 19 ottobre 2011. URL consultato il 1º novembre 2011.
  8. ^ Xavi strike sees of Granada, ESPN, 25 ottobre 2011. URL consultato il 1º novembre 2011.
  9. ^ Messi to the fore once again, ESPN Soccernet, 29 ottobre 2011. URL consultato il 1º novembre 2011.
  10. ^ Messi illumina il Barcellona al Santos 4 gol e una lezione, Corriere della Sera, 19 dicembre 2011. URL consultato il 21 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
  11. ^ Coppa del Re: allenamento Barcellona, 9-0 all’Hospitalet. Blaugrana agli ottavi con il Valencia, mondopallone.it, 22 dicembre 2011. URL consultato il 26 dicembre 2011.
  12. ^ Athletic Bilbao-Barcellona 0-3: L'era Guardiola si chiude con l'ennesimo trionfo, i blaugrana sollevano al cielo la Coppa del Re, goal.com, 26 maggio 2012. URL consultato il 26 maggio 2012.
  13. ^ Destellos de Isaac Cuenca en su debut en el Ajax marca.com
  14. ^ Agreement to resind Isaac Cuenca's contract fcbarcelona.com
  15. ^ Isaac Cuenca nuevo jugador del Dépor canaldeportivo.com
  16. ^ Granada 2 - 1 Deportivo soccerway.com
  17. ^ Deportivo La Coruña vs. Rayo Vallecano soccerway.com
  18. ^ Deportivo La Coruña 2-2 Rayo Vallecano: Cuenca penalty at the death steals a point for Depor insidespanishfootball.com
  19. ^ Isaac Cuenca ile Anlaşma Sağlandı bursaspor.org.tr
  20. ^ Isaac Cuenca último refuerzo para el Granada CF, granadacf.es, 1º febbraio 2016. URL consultato il 1º febbraio 2016.
  21. ^ Convocatoria para los encuentros ante Suiza y Estonia, RFEF, 3 novembre 2011. URL consultato l'8 novembre 2011.
  22. ^ Spagna 6 - Estonia 0, UEFA, 10 novembre 2011. URL consultato l'11 novembre 2011.
  23. ^ a b Nei play-off.
  24. ^ Nello spareggio contro il Maribor.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]