J1 League 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
J1 League 2019
2019 Meiji Yasuda J1 League
Competizione J1 League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 27ª
Organizzatore J1 League
Date dal 22 febbraio 2019
al 7 dicembre 2019
Luogo Giappone Giappone
Partecipanti 18
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Yokohama F·M
(4º titolo)
Retrocessioni Júbilo Iwata
Matsumoto Yamaga
Statistiche (al 7 dicembre 2019)
Miglior marcatore Brasile Marcos Júnior
Giappone Teruhito Nakagawa (15)
Incontri disputati 306
Gol segnati 782 (2,56 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2018

La J1 League 2019, nota come Meiji Yasuda J1 League 2019 per ragioni di sponsorizzazione, è la ventisettesima edizione della massima serie del campionato giapponese di calcio. Il campionato è iniziato il 22 febbraio e si è concluso il 7 dicembre 2019[1]. Il campionato è stato vinto dallo Yokohama F·M per la quarta volta nella sua storia[2].

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della J1 League 2018 sono stati retrocessi in J2 League il Kashiwa Reysol e il V-Varen Nagasaki, mentre dalla J2 League 2018 sono stati promossi il Matsumoto Yamaga e l'Oita Trinita.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 18 squadre si affrontano in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno, per un totale di 34 giornate. La squadra prima classificata è dichiarata campione del Giappone e viene ammessa alla fase a gironi della AFC Champions League 2020. La seconda classifica viene anche ammessa alla fase a gironi della AFC Champions League 2019, mentre la terza classificata viene ammessa alla fase play-off della AFC Champions League 2020. Le ultime due classificate vengono retrocesse direttamente in J2 League, mentre la terz'ultima disputa uno spareggio promozione/retrocessione contro la vincente dei play-off di J2 League.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione precedente
Cerezo Osaka Osaka Stadio Nagai 7º posto in J1 League
Gamba Osaka Suita Panasonic Stadium Suita 9º posto in J1 League
Hokkaido Consadole Sapporo Sapporo Sapporo Dome 4º posto in J1 League
Júbilo Iwata Iwata Yamaha Stadium 16º posto in J1 League
Kashima Antlers Kashima Kashima Soccer Stadium 3º posto in J1 League
Kawasaki Frontale Kawasaki Todoroki Athletics Stadium Campione del Giappone
Matsumoto Yamaga Matsumoto Sunpro Alwin 1º posto in J2 League
Nagoya Grampus Nagoya Toyota Stadium 15º posto in J1 League
Oita Trinita Ōita Ōita Stadium 2º posto in J2 League
Sagan Tosu Tosu Best Amenity Stadium 14º posto in J1 League
Sanfrecce Hiroshima Hiroshima Hiroshima Big Arch 2º posto in J1 League
Shimizu S-Pulse Shizuoka IAI Stadium Nihondaira 8º posto in J1 League
Shonan Bellmare Hiratsuka Shonan BMW Stadium Hiratsuka 13º posto in J1 League
Tokyo Tokyo Tokyo Stadium 6º posto in J1 League
Urawa Red Diamonds Saitama Saitama Stadium 2002 5º posto in J1 League
Vegalta Sendai Sendai Yurtec Stadium Sendai 11º posto in J1 League
Vissel Kobe Kōbe Stadio del Parco Misaki 10º posto in J1 League
Yokohama F·Marinos Yokohama Nissan Stadium 12º posto in J1 League

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: sito ufficiale[3].

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Yokohama F·M 70 34 22 4 8 68 38 +30
2. FC Tokyo 64 34 19 7 8 46 29 +17
3. Kashima Antlers 63 34 18 9 7 54 30 +24
4. Kawasaki Frontale 60 34 16 12 6 57 34 +23
5. Cerezo Osaka 59 34 18 5 11 39 25 +14
6. Sanfrecce 55 34 15 10 9 45 29 +16
7. Gamba Osaka 47 34 12 11 11 54 48 +6
8. Vissel Kobe 47 34 14 5 15 61 59 +2
9. Oita Trinita 47 34 12 11 11 35 35 0
10. Consadole 46 34 13 7 14 54 49 +5
11. Vegalta Sendai 41 34 12 5 17 38 45 -7
12. Shimizu S-Pulse 39 34 11 6 17 45 69 -24
13. Nagoya Grampus 37 34 9 10 15 45 50 -5
14. Urawa Reds 37 34 9 10 15 34 50 -16
15. Sagan Tosu 36 34 10 6 18 32 53 -21
Noatunloopsong (nuvola).svg 16. Bellmare 36 34 10 6 18 40 63 -23
1downarrow red.svg 17. Matsumoto Yamaga 31 34 6 13 15 21 40 -19
1downarrow red.svg 18. Júbilo Iwata 31 34 8 7 19 29 51 -23

Legenda:

      Campione del Giappone e ammesso alla AFC Champions League 2020.
      ammessa alle qualificazioni della AFC Champions League 2020.
      Retrocessi in J2 League 2020.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Reti realizzate negli scontri diretti
  • Classifica fair-play
  • Sorteggio

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Cer Gam Hok Jub KaA Kaw Mat Nag Oit Sag San Shi Sho Tok Ura Veg Vis Yok
Cerezo Osaka –––– 3-1 0-1 2-0 0-1 2-1 1-1 3-0 0-0 1-2 0-1 2-1 1-0 1-0 1-2 0-0 1-0 3-0
Gamba Osaka 1-0 –––– 5-0 1-1 1-1 2-2 4-1 2-3 1-1 1-0 1-1 1-0 1-0 0-0 0-1 2-0 3-4 2-3
Hokkaido Consadole 0-1 0-0 –––– 1-2 1-3 1-2 1-1 3-0 1-2 3-1 1-0 5-2 5-2 1-1 1-1 1-3 2-1 3-0
Júbilo Iwata 0-2 0-0 1-2 –––– 1-1 1-3 1-1 2-1 1-2 2-2 0-2 1-2 2-3 0-1 1-3 2-0 1-1 0-2
Kashima Antlers 2-0 2-2 1-1 2-0 –––– 0-2 5-0 2-1 1-2 2-1 2-2 3-0 1-0 2-0 1-0 1-0 1-3 2-1
Kawasaki Frontale 1-1 0-1 1-1 2-0 1-1 –––– 0-0 1-1 3-1 0-0 2-1 2-2 2-0 0-0 1-1 3-1 1-2 1-4
Matsumoto Yamaga 0-2 1-3 0-0 0-1 1-1 0-2 –––– 1-1 0-0 1-0 2-2 1-1 1-1 0-0 0-1 0-1 2-1 0-1
Nagoya Grampus 2-0 2-2 4-0 1-0 0-1 3-0 0-1 –––– 1-1 0-0 1-0 1-2 0-2 1-2 2-0 0-2 3-0 1-5
Oita Trinita 0-2 2-1 2-1 1-2 0-1 0-1 0-1 1-1 –––– 2-0 0-1 1-1 2-1 0-2 2-0 2-0 1-1 2-0
Sagan Tosu 0-1 3-1 0-2 1-0 1-0 0-1 1-0 0-4 2-2 –––– 0-2 4-2 0-2 2-1 3-3 2-1 1-6 1-2
Sanfrecce Hiroshima 1-1 3-0 1-0 0-0 0-0 3-2 1-0 1-1 0-0 0-1 –––– 1-1 2-0 0-1 1-1 1-0 6-2 0-1
Shimizu S-Pulse 1-0 2-4 0-8 1-2 0-4 0-4 1-0 3-2 1-1 1-0 1-2 –––– 1-3 0-2 0-2 4-3 2-1 3-2
Shonan Bellmare 0-2 0-3 2-0 0-2 3-2 0-5 1-1 1-1 0-1 2-3 1-0 0-6 –––– 2-3 1-1 2-1 3-1 1-2
Tokyo 3-0 3-1 2-0 1-0 3-1 0-3 2-0 1-0 3-1 2-0 0-1 2-1 1-1 –––– 1-1 1-0 0-1 4-2
Urawa Reds 1-2 2-3 0-2 0-1 1-1 0-2 1-2 2-2 0-1 2-1 0-4 2-1 2-3 1-1 –––– 1-0 1-0 0-3
Vegalta Sendai 0-2 2-1 2-1 2-1 0-4 2-2 0-1 3-1 2-0 3-0 2-1 2-0 1-1 2-0 0-0 –––– 1-3 1-1
Vissel Kobe 1-0 2-2 2-3 4-1 0-1 1-2 2-1 5-3 2-2 1-0 2-4 1-1 4-1 1-3 3-0 2-0 –––– 0-2
Yokohama F·Marinos 1-2 3-1 4-2 4-0 2-1 2-2 1-0 1-1 1-0 0-0 3-0 0-1 3-1 3-0 3-1 2-1 4-1 ––––

Spareggio salvezza[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Bellmare - Tokushima Vortis Hiratsuka, 14 dicembre 2019

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: Sito ufficiale[4].

Gol Giocatore Squadra
15 Brasile Marcos Júnior Yokohama F·Marinos
15 Giappone Teruhito Nakagawa Yokohama F·Marinos
14 Brasile Douglas Shimizu S-Pulse
14 Brasile Diego Oliveira FC Tokyo
13 Giappone Yū Kobayashi Kawasaki Frontale
13 Giappone Musashi Suzuki Consadole Sapporo
13 Spagna David Villa Vissel Kobe
12 Giappone Shinzō Kōroki Urawa Red Diamonds
12 Brasile Serginho Kashima Antlers
11 Brasile Edigar Junio Yokohama F·Marinos
10 Brasile Ademilson Gamba Osaka
10 Giappone Kyōgo Furuhashi Vissel Kobe
10 Giappone Ado Onaiwu Oita Trinita
9 Inghilterra Jay Bothroyd Consadole Sapporo
9 Brasile Leandro Damião Kawasaki Frontale
9 Giappone Noriaki Fujimoto Vissel Kobe (1), Oita Trinita (8)
9 Brasile Anderson Lopes Consadole Sapporo
9 Giappone Naoki Maeda Nagoya Grampus
9 Giappone Kensuke Nagai FC Tokyo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JAEN) MEIJI YASUDA J1 League, su jleague.jp. URL consultato il 23 febbraio 2019.
  2. ^ (JA) 横浜F・マリノス優勝における村井 満チェアマンコメント, su jleague.jp, 7 dicembre 2019. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  3. ^ (ENJA) Classifica J1 League 2019, su jleague.jp. URL consultato il 7 dicembre 2019.
  4. ^ (ENJA) Classifica marcatori 2019, su jleague.jp. URL consultato il 7 dicembre 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]