Roberto Scarone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto Scarone
DIRE050310SCARONE.jpg
Nome Roberto Scarone Rivera
Nazionalità Uruguay Uruguay
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1948 - giocatore
1983 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
193? Peñarol ? (?)
1939-1943 Gimnasia (LP) ? (?)
1943-1945 América ? (?)
1945-1947 Atlante ? (?)
1948 Gimnasia (LP) ? (?)
Carriera da allenatore
1948-1951 Gimnasia (LP)
1952-1953 Deportivo Cali
1953-1955 Centro Iqueño
1956 Audax Italiano
1957 Centro Iqueño
1958-1959 Alianza Lima
1959-1962 Peñarol
1963-1964 Monterrey
1965-1966 América
1966-1967 Nacional
1968 Monterrey
1969-1974 Universitario
1972-1973 Perù Perù
1974 Olimpia
1975 San Lorenzo
1979 Universitario
1983 Universitario
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Roberto Scarone (Montevideo, 16 luglio 1917Montevideo, 25 aprile 1994) è stato un allenatore di calcio e calciatore uruguaiano, di ruolo difensore.

Nel 1960 vince la prima edizione della Coppa Libertadores, alla guida del Peñarol. Si ripete l'anno seguente: è il primo tecnico a vincere due edizioni consecutive della Libertadores. Nel 1961 vince anche l'Intercontinentale – dopo aver perso l'anno prima contro il Real Madrid – battendo il Benfica campione d'Europa di Béla Guttmann e di Eusébio.

Da manager ha vinto in Perù (1957, 1969 e 1971 con il Centro Iqueño), in patria per tre anni consecutivi col Peñarol e nel 1966 alle redini del Nacional e anche in Messico, dove nel 1966 s'impone come allenatore del Club América. Ha allenato anche in Argentina, Cile, Colombia e Paraguay con alterne fortune.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Centro Iqueño: 1957, 1969, 1971
Peñarol: 1959, 1960, 1961
Nacional: 1966
América: 1965-1966

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol: 1960, 1961
Peñarol: 1961

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Roberto Scarone, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Roberto Scarone, su Calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata