Coppa Intercontinentale 1965

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa Intercontinentale 1965
Competizione Coppa Intercontinentale
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA e CONMEBOL
Date 8 e 15 settembre 1965
Partecipanti 2
Risultati
Vincitore Inter
(2º titolo)
Coppa Intercontinentale 1965 - Milano - Inter-Independiente (3-0) - Joaquín Peiró.jpg
Il nerazzurro Peiró batte Santoro, aprendo le marcature nella finale d'andata di Milano.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1964 1966 Right arrow.svg

La Coppa Intercontinentale 1965 è stata la sesta edizione del trofeo riservato alle squadre vincitrici della Coppa dei Campioni e della Coppa Libertadores.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

A dodici mesi di distanza si ritrovano di fronte gli italiani dell'Inter e gli argentini dell'Independiente in una sorta di rivincita, ma come nell'edizione precedente saranno i nerazzurri ad aggiudicarsi il trofeo. La partita d'andata è giocata a San Siro e sostanzialmente dominata dai nerazzurri che, complice la tattica attendista impostata dall'allenatore ospite, si portano in vantaggio dopo appena tre minuti grazie a Peiró[1]. Poco dopo Mazzola raddoppia con un tiro di destro e perfeziona la personale doppietta con una bella rovesciata nel secondo tempo.

L'atmosfera ad Avellaneda per la partita di ritorno è tutt'altro che amichevole: i giocatori interisti, prima del fischio d'inizio, sono fatti oggetto di una sassaiola da parte dei tifosi argentini, che provocherà contusioni ad alcuni elementi della squadra ospite (Peiró, Suárez e l'allenatore Herrera)[1]. Nonostante questo clima intimidatorio, replicatosi in campo (il portiere Sarti subirà numerosi lanci di oggetti dagli spalti della tifoseria argentina[1]) la difesa interista regge all'assalto dell'Independiente e, grazie allo 0-0 finale, l'Inter si porta a casa la seconda coppa consecutiva.

Tabellini[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
8 settembre 1965
Inter Flag of Italy.svg 3 – 0
referto
Flag of Argentina.svg Independiente Stadio San Siro (60.000 spett.)
Arbitro Germania Ovest Rudolf Kreitlein

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Avellaneda
15 settembre 1965
Independiente Flag of Argentina.svg 0 – 0
referto
Flag of Italy.svg Inter Estadio La Doble Visera (55.000 spett.)
Arbitro Perù Yamasaki

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Carlo F. Chiesa, Regine del mondo - La storia della Coppa Intercontinentale, in Calcio 2000, nº 27, febbraio 2000, p. 64.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 711.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio