Gianfranco Bedin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gianfranco Bedin
Gianfranco Bedin - Inter.jpg
Bedin con la maglia dell'Inter
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1981 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1964-1974Inter310 (23)
1974-1978Sampdoria112 (6)
1978-1979Varese21
1979-1980Livorno 27 (2)
1980-1981Rondinella19 (2)
Nazionale
1966-1972 Italia Italia 6 (0)
Carriera da allenatore
????-????InterGiovanili
2012-2014InterConsulente tecnico
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianfranco Bedin (San Donà di Piave, 24 luglio 1945) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era un mediano dotato di spiccate attitudini difensive, alle quali univa una buona visione di gioco.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nell'Inter, esordisce in prima squadra l'11 giugno 1964 (nella sconfitta per 4-1 con il Torino nei quarti di Coppa Italia). Il 14 febbraio 1965 esordisce in Serie A, nella vittoria per 3-0 contro la Lazio. Divenne ben presto titolare nel ruolo di mediano, soppiantando Carlo Tagnin.[2]

Bedin (in piedi, terzo da sinistra) capitano della Sampdoria 1975-1976

In nerazzurro ha conquistato tre Scudetti, una Coppa dei Campioni e una Coppa Intercontinentale. Militò con la squadra milanese sino al 1974, con un totale di 310 presenze e 23 reti.[3]

In seguito giocò anche per la Sampdoria, con tre stagioni nel campionato cadetto.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Conta 6 presenze in Nazionale.

Dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una parentesi come allenatore delle giovanili interiste, ha ricoperto il ruolo di osservatore di giovane talenti. Dal 27 marzo 2012, è il nuovo consulente tecnico per la prima squadra come addetto ai rapporti della prima squadra, ruolo occupato fino al 2010 da Gabriele Oriali.[5]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
18-6-1966 Milano Italia Italia 1 – 0 Austria Austria Amichevole -
20-11-1971 Roma Italia Italia 2 – 2 Austria Austria Qual. Euro 1972 - Ingresso al 46’ 46’
4-3-1972 Atene Grecia Grecia 2 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
29-4-1972 Milano Italia Italia 0 – 0 Belgio Belgio Qual. Euro 1972 -
17-6-1972 Bucarest Romania Romania 3 – 3 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
21-6-1972 Sofia Bulgaria Bulgaria 1 – 1 Italia Italia Amichevole - Uscita al 59’ 59’
Totale Presenze 6 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 1964-1965, 1965-1966, 1970-1971

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Inter: 1964-1965
Inter: 1965

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filippo Nassetti, Bagni: "I miei 5 mediani scudettati per 50 anni di Inter", su panorama.it, 31 marzo 2016. URL consultato il 18 settembre 2016.
  2. ^ Sebastiano Vernazza, Bedin, vita da mediano "Quando marcavo Pelé e Rivera" (La Gazzetta dello Sport), 6 agosto 2009.
  3. ^ Gianfranco Bedin | Giocatori | F.C. Internazionale | inter.it, su FC Internazionale - Inter Milan. URL consultato il 9 luglio 2019.
  4. ^ Bedin Gianfranco, Enciclopedia del calcio.it.
  5. ^ Appiano: in campo, la prima di Stramaccioni

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio 1982. edizione Panini.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]