Andrzej Szarmach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Andrzej Szarmach
Szarmach Andrzej.jpg
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1989 - giocatore
2001 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1969-1972 Arka Gdynia 72 (41)
1972-1976 Górnik Zabrze 76 (33)
1976-1980 Stal Mielec 131 (76)
1980-1985 Auxerre 148 (94)
1985-1987 Guingamp 64 (33)
1987-1989 Clermont Foot 32 (20)
Nazionale
1973-1982 Polonia Polonia 61 (32)
Carriera da allenatore
1987-1989Clermont Foot
1989-1991Châteauroux
1991-1995Angoulême
1997-1998Zagłębie Lubin
1999-2001Aurillac Arpajon
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Montréal 1976
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Germania Ovest 1974
Bronzo Spagna 1982
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Andrzej Szarmach (Danzica, 10 maggio 1950) è un allenatore di calcio ed ex calciatore polacco, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974 sposò l'attuale moglie Małgorzata, da cui ha avuto due figli: Tomasz e Tamara. Fu ambasciatore dei campionati europei disputati in Polonia e Ucraina nel 2012.[1] Nel 2017, in collaborazione con il giornalista sportivo Jacek Kurowski, ha pubblicato un libro intitolato Andrzej Szarmach. Il diavolo non è un angelo, distribuito in lingua polacca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

In Polonia[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera nell'Arka Gdynia dove realizzò 41 gol in 72 presenze di campionato. Nel 1972 passò al Górnik Zabrze, campionessa uscente del campionato polacco. Con la squadra di Zabrze si confermò un ottimo attaccante, non riuscendo però a vincere alcun titolo (ottenne al massimo un 2º posto nella stagione 1973-74). Il 13 settembre 1972 fece anche il suo esordio in Coppa dei Campioni nella vittoria esterna per 0-5 contro i maltesi dello Sliema Wanderers. La prima realizzazione nella massima competizione europea arrivò nella partita di ritorno, 14 giorni dopo, ancora una volta un 5-0 (suoi il 3° e il 5° gol). Nell'estate del 1976 fu acquistato dallo Stal Mielec. Con i biancoblu mantenne la sua ottima media realizzativa realizzando 76 gol in 131 presenze di campionato (0,58 di reti a partita).

All'estero[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1980 divenne un giocatore dell'Auxerre, segnando ben 94 reti tra il 1980 e il 1985 divenne il giocatore più prolifico della storia del club (record che ancora detiene). Dopo un breve passaggio al Guingamp (due stagioni), Szarmach iniziò la sua carriera d'allenatore, al Clermont-Ferrand mantenendo il doppio ruolo di allenatore-calciatore.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fu uno dei protagonisti del miglior periodo storico della nazionale della Polonia tra gli anni settanta e ottanta. Assieme a Grzegorz Lato (ala destra), Robert Gadocha (ala sinistra) e Kazimierz Deyna (a supporto), Szarmach guidò l'attacco dei polacchi al campionato del mondo 1974, sostituendo l'infortunato Włodzimierz Lubański. La squadra raggiunse il terzo posto e lui segnò 5 gol. Partecipò anche alla spedizione in Argentina al campionato del mondo 1978, realizzando una rete.Il terzo posto del 1974 venne bissato nel 1982. In questa edizione Szarmach segnò il primo gol dei polacchi nella finale per il terzo posto. Nel 1976 vinse l'argento ai giochi olimpici di Montréal assieme al titolo di capocannoniere con 6 reti, frutto di tre doppiette consecutive all'Iran, alla Nord Corea e al Brasile in semifinale.[2]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il doppio ruolo di giocatore e allenatore del Clermont, nel 1989 passò allo Châteauroux dove ricoprì per la prima volta la sola funzione di allenatore del club. Dopo due anni di permanenza in Championnat National, fu ingaggiato dall'Angoulême rimanendo così nei campionati minori del calcio francese.[3] La permanenza nel club però fu più lunga e si concluse solo dopo 4 stagioni, nel 1995. Dopo poco più di un anno di inattività, tornò in Polonia, il suo Paese natio, diventando l'allenatore dello Zagłębie Lubin. Per la prima volta era nella massima serie di un campionato da allenatore, ma la stagione non fu esaltante e si concluse con un mediocre 13º posto. Si concluse così la sua esperienza a Lubin, tornò quindi nuovamente in Francia per allenare gli amatoriali dell'Aurillac Arpajon. Nel 2001, visti anche gli evidenti risultati non in linea con la sua ottima carriera da calciatore, smise con il ruolo di allenatore.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Polonia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-8-1973 Toronto Canada Canada 1 – 3 Polonia Polonia Amichevole -
5-8-1973 Los Angeles Polonia Polonia 1 – 0 Messico Messico Amichevole -
10-8-1973 San Francisco Stati Uniti Stati Uniti 0 – 4 Polonia Polonia Amichevole 1
12-8-1973 New Britain Stati Uniti Stati Uniti 1 – 0 Polonia Polonia Amichevole -
19-8-1973 Varna Bulgaria Bulgaria 0 – 2 Polonia Polonia Amichevole - Ingresso al 80’ 80’
13-4-1974 Port-au-Prince Haiti Haiti 2 – 1 Polonia Polonia Amichevole 1 Ingresso al 75’ 75’
15-4-1974 Port-au-Prince Haiti Haiti 1 – 3 Polonia Polonia Amichevole 2 Uscita al 76’ 76’
15-6-1974 Stoccarda Polonia Polonia 3 – 2 Argentina Argentina Mondiali 1974 - 1º turno 1 Uscita al 70’ 70’
19-6-1974 Monaco di Baviera Haiti Haiti 0 – 7 Polonia Polonia Mondiali 1974 - 1º turno 3
23-6-1974 Stoccarda Polonia Polonia 2 – 1 Italia Italia Mondiali 1974 - 1º turno 1 Uscita al 78’ 78’
26-6-1974 Stoccarda Svezia Svezia 0 – 1 Polonia Polonia Mondiali 1974 - 2º turno - Ammonizione al 44’ 44’ - Uscita al 60’ 60’
30-6-1974 Francoforte Polonia Polonia 2 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Mondiali 1974 - 2º turno - Uscita al 57’ 57’
6-7-1974 Monaco di Baviera Brasile Brasile 0 – 1 Polonia Polonia Mondiali 1974 - Finale 3º posto - Uscita al 75’ 75’
1-9-1974 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 2 Polonia Polonia Qual. Euro 1976 1
4-9-1974 Varsavia Polonia Polonia 1 – 3 Germania Est Germania Est Amichevole - Uscita al 73’ 73’
9-10-1974 Poznań Polonia Polonia 3 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 1976 -
31-10-1974 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Canada Canada Amichevole - Cap.Uscita al 46’ 46’
13-11-1974 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 2 – 2 Finlandia Finlandia Amichevole 1
26-3-1975 Poznań Polonia Polonia 7 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole 2
19-4-1975 Roma Italia Italia 0 – 0 Polonia Polonia Qual. Euro 1976 -
28-5-1975 Halle Germania Est Germania Est 1 – 2 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
24-6-1975 Seattle Stati Uniti Stati Uniti 0 – 4 Polonia Polonia Amichevole 1
6-7-1975 Montréal Canada Canada 1 – 8 Polonia Polonia Amichevole 1 Ingresso al 46’ 46’
9-7-1975 Toronto Canada Canada 1 – 4 Polonia Polonia Amichevole 2
10-9-1975 Varsavia Polonia Polonia 4 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 1976 2
8-10-1975 Łódź Polonia Polonia 4 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole -
15-10-1975 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Polonia Polonia Qual. Euro 1976 -
26-10-1975 Varsavia Polonia Polonia 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 1976 -
24-3-1976 Chorzów Polonia Polonia 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
24-4-1976 Lens Francia Francia 2 – 0 Polonia Polonia Amichevole -
18-7-1976 Ottawa Polonia Polonia 0 – 0 Cuba Cuba Olimpiadi 1976 - 1º turno -
22-7-1976 Montréal Iran Iran 2 – 3 Polonia Polonia Olimpiadi 1976 - 1º turno 2
25-7-1976 Montréal Polonia Polonia 5 – 0 Corea del Nord Corea del Nord Olimpiadi 1976 - Quarti di finale 2 Ammonizione al 1’ 1’
27-7-1976 Toronto Polonia Polonia 2 – 0 Brasile Brasile Olimpiadi 1976 - Semifinale 2
31-7-1976 Montréal Germania Est Germania Est 3 – 1 Polonia Polonia Olimpiadi 1976 - Finale -
16-10-1976 Porto Portogallo Portogallo 0 – 2 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1978 -
31-10-1976 Varsavia Polonia Polonia 5 – 0 Cipro Cipro Qual. Mondiali 1978 1
24-4-1977 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 0 Polonia Polonia Amichevole -
1-5-1977 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 2 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1978 -
15-5-1977 Limassol Cipro Cipro 1 – 3 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1978 -
29-5-1977 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 1 Polonia Polonia Amichevole -
10-6-1977 Lima Perù Perù 1 – 3 Polonia Polonia Amichevole 1 Uscita al 73’ 73’
19-6-1977 São Paulo Brasile Brasile 3 – 1 Polonia Polonia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
21-9-1977 Chorzów Polonia Polonia 4 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 1978 1
29-10-1977 Chorzów Polonia Polonia 1 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 1978 -
22-3-1978 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 1 – 3 Polonia Polonia Amichevole 2
5-4-1978 Poznań Polonia Polonia 5 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 69’ 69’
12-4-1978 Łódź Polonia Polonia 3 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole -
26-4-1978 Varsavia Polonia Polonia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Amichevole - Uscita al 50’ 50’
1-6-1978 Buenos Aires Germania Ovest Germania Ovest 0 – 0 Polonia Polonia Mondiali 1978 - 1º turno -
6-6-1978 Rosario Polonia Polonia 1 – 0 Tunisia Tunisia Mondiali 1978 - 1º turno - Uscita al 59’ 59’
14-6-1978 Rosario Argentina Argentina 2 – 0 Polonia Polonia Mondiali 1978 - 2º turno -
18-6-1978 Mendoza Perù Perù 0 – 1 Polonia Polonia Mondiali 1978 - 2º turno 1
21-6-1978 Buenos Aires Polonia Polonia 1 – 3 Brasile Brasile Mondiali 1978 - 2º turno -
19-4-1980 Torino Italia Italia 2 – 2 Polonia Polonia Amichevole 1
26-4-1980 Borovo Jugoslavia Jugoslavia 2 – 1 Polonia Polonia Amichevole -
13-5-1980 Francoforte Germania Ovest Germania Ovest 3 – 1 Polonia Polonia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
2-5-1981 Varsavia Polonia Polonia 1 – 0 Germania Est Germania Est Qual. Mondiali 1982 -
10-10-1981 Lipsia Germania Est Germania Est 2 – 3 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1982 1 Uscita al 9’ 9’
19-6-1982 La Coruña Polonia Polonia 0 – 0 Camerun Camerun Mondiali 1982 - 1º turno - Ingresso al 25’ 25’
10-7-1982 Alicante Polonia Polonia 3 – 2 Francia Francia Mondiali 1982 - Finale 3º posto 1
Totale Presenze 61 Reti 32

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Montréal 1976 (6 gol)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PL) Szarmach o Euro 2012: Polska powinna wyjść z tej grupy, su newsweek.pl, 8 giugno 2012.
  2. ^ (EN) German Democratic Republic - Poland3:1 (2:0), fifa.com.
  3. ^ (EN) France - Trainers of First and Second Division Clubs, su rsssf.com (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2008).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]