Jan Tomaszewski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jan Tomaszewski
Jan Tomaszewski.jpg
Nazionalità Polonia Polonia
Altezza 193 cm
Peso 94 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1984
Carriera
Squadre di club1
1960-1962 Sląsk Wrocław ? (-?)
1963-1967 non conosciuta Gwardia Wrocław ? (-?)
1968-1970 Sląsk Wrocław ? (-?)
1970-1972 Legia Varsavia 19 (-?)
1972-1978 ŁKS 180 (-?)
1978-1981 Beerschot 85 (-?)
1981-1982 Hércules 12 (-?)
1982-1984 ŁKS 4 (-?)
Nazionale
1976Polonia Polonia Olimpica? (-?)
1971-1981 Polonia Polonia 59 (-56)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Montréal 1976
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Germania Ovest 1974
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jan Tomaszewski (Breslavia, 9 gennaio 1948) è un ex calciatore polacco, di ruolo portiere.

Crebbe a Breslavia in una famiglia emigrata da Vilnius[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Giocò principalmente in Polonia con la maglia del ŁKS Łódź. A causa delle disposizioni del governo comunista, non poté giocare all'estero prima del raggiungimento dei trent'anni. Nel 1978, a trent'anni compiuti, si trasferì in Belgio al K. Beerschot VAV. Nel 1981 giocò per una stagione in Spagna nell'Hercules prima di ritornare a finire la carriera nel 1984 nel ŁKS Łódź.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Polonia collezionò in tutto 59 presenze in competizioni ufficiali. Partecipò ai Mondiali di calcio di Germania Ovest 1974 e Argentina 1978.

Salì alla ribalta il 17 ottobre 1973 in occasione della partita giocata al Wembley Stadium tra Inghilterra e Polonia. Durante il match, il portiere polacco si esibì in una serie di parate che sbarrarono il cammino della Nazionale inglese verso il mondiale del 1974. La partita infatti terminò 1-1 con le reti di Jan Domarski e di Allan Clarke su calcio di rigore.

Durante la rassegna mondiale Tomaszewski non si smentì e divenne il primo portiere a parare due calci di rigore (il primo allo svedese Staffan Tapper, il secondo al tedesco occidentale Uli Hoeneß) in due differenti partite.

Vinse anche una medaglia d'argento ai Giochi olimpici di Montréal 1976.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Beerschot: 1978-1979

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Montréal 1976

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN163409269 · ISNI (EN0000 0001 1220 6928 · WorldCat Identities (ENviaf-163409269