Luka Jović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luka Jović
FWC 2018 - Group E - SRB v BRA - Photo 113 (cropped).jpg
Jović con la maglia della nazionale serba nel 2018
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Real Madrid
Carriera
Giovanili
2005-2014Stella Rossa
Squadre di club1
2014-2016Stella Rossa42 (12)
2016-2017Benfica2 (0)
2017-2019Eintracht Francoforte54 (25)
2019-2021Real Madrid21 (2)
2021Eintracht Francoforte18 (4)
2021-Real Madrid0 (0)
Nazionale
2012-2013Serbia Serbia U-1612 (10)
2013-2014Serbia Serbia U-1719 (16)
2015Serbia Serbia U-181 (1)
2014-2016Serbia Serbia U-1913 (10)
2016Serbia Serbia U-201 (0)
2015-2019Serbia Serbia U-2116 (7)
2018-Serbia Serbia14 (5)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Bronzo Ungheria 2014
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 aprile 2021

Luka Jović (in serbo: Лука Јовић?; Bijeljina, 23 dicembre 1997) è un calciatore serbo, attaccante del Real Madrid e della nazionale serba.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel piccolo villaggio di Batar, vicino a a Bijeljina, città della Bosnia-Erzegovina (precisamente Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina), da Milan e Svetlana Jović.

Nel 2014 è stato inserito nella lista dei migliori quaranta calciatori nati nel 1997 stilata da The Guardian[1] e nel 2015 in quella dei migliori giovani nati dopo il 1994 stilata da Don Balón.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Punta centrale con un'ottima duttilità tattica,[3] all'occorrenza può giocare come ala, tanto a destra quanto a sinistra; destro naturale abile nello smarcamento,[3] specialista nel gioco di prima,[3] molto veloce con la palla al piede e rapido nel cambio di direzione;[4] forte fisicamente,[3] si distingue per lo spiccato fiuto del gol;[3] sa segnare con entrambi i piedi,[3] in acrobazia[3] e di testa;[3] è un attaccante d'area più che un giocatore abituato a partire da lontano.[3]

Per il suo stile di gioco viene paragonato al macedone Darko Pančev e al colombiano Radamel Falcao, che è anche il suo idolo (tanto da essere soprannominato Serbian Falcao).[3][5][6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 5 anni comincia a giocare nella città di Loznica e proprio nel corso di una partita nella quale mette a segno una tripletta viene notato da Toma Milićević, osservatore della Stella Rossa che gli offre l'opportunità di un provino a Belgrado.[7] Nel 2005 gli viene offerta la possibilità di vestire la maglia del Partizan, ma il ragazzo insiste per trasferirsi definitivamente alla Stella Rossa.[7]

Il 28 maggio 2014, andando a sostituire il compagno di squadra Ifeanyi Onyilo, disputa la sua prima partita con la maglia della prima squadra della Stella Rossa, andando a segno per la prima volta in carriera: la rete permette alla sua squadra di pareggiare per 3-3 la partita contro il Vojvodina e di guadagnare così il punto che sancisce la conquista del titolo.[8] A 16 anni, 5 mesi e 5 giorni diviene così il più giovane calciatore ad aver siglato una rete, superando il precedente primato di Dejan Stanković.[8]

Il 18 ottobre 2014, durante la seconda stagione da professionista, all'età di 16 anni, 9 mesi e 25 giorni diviene anche il più giovane calciatore ad aver mai giocato il cosiddetto derby eterno contro i rivali del Partizan, che tuttavia s'impongono per 1-0.[9] Il primo centro stagionale arriva il 7 marzo 2015 in occasione della vittoria casalinga per 3-0 contro il Vojvodina (quella di Jović è la rete che chiude le marcature); il 9 aprile successivo Jović mette a segno la sua prima doppietta in carriera, siglando le prime due reti nella vittoria interna per 3-1 contro il Borac Čačak; al termine della stagione (conclusa anzitempo per via di un infortunio che lo costringe anche a saltare il Campionato mondiale di calcio Under-20 2015), il bilancio è di 24 presenze e 6 reti, Prima della conclusione della stagione, il 17 maggio 2015, firma un rinnovo contrattuale che lo lega al club serbo fino al 2018.

Il 2 luglio 2015 disputa la sua gara d'esordio in campo internazionale in occasione del primo turno di Europa League contro i kazaki del Kairat Almaty, che s'impongono per 0-2. Il 19 luglio successivo mette a segno la sua prima rete stagionale nella terza stagione con la maglia della Stella Rossa, siglando il momentaneo 2-2 nella trasferta vinta per 2-6 contro l'OFK Belgrado.

A febbraio 2016, per una cifra vicina ai 2 milioni di euro, passa alla società portoghese del Benfica, col quale firma un contratto valido fino al 2021.[10] Dopo aver disputato un paio di partite con la squadra B, il 20 marzo disputa la partita d'esordio con la maglia della prima squadra in occasione della vittoria esterna per 0-1 contro il Boavista; Il 13 aprile, in occasione del 2-2 contro il Bayern Monaco, gioca la sua prima partita in Champions League, rilevando il compagno di squadra Eliseu nei minuti finali di gioco; il 15 maggio 2016 vince il suo primo campionato portoghese, col Benfica che totalizza 88 punti; cinque giorni più tardi, pur non essendo mai sceso in campo nella competizione, vince anche la sua prima Taça da Liga grazie al 2-6 sul Marítimo;[11] chiude la sua prima stagione in Portogallo con 7 presenze e 2 reti nelle file del Benfica B, e 2 presenze in prima squadra.

Il 7 agosto 2016, pur non disputando la gara, vince la sua prima Supercoppa di Portogallo (3-0 sul Braga);[12] il 14 maggio 2017 vince il suo secondo campionato lusitano con un turno d'anticipo, sopravanzando i rivali del Porto;[13] Il 28 maggio successivo solleva anche la sua prima Coppa di Portogallo (2-1 sul Vitória Guimarães); conclude la sua seconda stagione in Portogallo con un totale di 2 presenze e la conquista di tre titoli nazionali.

Eintracht Francoforte[modifica | modifica wikitesto]

Jović in Portogallo gioca poco anche per via di problemi di ambientamento;[3] cosicché, il 27 giugno 2017, viene ceduto in prestito biennale al club tedesco dell'Eintracht Francoforte.[14] L'esordio arriva il 12 agosto successivo in occasione del primo turno di Coppa di Germania, vinto,per 0-3 contro l'Erndtebrück; al 16 settembre 2017 risale il debutto in Bundesliga, nella sconfitta casalinga per 1-2 contro l'Augusta, gara nella quale sigla anche la sua prima rete in terra tedesca; il 19 maggio 2018 alza al cielo la Coppa di Germania in virtù della vittoria per 3-1 sul Bayern Monaco;[15] Chiude la stagione con un bottino di 27 presenze e 9 reti.[3]

Il 20 settembre 2018 mette a segno la sua prima rete in campo internazionale in occasione della vittoria esterna per 1-2 contro i francesi dell'Olympique Marsiglia in Europa League; il 19 ottobre successivo centra la sua prima cinquina in carriera, in occasione della vittoria per 7-1 contro il Fortuna Düsseldorf,[16] diventando così il calciatore più giovane nella storia del calcio ad aver realizzato, cinque reti in un'unica partita[17][18][19][20]; il 14 marzo 2019 segna il gol decisivo nel successo esterno contro l'Inter (0-1), negli ottavi di finale di Europa League, consentendo alla propria squadra il passaggio del turno.[21] In Europa League segna in totale 10 reti in 14 partite (risultando il secondo miglior marcatore della competizione dopo Olivier Giroud)[22], con l'Eintracht squadra eliminato in semifinale ai rigori dal Chelsea a seguito di un doppio 1-1 (in cui Jović va in rete in entrambe le gare[23][24]).

Il 17 aprile 2019 l'Eintracht comunica il riscatto del calciatore dal Benfica.[25]

Real Madrid[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 giugno 2019 è ufficializzato il suo passaggio al Real Madrid;[26][27] secondo le indiscrezioni di stampa, il costo del cartellino sarebbe pari a 60 milioni di euro più 5 di bonus (il 30% dell'incasso andrà al Benfica, grazie ai precedenti accordi tra le due società).[28] Il 17 agosto 2019 debutta con i blancos in occasione della vittoria per 1-3 contro il Celta Vigo;[29] Il 1º settembre gioca per la prima volta da titolare nel 2-2 contro il Villareal,[3] fornendo di tacco a Gareth Bale il passaggio vincente per il momentaneo 2-1;[30] il 30 ottobre invece realizza la sua prima rete con i madrileni (5-0 contro il Leganés).[31]

Conclude l'esperienza spagnola con 2 reti in 32 partite giocate, deludendo le aspettative.[32][33]

Ritorno all'Eintracht Francoforte[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 gennaio 2021 ritorna, in prestito semestrale, alla compagine tedesca con riscatto fissato a 40 milioni di euro.[34][35][36] Tre giorni dopo, da subentrato, realizza una doppietta nella vittoria per 3-1 ai danni dello Schalke 04.[37]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2014 viene convocato dal CT Veljko Paunović per partecipare al Campionato europeo di calcio Under-19 2014. L'esordio nella competizione arriva il 19 luglio in occasione della prima partita della fase a gironi, pareggiata per 1-1 contro i pari età dell'Ucraina; tre giorni più tardi mette a segno anche la rete del momentaneo 1-2 in favore della propria squadra contro la Germania, che poi riuscirà a pareggiare per 2-2; conclude la competizione totalizzando 3 presenze e 1 rete, con la sua squadra che si piazza al terzo posto insieme all'Austria. Il 13 novembre 2015, a 18 anni ancora da compiere, fa il suo esordio nella nazionale Under 21 serba, nell'amichevole disputata contro l'Italia, subentrando a Ognjen Ožegović a un quarto d'ora dal fischio finale. Il 1º settembre 2017 segna la sua prima rete con l'Under 21 serba, nella sfida contro i pari età di Gibilterra;

nel 2019 viene convocato per l'Europeo Under 21 giocato in Italia,[38] in cui disputa 2 gare senza però trovare la via della rete.

Maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 2018, pur non avendo mai disputato una partita con la nazionale maggiore, viene convocato dal commissario tecnico Mladen Krstajić per partecipare al campionato del mondo del 2018 in Russia.[39] L'esordio arriva tre giorni dopo, in occasione dell'amichevole persa per 1-0 contro il Cile, allorché Jović rileva all'84º Aleksandar Mitrović;[40] al Mondiale gioca solo la terza partita della squadra, che ne sancisce l'eliminazione dal torneo nella fase a gironi, contro il Brasile, subentrando all'89º, di nuovo al posto di Aleksandar Mitrović.[41] Il 20 marzo 2019, alla quarta presenza complessiva,[42] segna la sua prima rete con la selezione serba: suo il provvisorio vantaggio della squadra nell'1-1 in amichevole in casa della Germania.[42][43] Il 12 novembre 2020, nella finale dei playoff per Euro 2020, realizza il gol del momentaneo pareggio contro la Scozia, rete però inutile dato che i serbi saranno sconfitti ai tiri di rigore. Sei giorni dopo, nella fase a gironi della UEFA Nations League 2020-2021 mette a segno una doppietta nella larga vittoria per 5-0 contro la Russia.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 22 aprile 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Serbia Stella Rossa SL 1 1 CS 0 0 UEL 0 0 - - - 1 1
2014-2015 SL 22 6 CS 2 0 - - - - - - 24 6
2015-feb. 2016 SL 19 5 CS 2 1 UEL 2[44] 0 - - - 23 6
Totale Stella Rossa 42 12 4 1 2 0 - - 48 13
feb.-giu. 2016 Portogallo Benfica PL 1 0 CP+CdL 0+0 0 UCL 1 0 SP 0 0 2 0
2016-2017 PL 1 0 CP+CdL 0+1 0 UCL 0 0 SP 0 0 2 0
Totale Benfica 2 0 1 0 1 0 0 0 4 0
2017-2018 Germania Eintracht Francoforte BL 22 8 CG 5 1 - - - - - - 27 9
2018-2019 BL 32 17 CG 1 0 UEL 14 10 SG 1 0 48 27
2019-2020 Spagna Real Madrid PD 17 2 CR 3 0 UCL 5 0 SS 2 0 27 2
2020-gen. 2021 PD 4 0 CR 0 0 UCL 1 0 SS 0 0 5 0
Totale Real Madrid 21 2 3 0 6 0 2 0 32 2
gen.-giu. 2021 Germania Eintracht Francoforte BL 15 4 CG - - - - - - - - 15 4
Totale Eintracht Francoforte 69 29 6 1 14 10 1 0 90 40
Totale carriera 134 43 14 2 23 10 3 0 174 55

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
4-6-2018 Graz Serbia Serbia 0 – 1 Cile Cile Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
27-6-2018 Mosca Serbia Serbia 0 – 2 Brasile Brasile Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 89’ 89’
16-11-2018 Belgrado Serbia Serbia 2 – 1 Montenegro Montenegro UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 83’ 83’
20-3-2019 Wolfsburg Germania Germania 1 – 1 Serbia Serbia Amichevole 1 Uscita al 71’ 71’
7-6-2019 Leopoli Ucraina Ucraina 5 – 0 Serbia Serbia Qual. Euro 2020 - Uscita al 72’ 72’
10-6-2019 Belgrado Serbia Serbia 4 – 1 Lituania Lituania Qual. Euro 2020 1 Uscita al 88’ 88’
7-9-2019 Belgrado Serbia Serbia 2 – 4 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2020 - Ingresso al 87’ 87’
11-10-2020 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Ungheria Ungheria UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
12-11-2020 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2020 1 Ingresso al 70’ 70’
15-11-2020 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 1 Serbia Serbia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
18-11-2020 Belgrado Serbia Serbia 5 – 0 Russia Russia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 2
24-3-2021 Belgrado Serbia Serbia 3 – 2 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 82’ 82’
27-3-2021 Belgrado Serbia Serbia 2 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 87’ 87’
30-3-2021 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 2 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 75’ 75’
Totale Presenze 14 Reti 5
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-2015 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ingresso al 75’ 75’
17-11-2015 Ancarano Slovenia Under-21 Slovenia 2 – 0 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ingresso al 62’ 62’
31-5-2016 Kiev Serbia Under-21 Serbia 3 – 1 Austria Austria Under-21 Amichevole - Ingresso al 83’ 83’
9-6-2017 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 3 – 1 Grecia Grecia Under-21 Amichevole - Uscita al 77’ 77’
1-9-2017 Jagodina Serbia Under-21 Serbia 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 1
6-10-2017 Skopje Macedonia Under-21 Macedonia 0 – 2 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 - Uscita al 85’ 85’
10-10-2017 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 3 – 2 Russia Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 2
10-11-2017 Mödling Austria Under-21 Austria 1 – 3 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 1 Ammonizione al 41’ 41’
14-11-2017 Erevan Armenia Under-21 Armenia 0 – 1 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 -
23-3-2018 Gibilterra Gibilterra Under-21 Gibilterra 0 – 6 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 2 Uscita al 63’ 63’
27-3-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 1 Italia Italia Under-21 Amichevole - Uscita al 61’ 61’
11-9-2018 Nižnij Novgorod Russia Under-21 Russia 1 – 2 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 1
12-10-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 0 Austria Austria Under-21 Amichevole - Uscita al 85’ 85’
16-10-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 0 Armenia Armenia Under-21 Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
17-6-2019 Trieste Serbia Under-21 Serbia 0 – 2 Austria Austria Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
20-6-2019 Trieste Germania Under-21 Germania 6 – 1 Serbia Serbia Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno - Uscita al 69’ 69’
Totale Presenze 16 Reti 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa: 2013-2014
Benfica: 2015-2016
Benfica: 2015-2016, 2016-2017
Benfica: 2016[45]
Benfica: 2016-2017
Eintracht Francoforte: 2017-2018
Real Madrid: 2019
Real Madrid: 2019-2020

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Next Generation 2014: 40 of the best young talents in world football, su theguardian.com, 14 ottobre 2014. URL consultato il 29 marzo 2017.
  2. ^ (EN) The top 101 youngsters in world football (Don Balon list 2015), su 101greatgoals.com, 19 novembre 2015. URL consultato il 29 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2017).
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m Hype: Luka Jovic, su L'Ultimo Uomo, 5 settembre 2019. URL consultato il 10 novembre 2019 (archiviato il 27 settembre 2019).
  4. ^ IL CAMPIONE CHE NON TI ASPETTI – Luka Jovic, il serbo amico di Milinkovic che respinge la corte di mezza Europa, lalaziosiamonoi.it, 6 novembre 2015. URL consultato il 12 novembre 2015.
  5. ^ (SR) Zvezdin biser Jović: Hoću kao Pančev, novosti.rs, 16 ottobre 2013. URL consultato il 13 novembre 2015.
  6. ^ (SR) Terzić: Luka Jović - Novi Falkao, sportske.net, 11 agosto 2014. URL consultato il 13 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2019).
  7. ^ a b (SR) Čudesan slučaj Luke Jovića, ili - Kako je klinac koji je spavao u gepeku stigao do velike pozornice, mozzartsport.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 12 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2017).
  8. ^ a b (SR) Zvezda je rođena: Luka Jović srušio rekord Dekija Stankovića, sport.blic.rs, 28 maggio 2014. URL consultato il 12 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2014).
  9. ^ (SR) Luka Jović – najmlađi akter u istoriji večitih derbija!, mozzartsport.com, 18 ottobre 2014. URL consultato il 13 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  10. ^ “Aprender e melhorar todos os dias”, su web.archive.org, 23 febbraio 2016. URL consultato il 10 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2016).
  11. ^ Taça da Liga – Il Benfica rifila sei reti al Marítimo e conquista il trofeo per la settima volta, mondopallone.it, 20 maggio 2016. URL consultato il 21 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2016).
  12. ^ Voltou a rotina da águia, su zerozero.pt, 7 agosto 2016. URL consultato il 14 giugno 2017.
  13. ^ Quarto titolo consecutivo per il Benfica, su it.uefa.com, 13 maggio 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  14. ^ (DE) Leihspieler aus Lissabon: Luka Jovic wird ein Adler, su eintracht.de, 27 giugno 2017. URL consultato il 27 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  15. ^ Sky Sport, L'Eintracht vince la Coppa di Germania, battuto 3-1 il Bayern Monaco | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 10 novembre 2019.
  16. ^ Eintracht Francoforte - Fortuna Düsseldorf, 19/ott/2018 - 1.Bundesliga - Cronaca della partita, su www.transfermarkt.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  17. ^ Jovic da record: è il più giovane di sempre a segnare 5 gol in una gara di Bundesliga, su Alfredo Pedullà, 19 ottobre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  18. ^ Redazione ITASportPress, Eintracht Francoforte, Jovic nella storia: cinque gol in 45 minuti, Fortuna Düsseldorf umiliato, su ITA Sport Press, 19 ottobre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  19. ^ (EN) Eintracht Frankfurt 7-1 Fortuna Dusseldorf: Luka Jovic scores five goals in Bundesliga rout, in BBC Sport, 19 ottobre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  20. ^ (EN) Frankfurt’s Jovic is the youngest player to score five goals in a Bundesliga game, su MaltaToday.com.mt. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  21. ^ Sky Sport, Inter eliminata: decide Jovic, Eintracht ai quarti, su sport.sky.it. URL consultato il 22 marzo 2019.
  22. ^ Sky Sport, Dati e carriera Luka Jovic in Europa League 2018/2019, su sport.sky.it. URL consultato il 17 maggio 2019.
  23. ^ Europa League, Eintracht-Chelsea 1-1: video gol highlights, su Fox Sports, 3 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  24. ^ (EN) Chelsea 1-1 Eintracht Frankfurt: Blues win 4-3 on penalties to set-up Arsenal final, 9 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  25. ^ (EN) Eintracht Frankfurt exercise option to purchase Luka Jović, su eintracht.de. URL consultato il 4 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2019).
  26. ^ (DE) Luka Jovic wechselt zu Real Madrid, su eintracht.de, 4 giugno 2019. URL consultato il 4 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2019).
  27. ^ (ES) Jović, nuevo jugador del Real Madrid, su realmadrid.com, 4 giugno 2019.
  28. ^ Jovic è del Real Madrid - cessione record per il Francoforte, su transfermarkt.it, 4 giugno 2019.
  29. ^ (ES) Jović debuta con el Real Madrid en partido oficial, su Real Madrid C.F. - Web Oficial. URL consultato il 10 novembre 2019.
  30. ^ (ES) José Sámano, Bale hace de todo y el Madrid empata ante el Villarreal, in El País, 2 settembre 2019. URL consultato il 10 novembre 2019.
  31. ^ (ES) Disfruten del primer gol de Jovic de blanco que prueba lo que es dentro del área, su AS.com, 30 ottobre 2019. URL consultato il 10 novembre 2019.
  32. ^ Jovic ko, il flop è servito: una storia già vista in casa Real Madrid, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  33. ^ Jovic e i 63 milioni bruciati dal Real: torna all’Eintracht dopo solo 1.014 minuti, su corrieredellosport.it. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  34. ^ (ES) Comunicado Oficial: Jović, su realmadrid.com, 14 gennaio 2021. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  35. ^ (DE) Leihe bis Saisonende, su profis.eintracht.de, 14 gennaio 2021. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  36. ^ "Real Madrid, Jovic torna all'Eintracht in prestito", su corrieredellosport.it. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  37. ^ Bundesliga: Bayern campione d'inverno, 2-1 al Friburgo. Jovic subito decisivo con l'Eintracht | News - Sportmediaset
  38. ^ (SR) GORAN ĐOROVIĆ ODABRAO IGRAČE ZA PRVENSTVO EVROPE, su fss.rs. URL consultato il 10 novembre 2019.
  39. ^ Serbia, quattro 'italiani' convocati per i Mondiali di Russia. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  40. ^ (EN) Serbia vs. Chile - Football Match Commentary - June 4, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  41. ^ Serbia-Brasile 0-2, Paulinho e Thiago Silva firmano qualificazione e primato, su Repubblica.it, 27 giugno 2018. URL consultato il 10 novembre 2019.
  42. ^ a b (EN) Germany v Serbia 1:1, football match 20 March 2019, su eu-football.info. URL consultato il 22 marzo 2019.
  43. ^ Germania-Serbia 1-1: a Jovic risponde Goretzka, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 22 marzo 2019.
  44. ^ Nel turno preliminare contro il Kairat Almaty.
  45. ^ In rosa, ma non sceso in campo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]