Luka Jović

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Luka Jović
FWC 2018 - Group E - SRB v BRA - Photo 113 (cropped).jpg
Jović con la nazionale serba ai Mondiali 2018
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Fiorentina
Carriera
Giovanili
2005-2014Stella Rossa
Squadre di club1
2014-2016Stella Rossa42 (12)
2016-2017Benfica2 (0)
2017-2019Eintracht Francoforte54 (25)
2019-2021Real Madrid21 (2)
2021Eintracht Francoforte18 (4)
2021-2022Real Madrid15 (1)
2022-Fiorentina0 (0)
Nazionale
2013-2014Serbia Serbia U-178 (5)
2015Serbia Serbia U-181 (1)
2014-2016Serbia Serbia U-1913 (9)
2015-2019Serbia Serbia U-2117 (7)
2018-Serbia Serbia26 (9)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Bronzo Ungheria 2014
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 9 luglio 2022

Luka Jović (in serbo: Лука Јовић?; Bijeljina, 23 dicembre 1997) è un calciatore serbo, attaccante della Fiorentina e della nazionale serba.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel piccolo villaggio di Batar, vicino a a Bijeljina, città della Bosnia-Erzegovina (precisamente Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina), da Milan e Svetlana Jović.

Nel 2014 è stato inserito nella lista dei migliori quaranta calciatori nati nel 1997 stilata da The Guardian[1] e nel 2015 in quella dei migliori giovani nati dopo il 1994 stilata da Don Balón.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Punta centrale con un'ottima duttilità tattica,[3] all'occorrenza può giocare come ala, tanto a destra quanto a sinistra; destro naturale abile nello smarcamento,[3] specialista nel gioco di prima,[3] molto veloce con la palla al piede e rapido nel cambio di direzione;[4] forte fisicamente,[3] si distingue per lo spiccato fiuto del gol;[3] sa segnare con entrambi i piedi,[3] in acrobazia[3] e di testa;[3] è un attaccante d'area più che un giocatore abituato a partire da lontano.[3]

Per il suo stile di gioco viene paragonato al macedone Darko Pančev e al colombiano Radamel Falcao, che è anche il suo idolo (tanto da essere soprannominato Serbian Falcao).[3][5][6]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 5 anni comincia a giocare nella città di Loznica e proprio nel corso di una partita nella quale mette a segno una tripletta viene notato da Toma Milićević, osservatore della Stella Rossa che gli offre l'opportunità di un provino a Belgrado.[7] Nel 2005 gli viene offerta la possibilità di vestire la maglia del Partizan, ma il ragazzo insiste per trasferirsi definitivamente alla Stella Rossa.[7]

Il 28 maggio 2014, andando a sostituire il compagno di squadra Ifeanyi Onyilo, disputa la sua prima partita con la maglia della prima squadra della Stella Rossa, andando a segno per la prima volta in carriera: la rete permette alla sua squadra di pareggiare per 3-3 la partita contro il Vojvodina e di guadagnare così il punto che sancisce la conquista del titolo.[8] A 16 anni, 5 mesi e 5 giorni diviene così il più giovane calciatore ad aver siglato una rete, superando il precedente primato di Dejan Stanković.[8]

Il 18 ottobre 2014, durante la seconda stagione da professionista, all'età di 16 anni, 9 mesi e 25 giorni diviene anche il più giovane calciatore ad aver mai giocato il cosiddetto derby eterno contro i rivali del Partizan, che tuttavia s'impongono per 1-0.[9] Il primo centro stagionale arriva il 7 marzo 2015 in occasione della vittoria casalinga per 3-0 contro il Vojvodina (quella di Jović è la rete che chiude le marcature); il 9 aprile successivo Jović mette a segno la sua prima doppietta in carriera, siglando le prime due reti nella vittoria interna per 3-1 contro il Borac Čačak; al termine della stagione (conclusa anzitempo per via di un infortunio che lo costringe anche a saltare il Campionato mondiale di calcio Under-20 2015), il bilancio è di 24 presenze e 6 reti, Prima della conclusione della stagione, il 17 maggio 2015, firma un rinnovo contrattuale che lo lega al club serbo fino al 2018.

Il 2 luglio 2015 disputa la sua gara d'esordio in campo internazionale in occasione del primo turno di Europa League contro i kazaki del Kairat Almaty, che s'impongono per 0-2. Il 19 luglio successivo mette a segno la sua prima rete stagionale nella terza stagione con la maglia della Stella Rossa, siglando il momentaneo 2-2 nella trasferta vinta per 2-6 contro l'OFK Belgrado.

A febbraio 2016, per una cifra vicina ai 2 milioni di euro, passa alla società portoghese del Benfica, col quale firma un contratto valido fino al 2021.[10] Dopo aver disputato un paio di partite con la squadra B, il 20 marzo disputa la partita d'esordio con la maglia della prima squadra in occasione della vittoria esterna per 0-1 contro il Boavista; Il 13 aprile, in occasione del 2-2 contro il Bayern Monaco, gioca la sua prima partita in Champions League, rilevando il compagno di squadra Eliseu nei minuti finali di gioco; il 15 maggio 2016 vince il suo primo campionato portoghese, col Benfica che totalizza 88 punti; cinque giorni più tardi, pur non essendo mai sceso in campo nella competizione, vince anche la sua prima Taça da Liga grazie al 2-6 sul Marítimo;[11] chiude la sua prima stagione in Portogallo con 7 presenze e 2 reti nelle file del Benfica B, e 2 presenze in prima squadra.

Il 7 agosto 2016, pur non disputando la gara, vince la sua prima Supercoppa di Portogallo (3-0 sul Braga);[12] il 14 maggio 2017 vince il suo secondo campionato lusitano con un turno d'anticipo, sopravanzando i rivali del Porto;[13] Il 28 maggio successivo solleva anche la sua prima Coppa di Portogallo (2-1 sul Vitória Guimarães); conclude la sua seconda stagione in Portogallo con un totale di 2 presenze e la conquista di tre titoli nazionali.

Eintracht Francoforte[modifica | modifica wikitesto]

Jović in Portogallo gioca poco anche per via di problemi di ambientamento;[3] cosicché, il 27 giugno 2017, viene ceduto in prestito biennale al club tedesco dell'Eintracht Francoforte.[14] L'esordio arriva il 12 agosto successivo in occasione del primo turno di Coppa di Germania, vinto,per 0-3 contro l'Erndtebrück; al 16 settembre 2017 risale il debutto in Bundesliga, nella sconfitta casalinga per 1-2 contro l'Augusta, gara nella quale sigla anche la sua prima rete in terra tedesca; il 18 aprile 2018 decide la semifinale di Coppa tedesca in casa dello Schalke 04 grazie a una sua rete al 75' di gioco, e il 19 maggio alza al cielo la Coppa di Germania in virtù della vittoria per 3-1 sul Bayern Monaco;[15] Chiude la stagione con un bottino di 27 presenze e 9 reti.[3]

Il 20 settembre 2018 mette a segno la sua prima rete in campo internazionale in occasione della vittoria esterna per 1-2 contro i francesi dell'Olympique Marsiglia in Europa League; il 19 ottobre successivo centra la sua prima cinquina in carriera, in occasione della vittoria per 7-1 contro il Fortuna Düsseldorf,[16] diventando così il calciatore più giovane nella storia del calcio ad aver realizzato, cinque reti in un'unica partita[17][18][19][20]; il 14 marzo 2019 segna il gol decisivo nel successo esterno contro l'Inter (0-1), negli ottavi di finale di Europa League, consentendo alla propria squadra il passaggio del turno.[21] In Europa League segna in totale 10 reti in 14 partite (risultando il secondo miglior marcatore della competizione dopo Olivier Giroud)[22], con l'Eintracht squadra eliminato in semifinale ai rigori dal Chelsea a seguito di un doppio 1-1 (in cui Jović va in rete in entrambe le gare[23][24]).

Il 17 aprile 2019 l'Eintracht comunica il riscatto del calciatore dal Benfica.[25]

Real Madrid e ritorno all'Eintracht Francoforte[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 giugno 2019 è ufficializzato il suo passaggio al Real Madrid;[26][27] secondo le indiscrezioni di stampa, il costo del cartellino sarebbe pari a 60 milioni di euro più 5 di bonus (il 30% dell'incasso andrà al Benfica, grazie ai precedenti accordi tra le due società).[28] Il 17 agosto 2019 debutta con i blancos in occasione della vittoria per 1-3 contro il Celta Vigo;[29] Il 1º settembre gioca per la prima volta da titolare nel 2-2 contro il Villareal,[3] fornendo di tacco a Gareth Bale il passaggio vincente per il momentaneo 2-1;[30] il 30 ottobre invece realizza la sua prima rete con i madrileni (5-0 contro il Leganés).[31]

Conclude l'esperienza spagnola con 2 reti in 32 partite giocate, deludendo le aspettative.[32][33]

Il 14 gennaio 2021 ritorna, in prestito semestrale, alla compagine tedesca con riscatto fissato a 40 milioni di euro.[34][35][36] Tre giorni dopo, da subentrato, realizza una doppietta nella vittoria per 3-1 ai danni dello Schalke 04.[37]

A fine prestito fa ritorno al Real, dove milita per una stagione, vincendo il campionato e la Champions League, ma trovando poco spazio.

Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

L’8 luglio 2022 si trasferisce a titolo definitivo dal Real Madrid alla Fiorentina; la formula del trasferimento garantisce alle merengues non il pagamento del cartellino, ma il 50% del guadagno da una futura rivendita. [38][39]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Nel luglio del 2014 viene convocato nella nazionale serba Under-19 dal CT Veljko Paunović per partecipare al campionato europeo di categoria del 2014. L'esordio nella competizione avviene il 19 luglio, in occasione della prima partita della fase a gironi, pareggiata per 1-1 contro i pari età dell'Ucraina; tre giorni più tardi il giocatore mette a segno anche la rete del momentaneo 1-2 in favore della propria squadra contro la Germania, che poi riuscirà a pareggiare per 2-2; conclude la competizione con 3 presenze e una rete, con la sua squadra che si piazza al terzo posto insieme all'Austria. Il 13 novembre 2015, a 18 anni ancora da compiere, esordisce nella nazionale Under 21 serba, nell'amichevole disputata contro l'Italia, subentrando a Ognjen Ožegović a un quarto d'ora dal fischio finale. Il 1º settembre 2017 segna la sua prima rete con l'Under-21 serba, nella sfida contro i pari età di Gibilterra.

Nel 2019 viene convocato per il campionato europeo di categoria svoltosi in Italia,[40] in cui disputa 2 gare senza trovare la via della rete.

Maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º giugno 2018, pur non avendo mai disputato una partita con la nazionale maggiore, viene convocato dal commissario tecnico Mladen Krstajić per partecipare al campionato del mondo del 2018 in Russia.[41] L'esordio arriva tre giorni dopo, in occasione dell'amichevole persa per 1-0 contro il Cile, allorché Jović rileva all'84º Aleksandar Mitrović;[42] al Mondiale gioca solo la terza partita della squadra, che ne sancisce l'eliminazione dal torneo nella fase a gironi, contro il Brasile, subentrando all'89º, di nuovo al posto di Aleksandar Mitrović.[43] Il 20 marzo 2019, alla quarta presenza complessiva,[44] segna la sua prima rete con la selezione serba: suo il provvisorio vantaggio della squadra nell'1-1 in amichevole in casa della Germania.[44][45] Il 12 novembre 2020, nella finale dei playoff per Euro 2020, realizza il gol del momentaneo pareggio contro la Scozia, rete però inutile dato che i serbi saranno sconfitti ai tiri di rigore. Sei giorni dopo, nella fase a gironi della UEFA Nations League 2020-2021 mette a segno una doppietta nella larga vittoria per 5-0 contro la Russia.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 9 luglio 2022

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Serbia Stella Rossa SL 1 1 CS 0 0 UEL 0 0 - - - 1 1
2014-2015 SL 22 6 CS 2 0 - - - - - - 24 6
2015-feb. 2016 SL 19 5 CS 2 1 UEL 2[46] 0 - - - 23 6
Totale Stella Rossa 42 12 4 1 2 0 - - 48 13
feb.-giu. 2016 Portogallo Benfica PL 1 0 CP+CdL 0+0 0 UCL 1 0 SP 0 0 2 0
2016-2017 PL 1 0 CP+CdL 0+1 0 UCL 0 0 SP 0 0 2 0
Totale Benfica 2 0 1 0 1 0 0 0 4 0
2017-2018 Germania Eintracht Francoforte BL 22 8 CG 5 1 - - - - - - 27 9
2018-2019 BL 32 17 CG 1 0 UEL 14 10 SG 1 0 48 27
2019-2020 Spagna Real Madrid PD 17 2 CR 3 0 UCL 5 0 SS 2 0 27 2
2020-gen. 2021 PD 4 0 CR 0 0 UCL 1 0 SS 0 0 5 0
gen.-giu. 2021 Germania Eintracht Francoforte BL 18 4 CG - - - - - - - - 18 4
Totale Eintracht Francoforte 72 29 6 1 14 10 1 0 93 40
2021-2022 Spagna Real Madrid PD 15 1 CR 1 0 UCL 3 0 SS - - 19 1
Totale Real Madrid 36 3 4 0 9 0 2 0 51 3
2022-2023 Italia Fiorentina A 0 0 CI 0 0 UECL 0 0 - - - 0 0
Totale carriera 152 44 15 2 26 10 3 0 196 56

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
4-6-2018 Graz Serbia Serbia 0 – 1 Cile Cile Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
27-6-2018 Mosca Serbia Serbia 0 – 2 Brasile Brasile Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 89’ 89’
16-11-2018 Belgrado Serbia Serbia 2 – 1 Montenegro Montenegro UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 83’ 83’
20-3-2019 Wolfsburg Germania Germania 1 – 1 Serbia Serbia Amichevole 1 Uscita al 71’ 71’
7-6-2019 Leopoli Ucraina Ucraina 5 – 0 Serbia Serbia Qual. Euro 2020 - Uscita al 72’ 72’
10-6-2019 Belgrado Serbia Serbia 4 – 1 Lituania Lituania Qual. Euro 2020 1 Uscita al 88’ 88’
7-9-2019 Belgrado Serbia Serbia 2 – 4 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2020 - Ingresso al 87’ 87’
11-10-2020 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Ungheria Ungheria UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
12-11-2020 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2020 1 Ingresso al 70’ 70’
15-11-2020 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 1 Serbia Serbia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
18-11-2020 Belgrado Serbia Serbia 5 – 0 Russia Russia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno 2
24-3-2021 Belgrado Serbia Serbia 3 – 2 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 82’ 82’
27-3-2021 Belgrado Serbia Serbia 2 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 87’ 87’
30-3-2021 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 2 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 75’ 75’
1-9-2021 Debrecen Qatar Qatar 0 – 4 Serbia Serbia Amichevole 1
4-9-2021 Belgrado Serbia Serbia 4 – 1 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 83’ 83’
7-9-2021 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 1 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 70’ 70’
12-10-2021 Belgrado Serbia Serbia 3 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 65’ 65’
11-11-2021 Belgrado Serbia Serbia 4 – 0 Qatar Qatar Amichevole 1 Uscita al 74’ 74’
14-11-2021 Lisbona Portogallo Portogallo 1 – 2 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 89’ 89’
24-3-2022 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
29-3-2022 Copenaghen Danimarca Danimarca 3 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’ Uscita al 79’ 79’
2-6-2022 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Norvegia Norvegia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
5-6-2022 Belgrado Serbia Serbia 4 – 1 Slovenia Slovenia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno 1 Ingresso al 46’ 46’
9-6-2022 Solna Svezia Svezia 0 – 1 Serbia Serbia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno 1 Uscita al 77’ 77’
12-6-2022 Lubiana Slovenia Slovenia 2 – 2 Serbia Serbia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 56’ 56’
Totale Presenze 26 Reti 9
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13-11-2015 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 1 – 1 Italia Italia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ingresso al 75’ 75’
17-11-2015 Ancarano Slovenia Under-21 Slovenia 2 – 0 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2017 - Ingresso al 62’ 62’
31-5-2016 Kiev Serbia Under-21 Serbia 3 – 1 Austria Austria Under-21 Amichevole - Ingresso al 83’ 83’
9-6-2017 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 3 – 1 Grecia Grecia Under-21 Amichevole - Uscita al 77’ 77’
1-9-2017 Jagodina Serbia Under-21 Serbia 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 1
6-10-2017 Skopje Macedonia Under-21 Macedonia 0 – 2 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 - Uscita al 85’ 85’
10-10-2017 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 3 – 2 Russia Russia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 2
10-11-2017 Mödling Austria Under-21 Austria 1 – 3 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 1 Ammonizione al 41’ 41’
14-11-2017 Erevan Armenia Under-21 Armenia 0 – 1 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 -
23-3-2018 Gibilterra Gibilterra Under-21 Gibilterra 0 – 6 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 2 Uscita al 63’ 63’
27-3-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 1 Italia Italia Under-21 Amichevole - Uscita al 61’ 61’
11-9-2018 Nižnij Novgorod Russia Under-21 Russia 1 – 2 Serbia Serbia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2019 1
12-10-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 0 Austria Austria Under-21 Amichevole - Uscita al 85’ 85’
16-10-2018 Novi Sad Serbia Under-21 Serbia 0 – 0 Armenia Armenia Under-21 Amichevole - Ingresso al 67’ 67’
17-6-2019 Trieste Serbia Under-21 Serbia 0 – 2 Austria Austria Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
20-6-2019 Trieste Germania Under-21 Germania 6 – 1 Serbia Serbia Under-21 Europeo Under-21 2019 - 1º turno - Uscita al 69’ 69’
Totale Presenze 16 Reti 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa: 2013-2014
Benfica: 2015-2016
Benfica: 2015-2016, 2016-2017
Benfica: 2016[47]
Benfica: 2016-2017
Eintracht Francoforte: 2017-2018
Real Madrid: 2019, 2022
Real Madrid: 2019-2020, 2022

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Real Madrid: 2021-2022

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Next Generation 2014: 40 of the best young talents in world football, su theguardian.com, 14 ottobre 2014. URL consultato il 29 marzo 2017.
  2. ^ (EN) The top 101 youngsters in world football (Don Balon list 2015), su 101greatgoals.com, 19 novembre 2015. URL consultato il 29 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2017).
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m Hype: Luka Jovic, su L'Ultimo Uomo, 5 settembre 2019. URL consultato il 10 novembre 2019 (archiviato il 27 settembre 2019).
  4. ^ IL CAMPIONE CHE NON TI ASPETTI – Luka Jovic, il serbo amico di Milinkovic che respinge la corte di mezza Europa, su lalaziosiamonoi.it, 6 novembre 2015. URL consultato il 12 novembre 2015.
  5. ^ (SR) Zvezdin biser Jović: Hoću kao Pančev, su novosti.rs, 16 ottobre 2013. URL consultato il 13 novembre 2015.
  6. ^ (SR) Terzić: Luka Jović - Novi Falkao, su sportske.net, 11 agosto 2014. URL consultato il 13 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2019).
  7. ^ a b (SR) Čudesan slučaj Luke Jovića, ili - Kako je klinac koji je spavao u gepeku stigao do velike pozornice, su mozzartsport.com, 27 dicembre 2013. URL consultato il 12 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2017).
  8. ^ a b (SR) Zvezda je rođena: Luka Jović srušio rekord Dekija Stankovića, su sport.blic.rs, 28 maggio 2014. URL consultato il 12 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2014).
  9. ^ (SR) Luka Jović – najmlađi akter u istoriji večitih derbija!, su mozzartsport.com, 18 ottobre 2014. URL consultato il 13 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 3 marzo 2016).
  10. ^ “Aprender e melhorar todos os dias”, su web.archive.org, 23 febbraio 2016. URL consultato il 10 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2016).
  11. ^ Taça da Liga – Il Benfica rifila sei reti al Marítimo e conquista il trofeo per la settima volta, su mondopallone.it, 20 maggio 2016. URL consultato il 21 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 giugno 2016).
  12. ^ Voltou a rotina da águia, su zerozero.pt, 7 agosto 2016. URL consultato il 14 giugno 2017.
  13. ^ Quarto titolo consecutivo per il Benfica, su it.uefa.com, 13 maggio 2017. URL consultato il 14 giugno 2017.
  14. ^ (DE) Leihspieler aus Lissabon: Luka Jovic wird ein Adler, su eintracht.de, 27 giugno 2017. URL consultato il 27 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2018).
  15. ^ Sky Sport, L'Eintracht vince la Coppa di Germania, battuto 3-1 il Bayern Monaco | Sky Sport, su sport.sky.it. URL consultato il 10 novembre 2019.
  16. ^ Eintracht Francoforte - Fortuna Düsseldorf, 19/ott/2018 - 1.Bundesliga - Cronaca della partita, su transfermarkt.it. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  17. ^ Jovic da record: è il più giovane di sempre a segnare 5 gol in una gara di Bundesliga, su Alfredo Pedullà, 19 ottobre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  18. ^ Redazione ITASportPress, Eintracht Francoforte, Jovic nella storia: cinque gol in 45 minuti, Fortuna Düsseldorf umiliato, su ITA Sport Press, 19 ottobre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  19. ^ (EN) Eintracht Frankfurt 7-1 Fortuna Dusseldorf: Luka Jovic scores five goals in Bundesliga rout, in BBC Sport, 19 ottobre 2018. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  20. ^ (EN) Frankfurt’s Jovic is the youngest player to score five goals in a Bundesliga game, su maltatoday.com.mt. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  21. ^ Sky Sport, Inter eliminata: decide Jovic, Eintracht ai quarti, su sport.sky.it. URL consultato il 22 marzo 2019.
  22. ^ Sky Sport, Dati e carriera Luka Jovic in Europa League 2018/2019, su sport.sky.it. URL consultato il 17 maggio 2019.
  23. ^ Europa League, Eintracht-Chelsea 1-1: video gol highlights, su foxsports.it, 3 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  24. ^ (EN) Chelsea 1-1 Eintracht Frankfurt: Blues win 4-3 on penalties to set-up Arsenal final, 9 maggio 2019. URL consultato il 17 maggio 2019.
  25. ^ (EN) Eintracht Frankfurt exercise option to purchase Luka Jović, su eintracht.de. URL consultato il 4 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 18 aprile 2019).
  26. ^ (DE) Luka Jovic wechselt zu Real Madrid, su eintracht.de, 4 giugno 2019. URL consultato il 4 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2019).
  27. ^ (ES) Jović, nuevo jugador del Real Madrid, su realmadrid.com, 4 giugno 2019.
  28. ^ Jovic è del Real Madrid - cessione record per il Francoforte, su transfermarkt.it, 4 giugno 2019.
  29. ^ (ES) Jović debuta con el Real Madrid en partido oficial, su Real Madrid C.F. - Web Oficial. URL consultato il 10 novembre 2019.
  30. ^ (ES) José Sámano, Bale hace de todo y el Madrid empata ante el Villarreal, in El País, 2 settembre 2019. URL consultato il 10 novembre 2019.
  31. ^ (ES) Disfruten del primer gol de Jovic de blanco que prueba lo que es dentro del área, su AS.com, 30 ottobre 2019. URL consultato il 10 novembre 2019.
  32. ^ Jovic ko, il flop è servito: una storia già vista in casa Real Madrid, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  33. ^ Jovic e i 63 milioni bruciati dal Real: torna all’Eintracht dopo solo 1.014 minuti, su corrieredellosport.it. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  34. ^ (ES) Comunicado Oficial: Jović, su realmadrid.com, 14 gennaio 2021. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  35. ^ (DE) Leihe bis Saisonende, su profis.eintracht.de, 14 gennaio 2021. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  36. ^ "Real Madrid, Jovic torna all'Eintracht in prestito", su corrieredellosport.it. URL consultato il 14 gennaio 2021.
  37. ^ Bundesliga: Bayern campione d'inverno, 2-1 al Friburgo. Jovic subito decisivo con l'Eintracht | News - Sportmediaset
  38. ^ (ES) Comunicado Oficial: Jović, su realmadrid.com. URL consultato il 10 luglio 2022.
  39. ^ Jovic è della Fiorentina, su acffiorentina.com.
  40. ^ (SR) GORAN ĐOROVIĆ ODABRAO IGRAČE ZA PRVENSTVO EVROPE, su fss.rs. URL consultato il 10 novembre 2019.
  41. ^ Serbia, quattro 'italiani' convocati per i Mondiali di Russia. URL consultato il 4 ottobre 2018.
  42. ^ (EN) Serbia vs. Chile - Football Match Commentary - June 4, 2018 - ESPN, su ESPN.com. URL consultato il 22 febbraio 2019.
  43. ^ Serbia-Brasile 0-2, Paulinho e Thiago Silva firmano qualificazione e primato, su repubblica.it, 27 giugno 2018. URL consultato il 10 novembre 2019.
  44. ^ a b (EN) Germany v Serbia 1:1, football match 20 March 2019, su eu-football.info. URL consultato il 22 marzo 2019.
  45. ^ Germania-Serbia 1-1: a Jovic risponde Goretzka, su gazzetta.it. URL consultato il 22 marzo 2019.
  46. ^ Nel turno preliminare contro il Kairat Almaty.
  47. ^ In rosa, ma non sceso in campo.

cronache di spogliatoio

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]