Tommaso Baldanzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tommaso Baldanzi
Nazionalità Italia Italia
Altezza 170 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Empoli
Carriera
Giovanili
2009-2011Castelfiorentino
2011-2022Empoli
Squadre di club1
2020-Empoli12 (4)
Nazionale
2019-2020Italia Italia U-173 (1)
2021Italia Italia U-181 (2)
2021-2022Italia Italia U-1912 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 gennaio 2023

Tommaso Baldanzi (Poggibonsi, 23 marzo 2003) è un calciatore italiano, centrocampista o attaccante dell'Empoli.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un centrocampista offensivo, che può agire sia da trequartista, sia da ala sinistra.[1][2][3][4][5] Ambidestro e dotato di ottima tecnica,[5] vanta anche una buona rapidità,[6] nonché doti notevoli nel controllo di palla e nel dribbling.[2][4] Abile nel servire i compagni grazie alla sua visione di gioco, è anche in grado di andare spesso alla conclusione personale da diverse posizioni.[3][4]

Considerato uno dei migliori talenti italiani della sua generazione,[2][3] è stato paragonato a Domenico Morfeo Giovinco e Alejandro Gómez per le sue caratteristiche,[1][5] ma ha indicato Paulo Dybala come principale fonte di ispirazione.[1][3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Poggibonsi e cresciuto a Castelfiorentino, Baldanzi inizia a giocare a calcio a sei anni, nelle giovanili della squadra locale, prima di entrare a far parte del settore giovanile dell'Empoli nel 2011.[1][2][5] Qui, il centrocampista si afferma gradualmente nelle varie formazioni del vivaio azzurro, vincendo anche un campionato nazionale Under-16 nel 2019.[7]

Il 28 ottobre 2020, a 17 anni, Baldanzi debutta tra i professionisti, entrando in campo al posto di Nedim Bajrami al 78° minuto della partita contro il Benevento, valida per il terzo turno di Coppa Italia: nell'occasione, serve a Leonardo Mancuso l'assist per il gol del 4-2 finale.[2] Nella stessa stagione, il centrocampista partecipa alla conquista del campionato Primavera da parte dell'Empoli,[8] venendo anche nominato come miglior giocatore della competizione.[9]

Nell'annata successiva, prende parte alla UEFA Youth League con la Primavera,[10] e viene aggregato alla prima squadra toscana, assieme al compagno Jacopo Fazzini.[11] Debutta quindi in Serie A il 22 maggio 2022, a 19 anni, sostituendo Patrick Cutrone al 74° minuto della partita contro l'Atalanta, vinta per 0-1.[12]

Nella stagione 2022-2023, con l'arrivo di Paolo Zanetti sulla panchina empolese, Baldanzi viene inserito in pianta stabile in prima squadra.[6] Il 28 agosto 2022, gioca il suo primo incontro da titolare nella sfida di campionato con il Lecce, conclusasi sull'1-1.[13] Tre giorni dopo, il 31 agosto, il trequartista trova il suo primo gol in Serie A (oltreché tra i professionisti), aprendo le marcature nel pareggio per 1-1 contro il Verona.[14] Nell'ottobre dello stesso anno, rinnova il proprio contratto con l'Empoli fino al 2027.[15][16] Il 5 novembre successivo, Baldanzi trova di nuovo la rete, decidendo la partita contro il Sassuolo (1-0).[17] Il 4 gennaio 2023, invece, segna il gol del pareggio fuori casa con l'Udinese (1-1);[18] infine, il 23 gennaio seguente, segna il gol della vittoria a San Siro contro l'Inter.[19][20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Baldanzi ha rappresentato l'Italia a diversi livelli giovanili, giocando con le nazionali Under-17,[21] Under-18[22] e Under-19.[23]

Nel giugno del 2022, ha preso parte all'Europeo Under-19 in Slovacchia,[24] nel quale ha realizzato un gol e in cui gli Azzurrini sono stati eliminati in semifinale dall'Inghilterra.[23]

Nel maggio dello stesso anno, è stato convocato dal CT della nazionale maggiore, Roberto Mancini, per uno stage riservato ai migliori giovani talenti di interesse nazionale.[25]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 28 gennaio 2023.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2020-2021 Italia Empoli B 0 0 CI 2 0 - - - - 2 0
2021-2022 A 1 0 CI 0 0 - - - - 1 0
2022-2023 A 11 4 CI 1 0 - - - - 12 4
Totale carriera 12 4 3 0 - - - - 15 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Empoli: 2020-2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Karim Dafirbillah, FOCUS - Tommaso Baldanzi, il 'nuovo Giovinco' che fa volare l'Empoli, su MondoPrimavera, 2 dicembre 2020. URL consultato il 6 novembre 2022.
  2. ^ a b c d e Aniello Luciano, Tommaso Baldanzi, il gioiellino che può cambiare il futuro dell'Empoli (e non solo), su Transfermarkt.it, 11 dicembre 2020. URL consultato il 6 novembre 2022.
  3. ^ a b c d Lorenzo Sorteni, Tommaso Baldanzi, il mancino pronto a incantare Empoli, su La Giovane Italia, 11 dicembre 2020. URL consultato il 6 novembre 2022.
  4. ^ a b c Valerio Abagnale, Empoli, Baldanzi ai raggi X: rapidità e imprevedibilità sulla trequarti toscana, su MondoPrimavera, 23 febbraio 2021. URL consultato il 6 novembre 2022.
  5. ^ a b c d BALDANZI, UN’ALTRA PEPITA EMPOLI, su Alfredo Pedullà, 20 giugno 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.
  6. ^ a b Giovanni Battistuzzi, Il calcio démodé di Tommaso Baldanzi può diventare avanguardia, su Il Foglio, 1° settembre 2022. URL consultato il 24 gennaio 2023.
  7. ^ EMPOLI - INTER 4-3: CAMPIONI D'ITALIA!. URL consultato il 15 giugno 2019.
  8. ^ Leonardo Bosello, L'Empoli Primavera è Campione d'Italia, su La Giovane Italia News, 1° luglio 2021. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  9. ^ Angelo Zarra, Primavera 1, Baldanzi nominato MVP del campionato, su MondoPrimavera, 30 giugno 2021. URL consultato il 6 novembre 2022.
  10. ^ Luca Ottaviano, Youth League, Empoli - Borussia Dortmund 3-5: i toscani ci provano fino in fondo, ma non riescono a compiere il miracolo e vengono eliminati., su MondoPrimavera, 8 febbraio 2022. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  11. ^ Matteo Zampini, Empoli, Corsi: "Baldanzi e Fazzini saranno convocati da Mancini. L'anno prossimo aggregati in prima squadra", su MondoPrimavera, 20 maggio 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.
  12. ^ Pietro Nalesso, Empoli, esordio per Tommaso Baldanzi in Serie A, su MondoPrimavera, 22 maggio 2022. URL consultato il 30 agosto 2022.
  13. ^ Lecce-Empoli 1-1, Strefezza risponde a Parisi, su la Repubblica, 28 agosto 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.
  14. ^ SERIE A, Le pagelle di Empoli-Verona 1-1: grande prova di Parisi, Baldanzi e Kallon. Male Faraoni, su eurosport.it, 31 agosto 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.
  15. ^ Prolungato il contratto di Tommaso Baldanzi fino al 30 giugno 2027, su Empoli FC, 24 ottobre 2022. URL consultato il 10 novembre 2022.
  16. ^ Karim Dafirbillah, Empoli, avanti con Baldanzi fino al 2027, su MondoPrimavera, 24 ottobre 2022. URL consultato il 10 novembre 2022.
  17. ^ Luca Taidelli, Festa Empoli con il Sassuolo: decide Baldanzi, su La Gazzetta dello Sport, 5 novembre 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.
  18. ^ Francesco Calvi, Pereyra risponde a Baldanzi, poi l'Udinese non supera un Empoli in dieci, su La Gazzetta dello Sport, 4 gennaio 2023. URL consultato il 24 gennaio 2023.
  19. ^ Filippo Conticello, Inter, ma cosa combini? Skriniar viene espulso e l'Empoli fa il colpaccio, su La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2023. URL consultato il 24 gennaio 2023.
  20. ^ Alessandro De Felice, inter-Empoli 0-1: Baldanzi e Skriniar rovinano la festa ai nerazzurri, su Goal.com, 23 gennaio 2023. URL consultato il 24 gennaio 2023.
  21. ^ L’Italia batte anche l’Irlanda del Nord e si qualifica alla Fase Elite europea, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 27 ottobre 2019. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  22. ^ Ottima la ripartenza degli Azzurrini: 3-1 sui pari età dell’Austria, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 4 giugno 2021. URL consultato il 6 novembre 2022.
  23. ^ a b L’Italia perde di misura con l’Inghilterra ma esce a testa alta dall’Europeo, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 28 giugno 2022. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  24. ^ Gli Azzurrini in Slovacchia alla conquista dell’Europa. Ufficializzata la lista dei 20 convocati, non ci sono Gnonto e Scalvini, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 16 giugno 2022. URL consultato il 30 ottobre 2022.
  25. ^ Raduno dei giocatori di interesse nazionale, iniziato il lavoro del secondo gruppo azzurro, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 25 maggio 2022. URL consultato il 6 novembre 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]