Sardar Azmoun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sardar Azmoun
20 SARDAR AZMOUN IRN 03 (cropped).jpg
Azmoun con la nazionale iraniana nel 2019
Nazionalità Iran Iran
Altezza 186[1] cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Zenit San Pietroburgo
Carriera
Giovanili
2010-2012Sepahan
2012-2013Rubin
Squadre di club1
2013-2015Rubin27 (5)
2015-2017Rostov63 (20)
2017-2019Rubin40 (9)
2019- Zenit San Pietroburgo76 (52)
Nazionale
2009-2011Iran Iran U-176 (7)
2011-2014Iran Iran U-2019 (19)
2015Iran Iran U-234 (4)
2014-Iran Iran60 (39)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Bronzo Emirati Arabi Uniti 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 novembre 2021

Sardar Azmoun (in persiano سردار آزمون‎; Gonbad-e Kāvūs, 1º gennaio 1995) è un calciatore iraniano, attaccante dello Zenit San Pietroburgo e della nazionale iraniana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo padre Khalil Azmoun è stato un pallavolista di etnia turkmena.[2][3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato il Messi iraniano dalla stampa specializzata[3][4], Azmoun è un attaccante destro di piede, dal fisico longilineo, filiforme ed elastico; in possesso di un'ampia visione del campo, a cui abbina ottime doti tecniche, velocità palla al piede, agilità nei movimenti ed eleganza nel controllo di palla.[3] Molto abile nel pressing, che può esercitare "sporcando" le reti di passaggi dei difensori avversari, vanta capacità atletiche fuori dal comune, su tutte resistenza e un'ottima elevazione, che gli consente di anticipare l'intervento del diretto marcatore, sia a centrocampo sia sui calci piazzati, dove può risultare prezioso anche in termini realizzativi.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Comincia la carriera calcisitica nell'Oghab Gonbad, squadra di Gonbad-e Kavus.[5] Qualche anno dopo entra nel settore giovanile dello Shamoushak Gorgan, prima di approdare all'Etka Gorgan, all'epoca militante nella seconda serie iraniana.[6] All'età di 15 anni passa al Sepahan[5] dove, nella stagione 2011-2012, scende in campo in qualche amichevole pre-campionato, annata in cui la squadra vince il titolo iraniano.[7]

Azmoun con la maglia dello Zenit nel 2019

L'anno seguente viene acquistato dai russi del Rubin[8], che lo aggrega inizialmente alla formazione giovanile. Il debutto in prima squadra avviene il 27 luglio 2013 quando, appena diciottenne, subentra nel secondo tempo della partita di UEFA Europa League vinta per 1-0 sul Jagodina. Il 29 agosto, alla seconda presenza con il Rubin, va a segno nella gara europea vinta per 3-0 contro il Molde, dopo essere subentrato nel secondo tempo. Il 6 ottobre seguente esordisce in Prem'er-Liga, la massima divisione russa, realizzando un gol e un assist nella partita vinta per 5-1 contro l'Anži. Conclude la prima stagione da professionista con 5 reti in 17 incontri disputati.

Complice la giovane età, nel gennaio 2015 si trasferisce in prestito al Rostov. L'8 marzo debutta con i gialloblù nella partita persa 1-0 contro la Lokomotiv Mosca mentre, nell'incontro seguente di campionato, realizza la rete della vittoria per 2-1 sul Krasnodar. Al termine dell'accordo, dopo aver collezionato 4 reti in 12 partite, viene riscattato per 2 milioni di euro. Il 6 novembre seguente segna il primo gol stagionale in massima serie russa, in una partita vinta per 4-1. Nei due anni successivi diventa l'attaccante di riferimento della squadra (21 reti in 65 partite), riuscendo a debuttare anche in UEFA Champions League il 26 luglio 2016. In tale competizione, segna una delle tre reti che consente al Rostov di vincere 3-2 in casa del Bayern Monaco.

Il 14 luglio 2017 torna al Rubin come parametro zero, disputando 45 partite tra campionato e coppe fino al gennaio 2019.

Zenit[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 2019 si trasferisce allo Zenit San Pietroburgo, con cui firma un contratto di tre anni e mezzo.[9] Venti giorni dopo realizza, in UEFA Europa League, le sue prime due reti con la maglia biancoblù, nel ritorno dei sedicesimi di finale vinto per 3-1 in casa contro il Fenerbahçe. Il 2 marzo, all'esordio con lo Zenit in Prem'er-Liga, segna il gol della vittoria nella partita contro l'Ural (1-0). Conclude i primi sei mesi con 12 gol complessivi, contribuendo alla vittoria del titolo nazionale.

Nel 2019-2020 segna 21 reti, di cui 17 in campionato, conquistando a fine stagione il double Prem'er-Liga-Coppa di Russia e, per la prima volta, il titolo di capocannoniere. Nella stagione successiva, oltre a riconfermare le vittorie a livello nazionale, ottiene il premio come miglior giocatore del campionato.[10] In termini realizzativi invece, nonostante i 19 gol, non riesce a laurearsi nuovamente capocannoniere; tale riconoscimento andrà al compagno di reparto Artëm Dzjuba.

L'annata 2021-2022 inizia con la vittoria della Supercoppa di Russia, secondo successo personale, al quale contribuisce con una rete nel 3-0 finale.[11]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili, il 26 maggio 2014 debutta con l'Iran nell'amichevole a reti bianche disputata contro il Montenegro.

Il 28 giugno 2018, dopo l'eliminazione dal campionato mondiale, ha annunciato il ritiro prematuro dalla nazionale a causa di alcuni giudizi negativi ricevuti[12], salvo poi tornare ripensarci e accettare la convocazione per la Coppa d'Asia del 2019, dove nonostante quattro reti realizzate[13], l'Iran esce in semifinale contro il Giappone.[14]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'29 agosto 2021

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Russia Rubin Kazan' PL 14 4 KR 1 0 UEL 2[15] 1[15] - - - 17 5
2014-gen. 2015 PL 13 1 KR 2 1 - - - - - - 15 2
gen.-giu. 2015 Russia Rostov PL 12 4 KR 0 0 - - - - - - 12 4
2015-2016 PL 24 9 KR 0 0 - - - - - - 24 9
2016-2017 PL 27 7 KR 0 0 UCL+UEL 10[16]+4 4[17]+1 - - - 41 12
Totale Rostov 63 20 0 0 14 5 - - 77 25
2017-2018 Russia Rubin Kazan' PL 26 5 KR 2 0 - - - - - - 28 5
2018-feb. 2019 PL 14 4 KR 3 1 - - - - - - 17 5
Totale Rubin Kazan' 67 14 8 2 2 1 - - 77 17
feb.-giu. 2019 Russia Zenit PL 12 9 KR 0 0 UEL 4 3 - - - 16 12
2019-2020 PL 28 17 KR 3 0 UCL 6 2 SR 1 2 38 21
2020-2021 PL 23 19 KR 0 0 UCL 4 0 SR 1 0 28 19
2021-2022 PL 11 7 KR 0 0 UCL 4 1 SR 1 1 16 9
Totale Zenit 74 52 3 0 18 6 3 3 98 61
Totale carriera 204 86 11 2 34 12 3 3 252 103

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Iran
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26-5-2014 Podgorica Montenegro Montenegro 0 – 0 Iran Iran Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
30-5-2014 Conakry Angola Angola 0 – 0 Iran Iran Amichevole - Uscita al 24’ 24’
18-11-2014 Teheran Iran Iran 1 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole 1 Uscita al 60’ 60’
4-1-2015 Teheran Iran Iran 1 – 0 Iraq Iraq Amichevole 1 Ammonizione al 34’ 34’ Uscita al 74’ 74’
11-1-2015 Melbourne Iran Iran 2 – 0 Bahrein Bahrein Coppa d'Asia 2015 - 1º turno - Uscita al 75’ 75’
15-1-2015 Sydney Qatar Qatar 0 – 1 Iran Iran Coppa d'Asia 2015 - 1º turno 1 Ingresso al 62’ 62’
19-1-2015 Brisbane Iran Iran 1 – 0 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Coppa d'Asia 2015 - 1º turno - Ammonizione al 45’ 45’ Uscita al 72’ 72’
23-1-2015 Canberra Iran Iran 3 – 3 dts
(6 - 7 dtr)
Iraq Iraq Coppa d'Asia 2015 - Quarti di finale 1 Uscita al 67’ 67’
11-6-2015 Tashkent Uzbekistan Uzbekistan 0 – 1 Iran Iran Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
16-6-2015 Daşoguz Turkmenistan Turkmenistan 1 – 1 Iran Iran Qual. Mondiali 2018 1
3-9-2015 Teheran Iran Iran 6 – 0 Guam Guam Qual. Mondiali 2018 2 Uscita al 70’ 70’
8-9-2015 Bangalore India India 0 – 3 Iran Iran Qual. Mondiali 2018 1
8-10-2015 Mascate Oman Oman 1 – 1 Iran Iran Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 86’ 86’
13-10-2015 Teheran Iran Iran 1 – 1 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 83’ 83’
24-3-2016 Teheran Iran Iran 4 – 0 India India Qual. Mondiali 2018 1 Ammonizione al 88’ 88’
29-3-2016 Teheran Iran Iran 2 – 0 Oman Oman Qual. Mondiali 2018 2 Uscita al 62’ 62’
2-6-2016 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 3 Iran Iran Amichevole 3 Uscita al 65’ 65’
7-6-2016 Teheran Iran Iran 6 – 0 Kirghizistan Kirghizistan Amichevole 1 Ingresso al 71’ 71’
1-9-2016 Teheran Iran Iran 2 – 0 Qatar Qatar Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 84’ 84’
6-9-2016 Shenyang Cina Cina 0 – 0 Iran Iran Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2016 Tashkent Uzbekistan Uzbekistan 0 – 1 Iran Iran Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 63’ 63’
11-10-2016 Teheran Iran Iran 1 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Qual. Mondiali 2018 1 Ammonizione al 80’ 80’ Uscita al 85’ 85’
23-3-2017 Doha Qatar Qatar 0 – 1 Iran Iran Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 84’ 84’
28-3-2017 Teheran Iran Iran 1 – 0 Cina Cina Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 72’ 72’
4-6-2017 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 2 Iran Iran Amichevole 2 Uscita al 64’ 64’
12-6-2017 Teheran Iran Iran 2 – 0 Uzbekistan Uzbekistan Qual. Mondiali 2018 1 Ammonizione al 75’ 75’
5-9-2017 Teheran Iran Iran 2 – 2 Siria Siria Qual. Mondiali 2018 2
10-10-2017 Kazan' Russia Russia 1 – 1 Iran Iran Amichevole 1 Uscita al 64’ 64’
9-11-2017 Graz Iran Iran 2 – 1 Panama Panama Amichevole - Ingresso al 58’ 58’
13-11-2017 Nimega Venezuela Venezuela 0 – 1 Iran Iran Amichevole - Ingresso al 61’ 61’
27-3-2018 Graz Iran Iran 2 – 1 Algeria Algeria Amichevole 1 Uscita al 62’ 62’
28-5-2018 Istanbul Turchia Turchia 2 – 1 Iran Iran Amichevole - Uscita al 80’ 80’
8-6-2018 Mosca Iran Iran 1 – 0 Lituania Lituania Amichevole - Uscita al 46’ 46’
15-6-2018 San Pietroburgo Marocco Marocco 0 – 1 Iran Iran Mondiali 2018 - 1º turno -
20-6-2018 Kazan' Iran Iran 0 – 1 Spagna Spagna Mondiali 2018 - 1º turno -
25-6-2018 Saransk Iran Iran 1 – 1 Portogallo Portogallo Mondiali 2018 - 1º turno - Ammonizione al 54’ 54’
16-10-2018 Teheran Iran Iran 2 – 1 Bolivia Bolivia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
20-11-2018 Doha Iran Iran 1 – 1 Venezuela Venezuela Amichevole - Uscita al 66’ 66’
24-12-2018 Doha Iran Iran 1 – 1 Palestina Palestina Amichevole - Uscita al 60’ 60’
31-12-2018 Doha Qatar Qatar 1 – 2 Iran Iran Amichevole 1 Uscita al 67’ 67’
7-1-2019 Abu Dhabi Iran Iran 5 – 0 Yemen Yemen Coppa d'Asia 2019 - 1º turno 1
12-1-2019 Abu Dhabi Vietnam Vietnam 0 – 2 Iran Iran Coppa d'Asia 2019 - 1º turno 2 Uscita al 79’ 79’
16-1-2019 Dubai Iran Iran 0 – 0 Iraq Iraq Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -
20-1-2019 Abu Dhabi Iran Iran 2 – 0 Oman Oman Coppa d'Asia 2019 - Ottavi di finale - Uscita al 88’ 88’
24-1-2019 Abu Dhabi Cina Cina 0 – 3 Iran Iran Coppa d'Asia 2019 - Quarti di finale 1 Uscita al 86’ 86’
28-1-2019 al-'Ayn Iran Iran 0 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - Semifinale - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
10-9-2019 Hong Kong Hong Kong Hong Kong 0 – 2 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 1
10-10-2019 Teheran Iran Iran 14 – 0 Cambogia Cambogia Qual. Mondiali 2022 3 Uscita al 57’ 57’
15-10-2019 Riffa Bahrein Bahrein 1 – 0 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 90+4’ 90+4’
14-11-2019 Amman Iraq Iraq 2 – 1 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 90’ 90’
8-10-2020 Tashkent Uzbekistan Uzbekistan 1 – 2 Iran Iran Amichevole 1 Uscita al 75’ 75’
30-3-2021 Teheran Iran Iran 3 – 0 Siria Siria Amichevole 1 Uscita al 72’ 72’
3-6-2021 Arad Iran Iran 3 – 1 Hong Kong Hong Kong Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 69’ 69’
7-6-2021 Riffa Bahrein Bahrein 0 – 3 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 2 Uscita al 73’ 73’
15-6-2021 Arad Iran Iran 1 – 0 Iraq Iraq Qual. Mondiali 2022 1 Ammonizione al 77’ 77’Uscita al 78’ 78’
7-9-2021 Doha Iraq Iraq 0 – 3 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 90+3’ 90+3’
7-10-2021 Dubai Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 0 – 1 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 90+4’ 90+4’
12-10-2021 Teheran Iran Iran 1 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 80’ 80’ Uscita al 90’ 90’
11-11-2021 Sidone Libano Libano 1 – 2 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 1
16-11-2021 Amman Siria Siria 0 – 3 Iran Iran Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 90’ 90’
Totale Presenze 60 Reti (3º posto) 39

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Zenit: 2018-2019, 2019-2020, 2020-2021
Zenit: 2019-2020
Zenit: 2020, 2021

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2019-2020 (17 gol)
2020-2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata, su fc-rostov.ru. URL consultato il 20 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 18 gennaio 2021).
  2. ^ Dal Golestan a Rostov: Sardar Azmoun, il destino nel nome, su mondofutbol.com. URL consultato il 22 luglio 2018.
  3. ^ a b c d Amatelo per quello che è, su ultimouomo.com, 20 dicembre 2016. URL consultato il 22 luglio 2018.
  4. ^ L'Iran lo venera, la Lazio lo sogna: chi è Sardar Azmoun, il Messi iraniano, su gazzamercato.it, 16 giugno 2018. URL consultato il 22 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2018).
  5. ^ a b مهدی رستم‌پور, گلزنی جوان‌ترین لژیونر ایرانی در فوتبال اروپا, su radiofarda.com, 1º gennaio 2000. URL consultato il 6 giugno 2016. Ospitato su Radio Free Europe / Radio Liberty.
  6. ^ ravy.ir, https://archive.today/20130827050942/http://www.ravy.ir/content3846099.html. URL consultato il 6 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 27 agosto 2013).
  7. ^ موسسه فرهنگی و اطلاع رسانی تبیان, گفتگویی جالب با, su film.tebyan.net. URL consultato il 6 giugno 2016.
  8. ^ Archived copy, su gonbadsport.com. URL consultato il 16 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2016).
  9. ^ (EN) Zenit signs 'Iranian Messi' Azmoun, Sport Star, 1º febbraio 2019.
  10. ^ Zenit, Azmoun votato miglior giocatore del campionato russo, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 18 luglio 2021.
  11. ^ Zenit-Lokomotiv Mosca, la Supercoppa di Russia va a San Pietroburgo, su metropolitanmagazine.it, 18 luglio 2021. URL consultato il 18 luglio 2021.
  12. ^ Azmoun, addio all'Iran: "Troppe critiche e mia madre così sta male, lascio", su goal.com, 28 giugno 2018. URL consultato il 9 luglio 2018.
  13. ^ Azmoun, il bomber dell'Iran che ama i cavalli, su sport.sky.it. URL consultato il 7 giugno 2020.
  14. ^ (EN) 2019 AFC Asian Cup: Clinical Japan stun Iran 3-0 to reach final, su hindustantimes.com, 28 gennaio 2019. URL consultato il 7 giugno 2020.
  15. ^ a b Nei turni preliminari.
  16. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  17. ^ 2 reti nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]