Prem'er-Liga 2015-2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prem'er-Liga 2015-2016
Competizione Prem'er-Liga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 24ª
Organizzatore RFS
Date dal 17 luglio 2015
al 21 maggio 2016
Luogo Russia Russia
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore CSKA Mosca
(6º titolo)
Retrocessioni Kuban'
Dinamo Mosca
Mordovija
Statistiche
Miglior marcatore Russia Smolov (20)
Incontri disputati 240
Gol segnati 589 (2,45 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

La Prem'er-Liga 2015-2016 è stata la ventiquattresima edizione della massima serie del campionato russo di calcio dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica e la tredicesima edizione sotto l'attuale denominazione. La stagione è iniziata il 17 luglio 2015 e si è conclusa il 21 maggio 2016[1]. Lo Zenit San Pietroburgo era la squadra campione in carica, avendo vinto il campionato per la quarta volta nella sua storia nella precedente edizione. Il campionato è stato vinto dal CSKA Mosca. Capocannoniere del torneo è stato Fëdor Smolov, calciatore del Krasnodar, con 20 reti.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla Prem'er-Liga 2014-2015 sono state retrocesse in PFN Ligi la Torpedo Mosca e l'Arsenal Tula. Dalla PFN Ligi 2014-2015 sono stati promossi l'Anži e il Kryl'ja Sovetov Samara.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le sedici squadre partecipanti si sono affrontate in un girone all'italiana con partite di andata e ritorno per un totale di 30 giornate. La prima classificata al termine della stagione regolare era designata campione di Russia e ammessa alla fase a gironi della UEFA Champions League 2016-2017. La seconda classificata veniva ammessa al terzo turno di qualificazione della UEFA Champions League. Le squadre terza e quarta classificate venivano ammessa in UEFA Europa League 2016-2017, direttamente al terzo turno di qualificazione, assieme alla vincitrice della Coppa di Russia, ammessa direttamente alla fase a gironi. Le ultime due classificate erano retrocesse in Pervenstvo Futbol'noj Nacional'noj Ligi, mentre tredicesima e quattordicesima classificate venivano ammesse agli spareggi promozione/retrocessione contro terza e quarta classificate della PFN Ligi per due posti in massima serie.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione 2014-2015
Amkar Perm' dettagli Perm' Stadio Zvezda 11º posto in Prem'er-Liga
Anži dettagli Machačkala Anži-Arena 1º posto in PFN Ligi
CSKA Mosca dettagli Mosca Arena Chimki 2º posto in Prem'er-Liga
Dinamo Mosca dettagli Mosca Arena Chimki 4º posto in Prem'er-Liga
Krasnodar dettagli Krasnodar Stadio Kuban' 3º posto in Prem'er-Liga
Kryl'ja Sovetov dettagli Samara Stadio Metallurg 2º posto in PFN Ligi
Kuban' dettagli Krasnodar Stadio Kuban' 10º posto in Prem'er-Liga
Lokomotiv Mosca dettagli Mosca Stadio Lokomotiv 7º posto in Prem'er-Liga
Mordovija dettagli Saransk Start Stadion 8º posto in Prem'er-Liga
Rostov dettagli Rostov sul Don Stadio Olimp-2 14º posto in Prem'er-Liga
Rubin Kazan' dettagli Kazan' Stadio Centrale di Kazan'
Kazan Arena
5º posto in Prem'er-Liga
Spartak Mosca dettagli Mosca Otkrytie Arena 6º posto in Prem'er-Liga
Terek Groznyj dettagli Groznyj Achmat-Arena 9º posto in Prem'er-Liga
Ufa dettagli Ufa Stadio Neftjanik 12º posto in Prem'er-Liga
Ural dettagli Ekaterinburg SKB-Bank Arena 13º posto in Prem'er-Liga
Zenit S. Pietroburgo dettagli San Pietroburgo Stadio Petrovskij Campione di Russia

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Club Allenatore In carica dal
Amkar Perm' Russia Gadži Gadžiev 27 febbraio 2015[2]
Anži Russia Jurij Sëmin 14 luglio 2015 al 29 settembre 2015[3]
Uzbekistan Ruslan Agalarov 29 settembre 2015[4]
CSKA Mosca Russia Leonid Sluckij 28 ottobre 2009[5]
Dinamo Mosca Russia Andrej Kobelev 17 luglio 2015[6]
Krasnodar Russia Oleg Kononov 15 agosto 2013[7]
Kryl'ja Sovetov Samara Belgio Franky Vercauteren 23 giugno 2014[8]
Kuban' Russia Dmitrij Chochlov 13 luglio 2015 al 16 settembre 2015[9]
Russia Sergei Tašuev 17 settembre 2015[10]
Lokomotiv Mosca Tagikistan Igor' Čerevčenko 7 marzo 2008[11]
Mordovija Russia Andrej Gordeev 14 luglio 2015[12]
Rostov Turkmenistan Gurban Berdiýew 5 febbraio 2015[13]
Rubin Kazan' Russia Rinat Biljaletdinov 12 febbraio 2014 al 4 settembre 2015[14]
Ucraina Valerij Čalij 10 settembre 2015[15]
Spartak Mosca Russia Dmitrij Aleničev 10 luglio 2015[16]
Terek Groznyj Russia Rašid Rachimov 8 novembre 2013[17]
Ufa Russia Igor' Kolyvanov 6 luglio 2012 al 21 ottobre 2015[18]
Russia Evgenij Perevertajlo 22 ottobre 2015[19]
Ural Bielorussia Viktar Hančarėnka 15 luglio 2015 al 1º settembre 2015[20]
Bielorussia Vadzim Skrypčanka 3 settembre 2015[21]
Zenit San Pietroburgo Portogallo André Villas-Boas 24 marzo 2013[22]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: sito ufficiale[23]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. CSKA Mosca 65 30 20 5 5 51 25 +26
2. Rostov 63 30 19 6 5 41 20 +21
3. Zenit S. Pietroburgo 59 30 17 8 5 61 32 +29
4. Krasnodar 56 30 16 8 6 54 25 +29
5. Spartak Mosca[24] 50 30 15 5 10 48 39 +9
6. Lokomotiv Mosca 50 30 14 8 8 43 33 +10
7. Terek Groznyj 44 30 11 11 8 35 30 +5
8. Ural 39 30 10 9 11 39 46 -7
9. Kryl'ja Sovetov 35 30 9 8 13 19 31 -12
10. Rubin Kazan' 33 30 9 6 15 33 39 -6
11. Amkar Perm' 31 30 7 10 13 22 33 -11
12. Ufa 27 30 6 9 15 25 44 -19
Noatunloopsong (nuvola).svg 13. Anži 26 30 6 8 16 28 50 -22
Noatunloopsong (nuvola).svg 14. Kuban' 26 30 5 11 14 34 44 -10
1downarrow red.svg 15. Dinamo Mosca 25 30 5 10 15 25 47 -22
1downarrow red.svg 16. Mordovija 24 30 4 12 14 30 50 -20

Legenda:

      Campione di Russia e ammessa alla UEFA Champions League 2016-2017.
      Ammessa alla UEFA Champions League 2016-2017.
      Ammessa alla UEFA Europa League 2016-2017.
Noatunloopsong (nuvola).svg Ammessa ai play-off promozione/retrocessione.
      Retrocesse in PFN Ligi 2016-2017.

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
La classifica viene stilata secondo i seguenti criteri:
  • Punti conquistati
  • Partite vinte
  • Punti conquistati negli scontri diretti
  • Partite vinte negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Reti realizzate in trasferta negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti totali realizzate
  • Reti totali realizzate in trasferta

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Fonte: sito ufficiale[25]

Amk Anž CSK DiM Kra Kry Kub LoM Mor Ros Rub SpM Ter Ufa Ura Zen
Amkar Perm' –––– 1-1 2-0 1-1 0-1 1-0 1-1 0-1 2-1 0-0 1-2 1-3 1-0 1-0 1-1 0-2
Anži 0-1 –––– 1-1 2-3 2-2 0-1 1-0 1-3 3-0 0-0 1-2 0-4 0-2 1-1 1-1 0-1
CSKA Mosca 2-0 1-0 –––– 1-0 2-0 0-2 2-0 1-1 7-1 2-1 1-0 1-0 1-0 2-0 3-2 2-2
Dinamo Mosca 0-0 1-2 0-2 –––– 1-4 0-1 2-1 2-2 2-2 1-3 0-0 2-3 0-1 2-0 1-0 0-3
Krasnodar 1-0 3-0 2-1 4-0 –––– 3-0 1-1 1-2 0-0 2-1 2-1 0-1 1-1 4-0 6-0 0-0
Kryl'ja Sovetov 0-0 0-0 0-2 0-0 0-4 –––– 3-0 0-0 1-0 0-1 1-1 0-2 0-2 1-0 1-1 0-2
Kuban' 1-1 1-1 0-1 1-0 2-3 2-0 –––– 6-2 1-2 0-1 0-1 3-0 2-2 1-1 0-2 2-2
Lokomotiv Mosca 3-0 0-2 1-1 1-1 2-1 2-0 0-1 –––– 3-0 0-2 1-0 0-2 0-0 2-0 2-2 2-0
Mordovija 1-1 4-0 4-6 1-1 0-1 1-2 1-1 0-1 –––– 2-1 2-1 0-1 0-0 0-1 1-1 0-3
Rostov 1-0 1-0 2-0 1-0 0-0 1-1 2-1 2-1 3-2 –––– 1-0 2-0 1-1 1-1 1-0 3-0
Rubin Kazan' 0-2 1-2 0-1 4-1 1-1 2-0 1-0 3-1 1-1 0-3 –––– 2-2 0-1 3-1 1-2 1-3
Spartak Mosca 2-1 1-2 1-2 3-0 3-2 1-0 2-2 1-2 2-2 1-0 1-0 –––– 3-0 2-2 0-1 2-2
Terek Groznyj 2-0 3-2 0-0 1-1 0-1 0-1 1-1 2-1 0-0 0-2 2-1 2-1 –––– 4-1 1-1 4-1
Ufa 2-1 2-0 1-3 0-1 1-1 1-0 2-2 0-3 1-1 1-2 1-1 3-1 1-0 –––– 0-1 0-1
Ural 3-1 4-2 0-3 1-1 3-1 1-1 2-0 1-3 3-1 1-2 0-1 0-1 3-3 1-0 –––– 1-4
Zenit San Pietroburgo 1-1 5-1 3-0 2-1 0-2 1-1 1-3 4-1 0-0 3-0 4-2 5-2 3-0 1-1 3-0 ––––

Spareggi promozione-retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Volgar' Astrachan' 0 - 1 Anži Astrachan', 24 maggio 2016
Anži 2 - 0 Volgar' Astrachan' Kaspijsk, 27 maggio 2016
Kuban' 1 - 0 Tom' Tomsk Krasnodar, 24 maggio 2016
Tom' Tomsk 2 - 0 Kuban' Tomsk, 27 maggio 2016

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
20 Russia Fëdor Smolov Krasnodar
18 Paesi Bassi Quincy Promes Spartak Mosca
17 Brasile Hulk Zenit S. Pietroburgo
15 Russia Artëm Dzjuba Zenit S. Pietroburgo
13 Nigeria Ahmed Musa CSKA Mosca
10 Russia Evgenij Lucenko Mordovija
10 Russia Pavel Mamaev Krasnodar
10 Paraguay Lorenzo Melgarejo Kuban'
9 Iran Sardar Azmoun Rostov
9 Costa d'Avorio Yannick Boli Anži
9 Polonia Maciej Rybus Terek Groznyj
9 Russia Aleksandr Samedov Lokomotiv Mosca
8 Russia Spartak Gogniev Ural
8 Russia Vladislav Ignat'ev Lokomotiv Mosca (2), Kuban' (6)
8 Senegal Baye Oumar Niasse Lokomotiv Mosca
8 Russia Oleg Šatov Zenit S. Pietroburgo
8 Capo Verde Zé Luís Spartak Mosca

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Calendario stagione 2015-2016, su rfpl.ru.
  2. ^ (RU) Gadži Gadžiev, su rfpl.ru.
  3. ^ (RU) Jurij Sëmin, su rfpl.ru.
  4. ^ (EN) Ruslan Agalarov, su rfpl.ru.
  5. ^ (RU) Leonid Sluckij, su rfpl.ru.
  6. ^ (RU) Andrej Kobelev, su rfpl.ru.
  7. ^ (RU) Oleg Kononov, su rfpl.ru.
  8. ^ (RU) Franky Vercauteren, su rfpl.ru.
  9. ^ (RU) Dmitrij Chochlov, su rfpl.ru. URL consultato il 28 luglio 2015 (archiviato dall'url originale il 26 luglio 2015).
  10. ^ (EN) Sergei Tashuyev, su rfpl.ru.
  11. ^ (RU) Igor Cherevchenko, su rfpl.ru.
  12. ^ (RU) Andrei Gordeyev, su rfpl.ru.
  13. ^ (RU) Gurban Berdiýew, su rfpl.ru.
  14. ^ (RU) Rinat Bilyaletdinov, su rfpl.ru.
  15. ^ (EN) Valeriy Chaly, su rfpl.ru.
  16. ^ (RU) Dmitrij Aleničev, su rfpl.ru.
  17. ^ (RU) Rašid Rachimov, su rfpl.ru.
  18. ^ (RU) Igor' Kolyvanov, su rfpl.ru.
  19. ^ (EN) Yevgeni Perevertailo, su rfpl.ru.
  20. ^ (RU) Viktar Hančarėnka, su rfpl.ru.
  21. ^ (EN) Vadim Skripchenko, su rfpl.ru.
  22. ^ (RU) André Villas-Boas, su rfpl.ru.
  23. ^ (RU) Classifica stagione 2015-2016, su rfpl.ru.
  24. ^ Spartak Mosca ammesso alla UEFA Europa League 2016-2017 in quanto la vincitore della Coppa di Russia, lo Zenit San Pietroburgo, è già qualificato alle coppe europee tramite il campionato.
  25. ^ (RU) Risultati stagione 2015-2016, su rfpl.ru.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]