Aleksandr Keržakov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Aleksandr Keržakov
Nazionalità Bandiera della Russia Russia
Altezza 175 cm
Peso 71 kg
Calcio
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Termine carriera 13 luglio 2017 - giocatore
Carriera
Giovanili
Zenit San Pietroburgo
Svetogorec
Squadre di club1
2001-2006Zenit San Pietroburgo159 (64)
2006-2008Siviglia26 (8)
2008-2010Dinamo Mosca51 (19)
2010-2015Zenit San Pietroburgo123 (58)
2015-2016Zurigo17 (5)
2016-2017Zenit San Pietroburgo14 (1)
Nazionale
2002-2016Bandiera della Russia Russia90 (31)
Carriera da allenatore
2017-2018Bandiera della Russia Russia U-17
2018-2019Bandiera della Russia Russia U-18
2019-2020Bandiera della Russia Russia U-19
2020-2021Tom' Tomsk
2021-2022Nižnij Novgorod
2023Karmiōtissa
2023Spartak Subotica
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 novembre 2023

Aleksandr Anatol'evič Keržakov (in russo Александр Анатольевич Кержаков?; Kingisepp, 27 novembre 1982) è un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore russo, di ruolo attaccante.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suo fratello Mikhail è anch'egli un calciatore.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili dello Zenit, trascorse la stagione 2000 nel club dilettantistico dello Svetogorec di Svetogorsk, contribuendo con 18 reti alla vittoria del campionato regionale del nord-ovest.

Nel 2001 si trasferì allo Zenit San Pietroburgo, con cui debuttò a marzo e con cui segnò il primo gol a giugno contro lo Spartak Mosca. In quell'anno aiutò la squadra a raggiungere il 3º posto nel campionato russo e nel 2003 a vincere il torneo. Nel 2004 fu il capocannoniere del campionato con 18 gol. Con lo Zenit totalizzò inoltre 13 gol in 23 partite di Coppa UEFA.

Il 28 dicembre 2006 fu acquistato dal Siviglia per 5 milioni di euro. Con il club andaluso firmò un contratto della durata di 5 anni e mezzo, per un ingaggio complessivo di 15 milioni di euro, e debuttò il 14 gennaio 2007. Il trasferimento era legato anche ai non buoni rapporti con l'allenatore della squadra russa Dick Advocaat.

Il 25 febbraio 2008 è tornato in patria, firmando un contratto della durata triennale con la Dinamo Mosca.[2] Siviglia e Zenit San Pietroburgo riceveranno rispettivamente 6,4 e 1,6 milioni di euro. Nel contratto del calciatore c'era una clausola che gli consentiva di trasferirsi in un club europeo di primo piano per 8 milioni di euro entro l'agosto seguente.

Con la nuova maglia l'attaccante ha guadagnato il posto di titolare. Ha segnato il suo primo gol con la Dinamo in una partita contro l'FK Mosca. Nel 2010 è tornato allo Zenit, con cui vince il campionato.

Il 24 ottobre 2012 segna il suo primo gol personale nella Uefa Champions League, realizzando il rigore che sancisce l'1-0 casalingo dei suoi nella gara delle ore 18 della 3ª giornata del girone C dell'edizione 2012-2013.

Il prestito allo Zurigo

Il 1⁰ gennaio 2016, si separa dalla Russia per poter trasferirsi in Svizzera, allo Zurigo in prestito annuale. Ormai, data l'età avanzata, non renderà più come rendeva ai tempi dello Zenit San Pietroburgo, ma comunque riuscirà a timbrare 5 volte in 17 presenze.

Ritorno allo Zenit e ritiro

Il 30 giugno 2016, rientra dal prestito tornando allo Zenit. In un'intera stagione, giocherà solamente 14 partite segnando un solo gol, tenendo anche a mente del suo stato di forma deteriorato a causa dell'età.

A fine stagione, il 1⁰ luglio 2017, annuncia il ritiro dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel biennio 2001-2003 gioca con l'Under-21. Con la nazionale maggiore esordisce nel 2002 e disputa i Mondiali 2002 e gli Europei 2004. Insieme ad Andrej Aršavin forma una coppia d'attacco molto affiatata per rapidità, accelerazione ed abilità nel tiro.

L'8 giugno 2012 esordisce da titolare agli Europei nella partita contro la Repubblica Ceca (4-1), venendo sostituito al 73º minuto da Roman Pavljučenko.

Il 18 giugno 2014, all'esordio dei Mondiali, mette a segno il gol dell'1-1 finale contro la Corea del Sud.[3]

Carriera da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 marzo 2018, l'Unione Calcistica Russa ha annunciato la firma di un contratto con Kerzhakov per allenare la Nazionale Under-17 di calcio della Russia fino alla fine del 2019.[4] La squadra è diventata la Nazionale Under-18 di calcio della Russia nel settembre 2018 a seguito dell'invecchiamento dei giocatori e poi la Nazionale Under-19 di calcio della Russia.

Il 24 settembre 2020 è stato ingaggiato come allenatore dal club della FNL FC Tom Tomsk.[5] Ha lasciato il Tom alla fine della stagione 2020-21.[6]

Il 17 giugno 2021, ha firmato con il FC Nizhny Novgorod, che è stato recentemente promosso nella Premier League russa.[7] Il club ha evitato la retrocessione alla fine della stagione 2021-22 e il 16 giugno 2022 Kerzhakov ha lasciato il Nizhny Novgorod.[8] Si è trasferito con la sua famiglia a Dubai, ma non ha avuto un incarico lì.

L'8 febbraio 2023, Kerzhakov è stato ingaggiato come allenatore dal club cipriota Karmiotissa.[9] Ha lasciato il Karmiotissa dopo 1 vittoria in 6 partite sotto la sua direzione il 1º aprile 2023,[10] tornando a Dubai.

Beneficenza[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 è diventato ambasciatore del forum internazionale per bambini Football for Friendship.[11] Nel 2018 ha partecipato al programma Football for Friendship, dove ha consegnato la coppa ai vincitori della partita finale del campionato del programma.[11]

Opinioni politiche[modifica | modifica wikitesto]

Kerzhakov si è opposto all'invasione russa dell'Ucraina e ha collegato la sua decisione di lasciare la Russia nel 2022 all'opposizione all'invasione stessa.[12]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 4 novembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001 Bandiera della Russia Zenit VD 28 6 CR 5 2 - - - - - - 33 8
2002 PL 29 14 CR 2 0 CU 2 2 - - - 33 16
2003 PL 27 13 CR 3 3 - - - - - - 30 16
2004 PL 29 18 CR 6 6 CU 7 5 - - - 42 29
2005 PL 25 7 CR 5 5 CU 14 6 - - - 44 18
2006 PL 21 6 CR 2 0 - - - - - - 23 6
2006-2007 Bandiera della Spagna Siviglia PD 15 5 CdR 5 0 CU 8 2 - - - 28 7
2007-gen.2008 PD 11 3 CdR 0 0 UCL 2 0 SS+SU 1+1 0 15 3
Totale Siviglia 26 8 5 0 10 2 2 0 46 11
2008 Bandiera della Russia Dinamo Mosca PL 27 7 CR 0 0 - - - - - - 27 7
2009 PL 24 12 CR 4 3 UCL+UEL 2+2 0+1 - - - 32 16
Totale Dinamo Mosca 51 19 4 3 4 1 - - 59 23
2010 Bandiera della Russia Zenit PL 28 13 KR 3 0 UCL+UEL 4[13]+4 1[13]+4 - - - 39 18
2011-2012 PL 32 23 KR 3 0 UCL 7 1 SR 0 0 42 24
2012-2013 PL 23 10 KR 1 0 UCL+UEL 5+3 1+0 SR 1 0 33 11
2013-2014 PL 18 6 KR 0 0 UCL 11[14] 4[15] SR 1 0 30 10
2014-2015 PL 22 6 KR 1 0 UCL 5[16] 1[13] - - - 28 7
2015-2016 Bandiera della Svizzera Zurigo SL 17 5 CS 0 0 - - - - - - 17 5
2016-2017 Bandiera della Russia Zenit PL 14 1 KR 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 14 1
Totale Zenit 296 123 31 16 62 25 2 0 391 164
Totale Carriera 390 155 40 19 76 28 4 0 510 202

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Russia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27-3-2002 Tallinn Estonia Bandiera dell'Estonia 2 – 1 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
17-5-2002 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 1 dts
(5 – 6 dtr)
Bandiera della Bielorussia Bielorussia Amichevole -
19-5-2002 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 1 dts
(5 – 6 dtr)
Bandiera della Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
14-6-2002 Shizuoka Belgio Bandiera del Belgio 3 – 2 Bandiera della Russia Russia Mondiali 2002 - 1º turno -
21-8-2002 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 1 Bandiera della Svezia Svezia Amichevole 1
7-9-2002 Mosca Russia Bandiera della Russia 4 – 2 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Qual. Euro 2004 1
16-10-2002 Volgograd Russia Bandiera della Russia 4 – 1 Bandiera dell'Albania Albania Qual. Euro 2004 1
12-2-2003 Limassol Cipro Bandiera di Cipro 0 – 1 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
13-2-2003 Bucarest Romania Bandiera della Romania 2 – 4 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
29-3-2003 Scutari Albania Bandiera dell'Albania 3 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2004 -
30-4-2003 Tbilisi Georgia Bandiera della Georgia 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2004 -
20-8-2003 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 2 Bandiera d'Israele Israele Amichevole -
6-9-2003 Dublino Irlanda Bandiera dell'Irlanda 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2004 -
10-9-2003 Mosca Russia Bandiera della Russia 4 – 1 Bandiera della Svizzera Svizzera Qual. Euro 2004 -
11-10-2003 Mosca Russia Bandiera della Russia 3 – 1 Bandiera della Georgia Georgia Qual. Euro 2004 -
31-3-2004 Sofia Bulgaria Bandiera della Bulgaria 2 – 2 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
28-4-2004 Oslo Norvegia Bandiera della Norvegia 3 – 2 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
25-5-2004 Graz Austria Bandiera dell'Austria 0 – 0 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
16-6-2004 Lisbona Russia Bandiera della Russia 0 – 2 Bandiera del Portogallo Portogallo Euro 2004 - 1º turno -
18-8-2004 Mosca Russia Bandiera della Russia 4 – 3 Bandiera della Lituania Lituania Amichevole -
4-9-2004 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 1 Bandiera della Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2006 -
17-11-2004 Krasnodar Russia Bandiera della Russia 4 – 0 Bandiera dell'Estonia Estonia Qual. Mondiali 2006 -
9-2-2005 Cagliari Italia Bandiera dell'Italia 2 – 0 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
26-3-2005 Vaduz Liechtenstein Bandiera del Liechtenstein 1 – 2 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2006 1
30-3-2005 Tallinn Estonia Bandiera dell'Estonia 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2006 -
4-6-2005 San Pietroburgo Russia Bandiera della Russia 2 – 0 Bandiera della Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2006 -
8-6-2005 Mönchengladbach Germania Bandiera della Germania 2 – 2 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
17-8-2005 Riga Lettonia Bandiera della Lettonia 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2006 -
3-9-2005 Mosca Russia Bandiera della Russia 2 – 0 Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein Qual. Mondiali 2006 2
7-9-2005 Mosca Russia Bandiera della Russia 0 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2006 -
8-10-2005 Mosca Russia Bandiera della Russia 5 – 1 Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2006 1
12-10-2005 Bratislava Slovacchia Bandiera della Slovacchia 0 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2006 -
1-3-2006 Mosca Russia Bandiera della Russia 0 – 1 Bandiera del Brasile Brasile Amichevole -
27-5-2006 Albacete Spagna Bandiera della Spagna 0 – 0 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
16-8-2006 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 0 Bandiera della Lettonia Lettonia Amichevole -
7-10-2006 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 1 Bandiera d'Israele Israele Qual. Euro 2008 -
11-10-2006 San Pietroburgo Russia Bandiera della Russia 2 – 0 Bandiera dell'Estonia Estonia Qual. Euro 2008 -
24-3-2007 Tallinn Estonia Bandiera dell'Estonia 0 – 2 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2008 2
2-6-2007 Mosca Russia Bandiera della Russia 4 – 0 Bandiera di Andorra Andorra Qual. Euro 2008 3
6-6-2007 Zagabria Croazia Bandiera della Croazia 0 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2008 -
8-9-2007 Mosca Russia Bandiera della Russia 3 – 0 Bandiera della Macedonia Macedonia Qual. Euro 2008 1
12-9-2007 Londra Inghilterra Bandiera dell'Inghilterra 3 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2008 -
17-10-2007 Mosca Russia Bandiera della Russia 2 – 1 Bandiera dell'Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2008 -
21-11-2007 Andorra la Vella Andorra Bandiera di Andorra 0 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2008 -
10-6-2009 Helsinki Finlandia Bandiera della Finlandia 0 – 3 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2010 2
12-8-2009 Mosca Russia Bandiera della Russia 2 – 3 Bandiera dell'Argentina Argentina Amichevole -
5-9-2009 San Pietroburgo Russia Bandiera della Russia 3 – 0 Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein Qual. Mondiali 2010 -
9-9-2009 Cardiff Galles Bandiera del Galles 1 – 3 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Mosca Russia Bandiera della Russia 0 – 1 Bandiera della Germania Germania Qual. Mondiali 2010 -
18-11-2009 Maribor Slovenia Bandiera della Slovenia 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2010 -
8-10-2010 Dublino Irlanda Bandiera dell'Irlanda 2 – 3 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2012 1
12-10-2010 Skopje Macedonia Bandiera della Macedonia 0 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2012 1
9-2-2011 Abu Dhabi Iran Bandiera dell'Iran 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
26-3-2011 Erevan Armenia Bandiera dell'Armenia 0 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 0 Bandiera della Serbia Serbia Amichevole -
2-9-2011 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 0 Bandiera della Macedonia Macedonia Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Mosca Russia Bandiera della Russia 0 – 0 Bandiera dell'Irlanda Irlanda Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Copenaghen Danimarca Bandiera della Danimarca 0 – 2 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
25-5-2012 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 1 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Amichevole 1
29-5-2012 Nyon Lituania Bandiera della Lituania 0 – 0 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
1-6-2012 Zurigo Russia Bandiera della Russia 3 – 0 Bandiera dell'Italia Italia Amichevole 1
8-6-2012 Cracovia Russia Bandiera della Russia 4 – 1 Bandiera della Rep. Ceca Rep. Ceca Euro 2012 - 1º turno -
12-6-2012 Varsavia Polonia Bandiera della Polonia 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Euro 2012 - 1º turno -
16-6-2012 Varsavia Grecia Bandiera della Grecia 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Euro 2012 - 1º turno -
7-9-2012 Mosca Russia Bandiera della Russia 2 – 0 Bandiera dell'Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2014 -
11-9-2012 Tel-Aviv Israele Bandiera d'Israele 0 – 4 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2014 2
12-10-2012 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 0 Bandiera del Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2014 1
16-10-2012 Mosca Russia Bandiera della Russia 1 – 0 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Krasnodar Russia Bandiera della Russia 2 – 2 Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
6-2-2013 Marbella Islanda Bandiera dell'Islanda 0 – 2 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
25-3-2013 Londra Brasile Bandiera del Brasile 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
7-6-2013 Lisbona Portogallo Bandiera del Portogallo 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2014 -
14-8-2013 Belfast Irlanda del Nord Bandiera dell'Irlanda del Nord 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2014 -
6-9-2013 Kazan' Russia Bandiera della Russia 4 – 1 Bandiera del Lussemburgo Lussemburgo Qual. Mondiali 2014 1
10-9-2013 Mosca Russia Bandiera della Russia 3 – 1 Bandiera d'Israele Israele Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Lussemburgo Lussemburgo Bandiera del Lussemburgo 0 – 4 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2014 1
15-10-2013 Baku Azerbaigian Bandiera dell'Azerbaigian 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Krasnodar Russia Bandiera della Russia 2 – 0 Bandiera dell'Armenia Armenia Amichevole -
26-5-2014 San Pietroburgo Russia Bandiera della Russia 1 – 0 Bandiera dell'Ungheria Ungheria Amichevole 1
31-5-2014 Oslo Norvegia Bandiera della Norvegia 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Amichevole -
6-6-2014 Mosca Russia Bandiera della Russia 2 – 0 Bandiera del Marocco Marocco Amichevole -
17-6-2014 Cuiabá Corea del Sud Bandiera della Corea del Sud 1 – 1 Bandiera della Russia Russia Mondiali 2014 - 1º turno 1
22-6-2014 Rio de Janeiro Belgio Bandiera del Belgio 1 – 0 Bandiera della Russia Russia Mondiali 2014 - 1º turno -
26-6-2014 Curitiba Russia Bandiera della Russia 1 – 1 Bandiera dell'Algeria Algeria Mondiali 2014 - 1º turno -
3-9-2014 Chimki Russia Bandiera della Russia 4 – 0 Bandiera dell'Azerbaigian Azerbaigian Amichevole 2
8-9-2014 Chimki Russia Bandiera della Russia 4 – 0 Bandiera del Liechtenstein Liechtenstein Qual. Euro 2016 -
12-10-2014 San Pietroburgo Russia Bandiera della Russia 1 – 1 Bandiera della Moldavia Moldavia Qual. Euro 2016 -
18-11-2014 Budapest Ungheria Bandiera dell'Ungheria 1 – 2 Bandiera della Russia Russia Amichevole 1
7-6-2015 Anversa Belgio Bandiera del Belgio 2 – 4 Bandiera della Russia Russia Amichevole 1
14-6-2015 Mosca Russia Bandiera della Russia 0 – 1 Bandiera dell'Austria Austria Qual. Euro 2016 -
26-3-2016 Mosca Russia Bandiera della Russia 3 – 0 Bandiera della Lituania Lituania Amichevole -
Totale Presenze (6º posto) 90 Reti (1º posto) 30

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Keržakov con la maglia della nazionale russa

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Zenit: 2002-2003
Siviglia: 2006-2007
Siviglia: 2007
Zenit San Pietroburgo: 2010, 2011-2012, 2014-2015
Zenit: 2011, 2015, 2016
Zurigo: 2015-2016
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Siviglia: 2006-2007

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2004 (18 gol)
  • Calciatore russo dell'anno: 1
2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mikhail Kerzhakov - Profilo giocatore 19/20, su transfermarkt.it. URL consultato il 27 novembre 2019.
  2. ^ La Dinamo riporta Kerzhakov a casa, su it.uefa.com, uefa.com, 25 febbraio 2008. URL consultato il 18 giugno 2014.
  3. ^ Russia-Corea del Sud 1-1, papera di Akinfeev, ma Kerzhakov salva Capello, su gazzetta.it, 18 giugno 2014. URL consultato il 19 giugno 2014.
  4. ^ (RU) Александр Кержаков возглавил юношескую сборную России, su rfs.ru, Unione Calcistica Russa, 15 marzo 2018.
  5. ^ (RU) Новый главный тренер "Томи" - Александр Анатольевич Кержаков!, su fctomtomsk.ru, FC Tom Tomsk, 24 settembre 2020.[collegamento interrotto]
  6. ^ (RU) Тренерскому штабу "Томи" - спасибо и удачи!, su fctomtomsk.ru, FC Tom Tomsk, 17 maggio 2021. URL consultato il 19 maggio 2021 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2021).
  7. ^ (RU) Александр Кержаков – главный тренер ФК "Нижний Новгород", su fcnn.ru, FC Nizhny Novgorod, 17 giugno 2021.
  8. ^ (RU) Александр Кержаков и его штаб завершили работу в ФК "Пари Нижний Новгород", su fcnn.ru, FC Pari Nizhny Novgorod, 16 giugno 2022. URL consultato il 16 giugno 2022.
  9. ^ Welcome Home Coach, su facebook.com, Karmiotissa FC, 8 febbraio 2023. URL consultato l'8 febbraio 2023.
  10. ^ (RU) Кержаков покинул пост тренера "Кармиотиссы", su sports.ru, 1º aprile 2023.
  11. ^ a b (EN) Children mingle and dream big at 'Football for friendship' tournament, su euronews, 2 luglio 2017. URL consultato il 14 novembre 2020.
  12. ^ (RU) "Единственное, чего я просил, — чтобы не было войны", in Meduza, 13 aprile 2023.
  13. ^ a b c Nei turni preliminari.
  14. ^ 3 presenze nei turni preliminari.
  15. ^ 2 reti nei turni preliminari.
  16. ^ 2 presenze nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]