Jurij Lodygin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jurij Lodygin
Zen-Spartak (3).jpg
Nazionalità Grecia Grecia
Russia Russia (dal 2013)
Altezza 187 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Olympiakos
Carriera
Giovanili
Skoda Xanthī
Squadre di club1
2009-2010Skoda Xanthī0 (-0)
2010-2011Eordaïkos27 (-10)
2011-2013Skoda Xanthī24 (-18)
2013-2019Zenit San Pietroburgo105 (-91)
2019Olympiakos0 (0)
Nazionale
2010-2012 Grecia Grecia U-21 3 (-3)
2013- Russia Russia 11 (-4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 gennaio 2019

Jurij Vladimirovič Lodygin (in russo: Юрий Владимирович Лодыгин?, in greco Γιούρι Λοντίγκιν, angl. Yuriy Lodygin -; Vladimir, 26 maggio 1990) è un calciatore russo, di origine greca, portiere dell'Olympiakos in prestito dallo Zenit San Pietroburgo e della nazionale russa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Ha cominciato la carriera in Grecia, giocando con lo Skoda Xanthi venendo poi ceduto in prestito al Eordaikos. Nella stagione 2012-2013 torna allo Skoda Xanthi dove diventa il primo portiere della squadra.

Zenit[modifica | modifica wikitesto]

2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 si trasferisce in Russia, allo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti con cui firma un contratto di 5 anni. L'esordio con la nuova maglia avviene in occasione della finale della Supercoppa Russa persa 3-0 contro il CSKA Mosca. Il 17 luglio arriva la prima presenza in campionato con la maglia dello Zenit nella gara vinta 2-1 sul campo del Kuban Krasnodar. Il 30 luglio 2013 esordisce in Champions League nella prima partita valida per gli spareggi in Danimarca contro i danesi del Nordsjaelland. La partita si concluderà con il punteggio di 1-0 a favore dei russi. Conclude la prima stagione con 30 presenze in campionato, dove la sua squadra si piazzerà seconda, e 11 presenze in Champions League dove lui e la sua squadra verranno eliminati agli ottavi di finale per merito del Borussia Dortmund.

2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il cambio di panchina, da Spalletti a Villas-Boas, non perde il posto da titolare nella nuova stagione. La prima presenza la trova alla prima giornata di campionato giocata sul campo dell'Arsenal Tula e vinta con il punteggio di 4-0. Grazie alle sue prestazioni sempre più convincenti diventa uno dei perni della squadra scavalcando definitivamente il suo compagno e capitano dello Zenit Vjačeslav Malafeev. Il 19 febbraio 2015 esordisce per la prima volta in Europa League nella gara valida per l'andata dei sedicesimi di finale del torneo vinta per 1-0 sul campo degli olandesi le PSV. Il 17 maggio dopo aver pareggiato per 1-1 sul campo dell'Ufa vince il suo primo titolo in carriera e con la maglia dello Zenit, vincendo il campionato russo con due turni d'anticipo.

2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

La nuova stagione si apre con la vittoria della Supercoppa russa contro il Lokomotiv Mosca ai rigori dopo che sia i tempi regolamentari che quelli supplementari si erano conclusi sul punteggio di 1-1. Si rende subito protagonista visto che para il quarto rigore avversario e con la rete del compagno Criscito regalano la vittoria della coppa alla propria squadra. Il 28 ottobre 2015 esordisce per la prima volta nella coppa nazionale russa giocando la gara contro il Tosno vinta con il risultato di 1-0.

Olympiacos[modifica | modifica wikitesto]

A gennaio 2019 si trasferisce in Grecia in prestito.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato 3 partite con la nazionale Under-21 della Grecia, ha esordito con la nazionale maggiore il 19 novembre 2013 nell'amichevole Russia-Corea del Sud (2-1).

Viene convocato per gli Europei 2016 in Francia.[1]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 16 febbraio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Grecia Skoda Xanthi SL 0 -0 CG 0 -0 - - - - - - 0 -0
2010-2011 Grecia Eordaikos FL 0 -0 CG 1 -1 - - - - - - 1 -1
2011-2012 Grecia Skoda Xanthi SL 1 -2 CG 0 -0 - - - - - - 1 -2
2012-2013 SL 23 -16 CG 1 -2 - - - - - - 24 -18
Totale Skoda Xanthi 24 -18 1 -2 25 -20
2013-2014 Russia Zenit PL 30 -33 KR 1 -3 UCL 11[2] -16[3] SR 1 -3 43 -55
2014-2015 PL 28 -16 KR 0 -0 UCL+UEL 10[2]+6 -7[4] + -5 - - - 44 -27
2015-2016 PL 27 -29 KR 3 -1 UCL 6 -7 SR 1 -1 37 -38
Totale Zenit 85 -78 4 -4 33 -35 2 -4 124 -120
Totale carriera 109 -96 5 -7 32 -33 2 -4 150 -141

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Russia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
19-11-2013 Dubai Russia Russia 2 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole -1
26-5-2014 San Pietroburgo Russia Russia 1 – 0 Slovacchia Slovacchia Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
6-6-2014 Mosca Russia Russia 2 – 0 Marocco Marocco Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
3-9-2014 Chimki Russia Russia 4 – 0 Azerbaigian Azerbaigian Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
8-9-2014 Chimki Russia Russia 4 – 0 Liechtenstein Liechtenstein Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
18-11-2014 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 2 Russia Russia Amichevole -1
27-3-2015 Podgorica Montenegro Montenegro 0 – 3 Russia Russia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 2’ 2’
31-3-2015 Chimki Russia Russia 0 – 0 Kazakistan Kazakistan Amichevole -
17-11-2015 Rostov sul Don Russia Russia 1 – 3 Croazia Croazia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
29-3-2016 Saint-Denis Francia Francia 4 – 2 Russia Russia Amichevole -2 Ingresso al 46’ 46’
1-6-2016 Innsbruck Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1 Russia Russia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 11 Reti -4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Zenit: 2014-2015
Zenit: 2015, 2016
Zenit San-Pietroburgo: 2015-2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Состав сборной России на ЕВРО-2016, rfs.ru, 21 maggio 2016. URL consultato il 26 maggio 2016.
  2. ^ a b 4 presenze nei turni preliminari.
  3. ^ 3 reti subite nei turni preliminari.
  4. ^ 1 rete subita nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]