Alberto Brignoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Alberto Brignoli
Nazionalità Italia Italia
Altezza 187 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Empoli
Carriera
Giovanili
2001-2007Bianco e Blu.svg Sarnico
2007-2008Grumellese
2008-2009Montichiari
Squadre di club1
2009-2011Montichiari65 (-43)
2011-2012Lumezzane31 (-26)
2012-2015Ternana102 (-108)
2015Juventus0 (-0)
2015-2016Sampdoria1 (-5)
2016-2017Leganés1 (-3)
2017Perugia18 (-15)[1]
2017-2018Benevento13 (-31; 1)
2018-2019Palermo31 (-31)
2019-Empoli3 (-2)
Nazionale
2012-2014Italia B Italia5 (-5)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 agosto 2019

Alberto Brignoli (Trescore Balneario, 19 agosto 1991) è un calciatore italiano, portiere dell'Empoli.

Insieme a Michelangelo Rampulla e Massimo Taibi rientra nella ristretta cerchia dei portieri che sono riusciti a realizzare una rete su azione in Serie A.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Aiutato da un fisico asciutto,[3] nonostante l'altezza mostra agilità ed esplosività,[3][4] le sue migliori qualità tra i pali;[4] fa inoltre affidamento su buoni riflessi e sull'istinto, con cui sopperisce a carenze tecniche come uno stile incerto o il gioco con i piedi.[4] Capace di mantenere alta la concentrazione in ogni fase della partita,[3] mostra personalità nel guidare la difesa e nel farsi seguire dai compagni di reparto.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Montichiari, Lumezzane e Ternana[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2009-2010 conquista la promozione in Lega Pro Seconda Divisione con il Montichiari. Nell'estate 2011 passa al Lumezzane, in Lega Pro Prima Divisione, in prestito con diritto di riscatto,[5] esordendo coi valgobbini il 25 settembre seguente contro la Ternana.

Dopo essere stato riscattato dal club lombardo,[6] nell'estate 2012 passa in comproprietà proprio alla Ternana,[7] club neopromosso in Serie B, con cui debutta tra i cadetti il successivo 1º settembre nella trasferta sul campo del Modena (0-1). Nella seconda metà della stagione 2012-2013 trova il posto da titolare e il 31 gennaio 2013 la società rossoverde ne riscatta la metà del cartellino.[8] Viene confermato portiere titolare dalla Ternana nel campionato 2013-2014, che concluderà con 38 presenze e 46 reti subite, in un'annata più sottotono rispetto alla precedente; in questa stagione subisce inoltre una squalifica-record di 7 giornate, dopo che nella sconfitta casalinga 1-3 contro il Bari del 3 maggio 2014, a seguito di un'espulsione per proteste si rende protagonista di atteggiamenti irrispettosi e ingiuriosi verso l'arbitro.[9]

Nel febbraio 2015 viene acquistato a titolo definitivo dalla Juventus per 250 000 euro più la cessione, alla squadra rossoverde, dell'altra metà di Alberto Masi (valutata 1,5 milioni di euro).[10] L'estremo difensore rimane in prestito a Terni sino al termine della stagione 2014-2015,[11] raggiungendo ancora una volta la salvezza con la squadra umbra: le sue prestazioni sono ottime, venendo nominato miglior portiere della serie cadetta.[12] Lascia la Ternana dopo aver collezionato 106 presenze in tre anni.

Sampdoria, Leganés e Perugia[modifica | modifica wikitesto]

Conclusa l'esperienza in Umbria, l'estate seguente la Juventus lo dirotta in prestito alla Sampdoria,[13] in Serie A. A Genova si ritrova chiuso dal titolare Emiliano Viviano, tuttavia nel corso della stagione riesce a vincere la concorrenza interna del più esperto Christian Puggioni come prima riserva;[14] fa il suo esordio in massima categoria proprio contro la Juventus, allo Stadium di Torino, in occasione della sconfitta 0-5 patita dai blucerchiati nell'ultima giornata di campionato.[15]

Tornato in bianconero a fine stagione, nell'estate 2016 è ceduto in prestito con diritto di riscatto agli spagnoli del Leganés, neopromossi nella Liga.[16] Non trovando tuttavia spazio con i biancoblù,[17] nel gennaio 2017 la Juventus lo riporta in Italia dirottandolo sempre in prestito al Perugia, in Serie B;[18] nonostante una fredda accoglienza da parte della piazza biancorossa, per via degli anni trascorsi con gli storici rivali rossoverdi,[19] nel semestre perugino il portiere ritrova la titolarità e una buona continuità di rendimento,[20] contribuendo a far raggiungere ai grifoni l'obiettivo dei play-off, poi persi in semifinale contro il Benevento.[17]

Benevento, Palermo ed Empoli[modifica | modifica wikitesto]

Proprio al Benevento, nel frattempo approdato in Serie A, la Juventus cede Brignoli nell'estate 2017, nuovamente in prestito. Alternandosi a difesa della porta sannita con lo sloveno Vid Belec,[17] il 3 dicembre 2017 contribuisce insolitamente al primo e storico punto in massima categoria dei campani (dopo quattordici sconfitte consecutive dall'inizio del torneo): nella sfida interna di campionato contro il Milan, sugli sviluppi di un calcio di punizione, al 95' realizza con un colpo di testa il gol del 2-2 finale;[21] Brignoli diventa così il terzo portiere, dopo Michelangelo Rampulla nel 1992 e Massimo Taibi nel 2001, a siglare una rete su azione in Serie A.[2]

Terminata l'esperienza in Campania, nell'estate 2018 rientra inizialmente alla Juventus, che successivamente lo cede a titolo definitivo al Palermo.[22] Esordisce in rosanero il 5 agosto seguente, nel secondo turno di Coppa Italia contro il L.R. Vicenza (2-2), rendendosi protagonista nel vittorioso epilogo ai tiri di rigore (8-7) con due parate.[23] L'esordio in campionato avviene il 25 dello stesso mese, nella trasferta dell'Arechi contro la Salernitana (0-0).

Il 18 luglio 2019, rimasto svincolato dopo il fallimento del club siciliano, viene tesserato dall'Empoli.[24]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2012 al 2014 ha fatto parte della B Italia, mettendo a referto 5 presenze.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 30 agosto 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2009-2010 Italia Montichiari D 35 -17 - - - - - - - - - 35 -17
2010-2011 2D 30 -26 - - - - - - - - - 30 -26
Totale Montichiari 65 -43 - - - - - - 65 -43
2011-2012 Italia Lumezzane 1D 31 -26 CI+CI-LP 0+0 0+-0 - - - - - - 31 -26
2012-2013 Italia Ternana B 28 -24 CI 1 -0 - - - - - - 29 -24
2013-2014 B 36 -46 CI 1 -4 - - - - - - 37 -50
2014-2015 B 38 -34 CI 2 -6 - - - - - - 40 -40
Totale Ternana 102 -104 4 -10 - - - - 106 -114
2015-2016 Italia Sampdoria A 1 -5 CI 0 -0 UEL 0 -0 - - - 1 -5
2016-gen. 2017 Spagna Leganés PD 1 -3 CR 1 -3 - - - - - - 2 -6
gen.-giu. 2017 Italia Perugia B 18+2[25] -15 + -2[25] CI 0 -0 - - - - - - 20 -17
2017-2018 Italia Benevento A 13 -31; 1 CI 0 -0 - - - - - - 13 -31; 1
2018-2019 Italia Palermo B 31 -31 CI 2 -4 - - - - - - 33 -35
2019-2020 Italia Empoli B 3 -2 CI 2 -2 - - - - - - 5 -4
Totale carriera 269 -262; 1 9 -19 0 0 - - 276 -281; 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Montichiari: 2009-2010 (girone C)

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • Serie B Awards: 1
Miglior portiere: 2014-2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 20 (-17) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b Da Rampulla a Brignoli, quei portieri goleador, su ansa.it, 3 dicembre 2017.
  3. ^ a b c Angelo Rosso, Alberto Brignoli è pronto per la Serie A, su footballscouting.it, 17 settembre 2014.
  4. ^ a b c d Fabio Groberio, THE FG-FILES: Alberto Brignoli, Sampdoria, su fantagazzetta.com, 14 agosto 2015. URL consultato il 4 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2017).
  5. ^ Giulia Borletto, Montichiari, Brignoli al Lumezzane, su tuttomercatoweb.com, 7 luglio 2011.
  6. ^ Marco Conterio, Lumezzane, riscattato Brignoli dal Montichiari, su tuttomercatoweb.com, 13 aprile 2012.
  7. ^ Stefano Sica, Brignoli alla Ternana, su tuttomercatoweb.com, 12 luglio 2012.
  8. ^ Simone Bernabei, Ternana, riscattato Brignoli dal Lumezzane, su tuttomercatoweb.com, 31 gennaio 2013.
  9. ^ Serie B, minaccia l'arbitro: 7 giornate a Brignoli, portiere della Ternana, su sportmediaset.mediaset.it, 6 maggio 2014.
  10. ^ "Brignoli alla Juve, dettagli e retroscena: grande operazione della Ternana perché...", su tuttojuve.com, 1º febbraio 2015.
  11. ^ Alberto Brignoli alla Juventus: resterà rossoverde fino al 30 giugno, su ternanacalcio.com.
  12. ^ Alberto Brignoli miglior portiere della stagione secondo la DigitalSoccer, su ternanacalcio.com, 16 giugno 2015.
  13. ^ L'estremo difensore Brignoli al Doria a titolo temporaneo, su sampdoria.it, 2 luglio 2015.
  14. ^ Lorenzo Montaldo, Samp, la scalata di Brignoli: ora è lui il secondo di Viviano, su calciomercato.com, 19 febbraio 2016.
  15. ^ Brignoli e l'esordio in A: «Grazie ai miei compagni, questo è un premio per il mio lavoro», su sampdoria.it, 14 maggio 2016.
  16. ^ (ES) Brignoli refuerza la portería del Leganés para la próxima temporada, su deportivoleganes.com, 20 luglio 2016.
  17. ^ a b c Stefano Silvestri, Il riscatto di Brignoli: dalla papera col Sassuolo al sogno Juventus, su goal.com, 3 dicembre 2017.
  18. ^ Brignoli: "Qui a Perugia per dare il massimo", su acperugiacalcio.it, 9 gennaio 2017 (archiviato dall'url originale il 10 gennaio 2017).
  19. ^ Giuliano De Matteis, Brignoli divide l'Umbria: la Juve lo dà al Perugia ma c'è di mezzo... il cioccolato, su tuttosport.com, 4 gennaio 2017.
  20. ^ Perugia, la serie A nelle mani di Brignoli, su umbriaon.it, 7 maggio 2017.
  21. ^ Luca Bianchin, Benevento-Milan 2-2: il portiere Brignoli segna al 95', primo punto in A, su gazzetta.it, 3 dicembre 2017.
  22. ^ Alberto Brignoli è rosanero, su palermocalcio.it, 25 luglio 2018. URL consultato il 25 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2018).
  23. ^ Michele Sardo, Coppa Italia, Palermo che sofferenza: passa ai rigori con il Vicenza, su palermo.gds.it, 5 agosto 2018.
  24. ^ Alberto Brignoli, Kevin Cannavò, Stefano Moreo e Roberto Pirrello sono dell'Empoli, su empolifc.com, 18 luglio 2019.
  25. ^ a b Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]