Filip Đuričić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filip Đuričić
Filip Đuričić.jpg
Đuričić con la maglia dell'Anderlecht nel 2016
Nazionalità Serbia Serbia
Altezza 181 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Sampdoria
Carriera
Giovanili
-2007Stella Rossa
2007-2008Olympiakos
Squadre di club1
2008-2009Radnički Obrenovac15 (3)
2009-2013Heerenveen99 (20)
2013-2014Benfica11 (0)
2014-2015Magonza11 (0)
2015Southampton9 (0)
2015-2016Benfica1 (0)
2016Anderlecht17 (1)
2016-2018Sampdoria20 (0)
2018Benevento15 (0)
2018-2022Sassuolo96 (14)
2022-Sampdoria7 (1)
Nazionale
2006-2007Serbia Serbia U-1612 (5)
2007-2009Serbia Serbia U-1716 (6)
2008Serbia Serbia U-183 (1)
2009-2013Serbia Serbia U-1915 (5)
2009-2015Serbia Serbia U-2119 (4)
2012-Serbia Serbia36 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 settembre 2022

Filip Đuričić (in serbo: Филип Ђуричић?, traslitterazione anglosassone Filip Djuricic; Obrenovac, 30 gennaio 1992) è un calciatore serbo, centrocampista della Sampdoria e della nazionale serba.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Đuričić è un trequartista ambidestro, che riesce a coniugare classe e corsa. Ha passo rapido, salta l'avversario, protegge il pallone con forza e intelligenza, e appartiene alla categoria dei trequartisti moderni, in grado di disegnare il gioco e anche di pungere in zona offensiva. È solito inserirsi, tagliare verso il centro del campo e arrivare alla conclusione. Combina efficacemente agilità e tecnica.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nelle giovanili del Obrenovac 1905 prima e in quelle della Stella Rossa dopo[2], nell'estate 2007 si trasferisce in Grecia ad Atene per giocare in quelle dell'Olympiakos.

Con i Erithrolefki resta solo una stagione decidendo nel 2008 di tornare in Serbia al Radnički Obrenovac, qui debutta in prima squadra all'età di 16 anni in Srpska Liga, ossia il terzo livello del calcio serbo, giocando 17 partite stagionali.

Le sue performance sono notate dal Manchester United, col quale, sotto la guida di Ole Gunnar Solskjær, viene convocato in un periodo di prova tra le riserve. Come successo per Adem Ljajić, non ottiene però il permesso di lavoro per rimanere in Inghilterra.

Heerenveen[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 marzo 2009 firma un contratto con la squadra olandese dell'Heerenveen e debutta in gare ufficiali il 25 luglio seguente nella finale della Supercoppa d'Olanda 2009 persa per 5-1 contro l'AZ Alkmaar. Il 20 febbraio 2010 esordisce invece in Eredivisie nella vittoria per 2-1 contro il RKC Waalwijk. Il suo primo gol olandese è datato 6 marzo 2010, sempre contro l'AZ Alkmaar. Conclude la sua prima stagione nei Paesi Bassi con 10 presenze e 1 gol.

La stagione seguente gioca altre 24 partite di Eredivisie segnando 2 reti.

Il 2011-2012 lo consacra come uno dei migliori giovani europei riuscendo a soli 20 anni ad andare in doppia cifra sia come gol che come assist realizzati: infatti in 39 gare tra Eredivisie e KNVB beker mette a segno 13 gol e fornisce 17 assist per i suoi compagni. Attira l'attenzione dei più importanti club europei ma decide di restare un'altra stagione[3].

Il 2 agosto 2012 debutta in Europa League, giocando il terzo turno di andata di qualificazione vinto 4-0 contro il Rapid Bucarest anche grazie ad una sua doppietta. La stagione lo vede realizzare 10 gol in 37 gare totali tra Eredivisie, KNVB beker ed Europa League.

Benfica[modifica | modifica wikitesto]

Nel febbraio 2013 viene acquistato dal Benfica per 6 milioni di euro[4]. Il trasferimento in Portogallo avviene nel giugno 2013 ed il 18 agosto seguente debutta in Primeira Liga contro il Marítimo. Il 17 settembre invece debutta in Champions League nella vittoria per 2-0 contro l'Anderlecht, partita nella quale segna anche il suo primo gol portoghese. A fine stagione vince la Primeira Liga, la Taça da Liga e la Taça de Portugal.

Magonza, Southampton e Anderlecht[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 luglio 2014 si trasferisce in Germania al Mainz in prestito oneroso (400.000 euro) con diritto di riscatto fissato a 12,5 milioni[5][6]. Debutta il 24 agosto nella gara di Bundesliga pareggiata 2-2 contro il Paderborn.

Il 2 febbraio 2015, dopo aver giocato 12 partite col Mainz, viene ceduto nuovamente in prestito ma questa volta in Inghilterra al Southampton[7]. Esordisce in Premier League l'11 febbraio 2015 nel corso della gara pareggiata 0-0 contro il West Ham. A fine stagione, dopo aver collezionato tra Germania e Inghilterra 22 presenze totali, torna in Portogallo per fine prestito.

La stagione 2015-2016 lo vede di nuovo nelle file del Benfica ma colleziona solamente due presenze prima di venire nuovamente ceduto in prestito con diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro[8]. Si trasferisce in Belgio all'Anderlecht fino al termine della stagione[9], giocando 20 gare tra Pro League ed Europa League, segnando 1 gol.

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 luglio 2016 si trasferisce alla Sampdoria in prestito con diritto di riscatto[10] fissato a 3 milioni di euro.[11] Il giocatore sceglie la maglia numero 23. Compie il suo esordio il 22 ottobre 2016 nella 9ª giornata in occasione del derby della lanterna, vinto 2-1 contro i rivali del Genoa, quando entra al posto del suo compagno di squadra Luis Muriel all'87º minuto. Il 31 gennaio 2017 viene riscattato dalla Samp nell'operazione che porta Pedro Pereira al Benfica.

Benevento[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere trovato poco spazio a Genova,[12] il 18 gennaio 2018 viene ceduto con la formula del prestito secco fino al termine della stagione al Benevento. Partito non al meglio della condizione, a causa delle numerose panchine all Sampdoria, cresce sempre di più riacquistando la classe e la qualità dei giorni migliori e diventando uno dei giocatori di maggior qualità del girone di ritorno della squadra campana, che pure retrocede in Serie B in malo modo.

Sassuolo[modifica | modifica wikitesto]

L'11 giugno 2018, da svincolato, viene acquistato dal Sassuolo, fortemente voluto dal suo allenatore a Benevento, Roberto De Zerbi. Realizza il suo primo gol il 30 settembre 2018 in occasione della sconfitta per 1-4 subita in casa contro il Milan.[13]

Ritorno alla Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º agosto 2022 firma un contratto biennale, più opzione per il terzo anno, con la Sampdoria.[14] Il 10 settembre sigla il suo primo gol con i blucerchiati, nella sconfitta per 1-2 contro il Milan.[15]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato 31 partite con 12 gol tra Under-16, Under-17 e Under-18 serbe, dal 2009 fa parte dell'Under-19, la quale raggiunge la semifinale dell'Europeo 2009 persa contro l'Ucraina. Con questa selezione ottiene 15 presenze segnando 5 gol.

Dal 2009 al 2015 gioca per l'Under-21 con cui segna 4 gol in 19 presenze: l'esordio è datato 15 novembre 2009 nella gara valida per le qualificazioni ad Euro 2011 vinta per 3-2 contro la Norvegia. Nel 2015 partecipa al Campionato Europeo di categoria.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 febbraio 2012 debutta in nazionale maggiore nella gara amichevole pareggiata 0-0 contro Malta. Segna il suo primo gol l'11 settembre 2012 contro il Galles. Realizza un'altra rete nella partita amichevole vinta contro il Cile il 14 novembre 2012 e mette a segno una doppietta contro la Scozia il 26 marzo 2013. Tra il 2012 e il 2016 viene spesso convocato, ma da lì in poi non riceve più alcune convocazione, tornando a giocare per la Serbia soltanto nel novembre 2019.[16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 settembre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Serbia Radnički Obrenovac SRL 15 3 CS 0 0 - - - - - - 15 3
2009-2010 Paesi Bassi Heerenveen ED 9 1 CO 0 0 - - - SO 1 0 10 1
2010-2011 ED 24 2 CO 1 0 - - - - - - 25 2
2011-2012 ED 34 10 CO 5 3 - - - - - - 39 13
2012-2013 ED 32 7 CO 1 1 UEL 4 2 - - - 37 10
Totale Heerenveen 99 20 7 4 4 2 1 0 111 26
2013-2014 Portogallo Benfica PL 11 0 TP+TL 3+2 0+1 UCL+UEL 3+3 1+0 - - - 22 2
2014-feb. 2015 Germania Mainz BL 11 0 CG 1 0 UEL 0 0 - - - 12 0
feb.-giu.2015 Inghilterra Southampton PL 9 0 - - - - - - - - - 9 0
2015-gen.2016 Portogallo Benfica PL 1 0 TP+TL 1+0 0 - - - - - - 2 0
Totale Benfica 12 0 6 1 6 1 - - 24 2
gen.-giu.2016 Belgio Anderlecht JL 17 1 CB 0 0 UEL 3 0 - - - 20 1
2016-2017 Italia Sampdoria A 19 0 CI 2 0 - - - - - - 21 0
2017-gen.2018 A 1 0 CI 1 0 - - - - - - 2 0
gen. -giu. 2018 Italia Benevento A 15 0 CI 0 0 - - - - - - 15 0
2018-2019 Italia Sassuolo A 23 2 CI 2 0 - - - - - - 25 2
2019-2020 A 29 5 CI 1 0 - - - - - - 30 5
2020-2021 A 32 5 CI 1 0 - - - - - - 33 5
2021-2022 A 12 2 CI 0 0 - - - - - - 12 2
Totale Sassuolo 96 14 4 0 - - - - 100 14
2022-2023 Italia Sampdoria A 6 1 CI 0 0 - - - - - - 6 1
Totale Sampdoria 26 1 3 0 - - - - 29 1
Totale carriera 299 39 21 5 13 3 1 0 334 47

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Serbia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-2-2012 Nicosia Cipro Cipro 0 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 87’ 87’
26-5-2012 San Gallo Spagna Spagna 2 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 64’ 64’
15-8-2012 Belgrado Serbia Serbia 0 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
8-9-2012 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 83’ 83’
11-9-2012 Novi Sad Serbia Serbia 6 – 1 Galles Galles Qual. Mondiali 2014 1 Uscita al 81’ 81’
12-10-2012 Belgrado Serbia Serbia 0 – 3 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 56’ 56’
16-10-2012 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 0 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 61’ 61’
14-11-2012 San Gallo Cile Cile 1 – 3 Serbia Serbia Amichevole 1 Uscita al 60’ 60’
6-2-2013 Nicosia Cipro Cipro 1 – 3 Serbia Serbia Amichevole -
22-3-2013 Zagabria Croazia Croazia 2 – 0 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 -
26-3-2013 Novi Sad Serbia Serbia 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2014 2
14-8-2013 Barcellona Colombia Colombia 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Uscita al 61’ 61’
6-9-2013 Novi Sad Serbia Serbia 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 57’ 57’
10-9-2013 Cardiff Galles Galles 0 – 3 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2014 -
15-11-2013 Dubai Russia Russia 1 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
7-9-2014 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
14-10-2014 Belgrado Serbia Serbia 0 – 3 Albania Albania Qual. Euro 2016 - Uscita al 41’ 41’
14-11-2014 Belgrado Serbia Serbia 1 – 3 Danimarca Danimarca Qual. Euro 2016 - Uscita al 45’ 45’
18-11-2014 La Canea Grecia Grecia 0 – 2 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 66’ 66’
29-3-2015 Lisbona Portogallo Portogallo 2 – 1 Serbia Serbia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 65’ 65’
7-6-2015 Sankt Pölten Azerbaigian Azerbaigian 1 – 4 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
13-6-2015 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 0 Serbia Serbia Qual. Euro 2016 - Ingresso al 81’ 81’
23-3-2016 Poznań Polonia Polonia 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
29-3-2016 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 75’ 75’
14-11-2019 Belgrado Serbia Serbia 3 – 2 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2020 - Ingresso al 79’ 79’
3-9-2020 Mosca Russia Russia 3 – 1 Serbia Serbia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 65’ 65’
6-9-2020 Belgrado Serbia Serbia 0 – 0 Turchia Turchia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 87’ 87’
8-10-2020 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 2 dts Serbia Serbia Qual. Euro 2020 - Uscita al 80’ 80’
14-10-2020 Istanbul Turchia Turchia 2 – 2 Serbia Serbia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 75’ 75’
24-3-2021 Belgrado Serbia Serbia 3 – 2 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 63’ 63’
27-3-2021 Belgrado Serbia Serbia 2 – 2 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 81’ 81’
1-9-2021 Debrecen Qatar Qatar 0 – 4 Serbia Serbia Amichevole -
7-9-2021 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 1 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 25’ 25’ Uscita al 70’ 70’
9-10-2021 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 1 Serbia Serbia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 45+3’ 45+3’ Uscita al 46’ 46’
9-6-2022 Solna Svezia Svezia 0 – 1 Serbia Serbia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ammonizione al 36’ 36’ Uscita al 69’ 69’
27-9-2022 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Serbia Serbia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 90+3’ 90+3’
Totale Presenze 36 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Benfica: 2013-2014
Benfica: 2013-2014
Benfica: 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Djuricic, il trequartista che incanta l'Olanda Archiviato il 27 gennaio 2013 in Internet Archive. corrieredellosport.it
  2. ^ Lebenslauf Filip Đuričić[collegamento interrotto] savremenisport.com (Serbo)
  3. ^ C'è la ressa per Djuricic
  4. ^ Filip Djuricic: A giugno passa al Benfica
  5. ^ Benfica, UFFICIALE: Djuricic al Mainz Archiviato il 18 agosto 2016 in Internet Archive.
  6. ^ Djuricic vale 12,5 milhões
  7. ^ Southampton, UFFICIALE: Djuricic dal Mainz
  8. ^ Benfica, l'Anderlecht non vuole riscattare Djuricic: tornerà a Lisbona
  9. ^ Ufficiale: Benfica, Djuricic in prestito all'Anderlecht Archiviato il 17 agosto 2016 in Internet Archive.
  10. ^ Nuovo acquisto: il serbo Djuricic si veste di blucerchiato, su sampdoria.it, 22 luglio 2016.
  11. ^ Samp-Djuricic: è ufficiale. Trattativa in salita per Dodò, su gazzetta.it, 22 luglio 2016.
  12. ^ Stefano Fogliani, Sassuolo, è Djuricic l’uomo in più, in Il Resto del Carlino, 26 ottobre 2020. URL consultato il 30 ottobre 2020.
  13. ^ Federico Anarratone, Diretta Sassuolo-Milan: FINALE 1-4, su canalesassuolo.it. URL consultato il 21 ottobre 2018.
  14. ^ Djuricic è della Sampdoria: il serbo torna in blucerchiato, su sampdoria.it, 1º agosto 2022. URL consultato il 1º agosto 2022.
  15. ^ Serie A, Sampdoria-Milan 1-2: Messias e Giroud firmano il successo del Ferraris, su Sportmediaset.it. URL consultato l'11 settembre 2022.
  16. ^ Serbia, convocati per Lussemburgo e Ucraina: ci sono 5 italiani, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 14 novembre 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]