Superkubok Rossii 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Supercoppa di Russia 2011
Superkubok Rossii 2011
Competizione Superkubok Rossii
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore RFS
Date 6 marzo 2011
Luogo Russia Russia
Partecipanti 2
Risultati
Vincitore Zenit San Pietroburgo
(2º titolo)
Secondo CSKA Mosca
Statistiche
Incontri disputati 1
Gol segnati 1 (1 per incontro)
Pubblico 22 500
(22 500 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010 2012 Right arrow.svg

La Supercoppa di Russia 2011 (ufficialmente in russo: Суперкубок России 2011?, traslitterato: Superkubok Rossii 2011) è stata la nona edizione della Supercoppa di Russia.

Si è svolta il 6 marzo 2011 allo Stadio Kuban' di Krasnodar tra lo Zenit San Pietroburgo, vincitore della Prem'er-Liga 2010 e della Coppa di Russia 2009-2010, e il CSKA Mosca, secondo classificato nella Prem'er-Liga 2010.

A conquistare il titolo è stato lo Zenit che ha vinto per 1-0 con rete di Aleksej Ionov nel corso del secondo tempo.

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Krasnodar
6 marzo 2011, ore 13:00 MSK
Zenit San Pietroburgo Blu Azzurro e Bianco.png1 – 0
referto
600px blu e rosso con stella.png CSKA MoscaStadio Kuban' (22.500 spett.)
Arbitro:  Nikolaev (Mosca)

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Zenit
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
CSKA Mosca

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Zenit San Pietroburgo:
P 16 Russia Vjačeslav Malafeev (c)
D 2 Russia Aleksandr Anjukov
D 3 Portogallo Bruno Alves
D 5 Portogallo Fernando Meira
D 24 Serbia Aleksandar Luković
C 10 Portogallo Danny Ammonizione al 55’ 55’
C 15 Russia Roman Širokov
C 18 Russia Konstantin Zyrjanov
C 25 Russia Sergej Semak Uscita al 83’ 83’
C 27 Russia Igor' Denisov Ammonizione al 7’ 7’
A 8 Serbia Danko Lazović Uscita al 55’ 55’
A disposizione:
P 30 Bielorussia Jury Žaŭnoŭ
D 50 Russia Igor' Čeminava
C 20 Russia Viktor Fajzulin
C 23 Ungheria Szabolcs Huszti Ingresso al 83’ 83’
C 57 Russia Aleksej Ionov Ingresso al 55’ 55’
Allenatore:
Italia Luciano Spalletti
CSKA Mosca:
P 35 Russia Igor' Akinfeev (c)
D 14 Russia Kirill Nababkin
D 24 Russia Vasilij Berezuckij
D 4 Russia Sergej Ignaševič Ammonizione al 18’ 18’
D 42 Russia Georgij Ščennikov
C 7 Giappone Keisuke Honda
C 22 Russia Evgenij Aldonin
C 17 Russia Pavel Mamaev
C 10 Russia Alan Dzagoev Ammonizione al 31’ 31’ Uscita al 80’ 80’
A 8 Costa d'Avorio Seydou Doumbia
A 9 Brasile Vágner Love
A disposizione:
P 1 Russia Sergej Čepčugov
D 2 Lituania Deividas Šemberas
D 6 Russia Aleksej Berezuckij
C 25 Bosnia ed Erzegovina Elvir Rahimić
A 89 Rep. Ceca Tomáš Necid Ingresso al 80’ 80’
Allenatore:
Russia Leonid Sluckij

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio