Fuso orario di Mosca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fusi orari della Russia:
Verde scuro Fuso orario di Kaliningrad (UTC+2).
Rosso Fuso orario di Mosca (UTC+3).
Celestino Fuso orario di Samara (UTC+4).
Giallo Fuso orario di Ekaterinburg (UTC+5).
Azzurro Fuso orario di Omsk (UTC+6).
Ocra Fuso orario di Krasnoyarsk (UTC+7).
Viola Fuso orario di Irkutsk (UTC+8).
Blu Fuso orario di Jakutsk (UTC+9).
Verde Fuso orario di Vladivostok (UTC+10).
Rosa Fuso orario di Srednekolymsk (UTC+11).
Marrone Fuso orario della Camciatca (UTC+12).
I colori più chiari indicano i paesi che non osservano l'ora legale
In rosso il fuso orario di Mosca (MSK time)

Il Fuso Orario di Mosca è un fuso orario che è avanti tre ore rispetto al Meridiano di Greenwich (GMT+3). Occupa l'intera Russia europea occidentale, e si chiama così perché comprende la città di Mosca, la capitale della Russia.

Oggi meno utilizzata, è stata l'ora di riferimento utilizzata per gli eventi ufficiali accaduti durante l'Unione Sovietica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fino al 2011 il paese adottava l'ora legale: in inverno era nella fascia UTC+3, mentre in estate veniva aggiunta un'ora, rendendo quindi il fuso UTC+4. Nel 2011 il governo russo decise di adottare l'ora legale per tutto l'anno, in modo da ottenere un risparmio energetico. La misura però ha trovato una forte disapprovazione popolare e quindi il 26 ottobre 2014, in occasione del ritorno all'ora invernale, il paese è tornato all'ora invernale permanente, ovvero UTC+3 per quanto riguarda le aree che adottano il fuso orario di Mosca.

Il 30 marzo 2014, in seguito al referendum sull'autodeterminazione, la Crimea è passata da UTC+2, fuso orario ucraino, a UTC+4, poi da ottobre a UTC+3 seguendo le evoluzioni dell'orario russo.

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia