Cabardino-Balcaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cabardino-Balcaria
repubblica
(RU) Кабардино-Балкарская Республика
(KBD) Къэбэрдей-Балъкъэр Республикэ
(KRC) Къабарты-Малкъар Республика
Cabardino-Balcaria – Stemma Cabardino-Balcaria – Bandiera
(dettagli)
Cabardino-Balcaria – Veduta
La stazione ferroviaria di Nal'čik
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleCaucaso settentrionale
Amministrazione
CapoluogoNal'čik
GovernatoreKazbek Kokov (Russia Unita) dal 3 ottobre 2019
Primo ministroKonstantin Chramov dal 31 ottobre 2013
Lingue ufficialirusso, cabardo, balcaro
Data di istituzione5 gennaio 1936
Territorio
Coordinate
del capoluogo
43°29′N 43°37′E / 43.483333°N 43.616667°E43.483333; 43.616667 (Cabardino-Balcaria)Coordinate: 43°29′N 43°37′E / 43.483333°N 43.616667°E43.483333; 43.616667 (Cabardino-Balcaria)
Superficie12 500 km²
Abitanti868 350[1] (2020)
Densità69,47 ab./km²
Altre informazioni
Linguerusso, cabardo, balcaro
Fuso orarioUTC+3
ISO 3166-2RU-KB
Targa07
Regione economicaNord Caucaso
InnoInno della Repubblica di Cabardino-Balcaria
Cartografia
Cabardino-Balcaria – Localizzazione
Sito istituzionale
Kabardino Balkaria Republic map.png

Cabardino-Balcaria o Repubblica di Cabardino-Balcaria, a volte citata anche come Cabarda-Balcaria (in russo: Кабарди́но-Балка́рская Респу́блика? in cabardo: Къэбэрдей-Балъкъэр Республикэ; in balcaro: Къабарты-Малкъар Республика) è una repubblica della Federazione Russa, situata nel Caucaso settentrionale. La traslitterazione diretta dal russo è Kabardino-Balkarskaja Respublika. Nal'čik è la capitale della Repubblica mentre Tyrnyauz è il centro amministrativo della Balkaria.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La repubblica è parzialmente occupata dalle montagne del Caucaso Settentrionale, mentre la parte a nord è pianeggiante.

La Cabardino-Balcaria è situata nel fuso orario di Mosca (MSK).

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

I corsi d'acqua principali sono:

Ci sono più di 100 laghi di piccole dimensioni nella regione.

Montagne[modifica | modifica wikitesto]

Il Monte Elbrus, picco più elevato del Caucaso Settentrionale e d'Europa si trova in questa Repubblica. Tra gli altri rilievi principali spiccano:

Tra le principali risorse naturali della Cabardino-Balkaria si possono annoverare molibdeno, tungsteno, e carbone.

Il clima continentale presenta una temperatura media estiva variabile tra i 23 °C in pianura e i 4 °C in montagna, quella invernale tra i -4 °C della pianura e i -12 °C montani.

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

La divisione amministrativa di secondo livello della Repubblica della Cabardino-Balcaria comprende 10 rajon[2] (distretti) e 3 città poste sotto la diretta giurisdizione della Repubblica autonoma.

Rajon[modifica | modifica wikitesto]

L'elenco dei 10 distretti con fra parentesi il capoluogo. Alcuni capoluoghi (indicati con un asterisco) non sono direttamente dipendenti dal rajon ma posti sotto la diretta giurisdizione della Repubblica autonoma):

Città[modifica | modifica wikitesto]

I centri urbani della Repubblica della Cabardino-Balcaria con status di città sono 8[2] ma 3 di loro (indicate con un asterisco) sono poste sotto la giurisdizione della Repubblica autonoma e pertanto costituiscono una divisione amministrativa di secondo livello:

Insediamenti di tipo urbano[modifica | modifica wikitesto]

Nella Repubblica della Cabardino-Balcaria si trovano 2 centri urbani con status di insediamento di tipo urbano:[2]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

La Cabardino-Balcaria è formata da due territori etnici, uno abitato in prevalenza da cabardini (che parlano un linguaggio caucasico nordoccidentale) e l'altro in modo prevalente da balcari (che parlano un linguaggio turco).

Secondo il censimento del 2002, i cabardini (498.702 unità) rappresentano il 55,3% degli abitanti, seguiti dai russi (226.620) che si attestano circa al 25,1% e dai balcari (104.951) circa all'11,6%. La popolazione totale era, nel 2002, di 901.494 abitanti e l'età media di poco meno di 31 anni.

  • Cabardini: 55,3%
  • Russi: 25,1%
  • Balcari: 11,6%
  • Altri: 8%

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso dei secoli il territorio dell'odierna repubblica ha subito il dominio di Mongoli (XIII secolo), Georgiani (XIV e XV secolo), Persiani (XVI secolo) e Ottomani (XVI secolo), per poi divenire Protettorato Russo nel 1557. La regione fu annessa all'Impero russo nel 1827. Nel 1936 la regione diviene Repubblica Socialista Sovietica della Cabardino-Balcaria; nel corso della seconda guerra mondiale i Balcari furono accusati di collaborazionismo con i tedeschi che avevano occupato la regione e furono deportati in massa in Asia centrale. La repubblica divenne semplicemente Cabardinia, per riacquistare il nome originale solo nel 1957, anno in cui i Balcari furono riabilitati e fu loro concesso di fare ritorno nelle proprie case.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale capo della Repubblica è Yury Kokov, insediatosi nell'ottobre 2014.

Il Parlamento della Repubblica è un'Assemblea Legislativa formata da due Camere (Consiglio della Repubblica e Consiglio dei Rappresentanti) composte da 36 deputati con mandato quinquennale.

La Costituzione è stata adottata il 1º settembre 1997.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia è principalmente legata al settore primario: agricoltura, produzione di legname ed estrazioni minerarie. La caduta dell'Unione Sovietica e lo scoppio dei vari conflitti caucasici hanno colpito duramente la Repubblica, causando un collasso del turismo nella regione e provocando un altissimo tasso di disoccupazione (circa il 90%). La povertà sembra essere un problema endemico del territorio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.gks.ru/storage/mediabank/Popul2020.xls
  2. ^ a b c (RU) Copia archiviata (XLS), su gks.ru. URL consultato il 6 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia