João Mário

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il calciatore guineense, vedi João Mário Nunes Fernandes.
João Mário
João Mário (cropped).jpg
João Mário con la maglia dell'Under-19 portoghese
Nome João Mário Naval da Costa Eduardo
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 179 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
2002-2004 Porto
2004-2012 Sporting Lisbona
Squadre di club1
2011-2014 Sporting Lisbona 1 (0)
2012-2014 Sporting CP B 44 (2)
2014 Vitória Setúbal 15 (0)
2014-2016 Sporting Lisbona 64 (11)
2016- Inter 38 (3)
Nazionale
2007-2008 Portogallo Portogallo U-15 3 (0)
2008-2009 Portogallo Portogallo U-16 9 (3)
2009-2010 Portogallo Portogallo U-17 17 (4)
2010-2011 Portogallo Portogallo U-18 9 (1)
2010-2012 Portogallo Portogallo U-19 17 (2)
2012-2013 Portogallo Portogallo U-20 14 (1)
2013-2015 Portogallo Portogallo U-21 13 (3)
2014- Portogallo Portogallo 27 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Repubblica Ceca 2015
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Francia 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 ottobre 2017

João Mário Naval da Costa Eduardo, meglio noto come João Mário (Porto, 19 gennaio 1993), è un calciatore portoghese, centrocampista dell'Inter e della nazionale portoghese, con la quale si è laureato campione d'Europa nel 2016

Fratello di Wilson Eduardo.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Dotato di un'ottima tecnica individuale e di capacità negli inserimenti, può agire in varie posizioni del centrocampo: mediano, interno, esterno offensivo e trequartista.[1][2] Tra le sue qualità principali rientra il dinamismo [3][4], anche se spesse volte fatica a entrare in partita mostrandosi svogliato e rinunciatario.[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Porto, Sporting Lisbona e Vitória Setúbal[modifica | modifica wikitesto]

João Mário con la maglia dello Sporting Lisbona

Dopo un'esperienza di due anni nelle giovanili del Porto, João Mário segue la madre a Lisbona a seguito della separazione dei genitori ed entra nella cantera dello Sporting, dove rimarrà per circa otto anni. Il 10 febbraio 2013 esordisce nel campionato portoghese con la maglia dello Sporting Lisbona contro il Marítimo (0-1).[6]

Messo in seconda squadra, nel gennaio del 2014 è ceduto in prestito al Vitória Setúbal, società che lo fa giocare regolarmente a centrocampo: debutta con la nuova maglia il giorno del suo 21º compleanno contro il Porto (3-0).[7] Nella stagione 2014-2015 fa ritorno allo Sporting Lisbona.

Inter[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 agosto 2016 viene acquistato dall'Inter per 40 milioni di euro (più 5 di bonus):[8] è il secondo acquisto più costoso della storia nerazzurra dopo Christian Vieri.[9] In ottemperanza alle norme sul fair play finanziario, è però escluso dalla lista dei calciatori utilizzabili in Europa League.[10] Esordisce nella partita che i nerazzurri vincono (2-1) sul campo del Pescara.[11] Il 16 ottobre, contro il Cagliari, segna la prima rete: la sua squadra si farà poi rimontare, perdendo l'incontro.[12] Per la stagione 2017-18 cambia numero di maglia, svestendo il 6 per la numero 10.[2]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in tutte le nazionali giovanili lusitane, partendo dall'Under-15 sino alla nazionale portoghese Under-21.

L'11 ottobre 2014 debutta con la nazionale maggiore, in amichevole contro la Francia. Nel 2016 viene convocato per gli Europei in Francia,[13] manifestazione in cui gioca da titolare tutte le partite e il 10 luglio si laurea campione d'Europa dopo la vittoria sui padroni di casa per 1-0, ottenuta dai lusitani grazie al gol decisivo di Éder durante i tempi supplementari.[14]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 21 ottobre 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012 Portogallo Sporting CP PL 0 0 TP+TL 0+0 0+0 UEL 1 0 - - - 1 0
2012-2013 PL 1 0 TP+TL 0+0 0+0 UEL - - - - - 1 0
2012-2013 Portogallo Sporting CP B SL 31 1 - - - - - - - - - 31 1
2013-gen. 2014 SL 13 1 - - - - - - - - - 13 1
Totale Sporting CP B 44 2 - - - - - - 44 2
gen.-giu. 2014 Portogallo Vitória Setúbal PL 15 0 TP+TL 0+1 0+0 - - - - - - 16 0
2014-2015 Portogallo Sporting CP PL 30 5 TP+TL 7+0 2+0 UCL+UEL 6+2 0+0 - - - 45 7
2015-2016 PL 33 6 TP+TL 2+2 0+0 UCL+UEL 2[15]+5 0+1 SP 1 0 45 7
ago. 2016 PL 1 0 TP+TL - - UCL - - - - - 1 0
Totale Sporting CP 65 11 11 2 16 1 1 0 93 14
ago. 2016-2017 Italia Inter A 30 3 CI 2 0 UEL[16] 0 0 - - - 32 3
2017-2018 A 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
Totale Inter 38 3 2 0 0 0 - - 40 3
Totale carriera 162 16 14 2 16 1 1 0 193 19

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-10-2014 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
14-10-2014 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2016 - Ingresso al 68’ 68’
31-3-2015 Estoril Portogallo Portogallo 0 – 2 Capo Verde Capo Verde Amichevole - Uscita al 46’ 46’
4-9-2015 Lisbona Portogallo Portogallo 0 – 1 Francia Francia Amichevole - Uscita al 79’ 79’
14-11-2015 Krasnodar Russia Russia 1 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Uscita al 90+1’ 90+1’
17-11-2015 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 2 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
25-3-2016 Leiria Portogallo Portogallo 0 – 1 Bulgaria Bulgaria Amichevole - Uscita al 75’ 75’
29-3-2016 Leiria Portogallo Portogallo 2 – 1 Belgio Belgio Amichevole - Uscita al 46’ 46’
29-5-2016 Porto Portogallo Portogallo 3 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole - Uscita al 72’ 72’
2-6-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Uscita al 46’ 46’
8-6-2016 Lisbona Portogallo Portogallo 7 – 0 Estonia Estonia Amichevole - Uscita al 59’ 59’
14-6-2016 Saint-Étienne Portogallo Portogallo 1 – 1 Islanda Islanda Euro 2016 - 1º Turno - Uscita al 76’ 76’
18-6-2016 Parigi Portogallo Portogallo 0 – 0 Austria Austria Euro 2016 - 1º Turno - Ingresso al 71’ 71’
22-6-2016 Lione Ungheria Ungheria 3 – 3 Portogallo Portogallo Euro 2016 - 1º Turno -
25-6-2016 Lens Croazia Croazia 0 – 1 dts Portogallo Portogallo Euro 2016 - Ottavi di finale - Uscita al 87’ 87’
30-6-2016 Marsiglia Polonia Polonia 1 – 1 dts
(3 - 5 dcr)
Portogallo Portogallo Euro 2016 - Quarti di finale - Uscita al 80’ 80’
6-7-2016 Lione Portogallo Portogallo 2 – 0 Galles Galles Euro 2016 - Semifinale -
10-7-2016 Saint-Denis Portogallo Portogallo 1 – 0 dts Francia Francia Euro 2016 - Finale - Ammonizione al 62’ 62’
1-9-2016 Porto Portogallo Portogallo 5 – 0 Gibilterra Gibilterra Amichevole - Uscita al 63’ 63’
6-9-2016 Basilea Svizzera Svizzera 2 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
7-10-2016 Aveiro Portogallo Portogallo 6 – 0 Andorra Andorra Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 66’ 66’
10-10-2016 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 6 Portogallo Portogallo Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 81’ 81’
13-11-2016 Faro Portogallo Portogallo 4 – 1 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 72’ 72’
25-3-2017 Lisbona Portogallo Portogallo 3 – 0 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 83’ 83’
3-6-2017 Estoril Portogallo Portogallo 4 – 0 Cipro Cipro Amichevole - Uscita al 46’ 46’
Totale Presenze 25 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Sporting CP: 2014-2015
Sporting CP: 2015

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Francia 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciomercato Inter: ecco il profilo di Joao Mario, corrieredellosport.it, 11 agosto 2016. URL consultato il 12 agosto 2016.
  2. ^ a b Luca Taidelli, Inter, Joao Mario: "Con Spalletti e la maglia numero 10 farò il salto di qualità", gazzetta.it, 30 luglio 2017.
  3. ^ Mirko Graziano, Inter, con Joao Mario e Gabigol sarà una squadra multifaccia, gazzetta.it, 26 agosto 2016.
  4. ^ Inter: Joao Mario, corsa e difesa. Così la Juve fa meno paura, gazzetta.it, 28 gennaio 2017.
  5. ^ Corsa e tecnica, ma un po' di pigrizia: Joao Mario ora deve legittimare la sua 10. URL consultato il 23 settembre 2017.
  6. ^ Sporting 0-1 Maritimo, it.soccerway.com, 10 febbraio 2013. URL consultato il 2 marzo 2014.
  7. ^ Porto 3-0 Vitoria Setubal, it.soccerway.com, 19 gennaio 2014. URL consultato il 2 marzo 2014.
  8. ^ Matteo Brega e Andrea Russo, Inter, colpo Joao Mario: 45 milioni allo Sporting, regalo per De Boer, gazzetta.it, 12 agosto 2016.
  9. ^ Andrea Sorrentino, Inter, De Boer gioca il suo jolly: Joao Mario in campo a Pescara, repubblica.it, 8 settembre 2016.
  10. ^ Luca Taidelli, Inter, Europa League senza Gabigol, Joao Mario, Kondogbia e Jovetic, gazzetta.it, 1 settembre 2016.
  11. ^ Andrea Sorrentino, Zampano rivelazione, Handanovic salva, in la Repubblica, 12 settembre 2016, p. 40.
  12. ^ Andrea Sorrentino, Inter-Cagliari 1-2, giornata nera di Icardi e Handanovic. I sardi fanno il colpaccio con Melchiorri, repubblica.it, 16 ottobre 2016.
  13. ^ (PT) Euro-2016: os 23 convocados, fpf.pt. URL consultato il 18 maggio 2016.
  14. ^ Euro 2016, Portogallo campione: 1-0 alla Francia, Eder gol ai supplementari, gazzetta.it, 10 luglio 2016. URL consultato l'11 luglio 2016.
  15. ^ Nel turno preliminare contro il CSKA Mosca.
  16. ^ Non inserito in lista UEFA.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]