Manuel Fernandes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Manuel Fernandes
Amkar-Loco (14).jpg
Manuel Fernandes al Lokomotiv Mosca nel 2018
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 176 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Sepahan
Carriera
Giovanili
2002-2004Benfica
Squadre di club1
2004-2006Benfica67 (3)
2006-2007Portsmouth10 (0)
2007Everton9 (2)
2007-2008Valencia7 (0)
2008Everton12 (0)
2008-2010Valencia49 (2)
2011-2014Beşiktaş86 (15)[1]
2014-2019Lokomotiv Mosca103 (25)
2019-2020Krasnodar16 (2)
2020-2021Kayserispor16 (0)
2022Apollōn Smyrnīs4 (0)
2022-Sepahan0 (0)
Nazionale
2003Portogallo Portogallo U-174 (1)
2004Portogallo Portogallo U-195 (1)
2004-2008Portogallo Portogallo U-2130 (7)
2005Portogallo Portogallo B2 (0)
2005-2018Portogallo Portogallo15 (3)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 luglio 2022

Manuel Henrique Tavares Fernandes, meglio noto come Manuel Fernandes (Lisbona, 5 febbraio 1986), è un calciatore portoghese, centrocampista del Sepahan.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un trequartista in grado di giocare anche come centrale o mediano davanti alla difesa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Benfica e prestiti a Portsmouth ed Everton[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto ad Amadora, sobborgo di Lisbona, amico d'infanzia di Nani e prodotto delle giovanili del Benfica, esordì in prima squadra nella stagione 2003-2004 sotto la guida dell'allenatore José Antonio Camacho e divenne il secondo marcatore più giovane con la maglia del Benfica, andando in gol alla seconda presenza, nella vittoria per 2-1 in casa del Gil Vicente. Alla fine dell'annata vinse la Coppa di Portogallo.

Ottenuto il posto da titolare già nel 2004-2005 sotto la guida del tecnico Giovanni Trapattoni, vinse nella stessa stagione il titolo di Primeira Liga con i compagni, saltando solo 5 partite di campionato e debuttando in Coppa UEFA. Vinta la Supercoppa di Portogallo nel 2005, fu operato di ernia inguinale nel corso della stagione 2005-2006 ed esordì nella stessa annata in UEFA Champions League, andando in rete contro il Villarreal.

Trasferitosi in prestito al Portsmouth nell'estate del 2006, esordì andando in rete nella partita di Football League Cup contro il Mansfield Town vinta per 2-1 dai suoi, ma fece sporadiche apparizioni in campo. Già nel gennaio 2007 fu girato in prestito all'Everton, con cui esordì il 10 febbraio seguente, nella partita vinta per 2-1 contro il Blackburn.

Valencia, ritorno all'Everton e Beşiktaş[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto 2007 passò nel Valencia per 18 milioni di euro. Esordì il 2 settembre, nella partita persa per 2-1 sul campo dell'Almería, ma collezionò solo 7 presenze in campionato, di cui 5 da titolare, prima di tornare, nel gennaio 2008, all'Everton, dove collezionò altre 12 presenze in Premier League. Rientrato al Valencia, sotto la guida di Unai Emery raccolse 27 presenze e 2 reti nella stagione 2008-2009, ma solo 15 nella stagione 2009-2010.

Durante la sessione di calciomercato invernale del gennaio 2010 il giocatore sembrò in procinto di firmare per l'Inter, tanto da sostenere anche le visite mediche con il club italiano, ma il mancato superamento di queste ultime fecero sfumare la trattativa proprio quando pareva conclusa e il giocatore fece quindi ritorno al Valencia.[2] Collezionò solo 2 presenze nella prima parte della stagione 2010-2011.

Le esperienze in Turchia, Russia e Grecia[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2010 fu prelevato in prestito dal Beşiktaş, con cui esordì nel gennaio 2011, ritrovando l'ex compagno al Benfica Simão Sabrosa. Nella stagione 2010-2011 vinse la Coppa di Turchia, nella cui finale contro il İstanbul Başakşehir fornì due assist e convertì in rete uno dei tiri di rigore della serie finale. Il 1º luglio 2011 fu riscattato dal Beşiktaş per 2 milioni di euro, firmando un contratto triennale da 2,1 milioni a stagione. Militò nel club di Istanbul sino al 2014.

Nel 2014 fu acquistato dal Lokomotiv Mosca, con cui si aggiudicò il campionato russo nel 2017-2018 e tre Coppe di Russia, nel 2014-2015, nel 2016-2017 e nel 2018-2019. Il 28 settembre 2017 divenne l'autore della tripletta più rapida in una partita di Europa League, segnando tre gol in 17 minuti di gioco nella gara della fase a gironi vinta per 3-0 contro il Trinity Zlín. Il 15 febbraio 2018 segnò tre reti nella gara dei sedicesimi di finale contro il Nizza, ribaltando il risultato e fissandolo sul 3-2, dopo i due gol segnati da Mario Balotelli.[3]

Il 2 settembre 2019 si trasferì al Krasnodar, con cui firmò un contratto annuale. Svincolatosi dal club il 23 luglio 2020, il 5 ottobre 2021 firmò per il Kayserispor, club turco.

Il 19 febbraio 2022 si trasferisce in Grecia all'Apollōn Smyrnīs.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere rappresentato le nazionali giovanili, ha debuttato in nazionale maggiore portoghese il 9 febbraio 2005 nell'amichevole persa per 1-0 contro l'Irlanda, rimpiazzando al 70' Cristiano Ronaldo.[5]

Nel 2017 torna in nazionale dopo 5 anni di assenza, venendo poi convocato per i Mondiali 2018.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 15 febbraio 2018.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Portogallo Benfica PL 10 1 CP 1 0 UCL+CU 0+3 0 - - - 14 1
2004-2005 PL 29 1 CP 6 0 UCL+CU 1[7]+7 0 SP 0 0 43 1
2005-2006 PL 28 1 CP 3 0 UCL 8 1 SP 1 0 40 2
Totale Benfica 67 3 10 0 19 1 1 0 97 4
2006-gen. 2007 Inghilterra Portsmouth PL 10 0 FACup+CdL 0+2 0 - - - - - - 12 0
gen.-giu. 2007 Inghilterra Everton PL 9 2 FACup+CdL - - - - - - - - 9 2
2007-gen. 2008 Spagna Valencia PD 7 0 CR 2 0 UCL 3 0 - - - 12 0
gen.-giu. 2008 Inghilterra Everton PL 12 0 FACup+CdL 0+1 0 CU 2 0 - - - 15 0
Totale Valencia 21 2 1 0 2 0 - - 24 2
2008-2009 Spagna Valencia PD 27 2 CR 3 0 CU 8 0 SS 1 0 39 2
2009-2010 PD 15 0 CR 2 0 UEL 4 1 - - - 21 1
2010-gen. 2011 PD 7 0 CR 0 0 UCL 4 0 - - - 11 0
Totale Valencia 56 2 7 0 19 1 1 0 83 3
gen.-giu. 2011 Turchia Beşiktaş SL 14 1 TK 6 2 UEL 0 0 - - - 20 3
2011-2012 SL 26+5[8] 5 TK 2 1 UEL 10[9] 1 - - - 43 7
2012-2013 SL 27 7 TK 1 1 - - - - - - 28 8
2013-2014 SL 19 2 TK 0 0 UEL 2[10] 0 - - - 21 2
Totale Beşiktaş 86+5 15 9 4 12 1 - - 112 20
2014-2015 Russia Lokomotiv Mosca PL 28 7 KR 5 0 UEL 2[10] 0 - - - 35 7
2015-2016 PL 4 0 KR 2 0 UEL 7 0 SR 0 0 13 0
2016-2017 PL 22 7 KR 4 2 - - - - - - 26 9
2017-2018 PL 20 5 KR 1 0 UEL 7 6 SR 1 1 29 12
Totale Lokomotiv Mosca 74 19 12 2 16 6 1 1 103 28
Totale carriera 319 41 41 6 68 9 3 1 431 57

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Portogallo
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-2-2005 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
26-3-2005 Barcelos Portogallo Portogallo 4 – 1 Canada Canada Amichevole 1
17-11-2007 Leiria Portogallo Portogallo 1 – 0 Armenia Armenia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 61’ 61’
20-8-2008 Leiria Portogallo Portogallo 5 – 0 Fær Øer Fær Øer Amichevole - Ingresso al 65’ 65’ Ammonizione al 90+3’ 90+3’
15-10-2008 Braga Portogallo Portogallo 0 – 0 Albania Albania Qual. Mondiali 2010 -
3-9-2010 Guimarães Portogallo Portogallo 4 – 4 Cipro Cipro Qual. Euro 2012 1 Uscita al 61’ 61’
7-9-2010 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 2012 - Uscita al 72’ 72’
17-11-2010 Lisbona Portogallo Portogallo 4 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
29-2-2012 Varsavia Polonia Polonia 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
10-11-2017 Viseu Portogallo Portogallo 3 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Amichevole 1 Uscita al 56’ 56’
14-11-2017 Leiria Portogallo Portogallo 1 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
26-3-2018 Ginevra Portogallo Portogallo 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
28-5-2018 Braga Portogallo Portogallo 2 – 2 Tunisia Tunisia Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
2-6-2018 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 0 Portogallo Portogallo Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
30-6-2018 Soči Uruguay Uruguay 2 – 1 Portogallo Portogallo Mondiali 2018 - Ottavi di finale - Ingresso al 84’ 84’
Totale Presenze 15 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Benfica: 2003-2004
Benfica: 2004-2005
Benfica: 2005
Valencia: 2007-2008
Beşiktaş: 2010-2011
Lokomotiv Mosca: 2014-2015, 2016-2017, 2018-2019
Lokomotiv Mosca: 2017-2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 91 (15) se si comprendono i play-off.
  2. ^ Manuel Fernandes non supera le visite mediche, i nerazzurri tornano su Ledesma Archiviato il 9 aprile 2015 in Internet Archive. Sport.it
  3. ^ Gianluca Di Marzio :: Manuel Fernandes, due triplette e un giovedì da leone: la forza di chi ha saputo aspettare. URL consultato il 2 giugno 2018.
  4. ^ (EL) Στον Απόλλωνα Manuel Fernandes, Jerry Mbakogu, su fcapollon.gr. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  5. ^ (EN) Rep. of Ireland v Portugal football match, 9 February 2005, su eu-football.info. URL consultato il 4 agosto 2019.
  6. ^ Sky Sport, Portogallo, le scelte di Santos: Cancelo non c'è, su sport.sky.it. URL consultato il 4 agosto 2019.
  7. ^ Nei turni preliminari.
  8. ^ Play-off.
  9. ^ 2 presenze nei play-off.
  10. ^ a b Nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]