Daniel Márcio Fernandes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Fernandes
Daniel Fernandes 2012.jpg
Nome Daniel Márcio Fernandes
Nazionalità Canada Canada
Portogallo Portogallo
Altezza 195 cm
Peso 94 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Flag of None.svg svincolato
Carriera
Giovanili
2000-2001 Porto
Squadre di club1
2001-2002 Porto B 0 (-0)
2002-2003 Celta Vigo 1 (-0)
2003-2004 Jahn Ratisbona 12 (-0)
2004-2008 PAOK 90 (-0)
2008-2009 Bochum 32 (-0)
2009-2010 Zenit S. Pietroburgo 8 (-0)
2010 Īraklīs 16 (-0)
2010-2011 Panathīnaïkos 0 (-0)
2011 Panserraïkos 7 (-0)
2011 CFR Cluj 2 (-0)
2012-2013 Twente 0 (-0)
2013-2014 OFI Creta 21 (-22)
2014-2015 Panthrakikos 4 (-7)
2015 S.A. Scorpions 14 (-21)
2016 Rayo OKC 30 (-32)[1]
2017 Lillestrøm 3 (-5)
Nazionale
2002-2003 Canada Canada U-20 6 (0)
2006 Portogallo Portogallo U-21 2 (0)
2007-2010 Portogallo Portogallo 2 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 agosto 2017

Daniel 'Dani' Márcio Fernandes (Edmonton, 25 settembre 1983) è un calciatore canadese naturalizzato portoghese, portiere svincolato.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Primi Passi[modifica | modifica wikitesto]

Fernandes iniziò a muovere i primi passi nel mondo del calcio in Canada, in una società di Vancouver. Nel 2000, dopo essere stato notato dagli osservatori del Porto, si trasferisce in Portogallo all'età di diciassette anni. Dopo un anno di ambientazione nelle giovanili, passa al Porto B, seconda squadra della società. A seguito di un anno non particolarmente felice nel quale il giovane rimane sempre in panchina, viene lasciato andare in Spagna, al Celta Vigo.

Non trovando abbastanza spazio nemmeno nella squadra galiziana, viene ceduto in prestito allo Jahn Regensburg, squadra allora militante nella Regionalliga. Qui il giovane comincia a giocare con continuità e dopo un anno riesce a timbrare 12 presenze. Tornato in Spagna, viene ceduto a titolo gratuito ai greci del Salonicco.

Dopo un primo provino con i Dikefalos Tou Vorra, viene preso a titolo definitivo dal allora allenatore Angelos Anastasiadis che ne riconobbe le grandi potenzialità.

PAOK Salonicco[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 il nuovo allenatore dei greci, Giorgos Kostikos, sostituisce Nikos Karageorgiou con il nuovo arrivato Fernandes, a causa di una striscia negativa di risultati. A causa delle buone prestazioni in campo, arrivò la prima chiamata in nazionale durante le qualificazioni per Euro 2008.

Trasferimento in Germania[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 maggio 2008 il PAOK accetta un'offerta da parte dei tedeschi del Bochum per l'acquisto del giovane portiere sulla base di circa 1,2 milioni di euro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 31 (-34) se si considerano le presenze nei play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]