Danny Welbeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Danny Welbeck
Danny Welbeck 2018-06-13 1.jpg
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 185 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Brighton
Carriera
Giovanili
2005-2008Manchester Utd
Squadre di club1
2008-2010Manchester Utd8 (1)
2010-2011Sunderland34 (8)
2011-2014Manchester Utd82 (19)
2014-2019Arsenal88 (16)
2019-2020Watford18 (2)
2020-Brighton16 (3)
Nazionale
2006-2007Inghilterra Inghilterra U-1711 (3)
2007-2008Inghilterra Inghilterra U-182 (2)
2008-2009Inghilterra Inghilterra U-198 (2)
2009-2011Inghilterra Inghilterra U-2114 (5)
2011-2018Inghilterra Inghilterra42 (16)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 ottobre 2020

Daniel Nii Tackie Mensah Welbeck, conosciuto come Danny Welbeck (Manchester, 26 novembre 1990), è un calciatore inglese, di origini ghanesi, attaccante del Brighton.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato a Manchester da genitori ghanesi[1], circostanza che ne avrebbe permesso la convocazione nella Nazionale africana:[1] lo stesso calciatore declinò tuttavia l'opportunità, preferendo la rappresentativa inglese.[1]

In gioventù ha sofferto la sindrome di Osgood-Schlatter.[1]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Attaccante in possesso di buona velocità a dispetto della corporatura robusta, può sopperire alla tecnica non eccelsa con lo spirito di sacrificio.[1] In grado di agire sia come esterno offensivo che punta centrale, è stato paragonato a Adebayor e Kanu per lo stile di gioco.[2]

Si distingue inoltre per la prestanza fisica.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi[modifica | modifica wikitesto]

Ha esordito in Premier League nella partita tra Manchester-Stoke City (5-0), in cui ha segnato anche un gol. Ha esordito con un gol anche in FA Cup segnando la prima delle tre reti realizzate nella partita contro il Southampton.

Prestito al Sunderland[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2010 si trasferisce in prestito al Sunderland, militante sempre in Premier League. Il 14 novembre 2010 firma il suo primo gol con la maglia del Sunderland, nella storica vittoria a Stamford Bridge contro il Chelsea. La partita finirà 3 a 0. Conclude la stagione con 36 partite totali e 8 reti.

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

A fine stagione torna al Manchester United. Il 28 agosto 2011 segna il gol dell'1-0 contro l'Arsenal di testa su assist di Anderson (partita poi terminata 8-2 per il Manchester United). Il 27 settembre 2011 segna la sua prima doppietta in Champions League contro il Basilea all'Old Trafford.

Inizia la stagione 2013-2014 con la vittoria per 2-0 in Community Shield ai danni del Wigan. Il 17 agosto 2013 segna la sua prima doppietta con in Premier League con la maglia del Manchester United nella gara vinta 1-4 contro lo Swansea City. Nella partita di Champions League tra Shakhtar-Manchester United 1-1 segna il gol del provvisorio 0-1 Red Devils. Il 15 dicembre 2013 torna al gol in Premier League, con una doppietta nella vittoria per 3-0 sul campo dell'Aston Villa.

Arsenal[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º settembre 2014 viene acquistato dall'Arsenal per 20 milioni di euro. Il 20 settembre seguente realizza il suo primo gol con la maglia dei Gunners, nella vittoria per 3-0 sul campo dell'Aston Villa. Al termine della stagione 2014-2015 è costretto ad operarsi al ginocchio destro per un intervento di pulizia; inizialmente i tempi di recupero si aggiravano intorno ai sei mesi, ma alcune complicazioni hanno posticipato il suo rientro in campo di ulteriori quattro mesi. Il 14 febbraio 2016, nel match vinto per 2-1 contro il Leicester all'Emirates Stadium, torna a giocare una partita ufficiale dopo quasi un anno di inattività, risultando decisivo con il gol vittoria segnato al 94º minuto di gioco. L'8 maggio 2016, nel pareggio per 2-2 sul campo del Manchester City, si infortuna nuovamente al ginocchio operato pochi mesi prima; a causa di un danno alla cartilagine è costretto ad uno stop di circa nove mesi.

Watford[modifica | modifica wikitesto]

Rimasto svincolato dopo 5 stagioni trascorse tra le file dei gunners, il 7 agosto 2019, il Watford annuncia l'ingaggio dell'attaccante con cui firma un contratto triennale.

Il 6 ottobre 2020 rescinde il suo contratto con gli Hornets.[4]

Brighton[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 ottobre 2020 firma per il Brighton.[5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Welbeck e Andrea Barzagli durante la sfida tra Inghilterra e Italia dell'Europeo 2012, valida per i quarti di finale.

Nell'autunno 2008, poco prima di compiere 18 anni, la federazione ghanese annunciò la possibilità per Welbeck di vestire la maglia delle All Stars in quanto originario del paese africano.[1][3] L'attaccante scelse invece di difendere i colori dell'Inghilterra, partecipando con l'Under-21 all'Europeo di categoria del 2011.[1][3]

Il 29 marzo dello stesso anno esordisce con la selezione maggiore, in un'amichevole proprio contro il Ghana.[1][3] Ritagliatosi in breve tempo un posto da titolare[3], viene convocato da Roy Hodgson per l'Europeo 2012.[6] Durante la fase a gironi del torneo segna un gol di tacco contro la Svezia[1], decisivo per la vittoria[7]: il successo a danno degli scandinavi qualifica i Leoni per i quarti di finale[1], turno in cui la formazione è eliminata ai rigori dall'Italia.[8] Welbeck contribuisce poi alla qualificazione per i Mondiali 2014 con 4 reti[9][10][11], malgrado nella fase finale i britannici non superino il primo turno.[12]

Benché autore di 5 gol nelle qualificazioni all'Europeo 2016[13], non partecipa al torneo a causa dell'infortunio al ginocchio.[14] Con Gareth Southgate in panchina, viene invece convocato per i Mondiali 2018 riportando una presenza.[15]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 7 marzo 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Inghilterra Manchester Utd PL 3 1 FACup+CdL 5+5 2+0 UCL 0 0 CS+Cmc 0 0 13 3
2009-2010 PL 5 0 FACup+CdL 1+3 0+2 UCL 2 0 CS 0 0 11 2
2010-2011 Inghilterra Sunderland PL 34 8 FACup+CdL 0+2 0+0 - - - - - - 36 8
2011-2012 Inghilterra Manchester Utd PL 30 9 FACup+CdL 2+1 1+0 UCL+UEL 2+3 2+0 CS 1 0 39 12
2012-2013 PL 27 1 FACup+CdL 4+2 0 UCL 7 1 - - - 40 2
2013-2014 PL 25 9 FACup+CdL 1+4 0 UCL 5 1 CS 1 0 36 10
ago.-set. 2014 PL 2 0 FACup+CdL 0+1 0 - - - - - - 3 0
Totale Manchester United 92 20 29 5 19 4 2 0 142 29
set. 2014-2015 Inghilterra Arsenal PL 25 4 FACup+CdL 3+0 1+0 UCL 6 3 CS 0 0 34 8
2015-2016 PL 11 4 FACup+CdL 2+0 1+0 UCL 2 0 CS 0 0 15 5
2016-2017 PL 16 2 FACup+CdL 4+0 2+0 UCL 0 0 - - - 20 4
2017-2018 PL 28 5 FACup+CdL 1+3 1+1 UEL 10 3 CS 1 0 43 10
2018-2019 PL 8 1 FACup+CdL 0+2 2 UEL 4 2 - - - 14 5
Totale Arsenal 88 16 15 8 22 8 1 0 115 28
2019-2020 Inghilterra Watford PL 18 2 FACup+CdL 0+2 0+1 - - - - - - 20 3
ott. 2020-2021 Inghilterra Brighton PL 16 3 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 16 3
Totale carriera 248 49 48 14 41 12 3 0 340 75

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-3-2011 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Ghana Ghana Amichevole - Ingresso al 81’ 81’
7-10-2011 Podgorica Montenegro Montenegro 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2012 - Ingresso al 76’ 76’
12-11-2011 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
29-2-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Uscita al 80’ 80’
2-6-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Belgio Belgio Amichevole 1 Uscita al 53’ 53’
11-6-2012 Donec'k Francia Francia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Euro 2012 - 1º turno - Uscita al 90+1’ 90+1’
15-6-2012 Kiev Svezia Svezia 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Euro 2012 - 1º turno 1 Uscita al 89’ 89’
19-6-2012 Donec'k Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Ucraina Ucraina Euro 2012 - 1º turno - Uscita al 82’ 82’
24-6-2012 Kiev Inghilterra Inghilterra 0 – 0 dts
(2 – 4 dcr)
Italia Italia Euro 2012 - Quarti di finale - Uscita al 61’ 61’
7-9-2012 Chișinău Moldavia Moldavia 0 – 5 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 68’ 68’
11-9-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 1 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 62’ 62’
12-10-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 San Marino San Marino Qual. Mondiali 2014 2
17-10-2012 Varsavia Polonia Polonia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2014 - Ingresso al 67’ 67’
14-11-2012 Solna Svezia Svezia 4 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole 1
6-2-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Brasile Brasile Amichevole - Uscita al 61’ 61’
26-3-2013 Podgorica Montenegro Montenegro 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2014 - Ammonizione al 42’ 42’
14-8-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 2 Scozia Scozia Amichevole 1
6-9-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Moldavia Moldavia Qual. Mondiali 2014 2 Ammonizione al 45’ 45’
11-10-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 1 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Polonia Polonia Qual. Mondiali 2014 -
5-3-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
30-5-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Perù Perù Amichevole -
4-6-2014 Miami Gardens Ecuador Ecuador 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 84’ 84’
7-6-2014 Miami Gardens Inghilterra Inghilterra 0 – 0 Honduras Honduras Amichevole - Uscita al 79’ 79’
14-6-2014 Manaus Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Italia Italia Mondiali 2014 - 1º turno - Uscita al 62’ 62’
19-6-2014 San Paolo Uruguay Uruguay 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Mondiali 2014 - 1º turno - Uscita al 71’ 71’
3-9-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
8-9-2014 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 2
9-10-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 0 San Marino San Marino Qual. Euro 2016 1 Uscita al 66’ 66’
12-10-2014 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2016 - Uscita al 80’ 80’
15-11-2014 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 1 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2016 2
18-11-2014 Glasgow Scozia Scozia 1 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 66’ 66’
27-3-2015 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Lituania Lituania Qual. Euro 2016 1 Uscita al 77’ 77’
26-3-2016 Berlino Germania Germania 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Uscita al 71’ 71’
1-9-2017 Ta' Qali Malta Malta 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2018 1 Ingresso al 76’ 76’
4-9-2017 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 84’ 84’
23-3-2018 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
2-6-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Nigeria Nigeria Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
7-6-2018 Leeds Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole 1 Ingresso al 61’ 61’
28-6-2018 Kaliningrad Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Belgio Belgio Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 74’ 74’
8-9-2018 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Spagna Spagna UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 90+4’ 90+4’
11-9-2018 Leicester Inghilterra Inghilterra 1 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole - Uscita al 61’ 61’
Totale Presenze 42 Reti 16

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2008-2009, 2009-2010
Manchester United: 2008-2009, 2012-2013
Manchester United: 2011, 2013
Arsenal: 2015, 2017
Arsenal: 2014-2015, 2016-2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j Stefano Boldrini, Balotelli, guarda, in La Gazzetta dello Sport, 23 giugno 2012.
  2. ^ Wilshere, Lazarus, Moses, Welbeck e Rodwell. Chi sono? No, non sono cartoni animati! Sono giocatori da scrivere sul taccuino!, su goal.com, 7 ottobre 2008.
  3. ^ a b c d e Stefano Boldrini, Danny Welbeck, in La Gazzetta dello Sport, 25 agosto 2011.
  4. ^ (EN) Official: Welbeck Departs, su watfordfc.com, 6 ottobre 2020. URL consultato il 6 ottobre 2020.
  5. ^ (EN) Albion complete Welbeck signing, su brightonandhovealbion.com, 18 ottobre 2020. URL consultato il 18 ottobre 2020.
  6. ^ Inghilterra, decide Welbeck, su repubblica.it, 2 giugno 2012.
  7. ^ Armando Ossorio, Inghilterra irriducibile, Ibrahimovic già eliminato, su repubblica.it, 15 giugno 2012.
  8. ^ Luigi Garlando, Gli azzurri dominano gli inglesi, in La Gazzetta dello Sport, 25 giugno 2012.
  9. ^ Russia super, 1-0 a Ronaldo & C, in la Repubblica, 13 ottobre 2012, p. 64.
  10. ^ Stefano Boldrini, L'Inghilterra dilaga, Rooney torna al gol, in La Gazzetta dello Sport, 13 ottobre 2012.
  11. ^ Klose, 68º gol e record, in La Gazzetta dello Sport, 7 settembre 2013.
  12. ^ Emanuele Gamba, Bum Bum Suarez, dal chirurgo alle magie, in la Repubblica, 20 giugno 2014, p. 62.
  13. ^ Capello, subito 4-0, in la Repubblica, 9 settembre 2014, p. 48.
  14. ^ Arsenal, Welbeck fuori 9 mesi: lesione alla cartilagine, niente Europeo, su gazzetta.it, 11 maggio 2016.
  15. ^ Stefano Boldrini, Inghilterra, Southgate ha scelto: in Russia anche Cahill e Rose, su gazzetta.it, 16 maggio 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]