Steven Nzonzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Steven Nzonzi
Steven Nzonzi 2018.jpg
Nzonzi con la nazionale francese nel 2018
Nazionalità Francia Francia
Altezza 196 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Al-Rayyan
Carriera
Giovanili
2004-2005Beauvais
2005-2007Amiens
Squadre di club1
2007-2009Amiens37 (1)
2009-2012Blackburn86 (5)
2012-2015Stoke City109 (6)
2015-2018Siviglia90 (6)
2018-2019Roma30 (1)
2019-2020Galatasaray10 (0)
2020-2021Rennes39 (1)
2021-Al-Rayyan17 (2)
Nazionale
2009-2010Francia Francia U-216 (0)
2017-2020Francia Francia20 (0)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Russia 2018
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 maggio 2022

Steven Mike Christopher Nkemboanza Nzonzi (La Garenne-Colombes, 15 dicembre 1988) è un calciatore francese, centrocampista dell'Al-Rayyan. Con la nazionale francese, si è laureato campione del mondo nel 2018.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce in Francia da padre congolese e da madre francese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Dopo avere giocato da attaccante in gioventù, gioca da centrocampista in grado di giocare sia da interno di un centrocampo a 3 che in un centrocampo a 2.[1] Bravo nel gioco aereo per via dei suoi 196 cm, dispone di buona visione di gioco (che gli consente di essere un buon recuperatore di palloni), ma pecca nel dinamismo.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Amiens[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nelle giovanili dell'Amiens, dove, per caratteristiche fisiche, viene impostato come attaccante e successivamente da centrocampista offensivo.[1] Nzonzi fa il suo debutto da professionista il 24 novembre 2007 in un match della coppa di Francia contro i dilettanti del Raismes. Il 15 aprile 2008 esordisce in campionato contro il Bastia giocando tutti i 90 minuti. L'anno successivo ha giocato ben 36 partite quasi sempre da titolare, ha anche segnato il suo primo gol da professionista in una sconfitta per 1-2 a Strasburgo in data 8 maggio 2009.

Blackburn e Stoke City[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la sua squadra sia retrocessa nella terza divisione francese, Nzonzi ha impressionato molti osservatori e a fine stagione è stato acquistato dagli inglesi del Blackburn per 500.000 euro.[1] Con i Rovers colleziona in tre stagioni 96 presenze e 5 reti tra Premier, Championship e coppe inglesi.

Il 30 agosto 2012 passa allo Stoke City per 4,4 milioni di euro.[1] Dove in tre stagioni globalizza totalmente 120 presenze e 7 reti in tutte le competizioni.

Al termine della stagione 2014-2015 viene nominato calciatore dell'anno del club.[1]

Siviglia[modifica | modifica wikitesto]

Nzonzi con la maglia del Siviglia nel 2016.

Il 9 luglio 2015 viene ufficializzato il suo arrivo al Siviglia per circa 10 milioni di euro, con una clausola rescissoria pari a 30 milioni; il centrocampista ha firmato un contratto quadriennale.[2] Il 23 ottobre 2016 segna la rete decisiva nella vittoria 1-0 contro l'Atletico Madrid. Il 31 gennaio 2017 rinnova il suo contratto sino al giugno 2020, con il club andaluso raccoglie in tre anni tra tutte le competizioni, 136 presenze segnando 8 reti.[3] Con il Siviglia si è peraltro fregiato della vittoria dell'Europa League.

Roma e prestiti a Galatasaray e Rennes[modifica | modifica wikitesto]

Nzonzi con la Roma nel 2018.

Il 14 agosto 2018 viene ufficializzato il suo trasferimento alla Roma a fronte di un corrispettivo di 30 milioni (26 fissi più 4 di bonus).[4] Debutta alla seconda giornata di campionato, nel pareggio casalingo con l'Atalanta il 27 agosto, subentrando ad inizio ripresa a Cristante. Il 6 ottobre 2018 segna il suo primo gol con i giallorossi, aprendo le marcature nel 2-0 in casa dell'Empoli.[5]

Il 16 agosto 2019, dopo una sola stagione (per giunta difficoltosa)[6][7][8] con i capitolini, viene ufficializzato il suo passaggio al Galatasaray in prestito oneroso, con opzione di acquisto.[9] Debutta con il club turco il 25 agosto seguente, disputando per intero il match di campionato contro il Konyaspor.[10] Il 18 settembre 2019, Nzonzi fa la sua prima apparizione in Champions League con il Galatasaray, in occasione del match contro il Club Bruges.[11] Il 13 dicembre viene escluso dal club turco per motivi disciplinari.[12][13]

Il 31 gennaio 2020 rientra alla Roma e viene ceduto in prestito al Rennes.[14][15] In virtù del terzo posto ottenuto dalla squadra, con conseguente qualificazione in Champions League, rimane un altro anno in prestito al Rennes.[16][17] Il 19 giugno 2021 i rossoneri annunciano la fine del rapporto con il giocatore che fa così ritorno a Roma.[18]

Al-Rayyan[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato messo ai margini della rosa dal tecnico giallorosso José Mourinho,[8][19] il 28 settembre 2021 il francese si trasferisce a titolo gratuito ai qatarioti dell'Al-Rayyan, con cui sottoscrive un accordo biennale.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2009 al 2010 ha giocato sei partite con la nazionale Under-21 francese. Nel gennaio 2011 ha ricevuto per la prima volta la chiamata della nazionale congolese, ma ha declinato la convocazione. Nel novembre 2016 ha riaperto le porte alla nazionale congolese in caso di un'eventuale chiamata, dichiarandosi disponibile in futuro a vestirne la maglia.

Il 2 novembre 2017 è stato convocato per la prima volta nella nazionale francese dal c.t. Didier Deschamps, per le partite amichevoli del 10 e 14 novembre rispettivamente contro Galles e Germania.[21] Contro i gallesi ha debuttato in nazionale, rimpiazzando all'inizio della ripresa Corentin Tolisso.[22] Nel maggio 2018 è stato inserito nella lista dei 23 giocatori convocati per il campionato del mondo del 2018,[23] competizione che i Blues hanno vinto; nella rassegna Nzonzi è sceso in campo in cinque partite, in quattro delle quali da sostituto.[24]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 luglio 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Francia Amiens L2 3 0 CF+CdL 2+0 0 - - - - - - 5 0
2007-2008 L2 34 1 CF+CdL 1+1 0 - - - - - - 36 1
Totale Amiens 37 1 4 0 - - - - 41 1
2009-2010 Inghilterra Blackburn PL 33 2 FACup+CdL 0+5 0 - - - - - - 38 2
2010-2011 PL 21 1 FACup+CdL 1+2 0 - - - - - - 24 1
2011-2012 PL 32 2 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 34 2
Totale Blackburn 86 5 10 0 - - - - 96 5
2012-2013 Inghilterra Stoke City PL 35 1 FACup+CdL 3+0 0 - - - - - - 38 1
2013-2014 PL 36 2 FACup+CdL 2+2 0 - - - - - - 40 2
2014-2015 PL 38 3 FACup+CdL 2+2 0+1 - - - - - - 42 4
Totale Stoke City 109 6 11 1 - - - - 120 7
2015-2016 Spagna Siviglia PD 28 3 CR 6 1 UCL+UEL 5+7 0 SU 0 0 46 4
2016-2017 PD 35 2 CR 1 0 UCL 8 1 SU+SS 1+1 0 46 3
2017-2018 PD 27 1 CR 7 0 UCL 10[25] 0 - - - 44 1
Totale Siviglia 90 6 14 1 30 1 2 0 136 8
2018-2019 Italia Roma A 30 1 CI 1 0 UCL 8 0 - - - 39 1
2019-gen. 2020 Turchia Galatasaray SL 10 0 TK 0 0 UCL 5 0 TS 0 0 15 0
gen.-giu. 2020 Francia Rennes L1 5 0 CF+CdL 2+0 0+0 - - - - - - 7 0
2020-2021 L1 34 1 CF 0 0 UCL 5 0 - - - 39 1
Totale Rennes 39 1 2 0 5 0 - - 46 1
sett. 2021-2022 Qatar Al-Rayyan QSL 17 2 CQ+CSQ 1+2 0+1 ACL - - - - - 20 2
2022-2023 QSL 0 0 CQ+CSQ 2+0 0 ACL 6 2 - - - 8 2
Totale Al-Rayyan 17 2 5 1 6 2 - - 28 4
Totale carriera 418 22 46 3 54 3 2 0 515 25

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
10-11-2017 Saint-Denis Francia Francia 2 – 0 Galles Galles Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-11-2017 Colonia Germania Germania 2 – 2 Francia Francia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
28-5-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole -
1-6-2018 Nizza Francia Francia 3 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
21-6-2018 Ekaterinburg Francia Francia 1 – 0 Perù Perù Mondiali 2018 - 1º turno - Ingresso al 89’ 89’
26-6-2018 Mosca Danimarca Danimarca 0 – 0 Francia Francia Mondiali 2018 - 1º turno -
6-7-2018 Nižnij Novgorod Uruguay Uruguay 0 – 2 Francia Francia Mondiali 2018 - Quarti di finale - Ingresso al 80’ 80’
10-7-2018 San Pietroburgo Francia Francia 1 – 0 Belgio Belgio Mondiali 2018 - Semifinale - Ingresso al 85’ 85’
15-7-2018 Mosca Francia Francia 4 – 2 Croazia Croazia Mondiali 2018 - Finale - Ingresso al 55’ 55’
9-9-2018 Parigi Francia Francia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 81’ 81’
11-10-2018 Guingamp Francia Francia 2 – 2 Islanda Islanda Amichevole -
16-10-2018 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Germania Germania UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Ingresso al 90+4’ 90+4’
16-11-2018 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Francia Francia UEFA Nations League 2018-2019 - 1º turno - Uscita al 81’ 81’
20-11-2018 Saint-Denis Francia Francia 1 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
5-9-2020 Solna Svezia Svezia 0 – 1 Francia Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 90+2’ 90+2’
8-9-2020 Saint-Denis Francia Francia 4 – 2 Croazia Croazia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ammonizione al 68’ 68’
7-10-2020 Saint-Denis Francia Francia 7 – 1 Ucraina Ucraina Amichevole -
14-10-2020 Zagabria Croazia Croazia 1 – 2 Francia Francia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno -
11-11-2020 Saint-Denis Francia Francia 0 – 2 Finlandia Finlandia Amichevole -
17-11-2020 Saint-Denis Francia Francia 4 – 2 Svezia Svezia UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Ingresso al 78’ 78’
Totale Presenze 20 Reti 0
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Francia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-10-2009 Ta' Qali Malta Under-21 Malta 0 – 2 Francia Francia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 - Ingresso al 58’ 58’
13-10-2009 Bruxelles Belgio Under-21 Belgio 0 – 0 Francia Francia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 -
13-11-2009 Tours Francia Under-20 Francia 1 – 1 Tunisia Tunisia Under-21 Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
17-11-2009 Saint-Denis Francia Under-21 Francia 1 – 0 Slovenia Slovenia Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 - Uscita al 55’ 55’
2-3-2010 Reims Francia Under-21 Francia 3 – 1 Croazia Croazia Under-21 Amichevole - Ingresso al 83’ 83’
11-8-2010 Saint-Denis Francia Under-21 Francia 0 – 1 Belgio Belgio Under-21 Qual. Europeo Under-21 2011 - Uscita al 58’ 58’
Totale Presenze 6 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Siviglia: 2015-2016

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Russia 2018

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2015-2016

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore
— Parigi, 31 dicembre 2018. Di iniziativa del Presidente della Repubblica francese.[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f N'Zonzi moltiplica i pani e i pesci, su ultimouomo.com, 28 marzo 2017. URL consultato il 14 agosto 2019.
  2. ^ Alfredo Pedullà - Ufficiale: Siviglia, colpo N'Zonzi dallo Stoke. Le cifre - Alfredo Pedulla' Sito Ufficiale Archiviato il 10 luglio 2015 in Internet Archive.
  3. ^ Juve, si allontana N'Zonzi: UFFICIALE il rinnovo con il Siviglia, clausola alzata, su Calciomercato.com | Tutte le news sul calcio in tempo reale. URL consultato il 14 agosto 2019.
  4. ^ Roma, Monchi fa dodici: arriva Nzonzi, su Repubblica.it, 14 agosto 2018. URL consultato il 14 agosto 2019.
  5. ^ La Roma non si ferma, ma che fatica a Empoli: 0-2, in Sky Sport. URL consultato il 7 ottobre 2018.
  6. ^ Roma, Nzonzi delude. A giugno fa le valigie?, su gazzetta.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  7. ^ La Roma comincia a sfoltire: Nzonzi ai saluti, vicinissimo il passaggio al Galatasaray, su eurosport.it, 14 agosto 2019. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  8. ^ a b Oltre il bidone Storia di Nzonzi peggior acquisto di sempre, in la Repubblica, 6 settembre 2021, p. 13. URL consultato il 28 settembre 2021.
  9. ^ Steven Nzonzi in prestito al Galatasaray, su asroma.com. URL consultato il 16 agosto 2019.
  10. ^ Galatasaray SK - Konyaspor, 25/ago/2019 - Süper Lig - Cronaca della partita, su transfermarkt.it. URL consultato il 28 agosto 2019.
  11. ^ (EN) Club Brugge-Galatasaray, su uefa.com. URL consultato il 20 settembre 2019.
  12. ^ Nzonzi sospeso dal Galatasaray, ma non tornerà subito a Roma, su gazzetta.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  13. ^ Roma, Nzonzi fuori squadra al Galatasaray, su corrieredellosport.it. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  14. ^ Nzonzi passa in prestito al Rennes, su asroma.com, 31 gennaio 2020.
  15. ^ (FR) Steven Nzonzi est rouge et noir, su staderennais.com, 31 gennaio 2020. URL consultato il 19 giugno 2021.
  16. ^ (FR) Nicolas Holveck : « Sportivement, ça semble la décision la plus juste », su staderennais.com, 2 maggio 2020. URL consultato il 19 giugno 2021.
  17. ^ Rennes terzo a tavolino, Nzonzi resta un altro anno in Francia, su corrieredellosport.it. URL consultato il 21 agosto 2020.
  18. ^ (FR) Steven Nzonzi quitte la Bretagne, su staderennais.com, 19 giugno 2021. URL consultato il 19 giugno 2021.
  19. ^ La profezia di Mourinho "Entro tre anni festeggeremo", in la Repubblica, 9 luglio 2021, p. 7. URL consultato il 28 settembre 2021.
  20. ^ (AR) Steven Nzonzi all'Al-Rayyan per due anni, su alrayyansc.qa. URL consultato il 29 settembre 2021.
  21. ^ (EN) Steven N'Zonzi handed first call-up and Anthony Martial returns as Didier Deschamps names France squad for Wales and Germany friendlies, su dailymail.co.uk. URL consultato il 2 novembre 2017 (archiviato il 22 novembre 2017).
  22. ^ (EN) France 2-0 Wales, in BBC Sport, 10 novembre 2017. URL consultato il 14 dicembre 2019.
  23. ^ (EN) FIFA World Cup Russia 2018. Lucas, N'Zonzi and Dembele make it into France's World Cup squad, su marca.com, 17 maggio 2018. URL consultato il 29 maggio 2018 (archiviato il 30 maggio 2018).
  24. ^ (FR) Les Bleus dans les cieux, su fff.fr. URL consultato il 15 luglio 2018 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2019).
  25. ^ 2 presenze nei play-off
  26. ^ (FR) Emmanuel Macron, Décret du 31 décembre 2018 portant promotion et nomination, su LégiFrance.Gouv.fr, 31 dicembre 2018. URL consultato il 19 giugno 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]