Gianni Corelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gianni Corelli
Gianni Corelli.JPG
Corelli alla guida del Crotone nel 1977
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1970 - giocatore
1993 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1956-1957 SPAL 0 (0)
1957-1959 Spezia 62 (17)
1959-1961 SPAL 51 (6)
1961-1965 Napoli 105 (23)
1965-1968 Mantova 56 (9)
1968-1969 Ternana 20 (0)
1969-1970 Foligno ? (?)
Carriera da allenatore
1970-1971[1] Foligno
1971-1973 Spezia
1973-1974 Mantova
1974-1975 Giulianova
1975-1977 Crotone
1977-1978 Parma
1978-1979 Crotone
1979-1980 Giulianova
1980-1981 Livorno
1981-1984 Barletta
1984-1985 Teramo
1985-1986 Montevarchi
1987-1988 Sorso
1988-1990 Jesi
1990-1992 Suzzara
1993 Pescara
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gianni Corelli (Ferrara, 30 dicembre 1936[2]Ferrara, 11 maggio 2008) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo attaccante o centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Notato da Paolo Mazza in una delle squadre locali, cresce nelle file dello SPAL; passa quindi allo Spezia, dove resta due anni prima di tornare nella SPAL. Esordisce in Serie A il 20 settembre 1959 in SPAL-Napoli (3-0), in un campionato in cui i ferraresi si piazzano tra le prime in Serie A[3].

Gianni Corelli

Passa poi proprio al Napoli, dove vince la Coppa Italia del 1962 in finale contro ancora la SPAL, dove segna il primo gol per il 2-1 finale, conquistando anche la promozione in A. Si tratta di un record mai più riuscito a nessun'altra squadra.

Chiuse la carriera nel Foligno, dopo aver giocato altri tre anni nel Mantova e uno alla Ternana.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Iniziando dal Foligno nel 1970, ha intrapreso la carriera da allenatore che lo ha portato successivamente sulla panchina del Crotone: dopo un primo campionato di centroclassifica, con 36 punti finali[4], nel 1977 sfiora la serie B alle spalle del Bari arrivando al terzo posto finale ex aequo in classifica[5]. Ha allenato poi il Barletta, con cui nel campionato 1982-1983 termina all'ottavo posto[6]; in altre esperienze allena Savoia, Mantova, Parma, Giulianova, dove ottiene la promozione in serie C1 nel 1980, Spezia e Pescara quest'ultima esperienza in coppia con un altro ferrarese, Vincenzo Zucchini, nel campionato di Serie B 1993-1994.

Corelli è deceduto nel 2008 all'età di 72 anni in seguito ad un malore, accusato mentre cenava con l'amico Gino Vecchi, suo ex compagno di squadra nella SPAL.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Totale
Campionato Presenze Reti Presenze Reti
1956-1957 Italia SPAL A 0 0 0 0
1957-1958 Italia Spezia Interregionale 29 9 29 9
1958-1959 C 33 8 33 8
Totale Spezia 62 17 62 17
1959-1960 Italia SPAL A 27 5 27 5
1960-1961 A 24 1 24 1
Totale SPAL 51 6 51 6
1961-1962 Italia Napoli B 32 11 32 11
1962-1963 A 30 9 30 9
1963-1964 B 32 0 32 0
1964-1965 B 11 3 11 3
Totale Napoli 105 23 105 23
1965-1966 Italia Mantova B 25 5 25 5
1966-1967 A 18 1 18 1
1967-1968 A 13 3 13 3
Totale Mantova 56 9 56 9
1968-1969 Italia Ternana B 20 0 20 0
1969-1970[7] Italia Foligno D  ?  ?  ?  ?
Totale carriera[8] 294 55 294 55

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Napoli: 1961-1962

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Giulianova: 1979-1980 (girone C)
Barletta: 1981-1982 (girone D)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Almanacco illustrato del Calcio 1971, Modena, Panini, 1970, p. 312.
  2. ^ Arrigo Beltrami (a cura di), Almanacco illustrato del calcio 1980, Modena, Panini, 1979, p. 14. Secondo altre fonti risulta nato il 21 dicembre 1936.
  3. ^ Gianni Corelli ci ha lasciato [collegamento interrotto], su videocrotone.tv.
  4. ^ Enciclopedia Panini del calcio italiano, p. 1257.
  5. ^ Enciclopedia Panini del calcio italiano, p. 1349.
  6. ^ Almanacco illustrato del calcio 1984, Modena, Panini, 1983, p. 294.
  7. ^ I dati sulle presenze e reti in questa stagione non sono noti.
  8. ^ Dati parziali. Non si conoscono i dati sulle presenze e le reti al Foligno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Gianni Corelli, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.