Vincenzo Zucchini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vincenzo Zucchini
Vincenzo Zucchini - SS Lazio 1979-80.jpg
Zucchini con la maglia della Lazio nel 1979-1980
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1983 - giocatore
2007 - allenatore
Carriera
Giovanili
Tevere Roma
Squadre di club1
1966-1967 Tevere Roma 29 (0)
1967 Fiorentina 0 (0)
1967-1968 Pietrasanta Marina 10 (0)
1968-1969 Ascoli 8 (0)
1969-1971 Savona 47 (7)
1971-1973 Avellino 73 (10)
1973-1979 Pescara 185 (24)
1979-1980 Lazio 25 (2)
1980-1981 Lanerossi Vicenza 30 (4)
1981-1983 Salernitana 53 (3)
Carriera da allenatore
1984-1985Chieti
1986-1988Sulmona
1993Pescara
1993Pescara[1]
2006-2007Giulianova
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Vincenzo Zucchini (San Bartolomeo in Bosco, 21 luglio 1947Pescara, 24 novembre 2013) è stato un allenatore di calcio, dirigente sportivo e calciatore italiano.

È scomparso nel 2013 all'età di 66 anni, a seguito di una lunga malattia[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente nella Tevere Roma, e dopo una breve parentesi alla Fiorentina, senza mai scendere in campo in incontri di campionato, disputa la prima parte della carriera nelle serie minori. Nella stagione 1972-1973 è protagonista della prima storica promozione dell'Avellino in Serie B.

Nell'annata successiva, dopo quattro presenze fra i cadetti, torna in Serie C per indossare la maglia del Pescara, con cui centra una seconda promozione consecutiva. In Abruzzo Zucchini disputa sei campionati, ottenendo due promozioni in Serie A (stagioni 1976-1977 e 1978-1979 e disputando il campionato di Serie A 1977-1978, chiuso dai biancazzurri all'ultimo posto, con 29 presenze e 4 reti all'attivo. A seguito della sua morte, il Pescara ha deciso di ritirare la maglia numero 4, indossata da Zucchini negli anni di permanenza del club.

Zucchini al Pescara nella stagione 1978-1979

Nell'estate 1979 si trasferisce alla Lazio, dove con 25 presenze e 2 reti (di cui una nel derby del 28 ottobre 1979, terminato 1-1 e funestato dalla morte del tifoso laziale Vincenzo Paparelli[3]), contribuisce alla salvezza sul campo, vanificata dalla retrocessione a seguito dello scandalo italiano del calcioscommesse del 1980.

Disputa la stagione 1980-1981 in B con la maglia del L.R. Vicenza, senza riuscire a evitare la retrocessione, quindi chiude la carriera agonistica con due stagioni alla Salernitana, in Serie C1.

In carriera ha totalizzato 54 presenze e 6 reti in Serie A e 172 presenze e 22 reti in Serie B.

Allenatore e dirigente[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera di allenatore si è svolta esclusivamente in Abruzzo. Nella stagione 1992-1993 subentra a Giovanni Galeone alla guida del Pescara in Serie A, senza riuscire ad evitare l'ultimo posto finale ma ottenendo due successi prestigiosi su Napoli (3-0) e Juventus (5-1); viene confermato alla guida dei biancazzurri anche per la stagione successiva in Serie B, in coppia con Gianni Corelli, ma a stagione in corso viene esonerato e sostituito da Franco Scoglio.

Dal 2009 al 24 novembre 2013 (giorno della sua morte) ha inoltre ricoperto la carica di team manager della compagine abruzzese.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Avellino: 1972-1973
Pescara: 1973-1974

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Sulmona: 1986-1987

Memorial Zucchini[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2014, dopo un anno dalla scomparsa di Vincenzo Zucchini, il Pescara Calcio insieme ai figli di Zucchini, Giorgio e Massimo e l'opinionista di Diretta Stadio, Francesco Gullo, hanno inaugurato il Memorial Zucchini, un quadrangolare che si disputa allo stadio Adriatico Giovanni Cornacchia nel ricordo di Vincenzo Zucchini.

  • 08-06-2014 1° Memorial Zucchini. Il quadrangolare si è tenuto allo stadio G.Cornacchia di Pescara con la partecipazione tra gli altri di Allegri, Zeman, Acerbi, Galeone, Grosso, Oddo, Di Francesco, Collauto, Poggi, Daino e Skuravy.
  • 20-06-2015 2° Memorial Zucchini[5]. A partecipare, vecchie e nuove glorie del Pescara, da annoverare Ciro Immobile, una squadra di giornalisti, la Gullo Team capitanata da Totò Schillaci e una squadra interamente composta dai tifosi pescaresi. La location è sempre lo stadio Adriatico Giovanni Cornacchia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Assume l'incarico di allenatore in coppia con Gianni Corelli.
  2. ^ Pescara in lutto, è morto Vincenzo Zucchini Ilcentro.gelocal.it
  3. ^ Serie A 1979-1980 Rsssf.com
  4. ^ Zucchini nuovo Team Manager biancazzurro. Archiviato il 3 dicembre 2013 in Internet Archive.
  5. ^ 2° Memorial Zucchetti, PescaraWebTv.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]