Finale del campionato mondiale di calcio 2014

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Finale Mondiali 2014
Alemanha-campea20140713 0007.jpg
La festa della Germania per la vittoria della loro quarta coppa del mondo
Informazioni generali
SportFootball pictogram.svg Calcio
CompetizioneCampionato mondiale di calcio 2014
Data13 luglio 2014
CittàRio de Janeiro
ImpiantoEstádio Jornalista Mário Filho
Spettatori74 738[1]
Dettagli dell'incontro
Germania Germania Argentina Argentina
1 0
(dopo i tempi supplementari)
ArbitroItalia Nicola Rizzoli
MVPMario Götze
Successione
← Finale del campionato mondiale di calcio 2010 Finale del campionato mondiale di calcio 2018 →

La finale del campionato mondiale di calcio 2014 è stata disputata domenica 13 luglio 2014 allo stadio Maracanã di Rio de Janeiro tra la Nazionale tedesca e quella argentina. L'atto conclusivo della manifestazione ha visto il successo per 1-0 ai tempi supplementari della Germania, che si è aggiudicata la competizione per la quarta volta nella sua storia.

Le squadre[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Finali disputate in precedenza
(il grassetto indica la vittoria)
Germania Germania 7 (1954, 1966, 1974, 1982, 1986, 1990, 2002)
Argentina Argentina 4 (1930, 1978, 1986, 1990)

Cammino verso la finale[modifica | modifica wikitesto]

Partita fra le favorite, la Germania ha esordito vincendo contro il Portogallo per 4-0 nella partita inaugurale del gruppo G; seguirono un pareggio per 2-2 contro il Ghana - arrivato dopo essere stata prima in vantaggio e poi in svantaggio - e una vittoria contro gli Stati Uniti (1-0), comunque sufficienti per guadagnarsi il primo posto nel girone davanti alla selezione statunitense. Nella fase ad eliminazione diretta i tedeschi hanno superato dapprima l'Algeria per 2-1 (dopo i tempi supplementari) e poi la Francia per 1-0 approdando così alla semifinale contro il Brasile.

Contro i padroni di casa, mutilati dall'infortunio di Neymar e la squalifica di Thiago Silva, la Germania non ha praticamente incontrato difficoltà: il roboante 7-1 finale ha infatti spianato ai tedeschi la strada per la finale. In virtù dell'eccezionalità del risultato, e con richiamo ad un'altra, celeberrima sconfitta subita dai verdeoro in un mondiale casalingo, per indicare la semifinale Brasile-Germania è stato coniato il termine Mineirazo.

L'Argentina, invece, ha vinto la gara inaugurale del gruppo F superando per 2-1 la Bosnia ed Erzegovina, e ha poi ottenuto alla fase ad eliminazione diretta già nel turno successivo con la vittoria all'ultimo respiro per 1-0 contro l'Iran, a cui è seguita l'affermazione per 3-2 contro la Nigeria con doppietta di Messi. Agli ottavi gli argentini hanno eliminato la Svizzera per 1-0 (dopo i tempi supplementari) con goal di Angel Di Maria, risultato ripetuto ai quarti contro il Belgio grazie alla rete di Gonzalo Higuaín. La semifinale ha visto l'Argentina superare i Paesi Bassi solo ai calci di rigore, con il risultato di 4-2, dopo lo 0-0 dei tempi supplementari.

L'Argentina, comunque, non ha particolarmente convinto nel percorso verso la finale ed è stata spinta dai singoli, in particolare da Lionel Messi e Angel Di Maria.

Tabella riassuntiva del percorso[modifica | modifica wikitesto]

Note: In ogni risultato sottostante, il punteggio della finalista è menzionato per primo.

Germania Germania Turno Argentina Argentina
Avversario Risultato Fase a gironi Avversario Risultato
Portogallo Portogallo 4–0 Giornata 1 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 2–1
Ghana Ghana 2–2 Giornata 2 Iran Iran 1–0
Stati Uniti Stati Uniti 1–0 Giornata 3 Nigeria Nigeria 3–2
1ª classificata del Gruppo G
Squadra Pt G
Germania Germania 7 3
Stati Uniti Stati Uniti 4 3
Portogallo Portogallo 4 3
Ghana Ghana 1 3
Piazzamenti finali 1ª classificata del Gruppo F
Squadra Pt G
Argentina Argentina 9 3
Nigeria Nigeria 4 3
Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina 3 3
Iran Iran 1 3
Avversario Risultato Fase a eliminazione diretta Avversario Risultato
Algeria Algeria 2–1 (dts) Ottavi di finale Svizzera Svizzera 1–0 (dts)
Francia Francia 1–0 Quarti di finale Belgio Belgio 1–0
Brasile Brasile 7–1 Semifinali Paesi Bassi Paesi Bassi 0–0 (dts) 4-2 (dtr)

Descrizione della partita[modifica | modifica wikitesto]

Il gol di Götze che ha dato il successo ai tedeschi.

I tempi regolamentari hanno visto Argentina e Germania creare i presupposti per passare in vantaggio senza riuscirci: le occasioni più importanti, una per parte, sono capitate sui piedi di Higuaín (tiro a lato a tu per tu con Neuer dopo retropassaggio errato della retroguardia tedesca) e sulla testa di Höwedes (palo sugli sviluppi di un calcio d'angolo).

Nel primo tempo supplementare tedeschi e argentini hanno provato ancora a superarsi, ma Schürrle da una parte e Palacio dall'altra hanno sbagliato a pochi passi da Romero e Neuer. La partita si è quindi decisa a otto minuti dalla fine del secondo tempo supplementare grazie al gol di Götze, subentrato a Klose quasi allo scadere dei tempi regolamentari, abile a sfruttare un assist dalla sinistra di Schürrle.

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Rio de Janeiro
13 luglio 2014, ore 16:00 UTC-3 (21:00 CEST)
Germania Germania1 – 0
(d.t.s.)
referto
Argentina ArgentinaEstadio Maracanã (74 738 spett.)
Arbitro: Italia Nicola Rizzoli

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Germania
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Argentina
Germania Germania (4-3-3)
P 1 Manuel Neuer
D 16 Philipp Lahm Captain sports.svg
D 20 Jérôme Boateng
D 5 Mats Hummels
D 4 Benedikt Höwedes Ammonizione al 34’ 34’
C 23 Christoph Kramer Uscita al 31’ 31’
C 7 Bastian Schweinsteiger Ammonizione al 29’ 29’
C 18 Toni Kroos
C 13 Thomas Müller
C 8 Mesut Özil Uscita al 120’ 120’
A 11 Miroslav Klose Uscita al 88’ 88’
A disposizione:
D 2 Kevin Großkreutz
D 3 Matthias Ginter
C 6 Sami Khedira
A 9 André Schürrle Ingresso al 31’ 31’
A 10 Lukas Podolski
P 12 Ron-Robert Zieler
C 14 Julian Draxler
D 15 Erik Durm
D 17 Per Mertesacker Ingresso al 120’ 120’
C 19 Mario Götze Ingresso al 88’ 88’
D 21 Shkodran Mustafi
P 22 Roman Weidenfeller
Allenatore:
Joachim Löw
GER-ARG 2014-07-13.svg
Argentina Argentina (4-2-3-1)
P 1 Sergio Romero
D 4 Pablo Zabaleta
D 15 Martín Demichelis
D 2 Ezequiel Garay
D 16 Marcos Rojo
C 8 Enzo Pérez Uscita al 86’ 86’
C 14 Javier Mascherano Ammonizione al 64’ 64’
C 6 Lucas Biglia
C 22 Ezequiel Lavezzi Uscita al 46’ 46’
A 10 Lionel Messi Captain sports.svg
A 9 Gonzalo Higuaín Uscita al 78’ 78’
A disposizione:
D 3 Hugo Campagnaro
C 5 Fernando Gago Ingresso al 86’ 86’
C 7 Ángel Di María
C 11 Maxi Rodríguez
P 12 Agustín Orión
C 13 Augusto Fernández
D 17 Federico Fernández
A 18 Rodrigo Palacio Ingresso al 78’ 78’
C 19 Ricardo Gabriel Álvarez
A 20 Sergio Agüero Ammonizione al 65’ 65’ Ingresso al 46’ 46’
P 21 Mariano Andújar
D 23 José María Basanta
Allenatore:
Alejandro Sabella
Quarto uomo

Carlos Vera (Ecuador)

Quinto uomo

Christian Lescano (Ecuador)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Totale[2] Germania Argentina
Goal segnati 1 0
Tiri totali 10 10
Tiri in porta 7 2
Possesso 60% 40%
Calci d'angolo 5 3
Falli commessi 20 16
Fuorigioco 3 2
Tiri respinti 2 6
Cartellini gialli 2 2
Cartellini rossi 0 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Germania-Argentina (PDF), su resources.fifa.com, FIFA Match report, 13 luglio 2014. URL consultato il 24 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  2. ^ Match report – Germany 1–0 Argentina (PDF), in FIFA (Fédération Internationale de Football Association), 13 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio