Erik Durm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Erik Durm
Erik Durm IMG 1748.jpg
Erik Durm con il Borussia Dortmund
Nazionalità Germania Germania
Altezza 183 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Borussia Dortmund
Carriera
Giovanili
1997-2008 600px pentasection HEX-0071BC White.svg SG Rieschweiler
2008-2010 Saarbrücken
2010-2011 Magonza
Squadre di club1
2010-2012 Magonza II 33 (13)
2012-2013 Borussia Dortmund II 29 (2)
2013- Borussia Dortmund 61 (2)
Nazionale
2011 Germania Germania U-19 2 (2)
2011 Germania Germania U-20 1 (0)
2013 Germania Germania U-21 3 (0)
2014- Germania Germania 7 (0)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Brasile 2014
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 aprile 2017

Erik Durm (Pirmasens, 12 maggio 1992) è un calciatore tedesco, difensore del Borussia Dortmund e della nazionale tedesca, con cui si è laureato campione del mondo nel 2014.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Mancino di piede,[1] può ricoprire diversi ruoli sulla fascia. Nasce come attaccante,[1] ma nella stagione 2013-2014 Jürgen Klopp, lo schiera come terzino sinistro in rimpiazzo dell'infortunato Marcel Schmelzer. Il terzino sinistro diventa quindi il suo ruolo, ma Erik Durm è adatto anche a ricoprire il ruolo di terzino destro, esterno di centrocampo e anche quello di esterno d'attacco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Le prime partite ufficiali che Durm gioca sono nelle competizioni U17 e U19 con il Saarbrucken. Nelle giovanili del Magonza segna 29 gol in 56 presenze.

Nella stagione 2012-2013 viene acquistato dal Borussia Dortmund e inserito nelle giovanili. La prima stagione con la seconda squadra dei giallo-neri si conclude con 28 presenze e 2 gol segnati.

Nella stagione 2013-2014 riesce a trovare spazio anche in prima squadra, esordendovi alla prima giornata di campionato nella trasferta vinta per 4-0 sul campo dell'Augsburg entrando all'88' minuto. Il 24 settembre esordisce nella Coppa di Germania giocando interamente la partita vinta ai supplementari per 0-2 contro il Monaco 1860. Il 1º ottobre 2013 esordisce per la prima volta nella massima competizione europea, ovvero la Champions League, nella partita vinta per 3-0 in casa contro il Marsiglia in cui fornisce un assist a Robert Lewandowski per il primo gol dei padroni di casa. Il 19 ottobre, nella partita di campionato casalinga contro l'Hannover 96, si procura il rigore, poi trasformato da Marco Reus, dell'1-0 riuscendo a far portare a casa i 3 punti alla sua squadra.

La stagione 2014-2015 si apre con la vittoria della Supercoppa di Germania, battendo il Bayern Monaco con il punteggio di 2-0. Il 9 maggio 2015 trova il primo gol in Bundesliga e con la maglia del Borussia Dortmund nella partita vinta 2-0 in casa contro l'Herta Berlino.

La stagione successiva nonostante il cambio in panchina, da Jurgen Klopp a Thomas Tuchel, non perde il posto da titolare. Nonostante tutto salta la prima metà della stagione per un'operazione al ginocchio. Torna a giocare nell'anno nuovo (2016) nella vittoria del derby contro il Borussia Mönchengladbach per 3-1. Il 2 marzo trova il primo gol stagionale nella vittoria per 2-0 sul campo del Darmstadt.

Durante l'estate torna ad infortunarsi al ginocchio già operato saltando la prima parte di stagione. La prima presenza della stagione 2016-2017 la trova nella partita vinta 1-0 in casa contro il Bayern Monaco.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Convocato per il Mondiale 2014, il 13 luglio 2014, pur senza mai scendere in campo nella competizione, si laurea campione del mondo dopo la vittoria in finale sull'Argentina per 1-0, ottenuta grazie al goal decisivo di Götze durante i tempi supplementari.[2][3]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 26 aprile 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013-2014 Germania Borussia Dortmund BL 19 0 CG 3 0 UCL 7 0 SG - - 29 0
2014-2015 BL 18 1 CG 5 0 UCL 4 0 SG 1 0 28 1
2015-2016 BL 14 1 CG 3 0 UEL 3 0 - - - 20 1
2016-2017 BL 10 0 CG 2 0 UCL 4 0 SG 0 0 16 0
Totale carriera 61 2 13 0 18 0 1 0 93 2

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-6-2014 Mönchengladbach Germania Germania 2 – 2 Camerun Camerun Amichevole - Uscita al 85’ 85’
3-9-2014 Düsseldorf Germania Germania 2 – 4 Argentina Argentina Amichevole -
7-9-2014 Dortmund Germania Germania 2 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 72’ 72’
11-10-2014 Varsavia Polonia Polonia 2 – 0 Germania Germania Qual. Euro 2016 -
14-10-2014 Gelsenkirchen Germania Germania 1 – 1 Irlanda Irlanda Qual. Euro 2016 -
14-11-2014 Norimberga Germania Germania 4 – 0 Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2016 - Uscita al 72’ 72’
18-11-2014 Vigo Spagna Spagna 0 – 1 Germania Germania Amichevole -
Totale Presenze 7 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Borussia Dortmund: 2016-2017
Borussia Dortmund: 2013, 2014

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Brasile 2014

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Stefano Chioffi, Durm, il Borussia di Klopp non finisce mai di stupire, 14 agosto 2014. URL consultato il 25 maggio 2017.
  2. ^ Mondiali, Germania campione! Argentina battuta 1-0: Götze al 113', gazzetta.it, 14 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.
  3. ^ Germania campione del mondo, ilpost.it, 13 luglio 2014. URL consultato il 14 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Erik Durm, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Erik Durm, su Calcio.com, HEIM:SPIEL Medien GmbH. Modifica su Wikidata
  • Erik Durm, su Soccerway.com, Perform Group. Modifica su Wikidata