Qazaqstan Prem'er Ligasy 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Qazaqstan Prem'er Ligasy 2019
Competizione Qazaqstan Prem'er Ligasy
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 28ª
Organizzatore KFF
Date dal 9 marzo 2019
al 10 novembre 2019
Luogo Kazakistan Kazakistan
Partecipanti 12
Risultati
Vincitore Astana
(6º titolo)
Retrocessioni Atıraw
Aqtöbe
Statistiche
Miglior giocatore Croazia Marin Tomasov
Miglior marcatore Ucraina Aderinsola Eseola
Croazia Marin Tomasov (19)
Miglior portiere Kazakistan Dmytro Nepohodov
Incontri disputati 198
Gol segnati 513 (2,59 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2018 2020 Right arrow.svg

La Qazaqstan Prem'er Ligasy 2019 è stata la 28ª edizione della massima divisione del calcio kazako. La stagione è iniziata il 9 marzo 2019 e si è conclusa il 10 novembre 2019. L'Astana ha vinto il campionato per la sesta volta nella sua storia.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della stagione 2018 sono retrocesse in Birinşi Lïga l'Aqjaýıq e il Qızıljar. Dalla Birinşi Lïga sono promosse l'Oqjetpes, primo classificato, e il Taraz, secondo classificato.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre partecipanti si affrontano tre volte, per un totale di 33 giornate.
La squadra campione del Kazakistan ha il diritto a partecipare alla UEFA Champions League 2020-2021, partendo dal primo turno di qualificazione.
Le squadre classificate al secondo e terzo posto sono ammesse alla UEFA Europa League 2020-2021, partendo dal primo turno di qualificazione, assieme alla vincitrice della Coppa nazionale.
La terzultima classificata gioca lo spareggio con la terza classificata della Birinşi Lïga, mentre l'ultima e la penultima classificata retrocedono direttamente in Birinşi Lïga.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Ubicazione delle squadre della Prem'er Ligasy 2019
Club Città Stadio Stagione precedente
Aqtöbe Aqtöbe Stadio Centrale 7º posto in Prem'er Ligasy
Astana Nur-Sultan Astana Arena Campione del Kazakistan
Atıraw Atyrau Stadio Munajši 9º posto in Prem'er Ligasy
Ertis Pavlodar Stadio Centrale 10º posto in Prem'er Ligasy
Jetisw Taldıqorğan Stadio Ortalıq Jetisu 6º posto in Prem'er Ligasy
Oqjetpes Kökşetaw Stadio Oqjetpes 1º posto in Birinşi Lïga
Ordabası Šymkent Stadio Qajımuqan Muñaýtpasov 4º posto in Prem'er Ligasy
Qaýrat Almaty Stadio Centrale 2º posto in Prem'er Ligasy
Qaýsar Qyzylorda Stadio Gany Muratbayev 5º posto in Prem'er Ligasy
Şaxter Qaraǧandy Qaraǧandy Stadio Şaxter 8º posto in Prem'er Ligasy
Taraz Taraz Stadio Centrale 2º posto in Birinşi Lïga
Tobıl Qostanay Stadio Centrale 3º posto in Prem'er Ligasy

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente
(tra parentesi il numero delle presenze)
Capocannoniere
(tra parentesi il numero dei gol segnati)
Aqtöbe Bielorussia Aljaksandr Sjadnëŭ Kazakistan Aslanbek Käkimov (33) Kazakistan Abat Aýımbetov (16)
Astana Ucraina Roman Hryhorčuk Kazakistan Roman Mwrtazayev (32) Croazia Marin Tomasov (19)
Atıraw Russia Viktor Kumykov (1ª-7ª)
Kazakistan Qwanış Qwandulov (8ª)
Bielorussia Oleg Dulub (9ª-33ª)
Kazakistan Qwanış Qalmuratov (31) Russia Islamnur Abdulavov (5)
Ertis Bulgaria Dimităr Dimitrov (1ª-8ª)
Kazakistan Sergeý Klimov (9ª-13ª)
Serbia Milan Milanović (14ª-33ª)
Ungheria Patrik Hidi (33) Francia Jérémy Manzorro (6)
Jetisw Kazakistan Dmïtrïý Ogaý Ucraina Ruslan Stepanjuk (32) Bulgaria Martin Tošev (9)
Oqjetpes Kazakistan Andreý Karpovïç Kazakistan Ilya Kalinin (31) Serbia Milan Stojanović (7)
Ordabası Georgia K'akhaber Tskhadadze Argentina Pablo Fontanello (33) Brasile João Paulo (15)
Qaýrat Bielorussia Aljaksej Špileŭski Kazakistan Stas Pokatïlov
Croazia Dino Mikanović (31)
Ucraina Aderinsola Eseola (19)
Qaýsar Bulgaria Stojčo Mladenov Croazia Ivan Graf
Kazakistan Aleksandr Maroçkïn
Kazakistan Asqat Tağıbergen (30)
Armenia Tigran Barseghyan (12)
Şaxter Qaraǧandy Bulgaria Nikolaj Kostov Ucraina Artem Baranovs'kyj
Croazia Ivan Pešić
Kazakistan Igor' Şackïý (33)
Croazia Ivan Pešić
Estonia Sergei Zenjov (8)
Taraz Kazakistan Nürken Mazbayev Serbia Nemanja Subotić (32) Georgia Elguja Lobjanidze
Francia Serge Nyuiadzi (8)
Tobıl Russia Vladimir Gazzaev (1ª-19ª)
Kazakistan Nurbol Jumasqalïyev (20ª-33ª)
Kazakistan Maxïm Fedïn (33) Kazakistan Azat Nurğalïyev (10)

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Kazakistan 1. Astana 69 33 22 3 8 67 28 +39
2. Qaýrat 68 33 22 2 9 65 32 +33
3. Ordabası 65 33 19 8 6 52 24 +28
4. Tobıl 63 33 19 6 8 45 27 +18
5. Jetisw 56 33 16 8 9 45 25 +20
6. Qaýsar[1] 42 33 12 6 15 37 43 -6
7. Oqjetpes 40 33 11 7 15 44 49 -5
8. Ertis 37 33 11 4 18 30 45 -15
9. Şaxter Qaraǧandy 35 33 9 8 16 40 47 -7
Noatunloopsong.png 10. Taraz 29 33 7 8 18 28 60 -32
1downarrow red.png 11. Atıraw 26 33 6 8 19 25 58 -33
1downarrow red.png 12. Aqtöbe (-12) 15 33 7 6 20 35 75 -40

Legenda:

      Campione del Kazakistan e ammessa alla UEFA Champions League 2020-2021
      Ammesse alla UEFA Europa League 2020-2021
Noatunloopsong.png Ammessa allo spareggio promozione-retrocessione
      Retrocesse in Birinşi Lïga 2020

Note:

L'Aqtobe ha scontato 12 punti di penalizzazione.[2][3]

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Aqt Ast Atı Ert Jet Oqj Ord Qýr Qýs Şax Tar Tob
Aqtöbe –––– 2-3 2-0
3-2
2-1
1-1
1-2 0-2
1-2
0-3 1-3 1-3 2-2
3-2
2-3
2-2
0-1
Astana 4-1
5-0
–––– 3-1 0-1
0-2
1-0 2-1 2-1 0-2
3-1
4-1
3-0
1-2
2-1
4-0
5-0
2-1
Atıraw 1-1 0-3
1-4
–––– 1-3
0-3
2-1
0-3
1-2
2-2
1-0
1-3
2-1 1-3 0-0 1-1 0-1
Ertis 0-1 0-4 1-0 –––– 0-3 2-1 0-2 0-2
5-0
0-1
2-1
0-0
4-2
2-0
1-0
0-2
0-0
Jetisw 1-1
5-0
0-2
2-1
0-0 4-0
2-1
–––– 5-1 1-1
0-1
3-0 1-0 2-0
3-2
1-0
0-0
0-1
Oqjetpes 4-0 1-1
0-1
3-0 1-0
1-0
0-1
1-1
–––– 0-0
0-4
1-2 1-2 2-2 3-1
2-3
1-2
Ordabası 1-0
4-1
3-2
1-1
1-1 1-0
2-0
1-0 3-0 –––– 0-0 1-2
0-2
3-0
3-2
3-0
3-0
0-0
Qaýrat 3-0
6-0
0-1 2-0
2-1
2-1 0-0
4-1
4-1
0-1
0-1
4-1
–––– 5-1 2-1 2-0 0-1
2-0
Qaýsar 0-1
1-3
0-0 0-1
0-1
2-0 0-1
0-2
0-1
1-1
0-0 2-1
0-1
–––– 2-2 1-1 5-1
1-1
Şaxter Qarağandı 3-0 1-0 1-1
0-1
4-0 2-0 1-0
2-2
1-2 1-2
0-4
0-1
3-0
–––– 1-0 0-1
0-1
Taraz 1-1 2-0 2-0
2-2
0-0 2-0 2-6 1-0 0-1
0-2
1-2
2-1
1-2
0-0
–––– 0-1
0-5
Tobıl 2-1
2-1
0-2
0-1
3-0
2-0
3-0 0-0
0-0
2-0
1-0
1-1
1-2
3-5 0-2 2-0 4-1 ––––

Spareggio promozione/retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Aqjaýıq 0 - 0 Taraz Oral, 15 novembre 2019
Taraz 3 - 1 Aqjaýıq Taraz, 18 novembre 2019

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[4]

Gol Giocatore Squadra
19 Croazia Marin Tomasov Astana
19 Ucraina Aderinsola Eseola Qaýrat
16 Kazakistan Abat Aýımbetov Aqtöbe
16 Ungheria Márton Eppel Qaýrat
15 Brasile João Paulo Ordabası
12 Armenia Tigran Barseghyan Qaýsar
10 Kazakistan Azat Nurğalïyev Tobıl
9 Bulgaria Martin Tošev Jetisw
9 RD del Congo Kule Mbombo Qaýsar
8 Kazakistan Toqtar Janğılışbaý Ordabası
8 Croazia Ivan Pešić Şaxter Qaraǧandy
8 Estonia Sergei Zenjov Şaxter Qaraǧandy
8 Georgia Elguja Lobjanidze Taraz
8 Francia Serge Nyuiadzi Taraz
8 Costa d'Avorio Senin Sebai Tobıl
8 Kazakistan Bawırjan Turısbek Tobıl

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]