UEFA Champions League 2019-2020 (qualificazioni)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
UEFA Champions League 2019-2020 - Fase di qualificazione
UEFA Champions League 2019-2020 - Qualifying phase
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date dal 25 giugno 2019
al 13 agosto 2019
Partecipanti 51
Formula 1 mini-torneo (semifinali + finale) + 3 turni a eliminazione diretta
Statistiche (al 17 luglio 2019)
Miglior marcatore Francia Billel Omrani (3)
Incontri disputati 35
Gol segnati 86 (2,46 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg UCL 2018-2019 QF

La fase di qualificazione della UEFA Champions League 2019-2020 si disputerà tra il 25 giugno e il 13 agosto 2019. Parteciperanno a questa prima fase della competizione 51 club: 10 di essi si qualificheranno al successivo turno di spareggi, composto da 12 squadre.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Turno preliminare Semifinali 11 giugno 2019 ore 12:00 CEST[1]
(Nyon)
25 giugno 2019
Finale 28 giugno 2019
Turni di qualificazione Primo turno 18 giugno 2019 ore 14:30 CEST[2]
(Nyon)
9-10 luglio 2019 16-17 luglio 2019
Secondo turno 19 giugno 2019 ore 12:00 CEST[3]
(Nyon)
23-24 luglio 2019 30-31 luglio 2019
Terzo turno 22 luglio 2019 ore 12:00 CEST[4]
(Nyon)
6-7 agosto 2019 13 agosto 2019

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo turno
Squadre Coeff
Campioni
Paesi Bassi Ajax 70.500
Grecia PAOK 23.500
Piazzate
Portogallo Porto 93.000
Ucraina Dinamo Kiev 65.000
Belgio Bruges 39.500
Russia Krasnodar 34.500
Turchia İstanbul Başakşehir 10.500
Austria LASK Linz 6.250
Secondo turno
Squadre Coeff
Campioni
Danimarca Copenaghen 31.000
Croazia Dinamo Zagabria 29.500
Cipro APOEL 25.500
Israele Maccabi Tel Aviv 16.000
Piazzate
Svizzera Basilea 54.500
Paesi Bassi PSV 37.000
Grecia Olympiakos 44.000
Rep. Ceca Viktoria Plzeň 33.000
Primo turno
Squadre Coeff
Scozia Celtic[5] 31.000
Bielorussia BATĖ Borisov 27.500
Kazakistan Astana 27.500
Bulgaria Ludogorec 27.000
Azerbaigian Qarabağ 22.000
Slovenia Maribor 18.500
Serbia Stella Rossa 16.750
Moldavia Sheriff Tiraspol 12.250
Norvegia Rosenborg 11.500
Finlandia HJK 9.000
Irlanda Dundalk 7.000
Lussemburgo F91 Dudelange 6.250
Macedonia del Nord Škendija 6.000
Galles The New Saints 6.000
Slovacchia Slovan Bratislava 6.000
Svezia AIK 5.500
Lituania Sūduva 4.250
Malta Valletta 4.250
Bosnia ed Erzegovina Sarajevo[5] 4.250
Polonia Piast Gliwice 3.850
Romania CFR Cluj 3.500
Ungheria Ferencváros 3.500
Estonia Nõmme Kalju 3.500
Albania Partizani Tirana 3.000
Montenegro Sutjeska Nikšić 3.000
Islanda Valur 2.750
Irlanda del Nord Linfield 2.250
Fær Øer HB Tórshavn 1.500
Lettonia Riga FC 1.125
Armenia Ararat-Armenia 1.050
Georgia Saburtalo Tbilisi 0.950
Turno preliminare
Squadre Coeff
Gibilterra Lincoln Red Imps 4.250
San Marino Tre Penne 0.750
Andorra FC Santa Coloma 4.000
Kosovo Feronikeli 0.500

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Partecipano al turno preliminare 4 squadre, sorteggiate in due accoppiamenti di sola andata, con le due vincitrici che si affrontano per l'accesso al primo turno in gara secca. Tutti gli incontri del "mini-torneo" si disputano allo Stadiumi Fadil Vokrri di Pristina.

Le squadre sconfitte in questo turno vengono trasferite nel secondo turno di qualificazione di UEFA Europa League.

Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff
Gibilterra Lincoln Red Imps 4.250 San Marino Tre Penne 0.750
Andorra FC Santa Coloma 4.000 Kosovo Feronikeli 0.500

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Pristina
25 giugno 2019, ore 15:00 CEST
Tre Penne0 – 1
referto
FC Santa ColomaStadiumi Fadil Vokrri (35 spett.)
Arbitro: Irlanda del Nord Ian McNabb

Pristina
25 giugno 2019, ore 20:45 CEST
Feronikeli1 – 0
referto
Lincoln Red ImpsStadiumi Fadil Vokrri (3 000 spett.)
Arbitro: Svizzera Fedayi San

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Pristina
28 giugno 2019, ore 20:45 CEST
Feronikeli2 – 1
referto
FC Santa ColomaStadiumi Fadil Vokrri (1 900 spett.)
Arbitro: Grecia Emmanouil Skoulas

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Ris. Squadra 2
Semifinali
Feronikeli Kosovo 1 - 0 Gibilterra Lincoln Red Imps
Tre Penne San Marino 0 - 1 Andorra FC Santa Coloma
Finale
Feronikeli Kosovo 2 - 1 Andorra FC Santa Coloma

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Alle 31 squadre che accedono a questa fase si aggiungerà la vincente della finale del turno preliminare. Ai fini del sorteggio, le 32 squadre sono state divise in tre gironi (due da 10 squadre e uno da 12), con un'ulteriore suddivisione fra teste di serie e non teste di serie.

Le squadre sconfitte in questo turno vengono trasferite nel secondo turno di qualificazione di UEFA Europa League.

Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3
Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff

Kazakistan Astana

27.500 Lituania Sūduva 4.250 Scozia Celtic 31.000 Malta Valletta 4.250 Bielorussia BATĖ Borisov 27.500 Kosovo Feronikeli 4.250
Bulgaria Ludogorec 27.000 Romania CFR Cluj 3.500 Azerbaigian Qarabağ 22.000 Bosnia ed Erzegovina Sarajevo 4.250 Slovenia Maribor 18.500 Polonia Piast Gliwice 3.850
Serbia Stella Rossa 16.750 Ungheria Ferencváros 3.500 Moldavia Sheriff Tiraspol 12.250 Montenegro Sutjeska Nikšić 3.000 Norvegia Rosenborg 11.500 Islanda Valur 2.750
Macedonia del Nord Škendija 6.000 Estonia Nõmme Kalju 3.500 Lussemburgo F91 Dudelange 6.250 Albania Partizani Tirana 3.000 Finlandia HJK 9.000 Irlanda del Nord Linfield 2.250
Svezia AIK 5.500 Armenia Ararat-Armenia 1.050 Slovacchia Slovan Bratislava 6.000 Georgia Saburtalo Tbilisi 0.950 Irlanda Dundalk 7.000 Fær Øer HB Tórshavn 1.500
Galles The New Saints 6.000 Lettonia Riga FC 1.125

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Astana
9 luglio 2019, ore 15:00 CEST
Astana1 – 0
referto
CFR ClujAstana Arena (18 587 spett.)
Arbitro: Belgio Lawrence Visser

Erevan
9 luglio 2019, ore 16:00 CEST
Ararat-Armenia2 – 1
referto
AIKFFA Academy Stadium (1 497 spett.)
Arbitro: Croazia Duje Strukan

Helsinki
9 luglio 2019, ore 18:00 CEST
HJK3 – 0
referto
HB TórshavnHelsinki Football Stadium (4 719 spett.)
Arbitro: Georgia Giorgi Kruashvili

Tallinn
9 luglio 2019, ore 18:00 CEST
Nõmme Kalju0 – 1
referto
ŠkendijaKadriorg (1 640 spett.)
Arbitro: Scozia Donald Robertson

Sarajevo
9 luglio 2019, ore 19:45 CEST
Sarajevo1 – 3
referto
CelticAsim Ferhatović Hase Stadion (24 723 spett.)
Arbitro: Svezia Glenn Nyberg

Oswestry
9 luglio 2019, ore 20:00 CEST
The New Saints2 – 2
referto
FeronikeliPark Hall (1 140 spett.)
Arbitro: Malta Farrugia Cann Trustin

Lussemburgo
9 luglio 2019, ore 20:00 CEST
F91 Dudelange2 – 2
referto
VallettaStade Josy Barthel (1 152 spett.)
Arbitro: Irlanda del Nord Arnold Hunter

Marijampolė
9 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Sūduva0 – 0
referto
Stella RossaSūduva Stadium (3 200 spett.)
Arbitro: Danimarca Jørgen Burchardt

Tirana
10 luglio 2019, ore 17:30 CEST
Partizani Tirana0 – 0
referto
QarabağSelman Stërmasi (2 120 spett.)
Arbitro: Islanda Thorvaldur Árnason

Barysaŭ
10 luglio 2019, ore 19:00 CEST
BATĖ Borisov1 – 1
referto
Piast GliwiceBorisov Arena (11 529 spett.)
Arbitro: Turchia Mete Kalkavan

Tiraspol
10 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Sheriff Tiraspol0 – 3
referto
Saburtalo TbilisiStadionul Sheriff (5 706 spett.)
Arbitro: Galles Iwan Arwel Griffith

Budapest
10 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Ferencváros2 – 1
referto
LudogorecFerencváros Stadion (18 115 spett.)
Arbitro: Israele Eitan Shmuelevitz

Bratislava
10 luglio 2019, ore 20:15 CEST
Slovan Bratislava1 – 1
referto
Sutjeska NikšićNárodný futbalový štadión (11 250 spett.)
Arbitro: Russia Vitali Meshkov

Dundalk
10 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Dundalk0 – 0
referto
Riga FCOriel Park (3 100 spett.)
Arbitro: Slovacchia Peter Kralović

Belfast
10 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Linfield0 – 2
referto
RosenborgWindsor Park (2 710 spett.)
Arbitro: Bulgaria Ivaylo Stoyanov

Reykjavik
10 luglio 2019, ore 22:00 CEST
Valur0 – 3
referto
MariborHlíðarendi (1 201 spett.)
Arbitro: Polonia Krzysztof Jakubik

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Skopje
16 luglio 2019, ore 17:00 CEST
Škendija1 – 2
referto
Nõmme KaljuNational Arena Todor Proeski
Arbitro: Svizzera Alain Bieri

Tbilisi
16 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Saburtalo Tbilisi1 – 3
referto
Sheriff TiraspolMikheil Meskhi Stadioni
Arbitro: Rep. Ceca Pavel Orel

Torshavn
16 luglio 2019, ore 20:00 CEST
HB Tórshavn2 – 2
referto
HJKGundadalur
Arbitro: Grecia Georgios Kominis

Ta' Qali
16 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Valletta1 – 1
referto
F91 DudelangeCentenary
Arbitro: Estonia Juri Frischer

Pristina
16 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Feronikeli0 – 1
referto
The New SaintsStadiumi Fadil Vokrri
Arbitro: Norvegia Espen Eskås

Belgrado
16 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Stella Rossa2 – 1
referto
SūduvaStadion Rajko Mitić
Arbitro: Ungheria Ádám Farkas

Riga
17 luglio 2019, ore 18:30 CEST
Riga FC0 – 0
(d.t.s.)
referto
DundalkSkonto Stadions
Arbitro: Macedonia del Nord Dimitar Meckarovski

Trondheim
17 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Rosenborg4 – 0
referto
LinfieldLerkendal Stadion
Arbitro: Albania Enea Jorgji

Baku
17 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Qarabağ2 – 0
referto
Partizani TiranaDalga Stadium
Arbitro: Moldavia Dumitri Muntean

Solna
17 luglio 2019, ore 19:00 CEST
AIK3 – 1
referto
Ararat-ArmeniaSolna Arena
Arbitro: Irlanda Robert Hennessy

Razgrad
17 luglio 2019, ore 19:30 CEST
Ludogorec2 – 3
referto
FerencvárosLudogorec Arena
Arbitro: Lituania Donatas Rumšas

Gliwice
17 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Piast Gliwice1 – 2
referto
BATĖ BorisovPiast
Arbitro: Finlandia Antti Munukka

Cluj-Napoca
17 luglio 2019, ore 20:00 CEST
CFR Cluj3 – 1
referto
AstanaStadionul Dr. Constantin Rădulescu
Arbitro: Austria Alexander Harkam

Maribor
17 luglio 2019, ore 20:15 CEST
Maribor2 – 0
referto
ValurStadionul Ljudski vrt
Arbitro: Portogallo João Pinheiro

Niksic
17 luglio 2019, ore 20:15 CEST
Sutjeska Nikšić1 – 1
(d.t.s.)
referto
Slovan BratislavaGradski
Arbitro: Romania Horatiu Fesnic

Sarajevo
17 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Celtic2 – 1
referto
SarajevoCeltic Park
Arbitro: Lussemburgo Alain Durieux

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Nõmme Kalju Estonia 2 - 2 (gfc) Macedonia del Nord Škendija 0 - 1 1 - 2
Sūduva Lituania 1 - 2 Serbia Stella Rossa 0 - 0 1 - 2
Ararat-Armenia Armenia 3 - 4 Svezia AIK 2 - 1 1 - 3
Astana Kazakistan 2 - 3 Romania CFR Cluj 1 - 0 1 - 3
Ferencváros Ungheria 5 - 3[A] Bulgaria Ludogorec 2 - 1 3 - 2
Partizani Tirana Albania 0 - 2 Azerbaigian Qarabağ 0 - 0 0 - 2
Slovan Bratislava Slovacchia 2 - 2 (2-3 dcr) Montenegro Sutjeska Nikšić 1 - 1 1 - 1 (dts)
Sarajevo Bosnia ed Erzegovina 2 - 5[B] Scozia Celtic 1 - 3 1 - 2
Sheriff Tiraspol Moldavia 3 - 4 Georgia Saburtalo Tbilisi 0 - 3 3 - 1
F91 Dudelange Lussemburgo 3 - 3 (gfc) Malta Valletta 2 - 2 1 - 1
Linfield Irlanda del Nord 0 - 6 Norvegia Rosenborg 0 - 2 0 - 4
Valur Islanda 0 - 5 Slovenia Maribor 0 - 3 0 - 2
Dundalk Irlanda 0 - 0 (5-4 dcr) Lettonia Riga FC 0 - 0 0 - 0 (dts)
The New Saints Galles 3 - 2 Kosovo Feronikeli 2 - 2 1 - 0
HJK Finlandia 5 - 2 Fær Øer HB Tórshavn 3 - 0 2 - 2
BATĖ Borisov Bielorussia 3 - 2 Polonia Piast Gliwice 1 - 1 2 - 1
Note
  1. ^ In seguito ad un errore riguardante la procedura del sorteggio della squadra che avrebbe giocato in casa l'andata di tale accoppiamento, è stato deciso dall'UEFA di effettuare nuovamente tale sorteggio e come da risultato è avvenuta l'inversione di campo rispetto all'esito del sorteggio originale.[6]
  2. ^ Inversione di campo rispetto all'esito del sorteggio.

Secondo turno di qualificazione[modifica | modifica wikitesto]

Ai fini del sorteggio le 20 squadre del percorso Campioni che prenderanno parte a questo turno verranno suddivise in due urne da dieci in base al coefficiente (le vincenti del primo turno di qualificazione prenderanno il coefficiente della squadra testa di serie) mentre le restanti 4 del percorso Piazzati verranno suddivise in due urne da due, con quella col ranking più alto che sarà testa di serie.

Le squadre sconfitte in questo turno nel percorso Campioni vengono trasferite al terzo turno di qualificazione del percorso Campioni di UEFA Europa League, quelle sconfitte nel percorso Piazzate accedono al terzo turno di qualificazione del percorso Piazzate di UEFA Europa League.

Campioni
Gruppo 1 Gruppo 2
Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff
Danimarca Copenaghen 31.000 Israele Maccabi Tel Aviv 16.000 Scozia Celtic 31.000 Georgia Saburtalo Tbilisi 12.250
Bielorussia BATĖ Borisov 27.500 Norvegia Rosenborg 11.500 Croazia Dinamo Zagabria 29.500 Finlandia HJK 9.000
Romania CFR Cluj 27.500 Irlanda Dundalk 7.000 Cipro APOEL 25.500 Estonia Nõmme Kalju 6.000
Ungheria Ferencváros 27.000 Malta Valletta 6.250 Slovenia Maribor 18.500 Montenegro Sutjeska Nikšić 6.000
Azerbaigian Qarabağ 22.000 Galles The New Saints 6.000 Serbia Stella Rossa 16.750 Svezia AIK 5.500
Piazzate
Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff
Svizzera Basilea 54.500 Paesi Bassi PSV 37.000
Grecia Olympiakos 44.000 Rep. Ceca Viktoria Plzeň 33.000

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Campioni[modifica | modifica wikitesto]
Tbilisi
23 luglio 2019, ore 19:30 CEST
Saburtalo Tbilisi – 
referto
Dinamo ZagabriaMikheil Meskhi Stadioni

Oswestry
23 luglio 2019, ore 20:00 CEST
The New Saints – 
referto
CopenaghenPark Hall

Niksic
23 luglio 2019, ore 20:15 CEST
Sutjeska Nikšić – 
referto
APOELGradski

Borisov
24 luglio 2019, ore 19:00 CEST
BATĖ Borisov – 
referto
RosenborgBorisov Arena

Budapest
24 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Ferencváros – 
referto
VallettaFerencváros Stadion

Cluj-Napoca
24 luglio 2019, ore 20:00 CEST
CFR Cluj – 
referto
Maccabi Tel AvivStadionul Dr. Constantin Rădulescu

Maribor
24 luglio 2019, ore 20:15 CEST
Maribor – 
referto
AIKStadionul Ljudski vrt

Belgrado
24 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Stella Rossa – 
referto
HJKStadion Rajko Mitić

Glasgow
24 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Celtic – 
referto
Nõmme KaljuCeltic Park

Dundalk
24 luglio 2019, ore 20:45 CEST
Dundalk – 
referto
QarabağOriel Park

Piazzate[modifica | modifica wikitesto]
Plzeň
23 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Viktoria Plzeň – 
referto
OlympiakosŠtruncovy Sady Stadion Plzeň

Eindhoven
23 luglio 2019, ore 20:00 CEST
PSV – 
referto
BasileaPSV Stadion

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Campioni[modifica | modifica wikitesto]
Tallinn
30 luglio 2019, ore 18:00 CEST
Nõmme Kalju – 
referto
CelticLilleküla Stadium

Nicosia
30 luglio 2019, ore 19:00 CEST
APOEL – 
referto
Sutjeska NikšićGSP

Netanya
30 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Maccabi Tel Aviv – 
referto
CFR ClujNetanya Municipal Stadium

Zagabria
30 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Dinamo Zagabria – 
referto
Saburtalo TbilisiStadion Maksimir

Ta' Qali
30 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Valletta – 
referto
FerencvárosCentenary

Helsinki
31 luglio 2019, ore 18:00 CEST
HJK – 
referto
Stella RossaHelsinki Football Stadium

Solna
31 luglio 2019, ore 19:00 CEST
AIK – 
referto
MariborSolna Arena

Baku
31 luglio 2019, ore 18:00 CEST
Qarabağ – 
referto
DundalkDalga Arena

Trondheim
31 luglio 2019, ore 19:00 CEST
Rosenborg – 
referto
BATĖ BorisovLerkendal Stadion

Copenaghen
31 luglio 2019, ore 19:45 CEST
Copenaghen – 
referto
The New SaintsParken Stadium

Piazzate[modifica | modifica wikitesto]
Basilea
30 luglio 2019, ore 20:00 CEST
Basilea – 
referto
PSVSt. Jakob-Park

Il Pireo
30 luglio 2019, ore 20:30 CEST
Olympiakos – 
referto
Viktoria PlzeňStadio Georgios Karaiskakis

Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Campioni
CFR Cluj Romania - Israele Maccabi Tel Aviv - -
BATĖ Borisov Bielorussia - Norvegia Rosenborg - -
The New Saints Galles - Danimarca Copenaghen - -
Ferencváros Ungheria - Malta Valletta - -
Dundalk Irlanda - Azerbaigian Qarabağ - -
Saburtalo Tbilisi Georgia - Croazia Dinamo Zagabria - -
Celtic Scozia - Estonia Nõmme Kalju - -
Stella Rossa Serbia - Finlandia HJK - -
Sutjeska Nikšić Montenegro - Cipro APOEL - -
Maribor Slovenia - Svezia AIK - -
Piazzate
Viktoria Plzeň Rep. Ceca - Grecia Olympiakos - -
PSV Paesi Bassi - Svizzera Basilea - -

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Ai fini del sorteggio, le squadre col coefficiente UEFA più alto sono designate come teste di serie (le vincenti del secondo turno di qualificazione prendono il coefficiente della squadra testa di serie del rispettivo confronto).

I club sconfitti nel percorso Campioni in questo turno vengono trasferiti agli spareggi del percorso Campioni dell'Europa League, mentre quelli sconfitti nel percorso Piazzate accedono direttamente alla fase a gironi dell'Europa League.

Teste di serie Coeff Non teste di serie Coeff
Campioni
Paesi Bassi Ajax 70.500 Grecia PAOK 23.500
Vincitori incontro con Scozia Celtic 31.000 Vincitori incontro con Azerbaigian Qarabağ 22.000
Vincitori incontro con Danimarca Copenaghen 31.000 Vincitori incontro con Slovenia Maribor 18.500
Vincitori incontro con Croazia Dinamo Zagabria 29.500 Vincitori incontro con Serbia Stella Rossa 16.750
Vincitori incontro con Bielorussia BATĖ Borisov 27.500 Vincitori incontro con Israele Maccabi Tel Aviv 16.000
Vincitori incontro con Cipro APOEL 25.000 Vincitori incontro con Malta Valletta 4.250
Piazzate
Portogallo Porto 93.000 Belgio Bruges 39.500
Ucraina Dinamo Kiev 65.000 Russia Krasnodar 34.500
Vincitori incontro con Svizzera Basilea 54.500 Turchia İstanbul Başakşehir 10.500
Vincitori incontro con Grecia Olympiakos 44.000 Austria LASK Linz 6.250

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Dati aggiornati al 17 luglio 2019[7]

Classifica marcatori
Gol Giocatore Squadra
3 Francia Billel Omrani Romania CFR Cluj
2 Norvegia Tokmac Nguen Ungheria Ferencváros
Eritrea Henok Goitom Svezia AIK
Macedonia del Nord Agim Ibraimi Macedonia del Nord Škendija
Slovenia Rok Kronaveter Slovenia Maribor
Slovenia Anders Konradsen Norvegia Rosenborg
Finlandia Lassi Lappalainen Finlandia HJK
Armenia Petros Avetisyan Armenia Ararat-Armenia
Finlandia Riku Riski Finlandia HJK
Montenegro Ognjen Rolović Georgia Saburtalo Tbilisi
Slovenia Andraž Šporar Slovacchia Slovan Bratislava
Kosovo Mevlan Zeka Kosovo Feronikeli
1 59 giocatori
Classifica assist
Gol Giocatore Squadra
2 Slovenia Rok Kronaveter Slovenia Maribor
Ucraina Oleksandr Zubkov Ungheria Ferencváros
Rep. del Congo Mavis Tchibota Bulgaria Ludogorec
Ghana Evans Mensah Finlandia HJK
Bielorussia Igor Stasevic Bielorussia BATĖ Borisov
1 48 giocatori

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sorteggio turno preliminare, UEFA.com, 10 giugno 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  2. ^ Sorteggio primo turno di qualificazione di UEFA Champions League, UEFA.com, 17 giugno 2019. URL consultato il 17 giugno 2019.
  3. ^ Sorteggio secondo turno di qualificazione UEFA Champions League, UEFA.com, 18 giugno 2019. URL consultato il 18 giugno 2019.
  4. ^ Sorteggio terzo turno di qualificazione di UEFA Champions League, UEFA.com, 18 luglio 2019. URL consultato il 18 luglio 2019.
  5. ^ a b durante il sorteggio per il primo turno, l'accoppiamento Celtic - Sarajevo è stato sorteggiato per saltare il secondo turno delle qualificazioni di Europa League e passare direttamente al terzo turno.
  6. ^ UEFA-botrány: Üres teremben sorsolták újra a Fradi-Ludogorecet, su origo.hu, Lantor Gábor, 19 giugno 2019. URL consultato il 25 giugno 2019.
  7. ^ UEFA Champions League in cifre, UEFA.com. URL consultato il 18 luglio 2019.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio