Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Aqtöbe Fwtbol Klwbı

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aqtöbe Fwtbol Klwbı
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali
Dati societari
Città Aqtöbe
Nazione Kazakistan Kazakistan
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Kazakhstan.svg FSK
Campionato Kazakhstan Premier League
Fondazione 1967
Presidente Kazakistan Sagat Yensegenuly
Allenatore Russia Vladimir Mukhanov
Stadio Aktobe Central Stadium
(13200 posti)
Sito web www.fcaktobe.kz/
Palmarès
Titoli nazionali 4 Kazakhstan Premier League
Trofei nazionali 1 Coppa del Kazakistan
3 Supercoppe del Kazakistan
Si invita a seguire il modello di voce

L'Aqtöbe Fwtbol Klwbı (kazako: Ақтөбе Футбол Клубы Aktobe Futbol Kluby) è una società calcistica kazaka con sede nella città di Aqtöbe. Milita nella massima serie del campionato kazako, che ha vinto quattro volte, e gioca le partite interne nello Stadio Centrale di Aqtöbe.

Cronologia del nome[modifica | modifica wikitesto]

  • 1967: Fondato con il nome di Aktyubinets
  • 1996: Rinominato Aktobemunai
  • 1997: Rinominato Aktobe
  • 2000: Rinominato Aktobe-Lento
  • 2005: Rinominato Aktobe

Rendimento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Club bus
2005, 2007, 2009, 2013
2008, 2010, 2014
2000

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Finalista: 2009, 2010

Partecipazioni alle coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Vinse il campionato kazako per la prima volta nel 2005, qualificandosi per il primo turno preliminare della UEFA Champions League 2006-2007, dove fu eliminato dai lettoni del FK Liepājas Metalurgs, che si imposero per 2-1 tra andata e ritorno.

Nella Coppa UEFA 2007-2008 l'Aktobe vinse per 1-0 contro il SV Mattersburg nell'andata del primo turno preliminare, ma fu sconfitto per 4-2 ed eliminato nella gara di ritorno in Austria.

Nel primo turno della UEFA Champions League 2008-2009 batté per 1-0 lo Sheriff Tiraspol in casa, ma perse in trasferta per 4-0 in Moldavia e fu eliminato.

Nella UEFA Champions League 2009-2010, dopo aver superato agevolmente il secondo turno preliminare, viene rocambolescamente eliminato dagli israeliani del Maccabi Haifa, subendo nella sfida di ritorno una rimonta dallo 0-3 al definitivo 4-3. Retrocesso in Europa League, viene eliminato dai tedeschi del Werder Brema.

Nella UEFA Champions League 2010-2011 l'Aktobe compie lo stesso percorso della stagione europea precedente: dopo aver eliminato l'Olimpi Rustavi, squadra georgiana, al secondo turno preliminare, viene eliminato dagli israeliani dell'Hapoel Tel Aviv al terzo turno preliminare e, retrocesso in UEFA Europa League, viene eliminato dall'AZ Alkmaar, compagine olandese.

L'anno successivo l'Aktobe parte dal secondo turno prelimianre dell'UEFA Europa League 2011-2012, dove elimina gli ungheresi del Kecskemét, ma viene eliminato dai russi dell'Alanija Vladikavkaz.

Nella UEFA Europa League 2012-2013 la squadra kazaka, partendo del primo turno preliminare, elimina i georgiani del Torpedo Kutaisi e i macedoni del Milsami Orhei, ma viene poi eliminata dai belgi del KRC Genk.

L'anno dopo l'Aktobe si presenta nuovamente al primo turno preliminare e nella UEFA Europa League 2013-2014 gioca in tutti e quattro turni preliminari, arrivando fino ai play-off: infatti, dopo aver eliminato gli armeni del Ganjasar, i norvegesi dell'Hødd e gli islandesi del Breiðablik, la squadra di Aktobe si arrende alla Dinamo Kiev, che sconfigge 3-2 i kazaki in Kazakistan e poi 5-1 in Ucraina.

La stagione seguente l'Aktobe, avendo vinto nel 2013 il campionato kazako, parte dal secondo turno preliminare dell'UEFA Champions League 2014-2015 sotto la guida di Vladimir Gazzaev (figlio di Valeri Gazzaev), dove affronta ed elimina un'altra squadra georgiana, la Dinamo Tbilisi e al terzo turno preliminare affronta la Steaua Bucarest.[1] Il ritorno in Romania finisce 2-1 per la Steaua Bucarest (gol di Kapadze per i kazaki) e così la squadra kazaka viene retrocessa agli spareggi di UEFA Europa League.[2] Ai play-off la formazione kazaka incontra i campioni di Polonia del Legia Varsavia, che nonostante che avessero vinto largamente nei confronti del Celtic (4-1 in casa e 2-0 in trasferta), sono stati retrocessi in Europa League perché i polacchi nella partita di ritorno hanno schierato in campo un giocatore squalificato,[3] Però i kazaki vengono eliminati grazie alla sconfitta per 1-0 in Kazakistan e in Polonia 2-0.

Nell'UEFA Europa League 2015-2016 l'Aktobe affronta il Kalju Nõmme, formazione estone, al primo turno preliminare e all'andata in Kazakistan l'Aktobe perde 1-0. Nella partita di ritorno la squadra kazaka non riesce a rimontare lo svantaggio della partita di andata e così la partita finisce 0-0: l'Aktobe esce così di scena al primo turno preliminare.[4]

Stagione Competizione Turno Avversario Risultato
2006-2007 UEFA Champions League 1º turno prel. Lettonia FK Liepājas Metalurgs 0-1, 1-1
2007-2008 Coppa UEFA 1º turno prel. Austria SV Mattersburg 1-0, 2-4
2008-2009 UEFA Champions League 1º turno prel. Moldavia FC Sheriff Tiraspol 1-0, 0-4
2009-2010 UEFA Champions League 2º turno prel. Islanda Fimleikafélag Hafnarfjörðar 4-0, 2-0
3º turno prel. Israele Maccabi Haifa 0-0, 3-4
2009-2010 UEFA Europa League Play-off Germania Werder Brema 3-6, 0-2
2010-2011 UEFA Champions League 2º turno prel. Georgia Olimpi Rustavi 2-0, 1-1
3º turno prel. Israele Hapoel Tel Aviv 1-0, 1-3
2010-2011 UEFA Europa League Play-off Paesi Bassi AZ Alkmaar 0-2, 2-1
2011-2012 UEFA Europa League 2º turno prel. Ungheria Kecskemét 1-1, 0-0
3º turno prel. Russia Alanija Vladikavkaz 1-1, 1-1(2-4 dcr)
2012-2013 UEFA Europa League 1º turno prel. Georgia Torpedo Kutaisi 1-1, 1-0
2º turno prel. Moldavia Milsami 2-4, 3-0
3º turno prel. Belgio Genk 1-2, 1-2
2013-2014 UEFA Europa League 1º turno prel. Armenia Ganjasar 2-1, 2-1
2º turno prel. Norvegia Hødd 0-1, 2-0
3º turno prel. Islanda Breiðablik 1-0, 0-1 (2-1 dcr)
Play-off Ucraina Dinamo Kiev 2-3, 1-5
2014-2015 UEFA Champions League 2º turno prel. Georgia Dinamo Tbilisi 1-0, 3-0
3º turno prel. Romania Steaua Bucarest 2-2, 1-2
2014-2015 UEFA Europa League play-off Polonia Legia Varsavia 0-1, 0-2
2015-2016 UEFA Europa League 1º turno prel. Estonia Kalju Nõmme 0-1, 0-0

Note: In grassetto le partite in casa

Rosa 2015-2016[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Kazakistan P Stas Pokatilov
2 Nigeria D Dele Adeleye
3 Kazakistan C Valeri Korobkin
4 Kazakistan D Evgeni Levin
5 Lituania C Artūras Žulpa
7 Kazakistan D Dmitri Miroshnichenko
8 Kazakistan D Viktor Dmitrenko
10 Kazakistan C Marat Khayrullin
11 Brasile A Danilo Neco
16 Kazakistan P Almat Bekbayev
17 Kazakistan C Askhat Tagybergen
N. Ruolo Giocatore
20 Romania C Ciprian Deac
23 Kazakistan D Yuri Logvinenko
33 Kazakistan A Rustam Sakhibov
34 Armenia C Marcos Pizzelli
35 Kazakistan P Stanislav Pavlov
55 Brasile D Anderson Santana
73 Kazakistan C Didar Zhalmukan
88 Kazakistan C Aleksandr Volf
91 Kazakistan A Sergey Khizhnichenko
95 Kazakistan A Abat Aimbetov
99 Brasile A Danilo
  • Allenatore = Russia Yuri Utkulbayev

Rosa 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 29 febbraio 2014.

N. Ruolo Giocatore
3 Kazakistan D Aleksei Muldarov
4 Kazakistan C Andrei Kharabara
5 Ucraina D Petr Badlo
7 Kazakistan D Dmitri Miroshnichenko
9 Armenia A Marcos Pizzelli
10 Russia C Marat Khairullin
11 Brasile A Danilo Neco
12 Trinidad e Tobago D Robert Primus
13 Kazakistan C Valeri Korobkin
17 Kazakistan C Askhat Tagibergen
N. Ruolo Giocatore
20 Kirghizistan D Emil Kenzhesariev
23 Kazakistan D Yuri Logvinenko
34 Kazakistan P Zhasur Narzikulov
35 Kazakistan P Stanislav Pavlov
50 Uzbekistan A Aleksandr Geynrikh
55 Kazakistan P Andrei Sidelnikov
80 Uzbekistan C Tibur Kapadze
Kazakistan C Pavel Shabalin
Bielorussia A Igor Zenkovich

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gazzaev sulle orme paterne, it.uefa.com., 30 luglio 2014. URL consultato il 5 agosto 2014.
  2. ^ (EN) Steaua too strong for Aktobe, uefa.com, 6 agosto 2014. URL consultato l'8 agosto 2014.
  3. ^ Champions, Legia Varsavia punito e il Celtic viene riammesso, sport.sky.it, 8 agosto 2014. URL consultato l'8 agosto 2014.
  4. ^ Kalju-Aktobe 0-0, it.uefa.com, 9 luglio 2015. URL consultato il 17 luglio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio