Fußball-Bundesliga 2019-2020 (Austria)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fußball-Bundesliga 2019-2020
Tipico Bundesliga 2019-2020
Competizione Fußball-Bundesliga (Austria)
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 108ª
Organizzatore Österreichische Fußball-Bundesliga
Date dal 26 luglio 2019
al maggio 2020
Luogo Austria Austria
Partecipanti 12
Sito web Bundesliga.at
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2018-2019

La Fußball-Bundesliga 2019-2020 (chiamata ufficialmente Tipico Bundesliga per motivi di sponsorizzazione) è la 108ª edizione del campionato di calcio austriaco. Il Salisburgo è la squadra campione in carica.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione precedente è stato retrocesso il Wacker Innsbruck, mentre dalla Erste Liga è stato promosso il Wattens, classificatosi al primo posto.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre si affrontano in un girone di andata e ritorno, per un totale di 22 giornate. Al termine, le squadre sono divise in due gruppi di sei, in base alla classifica. Tutte le squadre inizieranno il girone con la i punti totalizzati durante la stagione regolare. Ogni squadra incontra le altre del proprio gruppo, in partite di andata e ritorno, per un totale di altre 10 giornate.
La squadra campione è ammessa ai play-off della UEFA Champions League 2020-2021. La seconda classificata è ammessa al secondo turno di qualificazione della UEFA Champions League 2020-2021.
La vincitrice della ÖFB-Cup 2019-2020 è ammessa alla fase a gironi della UEFA Europa League 2020-2021. La terza classificata è ammessa al terzo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2020-2021.
Le squadre classificate al quinto, al settimo e all'ottavo posto partecipano alla gara play-off per l'assegnazione di un altro posto nel secondo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2020-2021.
L'ultima classificata retrocederà in Erste Liga.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Città Stadio Stagione precedente
Admira Wacker Mödling Mödling Bundesstadion Südstadt 10º posto
Altach Altach Cashpoint-Arena 9º posto
Austria Vienna Vienna Franz Horr Stadion 4º posto
Hartberg Hartberg Hartberg Stadion 11º posto
LASK Linz Pasching Waldstadion 2º posto
Mattersburg Mattersburg Pappelstadion 8º posto
Rapid Vienna Vienna Gerhard Hanappi 7º posto
Salisburgo Salisburgo Stadion Wals-Siezenheim Campione d'Austria
St. Pölten Sankt Pölten NV Arena 6º posto
Sturm Graz Graz Stadion Graz-Liebenau 5º posto
Wattens Wattens Alpenstadion 1º posto in Erste Liga
Wolfsberger Wolfsberg Lavanttal Arena 3º posto

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 8 dicembre 2019

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Salisburgo 43 17 13 4 0 64 16 +48
2. LASK Linz 41 17 13 2 2 34 13 +21
3. Wolfsberger 30 17 9 3 5 40 22 +18
4. Rapid Vienna 29 17 8 5 4 35 21 +14
5. Sturm Graz 27 17 8 3 6 30 20 +10
6. Hartberg 27 17 8 3 6 31 35 -4
7. Austria Vienna 20 17 5 5 7 27 30 -3
8. Altach 16 17 5 1 11 26 38 -12
9. St. Pölten 15 17 3 6 8 18 41 -23
10. Admira Wacker Mödling 14 17 3 5 9 17 35 -18
11. Wattens 12 17 3 3 11 19 44 -25
12. Mattersburg 11 17 3 2 12 20 46 -26

Legenda:

      Ammesse alla Poule scudetto
      Ammesse alla Poule retrocessione

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti generali
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Partite vinte in generale
  • Partite vinte in trasferta
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Sorteggio

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Adm Alt AVi Har LAS Mat RVi Sal SPö SGr Wat Wol
Admira Wacker Mödling –––– - 0-0 0-1 0-1 1-3 - 1-1 1-1 - 3-1 0-3
Altach 1-4 –––– - 3-3 0-1 0-2 0-3 - 6-0 1-2 3-2 2-1
Austria Vienna 1-1 2-0 –––– 5-0 0-3 2-1 1-3 - - 1-0 2-3 -
Hartberg 4-1 2-1 2-2 –––– 1-2 3-1 - - 3-2 1-0 - 0-2
LASK LInz 1-0 2-0 2-0 - –––– 7-2 0-4 2-2 - - 1-1 0-1
Mattersburg 1-2 - 1-5 2-1 - –––– 2-3 0-3 0-1 3-3 0-2 1-4
Rapid Vienna 5-0 2-1 2-2 3-3 1-2 - –––– 0-2 0-1 1-1 - 1-1
Salisburgo 5-0 6-0 4-1 7-2 - 4-1 3-2 –––– 2-2 - 5-1 5-2
St. Pölten - - 2-2 1-3 0-3 0-0 2-2 0-6 –––– 0-4 5-1 -
Sturm Graz 4-1 1-2 - 3-1 0-2 - 0-1 1-1 3-0 –––– 2-0 -
Wattens - 0-4 3-1 0-1 0-2 - 0-2 1-5 1-1 1-5 –––– -
Wolfsberger 2-2 5-2 3-0 - 1-3 5-0 - 0-3 4-0 0-1 2-2 ––––|

Poule scudetto[modifica | modifica wikitesto]

I punti conquistati nella stagione regolare vengono dimezzati e, in caso, arrotondati in eccesso.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Austria 1.
2.
3.
4.
Noatunloopsong (nuvola).svg 5.
6.

Legenda:
      Campione dell'Austria e ammessa alla UEFA Champions League 2020-2021
      Ammessa alla UEFA Champions League 2020-2021
      Ammessa alla UEFA Europa League 2020-2021
Noatunloopsong (nuvola).svg Ammessa allo spareggio Europa League

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

–––– - - - - -
- –––– - - - -
- - –––– - - -
- - - –––– - -
- - - - –––– -
- - - - - ––––

Poule retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

I punti conquistati nella stagione regolare vengono dimezzati e, in caso, arrotondati in eccesso.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
Noatunloopsong (nuvola).svg 7.
Noatunloopsong (nuvola).svg 8.
9.
10.
11.
1downarrow red.svg 12.

Legenda:

Noatunloopsong (nuvola).svg Ammessa allo spareggio Europa League
      Retrocessa in Erste Liga 2020-2021

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

–––– - - - - -
- –––– - - - -
- - –––– - - -
- - - –––– - -
- - - - –––– -
- - - - - ––––

Play-off per l'Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Gol Giocatore Squadra
12 Norvegia Erling Braut Håland Salisburgo
11 Israele Shon Weissman Wolfsberger
10 Austria Christoph Monschein Austria Vienna
9 Zambia Patson Daka St. Pölten
8 Grecia Taxiarchīs Fountas Austria Vienna
8 Austria Dario Tadic Hartberg
7 Turchia Sinan Bakış Admira
7 Austria Andreas Gruber Mattersburg
6 Slovenia Zlatko Dedič Wattens
6 Mali Sekou Koita Salisburgo
6 Costa d'Avorio Anderson Niangbo Wolfsberger
5 Germania Mergim Berisha Altach
5 Corea del Sud Hwang Hee-chan Salisburgo
5 Albania Bekim Balaj Sturm Graz

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]