Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Şaxter Fwtbol Klwbı

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Şaxter Fwtbol Klwbı
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali
Dati societari
Città Qaraǧandy
Nazione Kazakistan Kazakistan
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Kazakhstan.svg FSK
Campionato Qazаqstan Prem'er Ligasy
Fondazione 1958
Presidente Kazakistan Sergei Yegorov
Allenatore Lituania Saulius Širmelis
Stadio Shakhtyor Stadium
(19.000 posti)
Sito web www.shahter.kz
Palmarès
Titoli nazionali 2 Qazаqstan Prem'er Ligasy
Trofei nazionali 1 Qazaqstan Kubogy
2 Qazaqstan Superkubogy
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Şaxter Fwtbol Klwbı (in kazako Шахтер Футбол Клубы), conosciuto anche come Shakhter Karagandy, è una società calcistica kazaka con sede nella città di Qaraǧandy. Milita nella massima serie del campionato di calcio kazako.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

È membro fondatore della Premier League kazaka; partecipa dal 1992 alla massima serie, tuttavia i suoi migliori piazzamenti da quell'anno a questa parte sono due terzi posti, ottenuti nel 1995 e nel 2007. Nel periodo sovietico si segnala la vittoria del campionato di seconda divisione nel 1962.

Nel settembre 2008, Şaxter e FC Vostok sono state coinvolte in un caso di combine. Lo Şaxter venne condannato ad una penalizzazione di 9 punti mentre il Vostok fu immediatamente espulso dal campionato e tutti i suoi incontri rimanenti furono tramutati in sconfitte a tavolino per 3-0.[1]

Le prime partecipazioni alle coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

Ha partecipato a 5 edizioni delle coppe europee. Vince nel 2011 e nel 2012 i suoi primi due titoli nazionali. Nell'UEFA Champions League 2012-2013 la squadra viene eliminata nel secondo turno preliminare dallo Slovan Liberec con un risultato totale di 2-1.

Stagione 2013: la prima partecipazione a una fase a gironi di una competizione europea[modifica | modifica wikitesto]

Nell'UEFA Champions League 2013-2014 lo Şaxter affronta il BATE Borisov: all'andata in Bielorussia vince 1-0 con gol dell'attaccante kazako Khizhnichenko.[2] Il 23 luglio 2013 nella gara di ritorno in Kazakistan la squadra vince 1-0 (gol del bielorusso Zyankovich) e così si qualifica per il terzo turno preliminare dove la squadra dello Şaxter affronta il KS Skënderbeu, la compagine albanese vincitrice della Kategoria Superiore 2012-2013.[3] All'andata la squadra kazaka vince per 3-0 con i gol di Djidic, Murtazaev e Khizhnichenko. Nella partita di ritorno disputatasi in Albania una settimana dopo, i kazaki perdono 3-2 (gol di Khizhnichenko e Bayzhanov per i kazaki, reti di Tomić e Shkembi per gli albanesi) ma si qualificano tuttavia al play-off di UEFA Champions League[4]. Tale risultato determina un passaggio storico nel calcio kazako, perché comunque vada a finire la partita di play off lo Şaxter sarà la prima squadra del Kazakistan inserita nella fase a gironi di una competizione UEFA per club. Ai play-off lo Shakhter affronta il Celtic vincendo incredibilmente 2-0 nel turno d'andata giocato in Kazakistan in virtù delle reti di Finonchenko e Khizhnichenko.[5] La partita di ritorno a Glasgow vede la vittoria per 3-0 della compagine scozzese, così la squadra kazaka entra in Europa League.

Nella fase a gironi incontra AZ Alkmaar, PAOK e Maccabi Haifa. Il 19 settembre 2013 lo Shakhter Karagandy perde 2-1 in casa del PAOK, nonostante i kazaki siano passati in vantaggio con Roger Cañas su rigore.[6] Il 3 ottobre 2013 arriva il primo punto europeo grazie al pareggio in casa per 2-2 contro il Maccabi Haifa.[7] Il 24 ottobre ottiene il secondo pareggio consecutivo europeo (in casa) contro l'AZ Alkmaar con il risultato di 1-1.[8] Il 7 novembre lo Shakhter Karagandy perde 1-0 in casa dell'AZ Alkmaar. Il 28 novembre la squadra kazaka subisce in Europa League un 2-0 in casa con il Paok Salonicco, permettendo così alla squadra greca di qualificarsi ai sedicesimi.[9] Il 12 dicembre 2013 i kazaki perdono 2-1 in casa del Maccabi Haifa (gol di Roger Cañas per lo Shakhter), terminando ultimo nel girone L con due punti.[10]

Il 10 novembre 2013 però la squadra kazaka si aggiudica la Qazaqstan Superkubogy vincendo 1-0 (gol di Sergei Khizhnichenko) contro il Taraz, e garantendosi così un'altra partecipazione ad una competizione europea.[11]

Stagione 2014[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2014 inizia con la sconfitta nella Qazaqstan Superkubogy contro l'Aktobe per 1-0.[12] Partecipa all'UEFA Europa League 2014-2015 partendo dal primo turno preliminare. Qui affronta lo Shirak, squadra armena.[13] L'andata in Armenia finisce 2-1 per i kazaki, compiendo ben 2500 km.[14] Il ritorno invece finisce con una larga vittoria della squadra kazaka (4-0, risultato totale 6-1 per i kazaki) e con la qualificazione al secondo turno preliminare contro i lituani dell'Atlantas.[15] L'andata in Lituania finisce con un pareggio senza reti, mentre nella partita di ritorno lo Shakhter Karagandy vince 3-0 (risultato totale 3-0 per i kazaki) e così può accedere al terzo turno preliminare, dove affronta la formazione croata dell'Hajduk Spalato.[16] All'andata in Kazakistan i padroni di casa vincono 4-2[17], ma al ritorno in Croazia la squadra kazaka viene sconfitta per 3-0 e così lo Shakhter Karagandy esce dalle competizioni europee con un passivo di 5-4.[18]

A fine stagione lo Shakhter Karagandy arriva ultimo (6º posto) nella poule scudetto.

Şaxter Fwtbol Klwbı nelle Coppe europee[modifica | modifica wikitesto]

In grassetto le gare casalinghe.

Stagione Competizione Turno Nazione Avversario Andata Ritorno Totale
2006 Coppa Intertoto 1º turno Bielorussia Bielorussia FC MTZ-RIPO 1-5 3-1 4-6
2008-09 Coppa UEFA 1º preliminare Ungheria Ungheria Debrecen 1-1 0-1 1-2
2010-2011 Europa League 1º preliminare Polonia Polonia Ruch Chorzów 1-2 0-1 1-3
2011-2012 Europa League 1º preliminare Slovenia Slovenia Koper 1-1 2-1 3-2
2011-2012 Europa League 2º preliminare Irlanda Irlanda St Patrick's 2-1 0-2 2-3
2012-2013 Champions League 2º preliminare Rep. Ceca Rep. Ceca Slovan Liberec 0-1 1-1 1-2
2013-2014 Champions League 2º preliminare Bielorussia Bielorussia BATE Borisov 1-0 1-0 2-0
2013-2014 Champions League 3º preliminare Albania Albania KS Skënderbeu 3-0 2-3 5-3
2013-2014 Champions League Play-off Scozia Scozia Celtic 2-0 0-3 2-3
2013-2014 Europa League Fase a gironi Paesi Bassi Paesi Bassi AZ Alkmaar 1-1 0-1
Fase a gironi Grecia Grecia PAOK Salonicco 1-2 0-2
Fase a gironi Israele Israele Maccabi Haifa 2-2 1-2
2014-2015 Europa League 1° preliminare Armenia Armenia Shirak 2-1 4-0 6-1
2014-2015 Europa League 2° preliminare Lituania Lituania Atlantas 0-0 3-0 3-0
2014-2015 Europa League 3° preliminare Croazia Croazia Hajduk Spalato 4-2 0-3 4-5

Rosa 2016[modifica | modifica wikitesto]

[19]

N. Ruolo Giocatore
1 Kazakistan P Igor Shatskiy
5 Brasile C Pedro Sass
6 Kazakistan C Andrey Karpovich
7 Paesi Bassi C Desley Ubbink
8 Kazakistan C Oralkhan Omirtayev
11 Kazakistan C Vladislav Vasiljev
13 Kazakistan P Aleksandr Zarutskiy
14 Kazakistan A Andrei Finonchenko
15 Kazakistan C Aybar Nurybekov
16 Kazakistan C Sergey Vetrov
19 Kazakistan D Evgeni Tarasov
21 Kazakistan C Grigori Dubkov
22 Kazakistan D Mikhail Gabyshev
N. Ruolo Giocatore
23 Kazakistan C Evgeni Kostrub
33 Kazakistan P Vyacheslav Kotlyar
35 Kazakistan P Aleksandr Mokin
44 Kazakistan C Kuanysh Ermekov
70 Bulgaria D Plamen Dimov
77 Finlandia C Moshtagh Yaghoubi
84 Kazakistan D Aleksandr Kirov
Kazakistan D Evgeni Azamatov
Finlandia C Erfan Zeneli
Armenia D Robert Arzumanyan
Kazakistan C Maksat Bayzhanov
Kazakistan D Evgeni Goryachi
Costa d'Avorio D Didier Boris Kadio

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La zona di Qaraǧandy è ricca di miniere e ai giocatori nuovi viene fatto fare un tour negli ambienti sotterranei per farli ambientare meglio nella zona.[20]

Prima della partita d'andata dei playoff contro il Celtic Glasgow, come tradizione, è stata sacrificata una pecora e, sorprendentemente, la partita è andata a favore dei Kazaki. Però l'UEFA ha minacciato di sanzionare la squadra se continuerà a sacrificare animali.[21]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vostok escluso dal campionato kazako, uefa.com, 2 ottobre 2008. URL consultato il 30 agosto 2013.
  2. ^ Lo Shakhter guida la carica delle piccole, uefa.com, 19 luglio 2013. URL consultato il 23 luglio 2013.
  3. ^ Tabellone terzo turno di qualificazione, uefa.com, 25 luglio 2013. URL consultato il 25 luglio 2013.
  4. ^ Shakhter paura e spareggi, uefa.com, 6 agosto 2013. URL consultato il 7 agosto 2013.
  5. ^ PSV-Milan illumina il quadro degli spareggi, uefa.com, 9 agosto 2013. URL consultato il 9 agosto 2013.
  6. ^ Colpi esterni di Trabzonspor e Dnipro. Imprese Swansea e Rubin, che tonfo il Psv, gazzetta.it, 19 settembre 2013. URL consultato il 20 settembre 2013.
  7. ^ Europa League, Anzhi travolto dal Tottenham. In Russia ok anche il Valencia, gazzetta.it, 3 ottobre 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013.
  8. ^ (NL) Gelijkspel in Kazachstan, az.nl, 24 ottobre 2013. URL consultato il 24 ottobre 2013.
  9. ^ PAOK successo e qualificazione, uefa.com, 28 novembre 2013. URL consultato il 28 novembre 2013.
  10. ^ (KK) Фоторепортаж с матча Лиги Европы «Маккаби» — «Шахтер, shahter.kz, 13 dicembre 2013. URL consultato il 13 dicembre 2013.
  11. ^ Coppa kazaka allo Shakhter, uefa.com, 11 novembre 2013. URL consultato l'11 novembre.
  12. ^ L'Aktobe conquista la Supercoppa kazaka, uefa.com, 9 marzo 2014. URL consultato il 20 marzo 2014.
  13. ^ Percorso tracciato per esordienti e ex campione, uefa.com, 23 giugno 2014 \accesso=23 giugno 2014.
  14. ^ Lunghi viaggi portano successi, uefa.com, 3 luglio 2014. URL consultato il 5 luglio 2014.
  15. ^ Il tabellone del secondo turno preliminare, uefa.com, 10 luglio 2014. URL consultato l'11 luglio 2014.
  16. ^ Il tabellone del terzo turno preliminare, it.uefa.com, 24 luglio 2014. URL consultato il 25 luglio 2014.
  17. ^ Toro, Lione e La Real a gonfie vele, it.uefa.com, 31 luglio 2014. URL consultato il 1 agosto 2014.
  18. ^ Festa grande per Petrolul e Hajduk, it.uefa.com, 7 agosto 2014. URL consultato l'8 agosto 2014.
  19. ^ (EN) Command, shahter.kz. URL consultato il 3 luglio 2014.
  20. ^ Lo Shakhter è pronto a scavare a fondo contro il BATE, uefa.com, 22 luglio 2013. URL consultato il 9 agosto 2013.
  21. ^ (EN) Kazakh club Shakhter gets a warning over sheep slaughter ritual at Champions League matches, nationalpost.com, 28 agosto 2013. URL consultato il 17 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(KK) Sito ufficiale

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio