Superligaen 2018-2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Superligaen 2018-19
Logo della competizione
Competizione Superligaen
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 106ª
Organizzatore DBU
Date dal 13 luglio 2018
al 25 maggio 2019
Luogo Danimarca Danimarca
Partecipanti 14
Formula girone unico
Risultati
Vincitore ancora non iniziata
Statistiche
Miglior marcatore Senegal Dame N'Doye (10)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2017-2018 2019-2020 Right arrow.svg

La Superligaen 2018-19 è la 106ª edizione della Superligaen, la massima serie del calcio danese, e si disputa tra il 13 luglio 2018 e il 25 maggio 2019.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Novità[modifica | modifica wikitesto]

Al termine della scorsa edizione, il Silkeborg, il Lyngby e l'Helsingør sono state retrocesse in 1.Division, mentre sono state promosse dalla 1.Division il Vejle, il Vendsyssel e l'Esbjerg.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula è la stessa dell'edizione precedente.

Le 14 squadre partecipanti si affrontano in gironi di andata-ritorno e i successivi play-off e play-out. Il campionato danese si divide sostanzialmente in 2 fasi: la prima fase, in cui ogni squadra gioca 26 partite (sono 14 squadre e ognuna gioca andata e ritorno) e la seconda fase, divisa a sua volta in play-off e in play-out. Al termine della stagione solo la squadra campione si qualificherà per il secondo turno preliminare della UEFA Champions League 2019-2020. Le squadre classificate al secondo e al terzo posto si qualificheranno rispettivamente per il secondo e per il primo turno di qualificazione della UEFA Europa League 2019-2020. Dopo i play-off e i Play-out si saprà la terza squadra che approderà in UEFA Europa League 2019-2020 e quelle retrocesse in 1. Division 2019-2020.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Stagione precedente
Aalborg dettagli Aalborg Aalborg Portland Park 5º posto in Superligaen
Aarhus dettagli Aarhus Atletion 10º posto in Superligaen
Brøndby dettagli Brøndby Brøndby Station Campione di Danimarca
Copenaghen dettagli Copenaghen Parken Stadium 4º posto in Superligaen
Hobro dettagli Hobro DS Arena 7º posto in Superligaen
Horsens dettagli Horsens CASA Arena Horsens 6º posto in Superligaen
Esbjerg dettagli Esbjerg Blue Water Arena 2º posto in 1.Division
Midtjylland dettagli Herning MCH Arena 2º posto in Superligaen
Nordsjælland dettagli Farum Farum Park 3º posto in Superligaen
Odense dettagli Odense Stadio Fionia Park 9º posto in Superligaen
Randers dettagli Randers Stadio Essex Park Randers 13º posto in Superligaen
SønderjyskE dettagli Haderslev Sydbank Park 8º posto in Superligaen
Vejle dettagli Vejle Vejle Stadion 1º posto in 1.Division
Vendsyssel dettagli Hjørring Hjørring Stadion 3º posto in 1.Division

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine della stagione, il 21 maggio 2018, l'ex allenatore dell'Odense Kent Nielsen, è stato sostituito il 29 maggio 2018 da Jakob Michelsen. Il 16 giugno 2018 invece l'allenatore del Randers Rasmus Bertelsen si è dimesso, e ha preso il suo posto l'allenatore dell'Hobro Thomas Thomasberg, che è stato sostituito a sua volta da Allan Kuhn.

Allenatori e primatisti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Allenatore Giocatore più presente Cannoniere
Aalborg Danimarca Morten Wieghorst nessuno nessuno
Aarhus Danimarca David Nielsen nessuno nessuno
Brøndby Germania Alexander Zorniger nessuno nessuno
Copenaghen Norvegia Ståle Solbakken nessuno nessuno
Hobro Danimarca Allan Kuhn nessuno nessuno
Horsens Danimarca Bo Henriksen nessuno nessuno
Esbjerg Paesi Bassi John Lammers nessuno nessuno
Midtjylland Danimarca Jess Thorup nessuno nessuno
Nordsjælland Danimarca Kasper Hjulmand nessuno nessuno
Odense Danimarca Jakob Michelsen nessuno nessuno
Randers Danimarca Thomas Thomasberg nessuno nessuno
SønderjyskE Danimarca Claus Nørgaard nessuno nessuno
Vejle Italia Adolfo Sormani nessuno nessuno
Vendsyssel Danimarca Jens Berthel Askou nessuno nessuno

Prima Fase[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La prima fase della Superligaen è molto simile alla nostra serie A: ogni squadra affronta le altre 13 in casa e in trasferta, per un totale di 26 partite giocate da ogni squadra e 364 partite giocate in questa prima fase. Le prime 6 squadre in classifica avanzano alla seconda fase, nei play-off, mentre quelle rimaste avanzano sempre nella seconda fase, ma dalla parte dei play-out.

I play-out si dividono in altri 2 gironcini, il girone A e il girone B.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Midtjylland 35 16 10 5 1 41 15 +26
2. Copenaghen 35 16 11 2 3 35 16 +19
3. Esbjerg 25 16 7 4 5 21 18 +3
4. Odense 21 16 5 6 5 20 17 +3
5. SønderjyskE 21 16 5 6 5 22 20 +2
6. Brøndby 21 16 6 3 7 25 24 +1
7. Aalborg 21 16 5 6 5 18 18 0
8. Horsens 21 16 5 6 5 18 25 -7
9. Randers 19 16 4 7 5 18 24 -6
10. Nordsjælland 18 16 4 6 6 24 22 +2
11. Aarhus 18 16 3 9 4 18 21 -3
12. Vendsyssel 15 16 4 3 9 16 26 -10
13. Vejle 15 16 3 6 7 14 26 -12
14. Hobro 15 16 4 3 9 16 34 -18

Legenda:

      ammesse ai play-off campione di Danimarca
      Ammesse al girone A dei play-out
      Ammesse al girone B dei play-out

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

  Aal Aar Bro Cop Hob Hor Esb Mid Nor Ode Ran Son Vej Ven
Aalborg –––– - 1-3 1-1 - - 0-1 2-1 1-0 0-1 - - 1-1 0-1
Aarhus 2-2 –––– 3-2 - - - - - 1-1 - 0-2 1-0 - 1-1
Brøndby - 2-0 –––– 0-1 - 1-2 - 2-2 2-0 1-1 - 2-4 1-1 -
Copenaghen 4-0 4-2 3-1 –––– - 1-2 - - 2-1 - 4-0 3-2 - -
Hobro 0-5 0-2 1-2 0-3 –––– - - - 3-2 3-2 - - 1-0 1-0
Horsens - 3-2 - - 2-2 –––– 1-2 - 3-3 - 1-1 1-1 1-1 -
Esbjerg - 0-0 - 0-2 2-0 - –––– 2-2 - 2-0 3-3 1-0 - 2-3
Midtjylland - 1-1 3-2 3-1 5-2 - 3-1 –––– - - 3-0 - 5-0 3-0
Nordsjælland 1-1 - - - - 0-1 1-1 1-4 –––– - 4-1 4-1 - 3-0
Odense - 2-2 - 0-1 1-0 4-0 2-1 - 0-0 –––– - 2-2 - -
Randers 2-2 0-0 0-2 - - - 0-2 - 1-1 1-0 –––– 1-1 - -
SønderjyskE 0-1 - - - 1-1 2-0 - 0-0 - 0-0 - –––– 3-0 -
Vejle - 1-1 - 1-3 3-1 3-1 1-0 1-3 - 0-2 1-1 - –––– -
Vendsyssel 1-0 - 1-2 2-1 1-1 0-1 - - - 3-2 - 2-3 1-1 ––––

Seconda Fase[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Si qualificano a questa fase le sei migliori classificate della prima fase, e da qui si decreterà il campione di Danimarca, chi si qualifica al secondo turno preliminare di Champions League 2019-2020, al primo turno di qualificazione dell'Europa League 2019-2020 e chi disputerà la finale dello spareggio per l'Europa League 2019-2020.

I punti sono conteggiati come una continuazione della prima fase: ogni squadra affronta le altre 5 in casa e in trasferta, ma i punti sono gli stessi che le squadre avevano nella prima fase.


Play-Out girone A[modifica | modifica wikitesto]

Si qualificano a questo turno le squadre classificate alla settima, decima,undicesima e quattordicesima piazza nella prima fase. Le ultime due classificate disputeranno le semifinali dei play-out per non retrocedere in 1. Division 2019-2020


Play-Out Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Si qualificano a questo turno le squadre classificate alla ottava, nona,dodicesima e tredicesima piazza nella prima fase. Le ultime due classificate disputeranno le semifinali dei play-out per non retrocedere in 1. Division 2019-2020.


Terza Fase[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazione per L'Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Le qualificazioni per l'Europa League si strutturano ad eliminazione diretta con Quarti, Semifinali e finale. Sono ammesse ai quarti le prime 2 squadre di ognuno dei 2 gironcini dei play-out, che si sfidano in incontri di andata e ritorno. Le vincenti sono ammesse alla semifinale, e la vincente della semifinale (sempre con andata e ritorno) sfida in una finale di sola andata la quarta classificata nel girone play-off.

Finali Play-out[modifica | modifica wikitesto]

La struttura della fase finale dei play-out è abbastanza complessa: ci sono innanzitutto i quarti di finale, a cui sono ammesse le ultime due di ciascuno dei due gironcini dei play-out in cui le squadre si sfidano in incontri di andata e ritorno. I perdenti dei quarti di finale sono ammessi a delle semifinali parallele, in cui le 2 squadre si sfidano sempre 2 volte ma la perdente è retrocessa.

Intanto le vincenti dei quarti di finale sono ammesse alle semifinali, in cui si sfidano sempre 2 volte. La vincente delle semifnali è salva, la perdente è ammessa alla finale. Intanto la vincente della semifinale parallele sfida in andata-ritorno la 2^ nella 1. Division, chi vince va in Superligaen 2019-20, chi perde va in 1.Division 2019-20. Infine si arriva all'altra finale (che è sempre in andata-ritorno), quella tra la perdente delle semifinali "normali" e la 3^ nella 1.Division, in cui la perdente va in 1. Division e la vincente va in Superligaen. Il campionato danese, a differenza di quello italiano, non è regolare in fatto di promozioni/retrocessioni: infatti può essere che vengano retrocesse da 1 a 3 squadre o che vengano promosse da 1 a 3 squadre.


Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]