Coppa Fawcus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Fawcus
Fawcolor.jpg
SportFootball pictogram.svg Calcio
Fondazione1901
Soppressione1904
Assegnato aSquadra vincitrice del Campionato italiano di football di Prima Categoria
Dedicato aGeorge Fawcus
Ultimo vincitoreGenoa
Maggiori vittorieGenoa (3)

La Coppa Fawcus fu il trofeo assegnato alla squadra campione d'Italia di calcio tra il 1901 e il 1904.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il trofeo definitivamente nelle mani del Genoa nel 1904

La coppa fu donata alla Federcalcio dal presidente del Genoa, George Fawcus. Secondo il regolamento, la squadra vincitrice del torneo guadagnava il diritto di trattenere il trofeo fino alla disputa della finale successiva; tuttavia era stabilito che qualora una società se la fosse aggiudicata per tre annate consecutive o cinque complessive, l'avrebbe vinta a titolo definitivo.[1]

La prima squadra ad aggiudicarsi la coppa fu il Milan, campione d'Italia nel 1901. I rossoneri dovettero tuttavia restituirla ai rossoblu genovesi l'anno successivo, quando vennero sconfitti in finale. Ottenuto il trofeo, il Grifone non lo lasciò più dato che, vincendo anche i due successivi campionati, come da regolamento ricevette la coppa in definitiva proprietà, mentre venne introdotto un nuovo riconoscimento, la Coppa Spensley.

La coppa è custodita dal museo della storia del Genoa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La regola è identica a quella ancor oggi in vigore in Coppa dei Campioni.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio