Enrique Vidallé

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enrique Vidallé
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 187 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1988
Carriera
Giovanili
196?-1972 Boca Juniors
Squadre di club1
1972-1975 Boca Juniors 37 (-44)
1975-1977 Palestino 36 (-?)
1977-1980 Gimnasia (LP) 68 (-79)
1981-1982 Estudiantes (LP) 46 (-?)
1982-1983 Huracán 76 (-?)
1984-1988 Argentinos Juniors 102 (-?)
Nazionale
1971 Argentina Argentina olimpica 7 (-?)
1979 Argentina Argentina 6 (-12)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Enrique Bernardo Vidallé (Buenos Aires, 7 maggio 1952) è un ex calciatore argentino, di ruolo portiere.

È il padre dell'ex attaccante Jonathan Vidallé.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come portiere; il suo stile prevedeva il frequente ricorso a parate in tuffo.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Vidallé entrò nel settore giovanile del Boca Juniors, dove fece tutta la trafila sino alla prima squadra, in cui debuttò giocando 4 gare nel Metropolitano 1972; sostituì Antonio Roma, secondo portiere, che a sua volta rimpiazzava Rubén Omar Sánchez.[2] Nel Metropolitano 1973 ebbe nuovamente l'occasione di disputare degli incontri con i titolari, assommando 10 presenze: con il ritiro di Roma e con Sánchez in Nazionale, Vidallé ebbe la possibilità di giocare titolare.[2] Tornato riserva, rimase in panchina per tutto il 1974. Nel 1975 Sánchez fu ceduto in Messico, e Vidallé divenne la prima scelta: disputò il Metropolitano, ma all'inizio del Nacional la dirigenza boquense decise di acquistare Carlos Biasutto e, con l'ulteriore arrivo di Hugo Gatti, Vidallé perse definitivamente il posto e venne venduto al Palestino, in Cile.[2] Nella massima serie di tale paese Vidallé disputò tre stagioni: fece ritorno in patria nel 1977, firmando un contratto per il Gimnasia La Plata. Con la squadra bianco-blu fece il suo esordio giocando 6 partite nel Nacional 1977; divenne stabilmente titolare, scendendo in campo per altre 62 volte nel corso di 4 tornei. Nel 1981 fu acquistato dall'Estudiantes, dove pure fu il primo portiere. Dopo 46 gare con l'altra compagine platense, tornò a Buenos Aires, accordandosi con l'Huracán. Giocò nel corso del Metropolitano 1982 e di entrambe le fasi del campionato 1983. Nel 1984 divenne l'estremo difensore dell'Argentinos Juniors: con la nuova squadra vinse due titoli consecutivi (Metropolitano 1984 e Nacional 1985). Qualificatosi per la Coppa Libertadores 1985, Vidallé presenziò con regolarità anche durante questo torneo, conquistando la vittoria finale: la gara con l'América de Cali terminò 1-1 e si dovettero disputare i tiri di rigore, e il portiere parò il tiro decisivo ad Antony de Ávila. Si ritirò poi nel 1988, dopo aver disputato tutta la stagione 1987-1988 come riserva.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Vidallé fu incluso nella lista della Nazionale per i Giochi Panamericani del 1971.[3] Il 18 luglio 1979 debuttò con la selezione maggiore.[4] Convocato per la Copa América 1979, giocò da titolare tutte le partite dell'Argentina nella manifestazione.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Huracán: Metropolitano 1982
Argentinos Juniors: Metropolitano 1984, Nacional 1985

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Argentinos Juniors: 1985
Argentinos Juniors: 1985

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1971

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Vidallé, Enrique Bernardo, historiadeboca.com.ar. URL consultato il 15 aprile 2011.
  2. ^ a b c (ES) Enrique Vidallé, informexeneize.com.ar. URL consultato il 15 aprile 2011.
  3. ^ (EN) Data on Argentina in Panamerican Games, RSSSF. URL consultato il 15 aprile 2011.
  4. ^ (PT) Enrique Bernardo Vidallé(Enrique Vidallé), playerhistory.com. URL consultato il 15 aprile 2011.
  5. ^ (EN) Copa América 1979, RSSSF. URL consultato il 15 aprile 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Julio Macías, Quién es quién en la Selección Argentina. Diccionario sobre los futbolistas internacionales (1902-2010), Buenos Aires, Corregidor, 2011, p. 743, ISBN 978-950-05-1932-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]