Julio César Falcioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Julio César Falcioni
Falcioni 1986.jpg
Falcioni nel 1986 all'América de Cali
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 183 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Squadra Banfield
Carriera
Squadre di club1
1976-1980 Vélez Sarsfield 229 (-?)
1981-1989 América de Cali 376 (-?; 5)
1990 Gimnasia (LP) 19 (-20)
1991 Once Philips 4 (-6)
1991 Grêmio 20 (-?)
Nazionale
1989 Argentina Argentina 1 (-1)
Carriera da allenatore
1997-2000 Vélez Sarsfield
2002-2003 Olimpo
2003-2005 Banfield
2005-2006 Independiente
2006-2007 Colón
2007 Gimnasia (LP)
2009-2010 Banfield
2011-2012 Boca Juniors
2013-2014 All Boys
2014 Univ. Católica
2015 Quilmes
2016- Banfield
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 21 marzo 2016

Julio César Falcioni (Buenos Aires, 20 luglio 1956) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo portiere, attuale tecnico del Banfield.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Velez Sarsfield, debutta in campionato nel 1976. Dopo 229 presenze nel 1980 si trasferisce in Colombia all'America de Cali. Dopo aver collezionato 376 presenze, nel 1989 torna in patria per giocare nelle file del Gimnasia La Plata. Nel 1991 torna in Colombia al Once Caldas. Nello stesso anno torna in Argentina per finire la carriera nel Velez Sarsfield, con il quale aveva debuttato 15 anni prima.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale Argentina disputa 1 partita e viene convocato per la Copa América 1989, dove però non gioca neanche un incontro, chiuso da Islas e Pumpido.[1]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera da allenatore nel Velez nel 1997, restandovi fino al 2000. Nel 2002-2003 allena l'Olimpo di Bahia Blanca. Dal 2003 al 2005 è al Banfield con il quale arriva terzo nel campionato 2003-2004. Nel 2004-2005 ottiene un 9° e un 2º posto in campionato e arriva ai quarti di finale nella Coppa Libertadores. Nel 2005-2006 ottiene un 4° e un 12° piazzamento in campionato con l'Independiente. Nel 2006-2007 arriva 17º e 7º con il Colon. Nel 2007 passa al Gimnasia La Plata con il quale si piazza al 18º posto nell'Apertura. Nel 2009 torna al Banfield e vince l'Apertura. Nel 2010 ha ottenuto un 5° e un 15º posto in campionato e arriva agli ottavi di finale nella Coppa Libertadores 2010. Il 22 dicembre 2010 viene ingaggiato dal Boca Juniors in sostituzione a Roberto Pompei ottenendo un discreto 7º posto nel Clausura Néstor Kirchner. La sua seconda stagione è roboante con la vittoria finale dell'Apertura con una partita d'anticipo, il 4 dicembre grazie alla vittoria per 3-0 contro il Banfield. I punti del Boca in campionato sono 43 punti divisi in 12 vittorie, 7 pareggi e nessuna sconfitta. Il 21 dicembre prolunga di un anno il suo contratto col club.[2]. A luglio del 2013 torna ad allenare accettando la proposta dell'All Boys.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
América: 1982, 1983, 1984, 1985, 1986

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Banfield: Apertura 2009
Boca Juniors: Apertura 2011
Boca Juniors: 2011-2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Copa América 1989, RSSSF. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  2. ^ Argentina: Falcioni prolunga con Boca corriere.it, 21 dicembre 2011

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Julio Macías, Quién es quién en la Selección Argentina. Diccionario sobre los futbolistas internacionales (1902-2010), Buenos Aires, Corregidor, 2011, p. 259, ISBN 978-950-05-1932-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]